Un mini-PC per gli amanti del fai-da-te

VIA ha lanciato un kit che permette anche ai meno smanettoni di assemblarsi in pochi minuti un PC ultracompatto basato su una scheda madre Pico-ITX e un processore C7

Taipei - Chi smanetta assiduamente con l'hardware del proprio computer, e per Natale pensava di regalarsi un mini-PC da mettere in salotto, rientra perfettamente nel target di acquirenti del kit fai-da-te ARTiGO A1000 di VIA: un prodotto con cui il chipmaker taiwanese spera di promuovere la propria piattaforma Pico-ITX anche presso gli utenti finali.

Il kit comprende tutti i componenti base per costruire un PC ultracompatto multimediale, quali scheda madre in formato Pico-ATX, chassis (di colore nero), alimentatore da 60 watt e cavi. La mainboard include un processore VIA C7 da 1 GHz e il chipset VIA VX700, che integra il processore grafico VIA UniChrome Pro II IGP 3D/2D con accelerazione hardware dei video in formato MPEG-2/-4 e WMV9.

Il kit non comprende invece la memoria (supportata fino ad 1 GB di memoria DDR2 533 su socket SO-DIMM), l'hard disk (da 2,5 pollici con interfaccia EIDE), tastiera, mouse e monitor (VGA). ╚ anche possibile sfruttare il connettore SATA presente sulla scheda madre per collegare un hard disk SATA esterno (il cavo SATA non è incluso).
Va detto che per montare il sistema non occorre essere degli esperti assemblatori di PC: si tratta di mettere i pochi componenti del kit nei giusti alloggiamenti e stringere qualche vite.

Il sistema fornisce quattro porte USB 2.0, interfaccia di rete Fast Ethernet, jack per microfono e cuffie/casse stereo, porta VGA e tasto di spegnimento. Peccato per la mancanza di connettori audio multicanale e porta video DVI/HDMI, che avrebbero certamente reso ARTiGO un sistema multimediale da salotto assai più appetibile.

Una volta assemblato, il cucciolo di PC ha un peso di circa 520 grammi e dimensioni di 15 x 11 x 4 centimetri: per farsi un'idea, questa è all'incirca la superficie occupata dal case di un hard disk esterno da 2,5 pollici. La larghezza di ARTiGO è stata studiata per essere compatibile con i compartimenti da 5 pollici e un quarto (tipicamente riservati ai drive ottici) dei tradizionali PC desktop: questo permette di integrare il dispositivo anche su un PC desktop preesistente.

Di particolare interesse i consumi di ARTiGO relativi a scheda madre e processore, che VIA afferma essere di circa 15 watt in stato di inattività e di massimo 20 watt a pieno carico.

Il kit VIA ARTiGO sarà disponibile a partire dal 14 dicembre negli Stati Uniti con un prezzo di 300 dollari. In Europa per il momento è disponibile esclusivamente su due negozi online britannici, LinITX.com e Mini-ITX.com, che spediscono in tutti i paesi comunitari, inclusa l'Italia: qui il prezzo finale del kit, inclusivo di IVA e spese di spedizione, è di 338,50 euro.

Di seguito si riporta un video che mostra le varie fasi di montaggio di ARTiGO A1000.
84 Commenti alla Notizia Un mini-PC per gli amanti del fai-da-te
Ordina
  • più che un pc multimediale da salotto, mi sembra perfetto come pc da dedicare al file shaaring...
    non+autenticato
  • è ciò che sto cercandoA bocca aperta
    non+autenticato
  • Anche in Italia si trovano da poco sistemi simili, si chiamano KOALA mini PC http://www.koala.it
    non+autenticato
  • Io voto per il mac mini... alla fine questo costa 358, se ci aggiungi ram e disco si superano i 450 euro... Il mac mini da sito apple costa 599, in piu' ha il dvd, l'uscita dvi e supervideo, la firewire, l'uscita audio ottica, il wi-fi, il bluetooth, il telecomando e mac os! E' grande qualche cm in piu', ma consuma 25W, è silenzioso, non scalda... E le prestazioni del core duo del mac mini non sono neanche lontanamente paragonabili alla CPU Via!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ale
    > Io voto per il mac mini... alla fine questo costa
    > 358, se ci aggiungi ram e disco si superano i 450
    > euro... Il mac mini da sito apple costa 599, in
    > piu' ha il dvd, l'uscita dvi e supervideo, la
    > firewire, l'uscita audio ottica, il wi-fi, il
    > bluetooth, il telecomando e mac os! E' grande
    > qualche cm in piu', ma consuma 25W, è silenzioso,
    > non scalda... E le prestazioni del core duo del
    > mac mini non sono neanche lontanamente
    > paragonabili alla CPU
    > Via!

