Service pack, service pack, service pack!

In pochi giorni Microsoft ha pubblicato la versione definitiva del service pack 1 per Office 2007 e la prima release candidate pubblica dell'SP1 per Windows Vista e dell'SP3 per XP. Rilasciati anche altri update per IE e Vista

Roma - Questo dicembre sarà ricordato come il mese dei service pack. Nell'arco di pochi giorni Microsoft ha infatti reso disponibile la versione finale del Service Pack (SP) 1 per Office 2007 e le release candidate pubbliche dell'SP1 per Windows Vista e dell'SP3 per Windows XP.

Benché i service pack per Vista e XP non siano ancora finali, si possono considerare praticamente completi: da qui al rilascio delle release ufficiali, attese a gennaio, Microsoft prevede infatti di correggere solo eventuali bug dell'ultima ora. Ma proprio perché potrebbero ancora contenere alcuni errori, l'installazione di tali update è per il momento suggerita solo su macchine di test (fisiche o virtuali). Va poi detto che l'SP3 per XP è al momento disponibile nella sola lingua inglese, e pertanto non può essere utilizzato per aggiornare una copia italiana del sistema operativo.

L'SP1 per Office 2007 è stato invece rilasciato nella sua versione finale, e può dunque essere scaricato con una certa tranquillità da tutti gli utenti. L'aggiornamento è già disponibile su Microsoft Update e, entro i prossimi 3-6 mesi, verrà distribuito attraverso il servizio Automatic Update di Windows (gli utenti riceveranno notifica del download almeno 30 giorni prima). I più impazienti possono già scaricare l'SP1 da questo link: la dimensione del file d'installazione è di circa 225 MB.
Com'era stato preannunciato la scorsa settimana dal consulente di Microsoft John Rajunas, l'SP1 per Office 2007 arriva con diverse settimane di anticipo rispetto a quanto inizialmente previsto. Secondo Reed Shaffner, product manager for enterprise di Microsoft, l'update contiene circa 2500 bug fix, di cui il 20% sono stati segnalati in vario modo dagli utenti e più di 500 correggono problemi di sicurezza.

Microsoft afferma che l'SP1 migliora la stabilità, le performance e la sicurezza del nuovo Office, semplifica il deployment del software nelle aziende e introduce il pieno supporto della suite a Windows Server 2008.

Un elenco completo di tutte le migliorie contenute nell'SP1 per Office 2007 si trova in questo documento (in formato Open XML). WinBeta.org illustra invece un metodo per installare, da zero e in un solo passo, una copia di Office 2007 RTM con l'SP1.

La RC1 del service pack di Windows Vista può invece essere scaricata qui per la piattaforma x86 e qui per quella x64. Le principali novità e caratteristiche dell'aggiornamento sono illustrate in questa pagina, ed altri link a documenti e risorse sono elencati qui.

Questa settimana Microsoft ha rilasciato anche un update per Internet Explorer 6 e 7, chiamato Internet Explorer Automatic Component Activation, che disattiva una patch risalente all'aprile dello scorso anno, la stessa che costringeva gli utenti ad attivare manualmente i controlli ActiveX cliccandovi sopra. Questa restrizione è stata eliminata in seguito agli accordi raggiunti da Microsoft con Eolas.

BigM ha infine pubblicato due aggiornamenti per Windows Vista: il KB943899, che risolve alcuni problemi relativi a stabilità e performance, e il KB943302, che sistema invece alcune incompatibilità tra alcune applicazioni e Vista.
190 Commenti alla Notizia Service pack, service pack, service pack!
Ordina
  • Scaricare il file
    http://download.microsoft.com/download/a/e/4/ae43e...

    Installare windows sp3 nei pc in lingua non inglese
    Andare nella seguente chiave di registro facendo start esegui
    HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\ControlSet001\Control\Nls\Language

    Modificare i valori Default in 0409
    e InstallLanguage in 0409

    Dopo Di che andare in pannello di controllo

    In opzioni Regionali e della lingua andare su avanzate e scegliere inglese stati uniti d'america per la lingua non-Unicode
    Riavviare il pc ed eseguire il file del service pack 3 e come per magia si installera!


