Dario Bonacina

Cellulare alla guida? No, grazie

E' in vendita negli USA un dispositivo che disturba fastidiosamente quando un cellulare viene utilizzato in auto

Roma - Utilizzare il telefonino mentre si guida, per parlare o scrivere messaggini, è un brutto vizio. Ma si può smettere, anzi si deve. E per chi non ci riesce, ecco la soluzione proposta da CellCoach Technologies: un dispositivo definito phone deterrent, ossia un deterrente per cellulari, che prende il nome dall'azienda che lo ha creato.

CellCoachCellCoach è un dispositivo di dissuasione che si installa sull'automobile. Si attiva quando un cellulare riceve o effettua una chiamata, o quando si riceve o invia un SMS ed emette un beep continuo e persistente, che cessa nel momento in cui termina l'attività (chiamata telefonica o messaggio in trasferimento). Per avere la certezza di non avvertire più l'odioso "cicalino" basta spegnere il telefonino.

"Oltre l'80% dei teenager - spiega l'azienda riferendosi evidentemente ai giovanissimi "piloti" statunitensi - utilizza il cellulare mentre si trova alla guida e più del 40% invia SMS. Inviare messaggi provoca una perdita di concentrazione paragonabile all'abuso di alcol e droghe".
CellCoach è attivo solo quando il veicolo ha il motore acceso. Il produttore non spiega però come sia possibile effettuare con serenità una telefonata per un passeggero che non si trovi alla guida: nell'illustrarne gli impieghi (il dispositivo può essere installato su auto, furgoni, autocarri e autobus) specifica solamente che "se il conducente ha un'emergenza, può utilizzare il proprio cellulare mentre guida, ma si raccomanda di accostare e di spegnere il motore prima di telefonare. Per agevolare le chiamate di emergenza, il dispositivo non interferisce con le normali funzioni del telefonino". Insomma, can che abbaia non morde: CellCoach continuerà a fare beep, senza impedire la telefonata, ma antipatico come un cagnolino aggrappato al polpaccio.

Il CellCoach, assicura l'azienda, si installa in pochi minuti e non ha controindicazioni di legge (non è un jammer). Lo si può avere - insieme al rischio di diventare sordi - per 199 dollari, poco meno di 140 euro.

Dario Bonacina
5 Commenti alla Notizia Cellulare alla guida? No, grazie
Ordina
  • La prima cosa che mi è venuta in mente....
    Ma se il passeggero stesse usando il telefono invece??? Suonerebbe rombendo le balle a tutti e alla fine finirebbe nella pattummiera....
    non+autenticato
  • Soprattutto è ridicola un'altra cosa: quella cosa la devi installare te. Se sei predisposto (aka imbecille/str.../incosciente...) a fare telefonate in auto quel coso, non lo monti manco morto.
    Sarebbe diverso se un simile aggeggio venisse imposto per legge in tutte le auto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Soprattutto è ridicola un'altra cosa: quella cosa
    > la devi installare te. Se sei predisposto (aka
    > imbecille/str.../incosciente...) a fare
    > telefonate in auto quel coso, non lo monti manco
    > morto.

    Se devo spendere soldi per installare qualcosa in auto, a questo punto tanto vale installare un kit vivavoce.

    Oppure, come faccio io, auricolare e via.
    Costo totale circa una decina di euro.


    > Sarebbe diverso se un simile aggeggio venisse
    > imposto per legge in tutte le
    > auto.

    Se proprio bisogna fare nuove leggi al posto di limitarsi a far rispettare quelle che ci sono già, troverei più utile imporre che tutti i telefonini nuovi in vendita siano dotati di auricolare e predisposizione per kit vivavoce.
    non+autenticato
  • Purtroppo un'auricolare o vivavoce risolve il problema solo in minima parte. Benché l'uso di questi dispositivi rende *legale* l'uso del cellulare durante la guida, la pericolosità non si riduce granché. Condurre una conversazione telefonica costituisce sempre una notevole distrazione.

    La maggior parte degli automobilisti non ha la più pallida idea dove sta andando anche quando non sono distratti da una conversazione telefonica. Figuriamoci...
  • Mah... e allora le conversazioni non al cellulare? La gente ha sempre chiacchierato con i passeggeri, e non mi sembra un'attività pericolosa.
    non+autenticato