UK: chippiamo i detenuti. Come i cani

Mantenere l'ordine negli istituti di pena, tracciare i membri delle gang o i condannati per reati specifici. Il Governo sembra pronto al grande passo: chip RFID sottopelle obbligatorio per i carcerati. Qualcuno protesta

UK: chippiamo i detenuti. Come i caniLondra - Cresce il consenso politico per l'impianto obbligatorio di chip sottopelle nelle braccia dei detenuti su suolo britannico. Ne dà notizia The Independent on Sunday che in un reportage racconta il crescente interesse dell'Esecutivo per quella che viene definita una "soluzione ottimale".

un carcere ingleseArchiviato il braccialetto elettronico, ritenuto poco efficace, il modo migliore per mantenere l'ordine all'interno degli istituti di pena parrebbe proprio un chip RFID permanente e leggibile attraverso appositi lettori mobili o installazioni fisse all'interno del carcere. Utile per aggiornare con un gesto i database sui movimenti tra carceri dei diversi detenuti, magari collegati a determinate bande criminali, oppure per verificare il rispetto delle condizioni di pena, per gestire gli orari del coprifuoco, dei tempi di utilizzo dei diversi servizi in carcere e via dicendo.

Stando al giornale, ci sono ministri del Governo che accarezzano l'idea di installare il chip nel più alto numero possibile di umani sottoposti a pena detentiva, o comunque a disposizioni coercitive perché riconosciuti colpevoli dei più diversi reati. Ciò darebbe anche vita ad un forte risparmio in termini di tempi e costi della gestione carceraria oltreché, ma questo appare già meno comprensibile ai sostenitori dei diritti dell'individuo, un impulso alla sicurezza degli istituti.
Come in Italia, anche nel Regno Unito uno dei problemi più grossi nelle carceri è la sovrappopolazione: solo pochi giorni fa sono stati posti in semilibertà 14mila detenuti a causa del sovraffollamento. E il chip RFID aiuterebbe anche in questo, consentendo una ottimizzazione delle risorse di sorveglianza e di controllo nonché una migliore gestione dell'andirivieni dei detenuti nelle varie aree del carcere. A questo si associa la costruzione di tre nuove "supercarceri" che nei progetti del Governo dovrebbero vedere la luce entro i prossimi sei anni e garantire l'ospitalità in "condizioni ideali" per 20mila detenuti.

Se i chip RFID attuali possono essere "letti" a brevi distanze, il futuro secondo fonti del ministero dell'Interno potrebbe vedere l'impianto di chip di nuova generazione, capaci ad esempio di funzionare come chip di localizzazione sul territorio. "Tutte le opzioni sono sul tavolo - ha spiegato un incaricato dell'esecutivo - e questa è una cosa che vorremmo adottare. Sono anni che vogliamo utilizzare questi sistemi perché sembrano offrire una soluzione ragionevole ai problemi che dobbiamo fronteggiare in questo settore. L'abbiamo esaminata e ci siamo tornati sopra, preoccupati anche degli aspetti etici e pratici della vicenda: quando si guardano le sfide che il sistema della giustizia deve affrontare ti rendi però conto che il momento giusto è arrivato".

A sostenere la posizione politica dell'Esecutivo è la cancellazione del grande progetto di tracking satellitare che era stato avviato negli anni scorsi per tenere traccia di un più alto numero di persone in semilibertà attraverso il braccialetto elettronico: una cancellazione che si deve sia alla frequenza con cui il segnale viene interrotto da ostacoli fisici, sia dal fatto che almeno 2mila persone sarebbero riuscite ad eludere il monitoraggio smanettando sul braccialetto o addirittura rimuovendolo.

Il chippetto a cui pensa l'Home Office è un dispositivo che i lettori di Punto Informatico già conoscono: si tratta di una variante del VeriChip, una capsula che contiene un microcircuito, un'antennina di rame e un condensatore. Questo tipo di chip, come noto, è all'attenzione di molti paesi: negli Stati Uniti è stato dato il via libera per il suo utilizzo in ambito medico ma in stati come la California è stata vietata per legge qualsiasi procedura obbligatoria di impianto.

