Netscape 7 default su LindowsOS2

Un accordo Lindows-Netscape fa della suite di quest'ultima il browser e client email di default del nuovo LindowsOS2. La rimonta di Netscape partirà da Linux?

San Diego (USA) - Lindows sembra aver trovato in Netscape, società controllata dal colosso AOL Time Warner, un'ottima alleata nella sfida al dominio di Microsoft. Le due aziende hanno appena siglato un accordo grazie al quale la piccola start-up di San Diego potrà integrare nel suo nuovo LindowsOS 2, lanciato la scorsa settimana, il giovane Netscape 7.0.

La suite di Netscape, rilasciata alla fine di agosto, diviene così il software di default di LindowsOS 2 per la navigazione in Internet, la posta elettronica e la messaggistica istantanea, con varie personalizzazioni sviluppate congiuntamente dai tecnici delle due aziende.

Lindows, che propone il suo sistema operativo come un'alternativa a basso costo di Windows, sostiene che Netscape 7 potrà far dimenticare agli utenti provenienti dalla piattaforma di Microsoft l'assenza di software come Internet Explorer, Outlook Express e MSN Messenger.
Oltre al browser e al programma di posta elettronica, LindowsOS 2 integra un client per la messaggistica istantanea in grado di accedere al network di AIM: qui, oltre che inviare e ricevere messaggi di testo, gli utenti possono partecipare alle chat room messe a disposizione da AOL.

Gli utenti di LindowsOS possono anche provare, previa registrazione, una versione d'anteprima del client AOL 7.0, la nota suite consumer che integra i servizi on-line di AOL con tutti gli strumenti necessari per navigare, inviare messaggi, chattare e divertirsi.

Piccola nota fuori tema. Una caratteristica che salta subito all'occhio del sito di Lindows è la sua stretta somiglianza con il look grafico adottato da Apple: forse nella piccola nota che compare in fondo ad ogni pagina Web del sito di Lindows, e che recita "Lindows.com non è in alcun modo appoggiata o affiliata a Microsoft Corporation", sarebbe meglio comparisse un'avvertenza "scaccia guai" anche verso Apple, notoriamente all'erta quando si tratta di difendere la propria proprietà intellettuale.
33 Commenti alla Notizia Netscape 7 default su LindowsOS2
Ordina
  • Un tristemente (non per le qualita' indubbie) famoso S.O. della IBM...
    non+autenticato
  • Tra i linux user-friendly preferisco decisamente mandrake a LindowsOS che punta troppo solo sul nome.
    MDK, invece, ad ogni versione (ho provato la RC2 di MKD9 e non vedo l'ora che esca la finale) aggiunge features su features ed ha un SUO stile.. non cerca di scopiazzare winzoz.
    non+autenticato


  • - Scritto da: P.O.W.
    > non cerca di scopiazzare
    > winzoz.

    Su questo ho dei dubbi..
    Anche RedHat (non so se hai visto la recensione della neo 8.0) si sta winzozzando un pò troppo..
    della serie "non vi preoccupate, facciamo tutto noi, a voi non resta che aprire Tux Racer.. mentre si autoconfigura il sistemaSorride)
    Da questa "politica" è nato win.. non aggiungo altro.

    Ora, sul desk, mi aspetto di trovare nell'ordine: "Risorse del computer", "Risorse di rete", "Documenti" e "Sincronia file"..

    Con orrore, perplesso


    (Slack o Deb.. e boicottiamo i DE: GNOME e KDE?? ottimi progetti, peccato facciano di tutto per essere la brutta copia di win.. quando ho visto le icone di "lock e quit" di KDE3 ho riso 2 giorni..)

    non+autenticato

  • Fosse per me farei tutto da bash, però se i desktop windows-like possono far avvicinare nuovi utenti (seppur utonti) dandogli l'illusione di aver tutto sottocontrollo allora ben vengano.
    non+autenticato

  • - Scritto da: RKY
    >
    > Fosse per me farei tutto da bash, però se i
    > desktop windows-like possono far avvicinare
    > nuovi utenti (seppur utonti) dandogli
    > l'illusione di aver tutto sottocontrollo
    > allora ben vengano


