Il Parkinson ha un nuovo nemico: Grove

Il founder di Intel Andrew Grove, da tempo afflitto dal morbo debilitante, ha deciso di combatterlo. A suon di milioni di dollari

Roma - Accelerare la ricerca creando borse di studio ad hoc e finanziando i filoni di studio più interessanti contro il morbo di Parkinson: c'è questo nel nuovo progetto di Andrew Grove, il 70enne fondatore di Intel, che ha annunciato una donazione di 40 milioni di dollari a favore della Micheal J. Fox Foundation. Si tratta della fondazione varata ormai da molti anni dall'omonimo celeberrimo attore, anch'egli, come lo stesso Grove, colpito da questa patologia debilitante.

Grove ha spiegato che dopo decenni di ricerca ancora "non ci sono cure per le patologie neurodegenerative". A suo dire la Foundation ha la capacità e gli stimoli di tentare nuove strade, di "spingersi dove altri esitano". Grove ha giustificato l'investimento con una battuta: "Il cancro non si vede. Questa cosa, invece, mi fa sembrare un uomo vecchio. E io sono un tipo vanitoso".

Qualcuno critica l'approccio della Foundation e dello stesso Grove, e ci sono ricercatori che sostengono che gli studi condotti finora creano delle prospettive di assoluto interesse che non andrebbero sottovalutate.
2 Commenti alla Notizia Il Parkinson ha un nuovo nemico: Grove
Ordina