Il chippetto della discordiaEd è proprio su questo aspetto della vicenda che si concentrano le critiche dei sostenitori dei diritti umani riportate dall'Independent. Shami Chakrabarti, applaudita direttrice dell'organizzazione Liberty, non usa mezzi termini: "Se il ministero dell'Interno non capisce perché impiantare un chip in qualcuno è peggio che dotarlo di un braccialetto elettronico, allora non ha bisogno di un avvocato esperto di diritti umani, ha bisogno di una iniezione di buon senso. Degradare i condannati in questo modo nulla farà per la loro riabilitazione e nulla per la nostra sicurezza, dato che qualcuno troverà inevitabilmente un modo per aggirare questa nuova tecnologia". Un'affermazione che, alla luce di quanto accaduto nei mesi scorsi, appare tutt'altro che peregrina.

Sulla stessa linea d'onda anche Harry Fletcher, segretario generale della National Association of Probation Officers, secondo cui "questo è quel tipo di idea che di quando in quando arriva dal Ministero, ma chippare le persone come facciamo con gli animali domestici non può essere la via. Trattare le persone come buste di carne non mi sembra che rappresenti un miglioramento del sistema".
85 Commenti alla Notizia UK: chippiamo i detenuti. Come i cani
Ordina
  • ma vi rendete conto che siete un gregge???
    continuano a prenderci per il culo....faranno in modo (chissà..con qualche altro "attacco terrosrista" stile 9-11) che la maggioranza della gente desideri essere chippata!
    e quando avranno la maggioranza chippata sarà TUTTO FINITO!!!!
    altro che stupratore o criminale da 4 soldi....avranno il pieno controllo su TUTTI e TUTTO...diritti zero e nessun tipo di protesta sarà ammessa...SAREMO SPACCIATI!!!!
    cazzo svegliatevi prima che sia troppo tardi!!!
    NO NWO!
    WAKE UP!!!!
    non+autenticato
  • Questo e` solo l'inizio. Non sappiamo chi siano, forse il nuovo Ordine Mondiale, l'AntiCristo, forse entrambi, forse chissa`?
    Sappiamo solo che cio` che fu profetizzato 2 millenni fa era incomprensibile per le generazioni passate, ma oggi giorno con la nostra tecnologia tutto diventa chiaro e limpido.

    Inoltre obbligò tutti,
    piccoli e grandi, ricchi e poveri,
    liberi e schiavi, a farsi mettere un marchio
    sulla mano destra o sulla fronte. Nessuno poteva
    comprare o vendere se non portava il marchio, cioè il
    nome della bestia o il numero che corrisponde al suo nome.
    Apocalisse 13:16-17

    Le ragioni che saranno date per l’introduzione di questo marchio per :
    controllare il crimine organizzato,
    fermare il traffico di droga,
    impedire la fuga di capitali o il loro “lavaggio”,
    una redistribuzione finanziaria a livello mondiale dopo un collasso finanziario globale, (ipotesi, quest’ultima, non affatto azzardata), o qualsiasi altra spiegazione farà allora comodo dare.: l’Anticristo.

    La Bibbia è estremamente chiara su questo punto:

    …Chiunque adora la bestia e la sua immagine, e ne prende il marchio
    sulla fronte o sulla mano, egli pure berrà il vino dell’ira
    di Dio versato puro nel calice della Sua ira; e sarà
    tormentato con fuoco e zolfo davanti ai
    santi angeli e davanti all’Agnello
    Il fumo del loro tormento sale nei
    secoli dei secoli. Chiunque
    adora la bestia e la sua
    immagine e prende il
    marchio del suo
    nome, non ha
    riposo né
    giorno né
    notte.
    Apocalisse 14:9-11

    Dobbiamo dire di no, rifiutarci, molti di noi verranno costretti, forse in futuro anche ammazzati, ma e` certo che il tempo e` arrivato, diciamo NO
    non+autenticato
  • :|
    Ma scherzi o sei serio?
  • A volte ho paura di chi frequenta PI...
    non+autenticato
  • Forte. Come "Left Behind". Tutti i buoni verranno portati in Paradiso e noi peccatori resteremo a combattere l'Oscuro Signore.

    Del resto, il Big Boss sa bene che per combattere il Maligno ci vuole gente tosta, non agnellini.Sorride

    Yo, Antichrist, we're here to kick ass and chew bubblegum and we're out of bubblegum!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Number 6
    > Forte. Come "Left Behind". Tutti i buoni verranno
    > portati in Paradiso e noi peccatori resteremo a
    > combattere l'Oscuro
    > Signore.
    >
    > Del resto, il Big Boss sa bene che per combattere
    > il Maligno ci vuole gente tosta, non agnellini.
    >Sorride
    >
    > Yo, Antichrist, we're here to kick ass and chew
    > bubblegum and we're out of
    > bubblegum!

