L'Antitrust assume solo chi conosce Windows e Office

L'organismo che deve vigilare sull'apertura del mercato seleziona i propri dipendenti sulla base della loro conoscenza di Windows e della suite Microsoft Office 2003. Insorge il PLIO: questa č una grave discriminazione

Roma - La diffusione dei formati e dell'utilizzo di Microsoft Office in molti rami della pubblica amministrazione italiana deve aver indotto i promotori di alcuni concorsi di assunzione dell'Autorità Antitrust a ritenere che la conoscenza di Office 2003 possa assumere un rilievo di qualche importanza nella selezione dei candidati.

Č quanto si evince dando un occhio ad alcuni bandi emessi in questi mesi. Ad esempio, un concorso che si terrà a fine gennaio per funzionario dell'Antitrust (qui il PDF) prevede: "Nel corso della prova orale saranno accertate, con l'uso di personal computer, le conoscenze e la capacità applicativa del candidato in ambito OFFICE 2003 e rispetto alla navigazione in internet".

Altrove si specifica che è necessario avere "capacità in ambito OFFICE (Windows, Winword, Excel)", dove quindi oltre alla suite Microsoft viene definito anche il sistema operativo di riferimento. I programmi citati, come noto, non vengono diffusi esclusivamente in versione Windows.
L'utilizzo di Office 2003, e magari di Windows, sembra dunque essere decisivo per l'Antitrust, tanto che quel tipo di conoscenza viene esplicitata come essenziale anche in altri bandi di concorso, alcuni dei quali già scaduti (vedi immagine qui sotto). Si tratta dunque di un tipo di selezione che ha già portato a delle assunzioni proprio all'Autorità Antitrust, ossia all'organismo deputato a vigilare sull'apertura del mercato.

l'annotazione del bando


Non stupisce che su tutto questo sia piovuta nelle scorse ore la condanna dell'associazione PLIO - Progetto Linguistico Italiano OOo che parla di discriminazione ai danni degli utenti di Open Office, la celebre suite di produttività open source.

L'Associazione rileva anche come da una parte si chieda la conoscenza di Office 2003, dall'altra invece non venga specificata alcuna tecnologia per la navigazione in Internet, "che viene citata - sottolinea PLIO - in modo generico senza indicare una scelta a favore di uno specifico software (e quindi, di una specifica azienda)".

"La situazione è comica e triste allo stesso tempo - dichiara Davide Dozza, presidente dell'Associazione - e purtroppo ci dà una misura delle protezioni e dei favori di cui Microsoft gode a livello istituzionale, anche all'interno di un ente che dovrebbe - per statuto - essere al di sopra di ogni scelta di campo". "Tra l'altro - aggiunge Dozza - la scelta a favore di Microsoft da parte dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato è ancora più singolare, alla luce del fatto che l'azienda è stata recentemente condannata dall'Unione Europea per pratiche di tipo monopolistico, anche se per un prodotto diverso da Office".
266 Commenti alla Notizia L'Antitrust assume solo chi conosce Windows e Office
Ordina
  • I clienti che acquistano prodotti, nuovi innovativi.
    Nel mercato mondiale, dove microsoft, si è imposto il totale monopolio.
    Il cliente compra il prodotto, per avere un software più vecchio e non funzionante sulle versioni nuove.
    Il cliente ha pagato, microsoft ha incassato, il cliente, deve avere una doppia spesa per comprarsi un
    software compatibile al proprio programma.
    L'ufficio antitrust non funziona bene, non fà gli interessi del consumatore.
    Tra i tempi di consegna è i dettagli di software non funzionanti, oltrepassano i diritti di recessione.
    Legendo la asolita finestra comprati il programma, cosa che noi lo abbiamo già comprato, fornito di
    vecchia versione, mentre il cliente si riferisce completo con nuova versione.
    Governo latitante, dove sei.
    non+autenticato
  • E' lo specchio di un Paese che non funziona.
    Punto
    non+autenticato
  • Per lavoro gestisco computer di qualsiaisi genere da oltre venticinqe anni... ai miei tempi si usava il termine "saper usare un computer" e non "saper usare un programma (vedi Windows)" e questo ci insegnavano a scuola.
    Il problema è che si dovrebbe formare le persone su come funziona un computer, su cosa siglnifica elaborare un testo, una tabella o meglio ancora un data base... detto questo lo strumento da usare per produrre è solo im mezzo per ottenere il risultato.
    Per essere sinceri anche la tanto osannata "Licenza Europea" è una mera ciofeca. Formare una persona sull'uso degli strumenti informatici significa fargli cpire come funzionano, non insegnargli ad imparare la poesia a memoria.
    Quando andate a scuola guida vi insegnano come funziona una macchina, come è fatta a grandi linee (motore, trasmissione freni...), quali sono le regole per circolare e basta... non vi insegnano a guidare una Golf piuttosto che una Bravo...
    Quando salite su un auto la prima volta, magari non trovate al volo tutti gli accessori, ma mettere in moto, prima, freccia, gas e via direi che ci riuscite tutti...
    I signore dell'antitrust dovevano scrivere:
    Capacità d'uso di strumenti informatici, elaborazione testi e dati, conoscenze di uso corretto di internet e posta elettronica (anche se più che internet sarebbe melgio dire comunicazione in rete globale), perchè consentitemelo, ma la lingua italiana rende molto meglio i concetti dell'ermetico inglese, sono gli stessi miei colleghi Americani a dirmelo, figuriamoci.
    non+autenticato
  • per me lo scandalo è che office 2003 non apra i files di office 2007. E credetemi per nessun motivo di miglioramento dei files salvati. E' solo un modo per far spendere milioni di euro in licenze e rendere un prodotto ancora valido, il 2003, obsoleto.