    Si, vedo proprio l'azienda X che va dal cliente e dice: Salve, vi metterò un firewall, è un mac mini, uhaauhauhauh.
    non+autenticato
  • in effetti come firewall non ci metterei il mac mini, ma solo perchè sarebbe un po' sprecato IMO...
    però in ogni caso non mi sembra quello il target di questo minipc, data la
    "accelerazione hardware dei video in formato MPEG-2/-4 e WMV9"
    considerando queste caratteristiche il paragone con il mac mini non mi sembra per nulla fuori luogo
  • Un firewall serio con questi cosi non lo fai, perché hanno una sola ethernet e non ne metti un'altra se non via USB. La qualità delle ethernet su USB è tutta da verificare.

    Sono pensati per applicazioni audio-video personali e qualche cosuccia custom da smanettoni.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Io blocco il P2P
    > Si, vedo proprio l'azienda X che va dal cliente e
    > dice: Salve, vi metterò un firewall, è un mac
    > mini,
    > uhaauhauhauh.

    E cosa c'entra un firewall in un'azienda con il mac mini?
    Ma perchè non cambi nick in "Polemico a tutti i costi"??
    Non mi pare tu faccia altro...
  • "Chi smanetta assiduamente con l'hardware del proprio computer....."

    Chi ha un Mac mini non smaneta e non può smanettare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Infatti...
    > Chi ha un Mac mini non smaneta e non può
    > smanettare.
    Potrei risponderti che in generale chi compra un Mac vuole farlo lavorare, smanettare in senso stretto non è certo produttivo...

    E comunque...

    http://www.flickr.com/photos/zapwizard/sets/720575.../

    Buona volontà ci vuole, nelle cose...
  • - Scritto da: Ale
    > Io voto per il mac mini... alla fine questo costa
    > 358, se ci aggiungi ram e disco si superano i 450
    > euro... Il mac mini da sito apple costa 599, in
    > piu' ha il dvd, l'uscita dvi e supervideo, la
    > firewire, l'uscita audio ottica, il wi-fi, il
    > bluetooth, il telecomando e mac os! E' grande
    > qualche cm in piu', ma consuma 25W, è silenzioso,
    > non scalda... E le prestazioni del core duo del
    > mac mini non sono neanche lontanamente
    > paragonabili alla CPU
    > Via!

    Ma come fa il mac mini a consumare 25 watt se solo il core duo ha un tdp di 65 watt? Minimo minimo un macmini che non sta facendo assolutamente nulla è sui 50 watt quando lavora arriverà tranquillamente sui 100.
    non+autenticato
  • La sclta della RAM SO-DIMM e l'harddisk da 2.5" innalza il prezzo clamorosamente. Per non parlare che ha una ventola invece di un raffreddamento passivo.
    Chiediamoci tutti insieme: PERCHE' COMPRARLO????
    Esistono soluzioni piu' economiche e prestanti sia di via che di altri produttori...
    Temo che non avra' una lunga vita...
  • >esistono altre soluzioni...

    tipo? Mi interessa.
    non+autenticato
  • Anche a me interessa! Sto proprio cercando un fanless a basso consumo. Dove lo trovo ?
  • - Scritto da: entromezzanotte
    > Anche a me interessa! Sto proprio cercando un
    > fanless a basso consumo. Dove lo trovo
    > ?

    Io ho comprato lo Zonbu. Purtroppo ho dovuto ordinarlo in America, pagando quindi lo sdoganamento.
    E' la panacea per i tecnici: quando la zia Giuditta ti dice che vorrebbe comprare un piccì per andare in internètt, tu le puoi affibbiare questo, confidando nell'autoconfigurazione per evitare grane che poi ti obbligano ad andare da lei due volte al mese a sistemare i danni inenarrabili che avrà fatto nel frattempo.
    Chi è più smaliziato ci può installare un sistema più aperto di quello fornito in dotazione, senza giocarsi la garanzia.
    Lo scatolino è secondo me molto carino anche esteticamente, e la costruzione in metallo dà una bella sensazione di solidità. Viene venduto senza hard disk perché è rivolto allo storage online, ma si può benissimo attaccare un qualsiasi HD USB ed usarlo come qualsiasi altro computer.

    PURTROPPO una volta su due si inchioda all'avvio. Finora non ho subito perdite di dati, ma devo dire di non essere favorevolmente impressionato. Ovviamente la spedizione da e per l'America è così costosa da rendere la cestinatura un'opzione più attraente, casomai i problemi si aggravassero. Quindi mi sento di raccomandare piuttosto un prodotto acquistabile in Italia perché è più facile risolvere questo tipo di grane.
    non+autenticato
  • carino sto zombu, un po' insolito come dispositivo... difficile caratterizzarlo con precisione.
    Il grosso problema è che se lo vuoi provare te ne devi procurare uno dagli USA, bel pacco...
    Però se lo vendessero ad un prezzo decente in Italia quasi quasi ai miei glielo regalerei...
  • su ebay si trovano frotte di mac mini g4 usati (per modo di direSorride tra i 250 e 300 compreso disco masterizzatore.... o con poco più compreso monitor, se non ti piace Apple/MAC ci puoi mettere una distro GNU/linux o un un mediacenter ...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Maxy

    > La sclta della RAM SO-DIMM e l'harddisk da 2.5"
    > innalza il prezzo clamorosamente. Per non parlare
    > che ha una ventola invece di un raffreddamento
    > passivo.
    > Chiediamoci tutti insieme: PERCHE' COMPRARLO????

