mafe de baggis

NoLogo/ Caro Babbo Natale

di Mafe de Baggis - Chi vuole sottrarsi a tutto ciò che accade in questi giorni ha molte scelte. Tre, in particolare, sono a portata di clic. Essere intelligenti sotto Natale non è obbligatorio, però aiuta a digerire meglio

Milano - Caro Babbo Natale,

mi hanno detto che quest'anno ti sei lasciato trascinare in un'avventura immobiliare su Second Life e che per rifarti delle perdite hai dovuto vendere le renne e lavorare in un call center a Cagliari. Pare anche che - in un momento di ubriachezza da gotto esplosivo pangalattico, immagino - tu abbia deciso di affidare la gestione dei regali del Natale 2007 ai lettori di Punto Informatico, confidando nelle loro note doti di solidarietà, generosità ed empatia. Considerando che fidarsi è bene, ma che anche dopo anni di tormentoni 2.0 continuo a pensare che non fidarsi (dei lettori) è meglio, ho deciso di abusare ancora una volta della mia posizione di Autore e di deliverare da sola questa faccenda dei regali.

Dopo un audit delle letterine in conference call con il Direttore (che appoggia la scelta strategica di ignorare quelle in HTML e con allegati in PowerPoint, così da ridurre il numero da 8.136.078.711 a 87, comunque un campione rappresentativo) e un business lunch con i fornitori (pagato da uno sponsor) ho steso un Gannt, un budget e un forecast che ho condiviso con me stessa, congratulandomi e ringraziandomi per le stimolanti domande (tipo "come faccio a farmi regalare un paio di peep toe Marc by Marc Jacobs color crema?"). L'efficace metodologia e l'efficiente deployment mi hanno permesso di arrivare in pochi giorni/uomo (pur essendo io una donna) a tre soluzioni per i regali di Natale.
ninemillion.org1. Generosi senza budget
Chi non ha intenzione di spendere un euro in regali quest'anno ha vita facile, può bastare un link. NineMillion.org vuole garantire ai bambini appartenenti a famiglie di esuli (per ora del Chad, della Colombia e dell'Iraq) il diritto a un'educazione, al gioco, allo sport, insomma, a una vita quasi normale. Più linkiamo il loro sito più ne aumentiamo la visibilità e le possibilità di raccogliere finanziamenti: un post con la tag ninemillion da solo è già molto, se poi si vuole anche contribuire economicamente è meglio. Ninemillion accetta donazioni a partire da pochi dollari e per ogni importo - anche basso - indica cosa verrà acquistato con i tuoi soldi. Con due dollari puoi comprare un banco per due studenti delle medie, parliamone.

2. Uno per uno
Sempre nell'ambito dell'aumentare le chance dei bambini con scarse probabilità di accesso a un'istruzione normale quest'anno si concretizza il progetto di Nicholas Negroponte One laptop per child, il computer portatile a basso costo progettato proprio per i più piccoli.
Per USA e Canada fino al 31 dicembre è attivo il programma Give One, Get One: chiunque compri un laptop a basso costo ne riceve uno per sé. Per tutti gli altri è sempre possibile fare una donazione perché questo progetto, che sulla carta qualche anno fa poteva sembrare velleitario, prenda sempre più corpo e permetta una maggiore diffusione del computer nei paesi emergenti, che hanno già adottato su larga scala il cellulare (nonostante la mancanza di elettricità). Con 200 dollari si regala un computer (se poi sulla destinazione c'è il tuo indirizzo, niente di male, non lo diciamo a nessuno).

3. I SuperRegali
Anche Terres des Hommes si concentra sul miglioramento delle condizioni di vita dei bambini, privati non solo di una casa e del cibo, ma anche della loro infanzia: SuperBambini, insomma. Quindi, ecco i SuperRegali, con tanto di mascotte scaricabile e stampabile, il TDH Super Hero. Con 500 Euro Terres des Hommes distribuisce 90 zanzariere in Costa d'Avorio: per chi deve ancora fare i regali di Natale, magari ai clienti, una scelta decisamente più intelligente dei soliti cesti con champagne e panettone. Essere intelligenti sotto Natale non è obbligatorio, però aiuta anche a digerire meglio.

E buone vacanze a tutti.

Mafe de Baggis
Maestrini per Caso

Tutti i NoLogo di MdB sono disponibili a questo indirizzo


65 Commenti alla Notizia NoLogo/ Caro Babbo Natale
Ordina
  • Vi cito alcune righe dell'ultimo libro di Severgnini dedicato alla lingua italiana:

    "Se costringete il lettore a rileggere,avete già perso. Se vi succede di pensare-peggio:di dire- <<Non hai capito!>>, vergognatevi.
    La colpa non è MAI di chi non capisce ma SEMPRE di chi (non) si spiega. O si spiega male"

    Non trovate che queste frasi si adattino magistralmente all'articolo che stiamo commentando ed alla relativa disputa?