    Una volta che avete installato il service pack riportate i valori
    Default in 0410
    e InstallLanguage in 0410
    e la lingua non-Unicode in Italiano


    Fatelo necessariamente perchè se no windows vi funzionerà male

    Guida ideata e scritta da Furioso
    non+autenticato
  • "Il software è concesso in licenza, non venduto. Questo accordo concede alcuni diritti sull'uso del software. Microsoft si riserva tutti gli altri diritti. A meno che le leggi applicabili non concedano maggiori diritti rispetto a questa limitazione, è concesso utilizzare il software soltanto per quanto è espressamente permesso da questo accordo. Facendo questo, si deve accondiscendere a qualsiasi limitazione tecnica presente nel software che permette di essere utilizzato soltanto in certi modi."
    firmato: Microsoft

    vedi: http://www.no1984.org/Fermiamo_Windows_Vista!

    sveglia windowsiani, sveglia ora che siamo ancora in tempo...
    non+autenticato
  • > sveglia windowsiani, sveglia ora che siamo ancora
    > in
    > tempo...

    in tempo per passare a amigaos?
    non+autenticato
  • continua pure a dormire, non ti sforzare troppo che ti fa male
    non+autenticato
  • magari... se ci fosse l'hardware...
    non+autenticato
  • > vedi:
    > http://www.no1984.org/Fermiamo_Windows_Vista!

    come umorismo è vecchio.

    se non è umorismo e paranoia.


    "" Ecco qui alcune delle ridicole restrizioni che si possono incontrare leggendo quelle di Vista""

    cosa vuol dire che si possono incontrare, o ci sono o non ci sono.


    > sveglia windowsiani, sveglia ora che siamo ancora
    > in tempo...

    Sveglia sveglia sbrodolino, stiamo aspettando un OS alternativo da anni, quando ci sarà ne riparleremo.
    Chi per le sue esigenze gli basta Ubuntu, già lo usa.
  • drm=paranoia o umorismo?

    os alternativo? ma no, meglio passare a vista che ha le icone belle belle, poi... i diritti dell'utente.. a chi importano piu
    non+autenticato
  • - Scritto da: flatg
    > drm=paranoia o umorismo?

    cosa diceva Torvalds sui DRM?

    >
    > os alternativo? ma no, meglio passare a vista che
    > ha le icone belle belle, poi... i diritti
    > dell'utente.. a chi importano
    > piu

    sai io mi tengo il 2000, con windows posso tenere anche le versioni precedenti ed usarle, non sono dipendente da repository.

    Ripeto da anni, quando ci saranno sistemi alternativi a windows con programmi analoghi, meglio se posso usare gli stessi ne riparleremo.
  • > cosa diceva Torvalds sui DRM?
    una sua opinione, come puoi fidarti di ms visto quello che hanno combinato in passato? e le voci di corridoio non sono di certo edificanti. il drm ora e' latente, in futuro sara' piu' invasivo.

    > sai io mi tengo il 2000, con windows posso tenere
    > anche le versioni precedenti ed usarle, non sono
    > dipendente da
    > repository.
    non ho capito.
    se vuoi avere un sistema vecchio e non patchato come win 2k puoi anche installarti un vecchio linux e te lo tieni cosi o.O
    ma non capisco il punto, ci sono linux leggeri come win95 e allo stesso tempo aggiornati.

    > Ripeto da anni, quando ci saranno sistemi
    > alternativi a windows con programmi analoghi,
    > meglio se posso usare gli stessi ne
    > riparleremo.
    ci saranno quando le persone inizieranno a usare linux in massa, certo che se tutti rimangono a win chi glielo fa' fare agli sviluppatori? sono gli utenti che devono iniziare.


    ciao
    non+autenticato
  • - Scritto da: flatg

    > ci saranno quando le persone inizieranno a usare
    > linux in massa, certo che se tutti rimangono a
    > win chi glielo fa' fare agli sviluppatori? sono
    > gli utenti che devono
    > iniziare.
    >
    Sono anni, e dico ANNI che sento stà storia...
    non+autenticato
  • questa spiegazione del termine "service pack" è utile come un ombrello rotto sotto un diluvio, bravo...
    non+autenticato
  • Ogni tanto fa bene dare alle parole il loro SIGNIFICATO REALE...

    Un Service Pack che corregge taaaanti bug e ha taaante belle fix, per quanto indorato dal "marketing" linguistico ("service" ha una accezione in positivo: un servizio, qualcosa che va a favore del consumatore... è poi è in inglese... fa figo, fa tecnologico, fa progresso...), non è altro che UNA PEZZA, UN RATTOPPO, qualcosa che, per ammissione implicita dello stesso produttore (qualsiasi esso sia) nel momento stesso che la rende disponibile, occorre "installare" su di un software che ne ha bisogno, e che, proprio per questo, <evidentemente, NON FUNZIONA BENE, E' DIFETTOSO, GUASTO, ROTTO...