    Se dev'essere un' illusione allora prima o poi si sgonfiera' in un FLOP.
    Allora il punto e' che l' Utente medio DEVE avere la possibilta' di avere un facile controllo REALE su alcune impostazioni del sistema. PUNTO.
    Con Un' OS FLESSIBILE e' possibile fare questo ma anche accedere direttamente ai files.CONF del sistema (e delle varie applicazioni).
    In mandrake si puo' fare questo certamente:
    Da GUI ho un certo livello di controllo; Se ne voglio uno piu' basso uso LinuxConf (da bash o altra shell); senno' modifico direttamente le direttive dei vari files di configurazione.
    Dov'e' il problema?
    Nelle icone KDE troppo simili a quelle di Win?
    Mah... ci sono anche schemi simli a quelli di Apple se e' per questo:
    nelle GUI oramai TUTTI copiano da tutti e la prima e' stata proprio M$ copiando NON da Apple ma da OS/2 (OS/2 per chi non lo sapesse aveva GIA' una GUI senza il concetto di Program manager ma con le icone e il DeskTop stile Win 95 gia' nel lontano '92 e una GUI ad OGGETI).
    Non si inventa piu' nula ma si rielabora si integra cio' che gia' c'e'.
    non+autenticato
  • > Se dev'essere un' illusione allora prima o
    > poi si sgonfiera' in un FLOP.
    > Allora il punto e' che l' Utente medio DEVE
    > avere la possibilta' di avere un facile
    > controllo REALE su alcune impostazioni del
    > sistema. PUNTO.

    PUUNTO ragazzi, se lo dice lui, allora Flop sarà.. hahahah (che fa anche rima)

    > Con Un' OS FLESSIBILE e' possibile fare
    > questo ma anche accedere direttamente ai
    > files.CONF del sistema (e delle varie
    > applicazioni).
    > In mandrake si puo' fare questo certamente:

    Accedere ai files ".conf"? Ah beh se si puo fare in mandrake allora domani tutti a casa tua a imparare dove trovarli nel sistema (miraccomando chmod 777 altrimenti non puoi "accedere"Occhiolino

    > Da GUI ho un certo livello di controllo; Se
    > ne voglio uno piu' basso uso LinuxConf

    E qui volevo arrivare... da GUI come ti piace tanto dire, controlli degli scripts che.. indovina indovinello... fanno poi le stesse cose che puoi fare a "mano" o in "lavatrice" (linuxconf) - allora non pensi sia meglio sapere almeno cosa succede sotto le tue finestrelle e dietro i tuoi scripts? Oppure quando attivi la condivisione in mandrake non sai neanche come cambiare lo scope DHCP? Hai il controllo massimo, non uno piu basso da shell, ignorantz!

    (da
    > bash o altra shell); senno' modifico
    > direttamente le direttive dei vari files di
    > configurazione.
    > Dov'e' il problema?

    > Nelle icone KDE troppo simili a quelle di
    > Win?

    SI

    > Mah... ci sono anche schemi simli a quelli
    > di Apple se e' per questo:

    SI

    > nelle GUI oramai TUTTI copiano da tutti e la
    > prima e' stata proprio M$ copiando NON da
    > Apple ma da OS/2 (OS/2 per chi non lo
    > sapesse aveva GIA' una GUI senza il concetto
    > di Program manager ma con le icone e il
    > DeskTop stile Win 95 gia' nel lontano '92 e
    > una GUI ad OGGETI).

    Dai facciamo a gara, io voto per il Workbench Amiga che veniva in faccia a tutti gli altri, next?

    Slutz
    non+autenticato


  • - Scritto da: Slutz
    > Accedere ai files ".conf"? Ah beh se si puo
    > fare in mandrake allora domani tutti a casa
    > tua a imparare dove trovarli nel sistema
    > (miraccomando chmod 777 altrimenti non puoi
    > "accedere"Occhiolino

    Hai provato a guardare in /etc/? O forse hai dimenticato di fare un insmod da root ai tuoi neuroni?

