Luca Annunziata

USA, ignoti craccano i lab nucleari

Cracker a prova di bomba o bombe a prove di cracker? I lab militari USA sotto attacco. Basta una email e saltano le protezioni

Roma - Oak Ridge e Los Alamos, due dei laboratori governativi statunitensi dove si studiano tra l'altro tecnologie nucleari, sono stati vittima di un attacco informatico. Nel primo caso, sarebbero spariti gli archivi dei visitatori del centro dal 1990 al 2004: un problema risibile, se non fosse che in quei file c'erano le generalità e i numeri di previdenza sociale del gotha della ricerca scientifica made in USA.

Sulle pagine di PC World, un portavoce del Oak Ridge National Laboratory definisce quanto accaduto un "sofisticato cyber attacco" ai danni del suo istituto. La realtà, purtroppo, è molto meno sofisticata: la penetrazione nei sistemi sarebbe avvenuta grazie alla più classica delle azioni di social engineering, con centinaia di email inviate agli indirizzi del dominio del laboratorio, almeno una delle quali aperta da qualche impiegato disattento.

Grazie all'inoculazione di un trojan, gli attaccanti hanno potuto ottenere indisturbati le informazioni desiderate: al momento le autorità restringono il campo al registro visitatori, ma la mancanza di informazioni più precise lascia aperto il sospetto che possa essere accaduto anche di peggio.
Nel caso di Los Alamos, poi, non sono stati divulgati particolari, il che non può che alimentare ogni genere di dubbio o illazione sulla gravità dell'aggressione subita. I due fatti, secondo quanto risulta, sarebbero collegati: le autorità non hanno voluto tuttavia fornire commenti, nonostante questo secondo attacco sarebbe stato messo in atto alcuni giorni dopo quello di Oak Ridge, quando Los Alamos era stato già avvisato di quanto stava capitando nell'altro national lab.

Più in generale, sembrerebbe che tutte le reti dei laboratori di ricerca federali siano state prese di mira: non è chiaro da chi, anche se i bene informati puntano già il dito contro la Cina, il luogo da dove avrebbe avuto origine l'attacco. Una circostanza che suona stranamente familiare.

Luca Annunziata
23 Commenti alla Notizia USA, ignoti craccano i lab nucleari
Ordina
  • L'Iran è una teocrazia in mano a pericolosi fanatici. Se potessero avrebbero già distrutto Israele. Ringrazio gli americani che almeno provano a proteggere l'Europa
    non+autenticato
  • l'europa ci ha provato a conquistare israele ma siamo stati cacciati a calci nel sedere!!!! gli arabi sono sempre stati avanti rispetto agli occidentali le migliori scoperte le dobbiamo a loro la nostra cultura la dobbiamo a loro! noi siamo solo capaci di fare le guerre per il petrolio!siamo proprio dei buffoni abbiamo schiavizzato il mondo per secoli e ora ci lamentiamo se in questi paesi, che sono stati da noi schiavizzati colonizzati e derubati, ci odiano.... e' vero siamo i padroni del mondo possiamo distruggere quello che vogliamo e che quei pezzenti degli africani, asiatici e sud'americani non provino a dire niente altrimenti sono terroristi e saranno distrutti come tali
    non+autenticato
  • ... Che SI VANTA BELLAMENTE di avere testate atomiche.
    Allora perché l'Iran non dovrebbe averne, scusate? Se gli USA non smantellano loro per primi il loro arsenale nucleare non vedo proprio nessun motivo per dire che l'Iran ha torto a volersene fare altrettante.
  • Sarà OT, ma meriti una risposta: con l'ODIO risaputo che portano paesi come l'Iran all'Occidente, se gli USA e l'Occidente smantellassero per primi, tutti noi "occidentali", non solo gli USA, saremmo immediatamente sotto (minaccia di) attacco, ... e forse puoi anche togliere le parentisi...
  • odio risaputpo? perche conosci tanti iraniani? o è risaputo perche l'hai letto dai liberissimi giornali occidentali o meglio dai tg?
    non+autenticato
  • b'è, che da quelle parti la la gente abbia secchi di odio contro l'occidente non è una novità, concedergli il nucleare per uso bellico credo che sia una cosa fuori luogo. ci fidiamo di più della nod corea che li sono antiamericani fino all'osso, ma sarebbe controproducente per lor bombardarli. poi c'è il fanatismo, e li non si contratta.
  • la corea del nord non ha il petrolio
    Sgabbio
    26177
  • non esiste odio nella mente di un musulmano
    pena per chi odia? l'inferno senza possibilità di redenzione
    non+autenticato
  • Quando si ha un arma, prima o poi qualcuno la utilizza. Pare che ancora non l'abbia capito nessuno. L'umanità si comporta con le armi nucleari come un ragazzino che gioca con dei fiammiferi.

    - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > ... Che SI VANTA BELLAMENTE di avere testate
    > atomiche.
    > Allora perché l'Iran non dovrebbe averne,
    > scusate? Se gli USA non smantellano loro per
    > primi il loro arsenale nucleare non vedo proprio
    > nessun motivo per dire che l'Iran ha torto a
    > volersene fare
    > altrettante.
    non+autenticato
  • Perché Iran no?
    Te lo dice questo video:
    non+autenticato
  • Un milione di testate nucleari in mano agli USA mi fanno meno paura di una singola testata nucleare in mano all'IRAN.
    Chissà perchè...
    non+autenticato
  • Ah si?
    Beh caro mio, è molto più probabile che l'IRAN tiri un missile con testate nucleare verso Israele che gli Stati Uniti su casa tua...
    Forse questo non è già successo proprio perchè ci sono potenze pronte a rispondere.
    Mai studiato nulla sulla "guerra fredda", ignorantello?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Matteo
    > Ah si?
    > Beh caro mio, è molto più probabile che l'IRAN
    > tiri un missile con testate nucleare verso
    > Israele che gli Stati Uniti su casa
    > tua...
    > Forse questo non è già successo proprio perchè ci
    > sono potenze pronte a
    > rispondere.
    > Mai studiato nulla sulla "guerra fredda",
    > ignorantello?

    Mi sa che hai completamente frainteso quello che ha scritto il signore prima di te.
    Funz
    13021
  • Va bene la strategia di inondare di mail infette gli indizzi dei lab e sperare che qualcuno le apra, ma il trojan per agire deve anche trovare delle vulnerabilità in altre parole chi ha scritto il virus sapeva già prima cosa avrebbe dovuto toccare per far saltare tutto e questo succede solo se qualcuno da dentro si fa scappare delle notizie compromettenti.
    Il colpevole facilmente è un personaggio di medio livello che lavora nell'ambito dell'amministrazione dei server ma che non gode di privilegi massimi (tali per cui potesse aprire delle porte sull'esterno senza che queste venissero registrate a suo nome).
    non+autenticato
  • O più semplicemente qualcuno si è autoinfettato...chissà quanto possono valere quelle informazioni...
    non+autenticato
  • non vorrei dirlo, ma se fai una cosa del genere non mandi mail tutte uguali, le vulnerabilità le trovi aggiornate ogni giorno. se gli aggiornamenti degli os non è adeguato, rischi grosso comunque. se poi usi utenti winzzozzoni stai fresco.
    e stiamo parlando di laboratori seri, 'mmazza oh. stiamo in buone mani, si.
    non+autenticato