    Magari stai scherzando, ma teologicamente hai fatto centro. Sorride
    non+autenticato
  • :)
    Nel film Naked (Mike Leigh 1994) il protagonista (David Thewlis) citava tali passi della bibbia.
    Per lui il marchio era il codice a barre ^_^
  • Non sto` scherzando, sto solo diffondendo una delle possibili spiegazioni a cosa potra` essere il marchio, oggigiorno sembra ancora impossibile, ma vedremo tra qualche anno.
    Chi di voi prima di leggere questo messaggio aveva mai sentito parlare di cio`?
    Non vi spaventate, se mai saremmo obbligati ad indossare un chip potremmo sempre dire di NO, ed il signore sara con noi.
    Percio` se veramente il chip sara` un obbligo ricordatevi di questo post.
    non+autenticato
  • ... tra le tante possibilità, qualcuno ha provato a chiedersi quanti soldi gireranno dietro a questo progetto?
    Che importanza ha se poi non funziona?

    Altra considerazione: chi avrà accesso ai dati della localizzazione RFID? Soltanto i soliti noti? O saranno di pubblico dominio?

    A questo punto io, privato cittadino che ho una famiglia e voglio proteggerla, voglio avere il diritto di monitorare l'area intorno a me o a casa mia in modo da essere automaticamente informato se un RFID di quelli impiantati si trovi nelle vicinanze (in America credo che stiano già pensando a qualcosa del genere).

    ... e poi se vedo che un RFID si avvicina troppo che faccio? Passo la mia vita a scappare da RFID fantasma, o mi metto a sparare?
  • Senza offesa, ma secondo me sei un po paranoico...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 14 gennaio 2008 17.23
    -----------------------------------------------------------
  • La paranoia è solo la reatà su una scala più sottile (Strange Days 1995)
  • Hanno più peso i diritti dei condannati, oppure hanno più peso i diritti di chi lavora e paga le tasse per mantenere anche i condannati stessi?
    Quando si propongono misure restrittive e di controllo verso un condannato, scendono in campo i cosiddetti "difensori dei diritti civili e umani", come se dall'altra parte della barricata diritti non ce ne devono proprio essere.
    Quando un cittadino viene condannato, è perchè si è messo contro la società in cui vive, dannegiandola, e per coerenza, almeno per il periodo della condanna, i suoi diritti civili dovrebbero sempre essere sospesi, privacy compresa!
    Pertanto qualsiasi iniziativa mirata a migliorare la gestione della popolazione del malaffare, in tema sia di costi che di sicurezza, dovrebbe essere sempre la benvenuta.
    Almeno pagheremo un po' meno tasse e saremo un po' più sicuri!
    non+autenticato
  • - Scritto da: elio marvin
    > Hanno più peso i diritti dei condannati, oppure
    > hanno più peso i diritti di chi lavora e paga le
    > tasse per mantenere anche i condannati
    > stessi?

    i diritti umani hanno lo stesso peso, valgono sempre e comunque per chiunque

    > Quando si propongono misure restrittive e di
    > controllo verso un condannato, scendono in campo
    > i cosiddetti "difensori dei diritti civili e
    > umani", come se dall'altra parte della barricata
    > diritti non ce ne devono proprio
    > essere.

    questo lo dici tu

    > Quando un cittadino viene condannato, è perchè si
    > è messo contro la società in cui vive,
    > dannegiandola, e per coerenza, almeno per il
    > periodo della condanna, i suoi diritti civili
    > dovrebbero sempre essere sospesi, privacy
    > compresa!

    spesso è la società che si mette contro i cittadini

    secondo i nazi-fascisti gli ebrei venivano condannati (e deportati e sterminati nei lager) perché si trattava, come dici tu, di cittadini che si erano "messo contro la società in cui vive, dannegiandola"...
    dunque, per come ragioni tu, i nazisti facevano forse bene a condannarli?

    > Pertanto qualsiasi iniziativa mirata a migliorare
    > la gestione della popolazione del malaffare, in
    > tema sia di costi che di sicurezza, dovrebbe
    > essere sempre la
    > benvenuta.

    non certo qualsiasi iniziativa, soprattutto se lede i diritti dell'uomo ovvero anche i MIEI DIRITTI

    > Almeno pagheremo un po' meno tasse e saremo un
    > po' più
    > sicuri!

    si certo...
    o ci sei o ci fai...
    non+autenticato
  • Guarda caro amico, che ti *nascondi* dietro uno psudonimo, che quasi tutto quello che hai scritto è *fuori tema*!
    non+autenticato
  • - Scritto da: elio marvin
    > Guarda caro amico, che ti *nascondi* dietro uno
    > psudonimo, che quasi tutto quello che hai scritto
    > è *fuori
    > tema*!