    > Hai il controllo massimo, non
    > uno piu basso da shell, ignorantz!

    Ma chi se ne frega! Se voglio un prodotto dekstop da installare in un'ufficio "quel" tipo di controllo non solo non serve ma e' anche dannoso!
    C'e' ma e' "troppo nascosto": 'zzo! E' quello che voglio come amministratore! L'utonto e' tale, IO sono root!

    Sul server slack e deb? Forse: molto meglio BSD.

    M.
    non+autenticato
  • >
    > > Da GUI ho un certo livello di controllo;
    > Se
    > > ne voglio uno piu' basso uso LinuxConf
    >
    > E qui volevo arrivare... da GUI come ti
    > piace tanto dire, controlli degli scripts
    > che.. indovina indovinello... fanno poi le
    > stesse cose che puoi fare a "mano" o in
    > "lavatrice" (linuxconf) - allora non pensi
    > sia meglio sapere almeno cosa succede sotto
    > le tue finestrelle e dietro i tuoi scripts?
    > Oppure quando attivi la condivisione in
    > mandrake non sai neanche come cambiare lo
    > scope DHCP? Hai il controllo massimo, non
    > uno piu basso da shell, ignorantz!

    Ecco, è il motivo perchè Linux non è ancora diffuso negli utenti (o utonti, come vi piace chiamarli) normali.
    Non tutti possono o vogliono studiarsi un S.O. per usare il pc, anche se a qualcuno sembra strano.
    Probabilmente anche per un chimico sembra strano che le persone vadano in farmacia a comprare una medicina invece di mischiare gli ingredienti e farsela così hanno più controllo, così come un muratore potrebbe costruirsi la casa come vuole lui... e allora che si fa? si diventa tutti onniscenti?
    Windows ha mille difetti (più M$ che Windows, forse) però bisogna riconoscere che senza di esso i pc sarebbero un dispositivo usato da ben poche persone.
    Speriamo che ora che la strada è aperta altri S.O. ne sappiano approfittare
    non+autenticato


  • - Scritto da: Slutz

    > PUUNTO ragazzi, se lo dice lui, allora Flop
    > sarà.. hahahah (che fa anche rima)

    Vabbe' forse sono stato un po' troppo perentorio pero' un "utente medio" NON SA CHE FARSENE di un os che per configurare ogni minina cazzatella debba chiamare un sistemista Linux e del resto L'utete medio e' raro che aia il tempo per leggersi approfoditamente le documetazioni e impararsi bene i comandi di shell.
    Si vede che non hai esperienza con l'utenza media, sia privata che aziendale.

    > > Con Un' OS FLESSIBILE e' possibile fare
    > > questo ma anche accedere direttamente ai
    > > files.CONF del sistema (e delle varie
    > > applicazioni).
    > > In mandrake si puo' fare questo
    > certamente:

    > Accedere ai files ".conf"? Ah beh se si puo
    > fare in mandrake allora domani tutti a casa
    > tua a imparare dove trovarli nel sistema
    > (miraccomando chmod 777 altrimenti non puoi
    > "accedere"Occhiolino

    Ognuno lo impara a casa propria se na ha voglia e tempo....

    > > Da GUI ho un certo livello di controllo;
    > Se
    > > ne voglio uno piu' basso uso LinuxConf
    >
    > E qui volevo arrivare... da GUI come ti
    > piace tanto dire, controlli degli scripts
    > che.. indovina indovinello... fanno poi le
    > stesse cose che puoi fare a "mano" o in
    > "lavatrice" (linuxconf) - allora non pensi
    > sia meglio sapere almeno cosa succede sotto
    > le tue finestrelle e dietro i tuoi scripts?
    > Oppure quando attivi la condivisione in
    > mandrake non sai neanche come cambiare lo
    > scope DHCP? Hai il controllo massimo, non
    > uno piu basso da shell, ignorantz!

    No hai capito: i livelli o "strati di astrazione" piu' alti sono le GUI, quindi e' ovvio che la riga di comando e' un livello piu' basso...(perche' tra la shell ed il Kernel... non c'e' altro) non che si ha il controllo minimo!