    Inoltre office 2007 sta rendendo obsolete tutti pc delle amm.ni pubbliche che hanno ancora i p4. infatti senza una scheda grafica decente office 2007 è lento come la morte.. io per questi motivi migrerei immediatamente a open office.

    Open office ha tutte le funzionalità di office 2003, apre i file di office 2007 e gira anche sui macinini a carbone.
    Ah forse mancano le clipart e qualche problema con i rich text format... macchisenefotte direi. Tra poco ms office lo comprerà solo chi non ci rimette soldi di tasca propria.
    non+autenticato
  • Fossi un'amministratore di qualsiasi cosa cercherei di assumere uno che conosca anche open office e in genere l'open source perchè sia le applicazioni che i sistemi operativi stanno facendo passi da gigante e il rispamio sarebbe immediato ed enorme.
    Se le P.A. non sono ancora passate a programmi open è proprio perchè gli impiegati nn son capaci ad usarli.

    non vedo l'ora che Google nn faccia il passo e nn spazzi via microsoft. già distribuisce una versione sviluppata da sun molto simile a openoffice...

    - Scritto da: Maltese
    > per me lo scandalo è che office 2003 non apra i
    > files di office 2007. E credetemi per nessun
    > motivo di miglioramento dei files salvati. E'
    > solo un modo per far spendere milioni di euro in
    > licenze e rendere un prodotto ancora valido, il
    > 2003,
    > obsoleto.
    >
    > Inoltre office 2007 sta rendendo obsolete tutti
    > pc delle amm.ni pubbliche che hanno ancora i p4.
    > infatti senza una scheda grafica decente office
    > 2007 è lento come la morte.. io per questi motivi
    > migrerei immediatamente a open
    > office.
    >
    > Open office ha tutte le funzionalità di office
    > 2003, apre i file di office 2007 e gira anche sui
    > macinini a
    > carbone.
    > Ah forse mancano le clipart e qualche problema
    > con i rich text format... macchisenefotte direi.
    > Tra poco ms office lo comprerà solo chi non ci
    > rimette soldi di tasca
    > propria.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Maltese
    > per me lo scandalo è che office 2003 non apra i
    > files di office 2007.

    Sarebbe uno scandalo se non ci fosse la retrocompatibilità. La compatibilità in avanti non l'ho mai vista come garantitaPerplesso

    > E credetemi per nessun
    > motivo di miglioramento dei files salvati.

    In office 2007 usano XML, hanno modificato sostanzialmente il sistema di gestione layout, e secondo te non è cambiato sostanzialmente il formato dei file?

    > E'
    > solo un modo per far spendere milioni di euro in
    > licenze e rendere un prodotto ancora valido, il
    > 2003,
    > obsoleto.
    >

    Tutti questi discorsi li capivo tranquillamente per i passaggi office 97 -> 2000 -> 2003. Per il passaggio 2003 -> 2007 sinceramente non li capisco. E' l'office con più cambiamenti da 10 anni a questa parte. Potrà far schifo ma non si può dire che sia come il 2003. La UI, il sistema di rendering, il formato dei file, e tanti altri componenti sono cambiati moltissimo.

    > Inoltre office 2007 sta rendendo obsolete tutti
    > pc delle amm.ni pubbliche che hanno ancora i p4.
    > infatti senza una scheda grafica decente office
    > 2007 è lento come la morte.. io per questi motivi
    > migrerei immediatamente a open
    > office.

    Questa è un'obiezione valida. Anche dal mio punto di vista non ha nessun senso installarlo su computer non recentissimi, è vero che esige una buona scheda grafica. Praticamente è nato per essere abbinato a Vista. Inoltre c'è più affinità tra l'interfaccia di Office 2003 e OpenOffice che non tra quella di Office 2003 e Office 2007.
    non+autenticato
  • Esiste un aggiornamento ufficiale MS per il 2003 che permette di aprire i files 2007.

    Inoltre sul 2007 si possono salvare i files in formato 2003, quindi buon lavoroSorride
    non+autenticato
  • http://www.microsoft.com/downloads/details.aspx?di...

    Ecco il link

    "Microsoft Office Compatibility Pack per formati di file Word, Excel e PowerPoint 2007"
    non+autenticato
  • Office 2007 funziona perfettamente su un:

    P4 2Ghz con GeForce2MX senza "AERO"

    Quindi non venite a dire che la versione 2007
    obbliga le amministrazioni a cambiare PC.

    Semmai, che serve un nuovo office 2007 se le
    stesse cose si fanno anche con Office 97....

    A parte la GRAFICA la suite di Office è sempre
    la stessa, e si usano sempre le stesse 4
    applicazioni.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Maltese
    > per me lo scandalo è che office 2003 non apra i
    > files di office 2007. E credetemi per nessun

    Semmai è il contrario, perché il 2003 non va con il docx. Basta scaricare questo plugin.
    http://www.microsoft.com/downloads/details.aspx?fa...
    non+autenticato
  • la promozione di office 2007 completo a 99 euro è una truffa? Ma sparati, io l'ho comprato grazie a quell'offerta.
    non+autenticato
  • E' male che usino formati proprietari per i loro documenti, per le solite ragioni: non sono compatibili con chi non possiede gli stessi programmi e con le stesse versioni, non saranno utilizzabili quando non più supportati, e danno una brutta immagine dell'azienda a tutti coloro che capiscono qualcosa di computerSorride
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | Successiva
(pagina 1/8 - 39 discussioni)