Dublino senza WiFi gratis. Per legge

Le normative europee non consentono alla Città di Dublino di dotarsi di una infrastruttura pubblica WiFi

Dublino - L'accogliente capitale irlandese non potrà godere di una rete wireless pubblica come previsto. Lo ha deciso il Consiglio comunale di Dublino che ha analizzato un progetto che avrebbe steso un "ombrello WiFi" sull'intera città, utilizzabile gratuitamente dai cittadini.

Stando alle scarse notizie fin qui trapelate, il Consiglio si è scontrato contro due fattori: il costo del progetto e le leggi europee.

In particolare, le normative comunitarie non incentivano la costituzione di infrastrutture telematiche pubbliche wireless mediante l'utilizzo di fondi comunitari, come sarebbe accaduto in questo caso, senza che vi sia anche un forte coinvolgimento dei privati. L'idea è che i servizi comunali non debbano cioè sovrapporsi ai servizi che imprese di settore possono mettere in piedi mediante accordi tra loro e con le amministrazioni locali.
A fronte di questo, e di una spesa che avrebbe rosicchiato molti dei 27 milioni di euro di un incentivo comunitario per lo sviluppo della Società dell'informazione, il Consiglio comunale ha stabilito che procedere con quel progetto sarebbe stata una violazione delle normative europee. Una decisione non facile: il Labour ha accusato il Consiglio di aver ceduto alle pressioni dell'industria delle TLC, naturalmente interessata ad offrire propri servizi alla città.

La decisione del Consiglio non compromette comunque lo sviluppo di connettività wireless gratuita in alcune città minori nonché in centri di interesse pubblico come le biblioteche e i palazzi dell'amministrazione.
37 Commenti alla Notizia Dublino senza WiFi gratis. Per legge
Ordina
  • Com'è allora che qui a Bologna c'è una vasta area del centro coperta e gratuita?
  • se non erro anche a Pordenone avviene la stessa cosa, probabilmente la cosa è avvenuta senza i fondi UE (troppo impegnata a calcolare la curvatura delle banane per pensare a progetti utili ai cittadini)

    - Scritto da: .::UnO::.
    > Com'è allora che qui a Bologna c'è una vasta area
    > del centro coperta e
    > gratuita?
    non+autenticato
  • Anche trento è coperta da wi-fi pubblico se non erro... comunque penso che i costi derivino anche dal fatto che Bologna Pordenone e Trento non sono grandi come Dublino e probabilmente, ma questo posso solo sperarlo, a Dublino potevano essere interessati ad installare una rete molto più robusta di quelle che abbiamo nelle città Italiane.
    non+autenticato
  • Forse perchè Bologna è un decimilionesimo di DublinoCon la lingua fuori
  • o forse no, Dublino è una città di estensione minore rispetto a Bologna:

    * Dublino -> Superficie: 114,99 km² -> Popolazione: 505.739 (2006)

    * Bologna -> Superficie: 140,73 km² -> Popolazione: 373.026     (2006)
    non+autenticato
  • Non me l'aspettavo!Sorpresa
  • Probabilmente perche' avran trovato qualche gabola tipo qualche accordo con qualche privato.
  • - Scritto da: Paggio
    > Probabilmente perche' avran trovato qualche
    > gabola tipo qualche accordo con qualche
    > privato.

    Se non erro offre Hera - Acantho, o no?
    non+autenticato
  • siamo al paradosso: un comune non può fornire un servizio ai proprio cittadini perchè lo stesso servizio "potrebbe" essere in concorrenza con interessi privati! ma le istituzioni non dovrebbero cercare di favorire i cittadini anziché pensare a fargli spendere più soldi possibile?? il wi-fi deve essere libero per tutti!!!
    non+autenticato
  • Gli interessi privati muovo l'Europa. Se possono prosperare usando i soldi dei cittadini, bene, ma non sia mai che i cittadini possano avere qualcosa senza pagare, e pagare forte, le compagnie private che l'UE promuove e protegge.

    Loro contribuiscono al PIL.
    Noi siamo solo materia grezza.
    non+autenticato
  • C'e solo un piccolo problema: la citta' di Dublino intende utilizzare fondi europei per offrire un servizio gratuito. Chiunque sarebbe in grado di offrire ai cittadini un servizio gratis, purche' qualcun altro ne sostenesse i costi ...
    non+autenticato
  • hai ragione, ma se pensiamo a quanti soldi la UE butta nel cesso per progetti del caxxo... questo mi sembra un progetto intelligente che oltretutto potrebbe creare valore aggiunto


    - Scritto da: Paolino Paperino
    > C'e solo un piccolo problema: la citta' di
    > Dublino intende utilizzare fondi europei per
    > offrire un servizio gratuito. Chiunque sarebbe in
    > grado di offrire ai cittadini un servizio gratis,
    > purche' qualcun altro ne sostenesse i costi
    > ...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fabri
    > hai ragione, ma se pensiamo a quanti soldi la UE
    > butta nel cesso per progetti del caxxo... questo
    > mi sembra un progetto intelligente che oltretutto
    > potrebbe creare valore
    > aggiunto
    >

    Ma romperebbe le uova nel paniere alle telco che potrebbero invece installare un servizio a pagameno. Le telco che, come tutte le grosse corporazioni dell'UE, GOVERNANO l'Europa e a cui le istituzioni comunitarie hanno venduto le nostre vite, un centesimo al chilo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fabri
    > hai ragione, ma se pensiamo a quanti soldi la UE
    > butta nel cesso per progetti del caxxo... questo
    > mi sembra un progetto intelligente che oltretutto
    > potrebbe creare valore
    > aggiunto
    >
    >
    > - Scritto da: Paolino Paperino
    > > C'e solo un piccolo problema: la citta' di
    > > Dublino intende utilizzare fondi europei per
    > > offrire un servizio gratuito. Chiunque sarebbe
    > in
    > > grado di offrire ai cittadini un servizio
    > gratis,
    > > purche' qualcun altro ne sostenesse i costi
    > > ...