    >   (da
    > > bash o altra shell); senno' modifico
    > > direttamente le direttive dei vari files
    > di
    > > configurazione.
    > > Dov'e' il problema?
    >
    > > Nelle icone KDE troppo simili a quelle di
    > > Win?
    > SI

    MADDAI... ci sono aspetti ben piu' importanti che quelli di facciata.
    a parte quelli "ergonomici" che hanno la loro importanza.


    > > nelle GUI oramai TUTTI copiano da tutti e
    > la
    > > prima e' stata proprio M$ copiando NON da
    > > Apple ma da OS/2 (OS/2 per chi non lo
    > > sapesse aveva GIA' una GUI senza il
    > concetto
    > > di Program manager ma con le icone e il
    > > DeskTop stile Win 95 gia' nel lontano '92
    > e
    > > una GUI ad OGGETI).

    > Dai facciamo a gara, io voto per il
    > Workbench Amiga che veniva in faccia a tutti
    > gli altri, next?

    Si da il caso pero' che M$ abbia collaborato con IBM alla progettazione iniziale di OS/2 e NOn con Apple per la progettazione di MAc...quindi se doveva copiare da qualcuno... faceva prima da Apple eh?
    Particolare certamente non trascurabile...
    non+autenticato


  • - Scritto da: Volta&Gabbana
    >
    >
    > - Scritto da: Slutz
    >
    > > PUUNTO ragazzi, se lo dice lui, allora
    > Flop
    > > sarà.. hahahah (che fa anche rima)
    >
    > Vabbe' forse sono stato un po' troppo
    > perentorio pero' un "utente medio" NON SA
    > CHE FARSENE di un os che per configurare
    > ogni minina cazzatella debba chiamare un
    > sistemista Linux e del resto L'utete medio
    > e' raro che aia il tempo per leggersi
    > approfoditamente le documetazioni e
    > impararsi bene i comandi di shell.
    > Si vede che non hai esperienza con l'utenza
    > media, sia privata che aziendale.

    Non che andare sul personale mi ecciti, anzi, ma per tua unica informazione il mio lavoro consiste nell'assistere quella che tu chiami "utenza media", credo comunque tu ti riferisca a una sorta di "coglione del computer", in ogni caso, come ti dicevo la mia occupazione unica è guardacaso seguire tale categoria e indovina... SIA PRIVATA CHE AZIENDALE! Strano vero? Eppure lo faccio e lo faccio bene e se ho fatto usare ad una vecchia di 60 anni Linux allora quello che ha un problema sei tu, e di conseguenza coloro che segui e istruisci con i tuoi PUNTO.
    Congratulations, you are an IT Pro.

    Tornando al discorso, il caro utente medio non ha chiaramente interesse ad andarsi a configurare il sistema nel dettaglio - non ne ha nessun bosogno nella fattispecie - ma qui viene in evidenza la tua ignoranza personale, oppure I had a dream, e tutto quello che ho visto deve essere stato causa di qualche sostanza... Se per te l'utente medio è colui che muove il mouse e clicca dove è piu colorato allora hai ragione, ma il tuo ragionamento è decisamente di quelli che tendono a frenare chi, con poche nozioni ma di QUALITA', potrebbe elevarsi dalla condizione di medio... basterebbe smetterla di spaventare la gente come se stessimo parlando di uno strumento di tortura per menti malate, Linux puo essere facile quanto vuoi, o difficile quanto vuoi... a te la scelta, bel Gabbaniello. Ma chiunque lo puo usare, capire e configurare, la scusa della pigrizia, anche solo per leggersi 4 righe di manuale, è solo una scusa per giustificare la tua scarsa condizione.

