Lavoro IT, boccheggia la Germania

L'allarme continentale e sta esplodendo nel paese: le aziende non trovano informatici laureati in patria n in Europa. E ricorrere a risorse indiane e cinesi difficilissimo. La paga? In Germania non quello il problema

Roma - Scatta un nuovo allarme tra gli industriali tedeschi sul fronte delicatissimo dell'approvvigionamento di risorse umane specializzate e, in particolare, developer, amministratori IT, IT project manager. Il mercato del lavoro IT in Germania non riesce a soddisfare le imprese e questo compromette le potenzialità di sviluppo.

Developer indiani che lavorano per MicrosoftA parlarne è ancora una volta un servizio di Agence France-Press che inquadra il problema in una cronica mancanza di manodopera specializzata sui mercati interni europei, affiancata da una burocrazia e da regole che impediscono l'assunzione di masse di tecnici asiatici. Questi sono individuati in particolare in professionisti IT indiani e cinesi, sfornati dalle università locali e spesso immediatamente catapultati nei mercati occidentali o altrimenti assunti in loco dalle divisioni indiane o cinesi delle grandi corporation del software e dei servizi.

La ragione della mancanza di manodopera IT in Germania è la stessa che spesso viene citata anche in Italia, ovvero il numero troppo basso di informatici laureati tra i residenti, insufficiente comunque a coprire le esigenze IT di industrie e pubblica amministrazione.
Non che sia una problema di salari. Se da noi molti professionisti del settore che migrano all'estero si lamentano delle paghe, in Germania come in altri paesi europei il problema non è poi così sentito. Il che è in buona parte ascrivibile alla diversa struttura industriale: la presenza di imprese di dimensioni tendenzialmente maggiori o molto maggiori di quelle italiane, tradizionalmente piccole, fa sì che possano contare su più efficienti economie di scala e su una più spiccata propensione tecnologica, il che gioca a favore degli specialisti IT.

Secondo Bitkom, l'associazione tedesca di settore, sono quasi 43mila i posti vacanti nelle imprese tedesche: se rimarranno tali - spiega in una preoccupata nota - si prevedono perdite per milioni di euro e mancate opportunità di sviluppo dal valore incalcolabile.

studenti IT tedeschi


L'arrivo di migliaia di tecnici asiatici potrebbe quantomeno tamponare la situazione ma sulla loro strada c'è l'impreparazione delle normative comunitarie. A Bruxelles si sta studiando una "blue card" sulla scorta di quanto già accade con la "green card" statunitense, un modus di immigrazione che permetta cioè il trasferimento in tutta Europa di un gran numero di professionisti IT extra-europei. Ma i tempi, tanto per cambiare, sono lunghi e questo può costar caro.

A remare contro l'ondata immigratoria è però il governo di Berlino. Il cancelliere Angela Merkel ha già messo in chiaro in più di un'occasione che la priorità della propria amministrazione è "qualificare la forza lavoro interna", vale a dire spingere ad ottenere nuovi titoli e competenze i tedeschi, visto soprattutto l'ancora elevato tasso di disoccupazione. Ma anche qui i tempi sono lunghi: si tratta di riformare l'istruzione, dare alle materie scientifiche un maggiore appeal, mettere in campo nuove opportunità per le donne. Mentre si attende tutto questo, l'economia tedesca, alla stregua di quella di altri grandi paesi europei, come la Francia, non può che soffrirne.
113 Commenti alla Notizia Lavoro IT, boccheggia la Germania
Ordina
  • qualcuno sa a chi mi devo rivolgere per farmi assumere da una di queste ditte che hanno un disperato bisogno di tecnici IT?
    ho una laurea magistrale in ing delle telecomunicazioni, con lode.