    Il problema non e' l'unione europea, ma dublino stessa. I fondi sono stati destinati, e' poi il governo irlandese che sceglie come usarli. Evidentemente, non vuole "buttarli" per offrire un servizio gratuito ai suoi cittadini.
    Il che e' molto poco condivisibile, specialmente considerando quanto l'Irlanda ha avuto dalla UE in questi anni, e quanto continuera' ad avere.
    non+autenticato
  • avanti con Fon o Netsukuku e li spediamo tutti a casa....

    Che ridicoli... se collaborassero con i privati coprirebbero tutta la città con un terzo dei soldi...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Franz87
    > avanti con Fon o Netsukuku e li spediamo tutti a
    > casa....
    >
    > Che ridicoli... se collaborassero con i privati
    > coprirebbero tutta la città con un terzo dei
    > soldi...

    Se collaborassero con i privati i servizi non sarebbero comunque gratis ma sempre a pagamento... le cose sono molto diverse
    non+autenticato
  • chiedi agli abitanti di un quartiere se vogliono accollarsi una spesa UNA TANTUM di (al massimo) 2 antenne per un quartiere in cambio di internet gratis ovunque nella città...

    Se non è gratis è meno di 1 euro al mese a testa se spalmato su 2 o 3 anni
    non+autenticato
  • Sono sempre più convinto che con una buona gestione locale, sia più proficuo vivere in provincia e nei piccoli centri rurali che nelle megalopoli.
    Meno controllo, più servizi, qualità della vita superiore, maggiore partecipazione civica, meno manipolazione di massa delle grandi multinazionali e dei poteri di regime, ecc.
    E con quattro hotspot economici ci copri tutto il paese e i dintorni...
    non+autenticato
  • Come si fa a non quotarti al 1000%?
    Vivo a Roma da un anno circa (vengo da un paesino di 6.000 anime del nord-est), e, non me ne vogliate, ma è una città INVIVIBILE!
    Per carità, quando cerchi qualcosa nel 99% dei casi la trovi (da me era il 20%), ma solo per questo non sono disposto a rinunciare a tutto il resto (NO inquinamento, affitti bassi, tranquillità, pulizia, NO adsl...beh, forse questo era meglio evitare di dirlo Occhiolino )...
    non+autenticato
  • Si, anch'io vivo in un piccolo centro ma voglio scappare... se hai meno di 40 anni è una fucilata nelle p@##e!Sorride
    non+autenticato
  • si però che schifo..una città bella come dublino senza il wifi perde il 30% del suo fascino
    non+autenticato
  • Uppo -.-° Facciamo anche 50%
    non+autenticato
  • Peccato... Beh io che ci vivo a Dublino vi posso assicurare che il fascino della città rimane immutatoA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Roberto Schiavulli
    > Peccato... Beh io che ci vivo a Dublino vi posso
    > assicurare che il fascino della città rimane
    > immutato
    >A bocca aperta

    In particolare Leo Burdock e Brazen Head....
    non+autenticato
  • Ahhh, irish stew, come mi manchi!
    non+autenticato
  • Dublino ormai è una cloaca! Da uno che ci è vissuto e l'ha vista deteriorarsi anno dopo anno. La brutta copia di Londra.

    e comunque con le leggi antiterrorismo come si pone l'utilizzo del wifi o di postazioni internet gratuite senza registrazione per le vie di alcune città tedesche?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Roberto Schiavulli
    > Peccato... Beh io che ci vivo a Dublino vi posso
    > assicurare che il fascino della città rimane
    > immutato
    >A bocca aperta

    Anch'io ci vivo ed e' tutto meno che una citta' affascinante
    non+autenticato
  • W il Brazen Head! Vivrei a Dublino solo per quello!
    A bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    non+autenticato
  • Ok, giusto per farvi scoppiare di invidia, tra un ora sarò al The Brazen HeadA bocca aperta Buona birra a tutti...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Roberto Schiavulli
    > Ok, giusto per farvi scoppiare di invidia, tra un
    > ora sarò al The Brazen HeadA bocca aperta Buona birra a
    > tutti...

    Certo che sta un po' in una zona di nakkeri...Occhiolino
    non+autenticato
  • Hey, catch me at my Meteor mobile, pal! 0851245943

    - Scritto da: pibedeoro
    > - Scritto da: Roberto Schiavulli
    > > Peccato... Beh io che ci vivo a Dublino vi posso
    > > assicurare che il fascino della città rimane
    > > immutato
    > >A bocca aperta
    >
    > Anch'io ci vivo ed e' tutto meno che una citta'
    > affascinante
    non+autenticato