    Kepp it simple,

    Slutz
    non+autenticato


  • - Scritto da: Slutz
    >
    >
    > - Scritto da: Volta&Gabbana
    > >
    > >
    > > - Scritto da: Slutz
    > >
    > > > PUUNTO ragazzi, se lo dice lui, allora
    > > Flop
    > > > sarà.. hahahah (che fa anche rima)
    > >
    > > Vabbe' forse sono stato un po' troppo
    > > perentorio pero' un "utente medio" NON SA
    > > CHE FARSENE di un os che per configurare
    > > ogni minina cazzatella debba chiamare un
    > > sistemista Linux e del resto L'utete medio
    > > e' raro che aia il tempo per leggersi
    > > approfoditamente le documetazioni e
    > > impararsi bene i comandi di shell.
    > > Si vede che non hai esperienza con
    > l'utenza
    > > media, sia privata che aziendale.
    >
    > Non che andare sul personale mi ecciti,
    > anzi, ma per tua unica informazione il mio
    > lavoro consiste nell'assistere quella che tu
    > chiami "utenza media", credo comunque tu ti
    > riferisca a una sorta di "coglione del
    > computer", in ogni caso, come ti dicevo la
    > mia occupazione unica è guardacaso seguire
    > tale categoria e indovina... SIA PRIVATA CHE
    > AZIENDALE! Strano vero? Eppure lo faccio e
    > lo faccio bene e se ho fatto usare ad una
    > vecchia di 60 anni Linux allora quello che
    > ha un problema sei tu, e di conseguenza
    > coloro che segui e istruisci con i tuoi
    > PUNTO.
    > Congratulations, you are an IT Pro.
    >
    > Tornando al discorso, il caro utente medio
    > non ha chiaramente interesse ad andarsi a
    > configurare il sistema nel dettaglio - non
    > ne ha nessun bosogno nella fattispecie - ma
    > qui viene in evidenza la tua ignoranza
    > personale, oppure I had a dream, e tutto
    > quello che ho visto deve essere stato causa
    > di qualche sostanza... Se per te l'utente
    > medio è colui che muove il mouse e clicca
    > dove è piu colorato allora hai ragione, ma
    > il tuo ragionamento è decisamente di quelli
    > che tendono a frenare chi, con poche nozioni
    > ma di QUALITA', potrebbe elevarsi dalla
    > condizione di medio... basterebbe smetterla
    > di spaventare la gente come se stessimo
    > parlando di uno strumento di tortura per
    > menti malate, Linux puo essere facile quanto
    > vuoi, o difficile quanto vuoi... a te la
    > scelta, bel Gabbaniello. Ma chiunque lo puo
    > usare, capire e configurare, la scusa della
    > pigrizia, anche solo per leggersi 4 righe di
    > manuale, è solo una scusa per giustificare
    > la tua scarsa condizione.
    >
    > Kepp it simple,
    >
    > Slutz
    non+autenticato
  • - Scritto da: Volta&Gabbana

    > > Non che andare sul personale mi ecciti,
    > > anzi, ma per tua unica informazione il mio
    > > lavoro consiste nell'assistere quella che
    > tu
    > > chiami "utenza media", credo comunque tu
    > ti
    > > riferisca a una sorta di "coglione del
    > > computer",

    Credi... non ho detto ne lasciato intendere questo
    Chiaramente.

    > in ogni caso, come ti dicevo la
    > > mia occupazione unica è guardacaso seguire
    > > tale categoria e indovina... SIA PRIVATA
    > CHE
    > > AZIENDALE! Strano vero? Eppure lo faccio e
    > > lo faccio bene e se ho fatto usare ad una
    > > vecchia di 60 anni Linux allora quello che
    > > ha un problema sei tu, e di conseguenza
    > > coloro che segui e istruisci con i tuoi
    > > PUNTO.
    > > Congratulations, you are an IT Pro.

    Veramente vai ancora per "credenze"... non ho nessun problema che credi tu...
    ma questa signora si configura la rete di una Workstation LinuX? Si configura le condivisioni da sola magari a riga di comando?
    Si O no?
    Tu lasceresti ad un "utente medio" mano libera nel configurare queste cose?
    Dico in azienda, in ufficio poi a casa uno e' libero di fare tutte le prove e i pasticci che vuole....