    Proprio come quando si mette una PEZZA, appunto, per coprire i buchi nel fondo dei pantaloni...
    non+autenticato
  • HAI RAGIONE!!!!
    BRAVO!!!!
    Le distro di Linux/unbuntu/cippirimerlo/mangrovia/spittix sono rilasciate ogni 6 mesi per coprire le falle!
    Se fosse un sistema operativo perfetto vi darebbero la base e VOI, moltiplicandola per l'altezza e dividendola per 2 ne ricavereste l'area.... da bravi smanettoni di codice!

    Ora si passa dall'installazione di malware per il controllo della terra a un rattoppo di pantaloni.
    Ma non potete stare nelle miniere di Moria con Aragorn e Pipino?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Harima Kenji
    > HAI RAGIONE!!!!
    > BRAVO!!!!
    > Le distro di
    > Linux/unbuntu/cippirimerlo/mangrovia/spittix sono
    > rilasciate ogni 6 mesi per coprire le
    > falle!

    1) Cosa c'entra? GNU/Linux??? Il ragionamento fatto era (come scritto chiaramente) GENERALE, valido per qualsiasi s.o./software di qualsiasi produttore/distributore.

    2) Giusto per tua informazione, molte distribuzioni GNU/Linux rilasciano -oltre ad aggiornamenti di sicurezza estemporanei (tipo le fix per M$ WindowS)- aggiornamenti periodici (per es. ogni 6 mesi)

    3) Sempre per tua informazione, un aggiornamento (update) non corregge bug o applica fix varie ma introduce nuovi applicativi, nuove versioni, nuove funzionalità...
    Update e Service Pack SONO COSE DIVERSE

    > Se fosse un sistema operativo perfetto vi
    > darebbero la base e VOI

    scusa, voi chi? di/con chi stai parlando? a chi ti rivolgi?

    >, moltiplicandola per
    > l'altezza e dividendola per 2 ne ricavereste
    > l'area.... da bravi smanettoni di
    > codice!

    semmai da bravo bambino di terza elementare...
    ma non ti preoccupare, capisco che un tale calcolo per te possa già essere talmente complesso da sembrarti cosa da "bravo smanettone di codice"...

    > Ora si passa dall'installazione di malware per il
    > controllo della terra a un rattoppo di
    > pantaloni.

    eh??? farnetichi?

    > Ma non potete stare nelle miniere di Moria con
    > Aragorn e
    > Pipino?

    si... sei in un mondo fantasticoooo!!!!
    dai... mi passi il cell del tuo pusher???
    non+autenticato
  • C'è qualcosa che mi sfugge...
    Quando esce un service pack per Mac, ad esempio, giù lodi sperticate: "sarà ancora più veloce e sicuro", "quelli della mela sì che ci tengono alla sicurezza", ecc, ecc
    Poi esce un SP dalla MS, e giù strali: "è un mattone", "blocca qualsiasi cosa", ecc, ecc
    Due pesi, due misure?? (se ci metto il pinguino, sono tre pesi e tre misure)

    Ma forse mi sbaglio....
    non+autenticato
  • - Scritto da: AMEN
    > C'è qualcosa che mi sfugge...
    > Quando esce un service pack per Mac, ad esempio,
    > giù lodi sperticate: "sarà ancora più veloce e
    > sicuro", "quelli della mela sì che ci tengono
    > alla sicurezza", ecc,
    > ecc
    > Poi esce un SP dalla MS, e giù strali: "è un
    > mattone", "blocca qualsiasi cosa", ecc,
    > ecc
    > Due pesi, due misure?? (se ci metto il pinguino,
    > sono tre pesi e tre
    > misure)
    >
    > Ma forse mi sbaglio....

    ho Panther da 4-5 anni (non ricordo esattamente).
    ogni tanto esce un security update, aggiornamento iTunes,
    quickTime ecc ecc:
    che risulti a me, ogni aggiornamento è stato senz'altro
    migliorativo o comunque indolore!

    La differenza è che Panther l'ho installato una volta sola
    e continua a fare egregiamente il suo lavoro,
    winzoz, una volta all'anno almeno,
    devo rasarlo al suolo e reinstallarlo.

    Il grave di winzoz è che, spesso, viene danneggiato
    durante gli stessi aggiornamenti.
    Con questi presupposti credo non vi siano dubbi,ti pare?

    Ringrazio solo il cielo di avere un vecchio mac che,
    se pur lento (CPU Motorola 400Mhz), non mi ha mai lasciato a piedi e
    mi ha permesso di lavorare quando l'altro non andava!
    non+autenticato
  • - Scritto da: arra pao

    > Il grave di winzoz è che, spesso, viene
    > danneggiato
    > durante gli stessi aggiornamenti.