    Perche` e` piccolo.
    Molti sottovalutano il valore di questo particolare (l'ho notato anche a proposito dell'Eee Asus).
    Questo entra completamente in uno slot da 5"1/4 dei normali case.
    Come ha gia` commentato qualcuno, ne puoi mettere 5-6 in un case solo e fare un cluster.
    L'aggeggino Apple e` grande 3-4 volte tanto.

    O perche` consuma poco: 15-20 W (piu` altri 15 per il disco, ma anche meno se si usano flash o boot via rete da un disco condiviso tra piu` di uno). Ne puoi mettere 20 in cluster e consumano come un odierno PC. Non saranno potentissimi, ma eviti il single-point-of-failure e hai calcolo parallelo.

    Bye.
    Shu
    1232
  • - Scritto da: Shu
    > Perche` e` piccolo.
    > Molti sottovalutano il valore di questo
    > particolare (l'ho notato anche a proposito
    > dell'Eee
    > Asus).
    > Questo entra completamente in uno slot da 5"1/4
    > dei normali
    > case.
    > Come ha gia` commentato qualcuno, ne puoi mettere
    > 5-6 in un case solo e fare un
    > cluster.
    > L'aggeggino Apple e` grande 3-4 volte tanto.
    Sarei interessato a sapere l'esatto significato di "3-4 volte"...

    In volume (che, faccio notare, è la dimensione in cui piccole variazioni risaltano di più), l'AppleTV è 19.7x19.7x2.8cm = 1086 cm3

    Questo è invece 15.0x11.0x4.0cm = 660 cm3

    Quindi, "l'aggeggino Apple" è sì più grande, ma non di molto (meno del doppio), pur avendo dotazioni ben maggiori: non lo amo, ma siamo onesti...
  • KOOLU www.koolu.com

    Linutop www.linutop.com
    non+autenticato
  • oggetti molto carini (come pure zonbu) però io dico una cosa; con quello che costano non mi pare che il paragone con il macmini sia fuori luogo... alla fine è non di tanto più grande (nel 90% delle situazioni la differenza è irrilevate secondo me), consuma poco e come prezzo non è eccessivamente distante considerando che ha una dotazione hw MOLTO migliore...
    Insomma per quanto mi sforzi non riesco a vederci una grande convenienza, se non per quelle situazioni in cui uno vuole un terminale internet per navigare in ogni stanza, cucina compresa... non proprio il mio caso! Sorride
  • Attualmente possedute, hanno l'ingresso VGA ???
    Non potevano farli una semplice uscita composita come la MAGGIOR PARTE dei tv hanno ???
    non+autenticato
  • così si limita la risoluzione a 720x400 o quel che è PAL (vado a memoria, cmq non potresti vedere le risoluzioni utili per il PC).
    non+autenticato
  • non esiste un cavo che converte da VGA a composito, o da VGA a SCART?
    non+autenticato
  • SI, esiste.

    Qualche anno fa ne ho comprato uno in un "supermercato dell'elettronica" quindi credo che non sia così difficile da recuperare.

    In effetti a suo tempo dovetti ripiegare su 2 pezzi: VGA->composito,composito->scart. Ma credo che adesso si trovi la versione diretta.

    NB.: ricorda che alla SCART devi attaccare anche l'uscita audio
    non+autenticato
  • > dovetti ripiegare su 2
    > pezzi: VGA->composito,composito->scart.


    in pratica avevi un segnale video che era un trionfo della qualità e della purezza Deluso

    (vabbè che su un vecchio TV a tubo catodico anche un VHS faceva la sua porca figura, il che è tutto dire...)

    Fan LinuxFan Apple
    non+autenticato
  • - Scritto da: Claudio Messora
    > non esiste un cavo che converte da VGA a
    > composito, o da VGA a
    > SCART?

    si, io me lo son autocostruito un paio d'anni fa (con un chippino della Maxim, credo)

    googola un po'
  • - Scritto da: Pippo Anonimo
    > così si limita la risoluzione a 720x400 o quel
    > che è PAL (vado a memoria, cmq non potresti
    > vedere le risoluzioni utili per il
    > PC).

    invece è meglio limitarla ad un VGA di 1024x768 con i bordi neri tutto intorno alla TV?

    perché sulla maggioranza delle TV dotate di VGA si vede in quel modo con 10 cm di bordo nero tutto intorno allo schermo

    Molto meglio allora una DVI->HDMI così vedi il PC in risoluzione nativa dello schermo HDTV (720p - 1080i) il PC si occupera di fare upscaling dei video

    Con il mio Mac Mini ho fatto così e si vede una favola.

    Fan LinuxFan Apple
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)