    > > Tornando al discorso, il caro utente medio
    > > non ha chiaramente interesse ad andarsi a
    > > configurare il sistema nel dettaglio - non
    > > ne ha nessun bosogno nella fattispecie -
    > ma
    > > qui viene in evidenza la tua ignoranza
    > > personale, oppure I had a dream, e tutto
    > > quello che ho visto deve essere stato
    > causa
    > > di qualche sostanza... Se per te l'utente
    > > medio è colui che muove il mouse e clicca
    > > dove è piu colorato allora hai ragione, ma
    > > il tuo ragionamento è decisamente di
    > quelli
    > > che tendono a frenare chi, con poche
    > nozioni
    > > ma di QUALITA', potrebbe elevarsi dalla
    > > condizione di medio... basterebbe
    > smetterla
    > > di spaventare la gente come se stessimo
    > > parlando di uno strumento di tortura per
    > > menti malate, Linux puo essere facile
    > quanto

    Bravo cosi' diventano tutti sistemisti...eh?
    Si configurano la rete da soli...?

    Un' utente sopra la media al massimo SA installarsi openoffice da solo (ma possibilmente e' meglio non lasciarglielo fare), monta e smonta il floppy...
    quelli piu' bravi (pochissimi) sanno usare forse il tar e il gzip a riga di comando...
    E forse ho pure esagerato.
    ma che vuoi che si configurino?

    L'utente medio IN azienda non deve fare altro che queste poche cose e e configurarsi il Desktop e BASTA....
    Quelli piu' bravini si installano lo scanner e la fotocamera USB in win98...
    Il resto lo DEVE lasciar stare...
    oppure l' amministratore e' un coglione.

    Poi a casa fa quello che gli pare...
    se vuole gli insegno pure a ricompilare il kernel
    Ma l' utente anche quello sopra la MEDIA in DITTA
    tiene le manine parecchio fermine sulle iconcine del desktop... si configura la sua scrivania e BASTA.
    Perche' Utente e' e utente rimane.
    Sia con Win98, che con Win2000 che con Linux.
    Ma se non ci fossero KDE e/o GNOME l'"UTENTE medio Linux" semplicemente NON esisterebbe o coinciderebbe con gli amministratori di sistema e pochi altri bravi smanettoni... O No? fammi un po' capire...
    Secondo te Linux si diffonderebbe tranquillamente tra i desktop Home e aziendali anche con la sola riga comandi? Non e' che hai mangiato un po' pesante?

    > > vuoi, o difficile quanto vuoi... a te la
    > > scelta, bel Gabbaniello. Ma chiunque lo
    > puo
    > > usare, capire e configurare, la scusa
    > della
    > > pigrizia, anche solo per leggersi 4 righe
    > di
    > > manuale, è solo una scusa per giustificare
    > > la tua scarsa condizione.
    > >
    > > Kepp it simple,

    Certamente impararsi un po' di riga di comando per un' utente non fa male ma scusa fammi un po' capire: i tuoi utenti si installano i pacchetti .tar.gz a mano a riga di comando? Dico TUTTI....
    Scompattano a mano gli archivi compressi? Se devono installarsi Open Office non usano forse la GUI?
    Scrivono con VI? I documenti aziendali con Latex?
    Descrivimi un po' che fanno...
    Perche' come l'hai messa non hai spiegato proprio NULLA A parte scrivere assurdita' sulla mia condizione...
    Poterlo capire (e molti potrebbero certamente) non significa avere il tempo per farlo.... forse una segretaria... io vedo quelle che lavorano hanno a malapena il tempo si starmi a sentire....
    e' per questo che esistono tanti mestieri, perche' nessuno puo' fare tutto e tutto allo stesso modo e allo stesso livello.
    non+autenticato
  • Si in effetti la "piccola nota" è "fuori tema". Cosa c'entrano le osservazioni personali del giornalista con la notizia?
    non+autenticato
  • Se vuoi leggere i comunicati stampa leggi l'ANSA, PI non fa per te Occhiolino

    - Scritto da: Federico
    > Si in effetti la "piccola nota" è "fuori
    > tema". Cosa c'entrano le osservazioni
    > personali del giornalista con la notizia?
    non+autenticato
  • sara' fuori tema ma ha ragione
    lo stile grafico e' scopiazzato dal sito apple
    non+autenticato