Informatica alle medie? Che cosa?

Ne parla un lettore che ricorda come per insegnare informatica alle superiori sia necessaria laurea ed abilitazione. Alle medie, invece, può farlo anche l'insegnante che di informatica non sa alcunché

Roma - Buongiorno redazione di Punto Informatico, tra le chicche normative di questa bella nazione ve ne voglio segnalare una gustosa riguardante l'insegnamento dell'informatica nelle scuole medie inferiori.

Per insegnare una materia nelle scuole bisogna essere abilitati alla classe di concorso corrispondente.
Io, come tutti i laureati in informatica, posso insegnare Matematica, Matematica Applicata e Informatica in alcune scuole superiori. Alle scuole medie, no, non ho la classe di abilitazione.

Ma la materia "informatica" alle scuole medie inferiori esiste ed è insegnata.
Vi chiederete, che classe di concorso la abilita?
Nessuna, come ho verificato (se ne parla anche su edscuola.it qui e qui).
E allora chi la insegna "informatica" alle medie inferiori?

Succede così: chiamano degli insegnanti abilitati ad insegnare altre materie per le medie e, se va bene, gli domandano "Come te la cavi in informatica?" e poi gli danno la cattedra.

È successo così ad un mio amico, laureato in biologia, che ora si trova ad insegnare informatica rispondendo alla domanda precedente con un sincero "So usare qualche sistema GIS" e risposta "Per fortuna, l'insegnante dell'anno scorso non sapeva niente...".

Serve commentare?
Come fa un paese che trascura totalmente l'educazione informatica dei giovani a sperare in un futuro al giorno d'oggi?

Saluti,
Adriano B.

Caro Adriano
a parte il problema normativo, che naturalmente condiziona il presente dell'insegnamento di informatica alle medie, va detto che proprio le medie, ancor più delle superiori, risentono della scarsità di docenti in materie scientifiche rispetto alla richiesta. Ed è una forbice che va allargandosi negli anni.
Il timore, dunque, è che non solo e non tanto la competenza degli insegnanti quanto proprio la loro presenza in aula sia a rischio. È un argomento sul quale PI tornerà presto.
113 Commenti alla Notizia Informatica alle medie? Che cosa?
Ordina
  • Io sono uno studente delle scuole medie e posso accertare che non viene insegnata informatica.
    Appena si comincia a parlare di qualcosa di più complesso di cambiare carattere nessuno ci capisce niente, prof compreso.
    Esempio reale: io gli stavo spiegando come avviare una distro live, appena gli ho detto "accedere al bios e selezionare il dispositivo da cui caricare l'OS" mi ha detto che sarebbe servita la password di amministratore di Windows, cosa che io avevo la certezza che non fosse necessaria, ma lui ha continuato;
    alla fine, arrivato in laboratorio, ho vinto.
    Io utilizzo Linux, credo nell'open source e nel free software.
  • Scusa, ma a maggior ragione se ci sono pochi insegnanti in materie scientifiche alle medie, non ha senso non dare la possibilità ai laureati in informatica insegnare tale materie nelle scuole!!! Roba da matti!!!

    Che cosa si può fare per far cambiare la legislazione?
    non+autenticato
  • Non ci posso credere, già li vedo a studiare la teoria della comunicazione e tante altre cose.


    Oppure con informatica intendono usare il PC?

    Da domani mettiamo chimica alle medie, insegneremo come preparare una tisana.
    Dopotutto se usare il PC è informatica, preparare una tisana è chimica.
    Temperare le matite sarà meccanica.
  • ma che centra!!! Un laureato in Informatica oltre ad sapere le tecniche del trattamento dell'informazione sa di certo usare word o excel!!! Volete mettere in dubbio sta cosa???????
    non+autenticato
  • E' alla psicologia gei giovani che si da maggior peso rispetto alla materia insegnata, io credo.
    Per altro che in Italia abbiamo dei legislatori che sono delle scarpe è un fatto ampiamente documentato. Non parlo assolutamente di schieramenti. Buon lavoro Occhiolino
    non+autenticato
  • In Italia si confondono le tecnologie informatiche con l' Informatica: usare Word, XP non significa educare a risolvere classi di problemi (con carta, gomma e matita).

    Ad ogni modo l'informatica è risolvere problemi; lo può fare chiunque che abbia determinate abilità. I migliori informatici sono i matematici. Il problema della codifica è finale, addestrativo.

    Diverso il discorso per elettronica, telecomunicazioni; lì se non hai le basi di matematica e fisica col piffero che riesci a fare qualcosa. Infatti a insegnare queste materie ci mettono solo gli ingegneri addirittura che abbiano un determinato piano di studi.

    Ad ogni modo, il possesso del titolo è solo condizione necessaria, ma nun sufficiente, per essere un bravo insegnante.

    Insegnante non è colui che sa tutto, ma che sa far capire quel poco che serve a un ragazzo delle medie.

    In molti casi è più che sufficiente un bravo diplomato ITIS con anni di esperienza.

    All estero per fare l'istruttore nelle scuole conta quello che sai fare...punto..se ne fregano del pezzo di carta, come l'Italia.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pippo Pluto
    > Ad ogni modo l'informatica è risolvere problemi;

    Ex falso quuodlibet.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 22 discussioni)