    Occhiolino
    non+autenticato
  • E devi andare in Germania per cercare lavoro? Se la laurea l'hai presa in una università seria ho una proposta sottomano da 25k annui, tempo indeterminato, se sei interessato vediamo di metterci in contatto.
    non+autenticato
  • mi laureato al politecnico delle marche la scorsa settimana...
    di cosa si tratta?
    ti lascio la mia mail
    mavors83@yahoo.it
    non+autenticato
  • se mi lasci una mail ti invio il mio CV.
    thanks
    non+autenticato
  • Salve
    vi racconto la mia esperienza in Germania, premettendo che non lavoro nell'ambito IT ma che vi ho lavorato diciamo a fianco.
    1) Gli stipendi sono molto più alti che in italia, una normale segretaria guadagna circa dai 1500 euro ai 2000 euro (netti) - un tecnico it a salire
    2) Lo stato sociale: sono stato tecnicamente disoccupato per un mese, mi hanno pagato una indennità di circa l'80 percento del mio stipendio netto (la assicurazione medica la pagavano loro)e lo avrebbero fatto per i successivi due anni.
    3) La lingua: il tedesco è difficile ma dalla mia esperienza l'inglese è parlato mediamente di più e meglio che in Italia, in ogni caso tempo 6 mesi/ 1 anno di studio (un corso di 4/6 ore alla settimana è sufficiente) e non ci saranno più grossi problemi. Nel settore IT, in ogni caso tutti parlano l'inglese.
    4) Il costo della vita: è generalmente il 30% mono caro che in Italia. Quelli che sono carissimi sono i trasporti pubblici (treni e tram) ma funzionano alla grande. Per il resto è generalmente tutto più economico: es: un litro di latte fresco 65 centesimi - quanto costa in italia?
    5)Dove andare: la vita all'ovest della germania è più cara dell'Est ma anche all'est ci sono molte aziende IT (Dresda -Lipsia) e la vita è molto economica e di alto livello
    5) Tedeschi simpaticoni: in generale i tedeschi del sud sono più aperti e socievoli mentre quelli del nord sono più chiusi. Qui dicono: "a Monaco si fa amicizia in 5 minuti a Amburgo no ma si rimane amici per 40 anni"
    Il mio consiglio e' di vedere qui se in Italia non vedete possibilità nei prossimi 6 mesi.
    non+autenticato
  • Concordo con l'opinione positiva sulla Germania.

    Vi ho lavorato per quattro anni e le condizioni di vita
    sono decisamente migliori li` che in Italia:
    costo della vita piu` basso, servizi migliori,
    maggiore professionalita` sul lavoro e stipendi migliori.

    La lingua si impara e non e` cosi` brutta come si
    crede. E` vero che i tedeschi hanno bisogno di piu` tempo
    per fare amicizia, ma poi si possono instaurare delle
    amicizie molto affidabili e durature.
    non+autenticato
  • Io vivo in UK da 5 anni e sono stufo e spero di tornare quest'anno in Italia!!

    Ma ci siete mai stati in Germania? Avete qualche amico tedesco?
    Bhe' i "crucchi" non sono proprio cosi' simpatici.
    W L'Italia, con tutti i problemi e la gente LAMENTONA!
    Ciao
  • Pero' lo stipendio inglese te lo scordi in Italia...
    non+autenticato
  • Meglio di tanti figli di buona donna italiani, almeno i tedeschi sono corretti, cosa che non si può proprio dire degli italiani. Ovviamente sempre generalizzando
    non+autenticato
  • Mi sembra che generalizzare con "Germania" sia furviante , in alcuni Land le cose vanno benone in altri sono ancora fermi....come del resto nel nostro paese; certamente li se fa il furbo e non paghi il "giusto" salario o comunque non dai le garanzie in 5 minuti puoi chiudere l'attività....e pagare...
    Qui nel nostro paese dove almeno l'ultimo articolo faceva pensare che 2 aziende su 3 hanno software senza licenza.....
  • La ragione della mancanza di manodopera IT in Germania è la stessa che spesso viene citata anche in Italia, ovvero il numero troppo basso di informatici laureati tra i residenti, insufficiente comunque a coprire le esigenze IT di industrie e pubblica amministrazione.


    ....ricordo che nel 1986/87 i media strombazzavano l'imminente crisi dell'industria italiana costretta, a sentir loro, ad importare INGEGNERI ELETTRONICI dall'India perchè qui in Italia non ve ne erano a sufficienza, risultato: boom di immatricolazioni in Ingegneria Elettronica che 6/7 anni vomitavano svariate centinaia di laureati cui è stato detto: "Eh?! Posti di lavoro??? Ma se c'è la crisi! no!no!...non ci servono ingegneri elettronici! via! via!"

    ...a dar retta alle sparate dei media!A bocca storta
    non+autenticato
  • Concordo in pieno.
    Stesse panzanate ripetute dal Montezemolo qualche mese fa ...
    Poi scopri che ti lasciano a 1000 euro almese, contratto a termine. E devi accettarlo perchè di lavoro non ce n'è !
  • Dove ti sei laureato e con quanto?
    non+autenticato
  • Secondo me i media fanno i legittimi interessi di chi li controlla, molti ingegneri elettronici significa un costo dell'ingegnere/schiavo basso.
    Non mi risulta che nessun media abbia mai detto, mancano
    Notai, Licenze per farmacie, geometra comunali, commercialisti, politici (tutti mestieri ben pagati)
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 17 discussioni)