    ??? Dove? Quando?
    Negli ultimi 5 anni non mi è mai successo
    E parlo di centinaia di pc....
    non+autenticato
  • Boh neanche a me..
    non+autenticato
  • - Scritto da: arra pao

    > winzoz, una volta all'anno almeno,
    > devo rasarlo al suolo e reinstallarlo.

    Con queste due righe apri un altro bel doppiopesismo:
    Linux/Mac ha un problema di qualsiasi genere? "Sei tu che non sai usarlo", "Cambia distro (in caso di linux)"
    Win ha un problema di qualsiasi genere? "Sistema di m....a"

    Ma, come ripeto, magari sbaglio
    non+autenticato
  • Mac non ha bisogno di essere segato... ci girano programmi dedicati a mac, su hardware compatibile mac e li rimani.
    Prendi una macchina windows, basata su "n" configurazioni e con un utente medio che scarica freeware e applicazioni che nemmeno sa cosa sono.
    Certo che poi va rasata, la distruzione dell' OS non avviene dal cavo Ethernet/usb ma da quella cosa che si installa tra la sedia e la tastiera.
    non+autenticato
  • > Win ha un problema di qualsiasi genere? "Sistema
    > di
    > m....a"

    sarà anche come dici tu ma quando win ha problemi (di quasiasi genere) riesci a riprenderlo senza far fuori tutto?

    linux anche se il kernel se ne va riesce a riprenderlo, qualsiasi cosa succeda lo rimetti in piedi (se sai farlo ovviamente altrimenti formatti)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fabrizio
    >
    > sarà anche come dici tu ma quando win ha problemi
    > (di quasiasi genere) riesci a riprenderlo senza
    > far fuori tutto?
    Beh, dipende dal problema, ma ho "salvato" molte situazioni....

    > linux anche se il kernel se ne va riesce a
    > riprenderlo
    ???
    non+autenticato
  • ... faccio assistenza sui pc di professione ed
    è chiaro che sono capacissimo di rianimare il winzoz
    dopo problemi di vario genere!
    Devo dire però che, difficilmente
    il sistema torna ad essere veloce ed affidabile
    come dopo la prima installazione e,
    a quel punto,
    meglio formattare e reinstallare...
    come dico io: "rasare al suolo"!Occhiolino

    La cosa che critico maggiormente di winzoz è
    tutta la parte dedicata alla sicurezza, antivirus,
    firewall, antispyware ecc,
    che in altri sistemi non ha alcuna ragione di esistere,
    anche se, volendoli, ci sono: son tutte cose che contribuiscono a gonfiare il registro di sistema e a farlo degradare molto rapidamente!

    Nel mio caso ho un backup pronto del sistema+programmi pronto ad ogni evenienza e per quanto riguarda i miei clienti, meglio che le cose stiano così, se no non lavorerei!

    Sta di fatto che, per l'uso che faccio io di pc e mac,
    ovvero come banco di prova per software/freeware/opensource di varia natura e col semplice scopo di tenermi aggiornato e servire al meglio i miei clienti, il mac dura una vita di più!

    Linux è fuori discussione dato che non supporta molti comuni software commerciali, di cui tantissimi utenti non possono fare a meno: è bello, certamente, funzionale sotto molti aspetti e spero che migliori ancora fino a supportarli.
    Ho notato però, che, nell'aggiornare i pacchetti di varia natura o nel volerlo personalizzare un po', si rischia di peggiorarne il funzionamento, fino a preferire l'installazione ex novo...
    esattamente come winzoz!

    Dopo ognuno usi quello che gli pare, io ho solo espresso le mie impressioni,

    BYTE!

    - Scritto da: AMEN
    > - Scritto da: Fabrizio
    > >
    > > sarà anche come dici tu ma quando win ha
    > problemi
    > > (di quasiasi genere) riesci a riprenderlo senza
    > > far fuori tutto?
    > Beh, dipende dal problema, ma ho "salvato" molte
    > situazioni....
    >
    > > linux anche se il kernel se ne va riesce a
    > > riprenderlo
    > ???
    non+autenticato
  • - Scritto da: arra pao
    >
    > ovvero come banco di prova per
    > software/freeware/opensource di varia natura e
    > col semplice scopo di tenermi aggiornato e
    > servire al meglio i miei clienti, il mac dura una
    > vita di più!

    Grazie tante!! Mac c'ha l'hw su misura
    Ci mancherebbe andasse male....
    Infatti, appena uscito in versione per Intel, sono uscite le rogne
    Win, nel bene e nel male, gira su tutto
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)