    Severgnini scrive anche:
    "In Italia qualcuno confonde la chiarezza col semplicismo"
    Sembra una risposta ad alcuni partecipanti del forum (ad esempio anonimo01).
    Non è che severgnini ha scritto il libro spinto dagli editoriali insopportabili di Punto Informatico?
    non+autenticato
  • > Severgnini scrive anche:

    E ma non scrive che sul suo giornale non si possono commentare gli editoriali miseriaccia, la trave nel proprio occhio non si vede mai MAI o per comodo o per sbadataggine io propendo per la prima
    non+autenticato
  • - Scritto da: Hullabakull a
    > > Severgnini scrive anche:
    >
    > E ma non scrive che sul suo giornale non si
    > possono commentare gli editoriali miseriaccia, la
    > trave nel proprio occhio non si vede mai MAI o
    > per comodo o per sbadataggine io propendo per la
    > prima

    Sei un dio. Tutta la mia stima.
    non+autenticato
  • - Scritto da: emmecci4867
    > Vi cito alcune righe dell'ultimo libro di
    > Severgnini dedicato alla lingua
    > italiana:
    >
    > "Se costringete il lettore a rileggere,avete già
    > perso. Se vi succede di pensare-peggio:di dire-
    > <<Non hai capito!>>, vergognatevi.
    >
    > La colpa non è MAI di chi non capisce ma SEMPRE
    > di chi (non) si spiega. O si spiega
    > male"
    >
    > Non trovate che queste frasi si adattino
    > magistralmente all'articolo che stiamo
    > commentando ed alla relativa
    > disputa?
    >
    > Severgnini scrive anche:
    > "In Italia qualcuno confonde la chiarezza col
    > semplicismo"
    > Sembra una risposta ad alcuni partecipanti del
    > forum (ad esempio
    > anonimo01).
    > Non è che severgnini ha scritto il libro spinto
    > dagli editoriali insopportabili di Punto
    > Informatico?

    scusa... non ho capito bene cosa intende severgnini...
    puoi spiegarmelo meglio?
    Occhiolino
    non+autenticato
  • NON bisogna pubblicare articoli mirati alla solidarietà scritti da gente che non è adatta allo scopo. Sopratutto se cerca di miscelare ironia con argomenti seri e non ne è in grado, questo articolo è un disastro non solo lessicale ma anche morale.
    Le dosi di empatia calano leggendo di gotti pantagalattici, dei malfidati lettori, di deployment efficienti per cui dopo un audit col mio cane il Gannt steso mi ha permesso entro il budget un bel forecast e finalmente dopo un business lunch delivero un bel 3-- all'articolista.
    non+autenticato
  • ...del vecchio sporcaccione col vestito rosso?
    Il Babbo Natale ormai diffuso ovunque non ha niente a che fare con le vecchie tradizioni su San Nicola e simili, i bambini italiani poi non sanno neanche i rituali connessi con la versione nordica, ma neppure conoscono più quelli della versione nostrana, se non in poche zone dove è sentito il culto di San Nicola.
    A mio modesto avviso, comunque, il Babbo Natale all'americana in Italia ha avuto una presa molto modesta, che si esaurisce appena usciti da supermercati e centri commerciali e ultimamente ovunque si sta recuperando la tradizione del presepe,per esempio ormai da diversi anni nella mia parrocchia fanno un presepe spettacolare, ogni anno riproducendo un diverso antico borgo della Liguria:
    http://www.finesettimana.it/festa.asp?id=28357
    non+autenticato
  • - Scritto da: Categorico
    > ...del vecchio sporcaccione col vestito rosso?

    Solo virtualmente, mi permetto di stringerti la mano per lo splendido post.
    Più Gesù Bambino, per piacere, meno odioso Babbo Natale color cocacola. QUESTO sarebbe un bel no logo, e non la solita rimenaglia buonista.
    Ma manca il coraggio. I buonisti han da essere buonisti, mica coraggiosi.
    non+autenticato
  • ..cazzo significa sto articolo????
    non+autenticato
  • - Scritto da: aaabbb
    > ..cazzo significa sto articolo????

    omg, non daccapo di nuovo! In lacrime
  • - Scritto da: aaabbb
    > ..cazzo significa sto articolo????

    Eccone un altro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: aaabbb
    > ..cazzo significa sto articolo????

    significa: linka http://www.ninemillion.org/ e metti il tag "ninemillion" sul tuo sito.

    significa "io sono fica e il resto del mondo può comunque essermi utile purché sia chiaro che senza di me un bel niente"

    significa se hai 500 euro dalli agli altri tizi che distribuiranno le zanzariere in costa d'avorio (se poi verranno installate E A CHI nessuno lo assicura, ma dentro uno slogan la precisione non ci può stare)

    significa regala un portatile a gente che non ha da mangiare, la cultura non si mangia, ma magari ti fa crescere in modo da poterci fare qualcosa
    non+autenticato
  • The Hitch Hiker's Guide to the Galaxy also mentions alcohol. It says that the best drink in existence is the Pan Galactic Gargle Blaster.
    (...)
    The Guide even tells you how you can mix one yourself.
    Take the juice from one bottle of that Ol' Janx Spirit, it says.
    Pour into it one measure of water from the seas of Santraginus V - Oh that Santraginean sea water, it says. Oh those Santraginean fish!!!
    Allow three cubes of Arcturan Mega-gin to melt into the mixture (it must be properly iced or the benzine is lost).
    Allow four litres of Fallian marsh gas to bubble through it, in memory of all those happy Hikers who have died of pleasure in the Marshes of Fallia.
    Over the back of a silver spoon float a measure of Qualactin Hypermint extract, redolent of all the heady odours of the dark Qualactin Zones, subtle sweet and mystic.
    Drop in the tooth of an Algolian Suntiger. Watch it dissolve, spreading the fires of the Algolian Suns deep into the heart of the drink.
    Sprinkle Zamphuor.
    Add an olive.
    Drink... but... very carefully...
    non+autenticato
  • omg! un vogon! scappate se poteteeee!
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)