    non è fuori tema più di quanto tu non sia fuori dalle grazie di Dio
    non+autenticato
  • fuori dalla GRAZIA di Dio non dalle grazie...figuriamoci se avete poi la cultura per discutere su come garantire le regole di una società...
    non+autenticato
  • Siamo su PI, la cultura è un optional. Noi ci scambiamo insulti, berciamo di cose che non conosciamo e poi pensiamo di essere fichi perchè ci abbiamo l'internet.
    non+autenticato
  • STRA-Quoto!
    non+autenticato
  • Io ti do ragione
  • A mio avviso il sistema carcerario "dovrebbe" essere principalmente di recupero.
    Secondo questa ottica un detenuto che sconta la sua pena, quando esce dal carcere, dovrebbe avere il diritto di rifarsi una vita nella legalita' come qualsiasi altro essere umano.
    Se tali persona ricevono un chip sottocutaneo PERMANENTE potranno essere tracciate anche dopo essere state "recuperate".
    Mi pare una pesante violazione del diritto a rifarsi una vita verso coloro che hanno commesso errori.
  • Ma io credo che una volta pagato il debito con la giustizia il cip dovrebbe essere rimosso, insomma le soluzioni che si possono studiare/proporre sono infinite . . .
    non+autenticato
  • Mi sa molto della storia dell'equo compenso...
    Adesso non vale piu' eppure non e' stato levato
  • Domani arriva Hitler2 (anche se forse è già qui...) a dominare il mondo

    Chi si opporrà sarà considerato un delinquente

    Hitler2 dirà: "chi si oppone (e chi è anche solo sospettato di opporsi) è (potrebbe essere) un sovversivo e terrorista e quindi, per il bene della società, per risparmiare e pagare meno tasse, per proteggere i cittadini onesti, gli impiantiamo (nel dubbio) il chip" ...

    Un bel lager su scala mondiale...
    non+autenticato
  • - Scritto da: CCC
    > Domani arriva Hitler2 (anche se forse è già
    > qui...) a dominare il
    > mondo
    >
    > Chi si opporrà sarà considerato un delinquente
    >
    > Hitler2 dirà: "chi si oppone (e chi è anche solo
    > sospettato di opporsi) è (potrebbe essere) un
    > sovversivo e terrorista e quindi, per il bene
    > della società, per risparmiare e pagare meno
    > tasse, per proteggere i cittadini onesti, gli
    > impiantiamo (nel dubbio) il chip"
    > ...
    >
    > Un bel lager su scala mondiale...

    Speriamo ti portino via in fretta.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Io blocco il P2P
    > - Scritto da: CCC
    > > Domani arriva Hitler2 (anche se forse è già
    > > qui...) a dominare il
    > > mondo
    > >
    > > Chi si opporrà sarà considerato un delinquente
    > >
    > > Hitler2 dirà: "chi si oppone (e chi è anche solo
    > > sospettato di opporsi) è (potrebbe essere) un
    > > sovversivo e terrorista e quindi, per il bene
    > > della società, per risparmiare e pagare meno
    > > tasse, per proteggere i cittadini onesti, gli
    > > impiantiamo (nel dubbio) il chip"
    > > ...
    > >
    > > Un bel lager su scala mondiale...
    >
    > Speriamo ti portino via in fretta.

    Vuol dire che ci faremo compagnia
    non+autenticato
  • - Scritto da: CCC
    > - Scritto da: Io blocco il P2P
    > > - Scritto da: CCC
    > > > Domani arriva Hitler2 (anche se forse è già
    > > > qui...) a dominare il
    > > > mondo
    > > >
    > > > Chi si opporrà sarà considerato un delinquente
    > > >
    > > > Hitler2 dirà: "chi si oppone (e chi è anche
    > solo
    > > > sospettato di opporsi) è (potrebbe essere) un
    > > > sovversivo e terrorista e quindi, per il bene
    > > > della società, per risparmiare e pagare meno
    > > > tasse, per proteggere i cittadini onesti, gli
    > > > impiantiamo (nel dubbio) il chip"
    > > > ...
    > > >
    > > > Un bel lager su scala mondiale...
    > >
    > > Speriamo ti portino via in fretta.
    >
    > Vuol dire che ci faremo compagnia

    Dovrò anche perdere tempo a frustarti? Dai lavora da solo che ho altro da fareA bocca aperta
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 22 discussioni)