Mozillone ha un nuovo fratellino free

Si chiama Phoenix e nasce dalla comunità di Mozilla.org. Il suo obiettivo è essere leggero, veloce, innovativo e... un po' snob. Pillole e sorgenti per Linux e Windows

Roma - Nel mondo del software open source è nato un nuovo, piccolo pulcino di browser: Phoenix. Il suo nido si trova in una delle comunità open source più attive sulla piazza, Mozilla.org, ormai arcinota per aver prodotto il browserino free più trendy del momento, Mozilla, e il motorone di rendering Gecko.

Come altri browser free - quali Galeon, K-Meleon e Chimera - e il browserone commerciale Netscape, Phoenix "il pulcino" si basa sui componenti di Mozilla; rispetto ai suoi fratellini ha però una particolarità: quella di essere scritto in un linguaggio dal nome esotico, XUL (Extensible User Interface Language), che secondo i progettisti contribuisce a fare di Phoenix il browser più leggero e scattante dell'intero "circondario" open source.

"Phoenix è stato progettato mettendo le prestazioni come primo obiettivo", si legge sul sito. "Gli esperti di XUL hanno costruito un browser che si avvia in circa la metà del tempo rispetto a Mozilla o i suoi derivati commerciali. Una nuova finestra si apre almeno il doppio più velocemente rispetto a Mozilla e ai suoi derivati".
Rispetto ad alcuni dei suoi cuginetti, che funzionano solo sotto Linux, Phoenix gira anche sotto Windows.

Ma c'era proprio bisogno di un nuova rivisitazione di Mozilla? Il piccolo team di sviluppatori che si cela dietro al progetto Phoenix spiega che "alcuni di noi vogliono divertirsi e costruire un eccellente browser user-friendly senza sottostare agli obblighi (come funzionalità non necessarie, compatibilità, requisiti di marketing, discussioni lunghe dei mesi) che lo sviluppo dell'attuale browser (Mozilla, NdR) impone".

"Altri di noi - affermano gli sviluppatori di Phoenix - stanno semplicemente usando questo browser come un prototipo per dimostrare le possibili ottimizzazioni alla linea principale di sviluppo (di Mozilla, NdR), come l'eliminazione degli overlay o l'esecuzione del browser in processi separati".

L'obiettivo del progetto è quello di mettere a punto un browser cross-platform che sia "leggero e veloce" ma che "non lesini sulle funzionalità". Non dunque un browserino ai minimi termini da far girare sul vecchio 386 con 4 MB di RAM, ma un software che, rinunciando al superfluo e al ridondante, faccia spazio ad un ricco bagaglio di funzionalità utili e innovative.

Questo almeno è quello che si prefiggono gli sviluppatori, visto che al momento la versione 0.1 di Phoenix, seppur già discretamente funzionante e pronta per "salpare" nel mare magnum del Web, rappresenta solo una sorta di scheletro su cui andranno aggiunti via via nuovi strumenti, opzioni e funzionalità.

In ogni modo, già da questa prima versione gli utenti possono apprezzare le toolbar personalizzabili, il bookmanager in grado di importare automaticamente i preferiti da Internet Explorer e Netscape/Mozilla, un campo per la ricerca veloce di bookmark e voci dell'history, un piccolo download manager integrato, la funzione di tabbed browsing e la capacità di bloccare automaticamente i pop-up.

Il team di Phoenix si è già detto al lavoro sulla versione 0.2, il cui rilascio è previsto per il primo ottobre, che dovrebbe integrare una funzione corretta e rivista del Wallet di Mozilla, nuovi plug-in e add-on, un download manager migliorato e una sezione Preferenze più ricca di opzioni.

Phoenix può essere scaricato in versione per Windows qui e in versione per Linux qui.
46 Commenti alla Notizia Mozillone ha un nuovo fratellino free
Ordina
  • ...dentro lo zippone di phoenix, due eseguibili (winEmbed e mfcEmbed); praticamente dovrebbero essere due browser sempre basati su gecko, ma creati per girare unicamente su piattaforma windows. Se li provate noterete che sono molto, molto più veloci nel caricamento e molto più leggeri...
    non+autenticato
  • "quella di essere scritto in un linguaggio dal nome esotico, XUL (Extensible User Interface Language), che secondo i progettisti contribuisce a fare di Phoenix il browser più leggero e scattante dell'intero "circondario" open source."

    XUL? Ma ricordo male, ho l'interfaccia scritta in XUL e' quello che rende mozilla cosi' pesante ( e cosi' portabile e skinnabile, of course)?
    Mah. Staremo a vedere.
    non+autenticato
  • Oh, be`, lo sto scaricando.
    Vedro` un po' cosa fa.
    La prima impressione e` che 8 Mega non siano proprio quello che classificano un software come "leggero".
    Ma la prima impressione e` sempre sbagliata...
    non+autenticato


  • - Scritto da: alex¸tg
    > Oh, be`, lo sto scaricando.
    > Vedro` un po' cosa fa.
    > La prima impressione e` che 8 Mega non siano
    > proprio quello che classificano un software
    > come "leggero".
    > Ma la prima impressione e` sempre
    > sbagliata...


    Non sempre. IMHO hai ragione: 8 Mb sono certo meno di quanto propone Mozilla, ma non diciamo che si parla di un peso leggero! Un browser leggero è Dillo (http://dillo.cipsga.org.br, 200 Kb in totale). Leggero è Opera (2-3 mega, senza Java).
    non+autenticato


  • - Scritto da: alex¸tg
    > Oh, be`, lo sto scaricando.
    > Vedro` un po' cosa fa.
    > La prima impressione e` che 8 Mega non siano
    > proprio quello che classificano un software
    > come "leggero".
    > Ma la prima impressione e` sempre
    > sbagliata...

    http://www.mozilla.org/projects/phoenix/phoenix-re...

    #

    You said this is a lean, lightweight browser, but it's 8MB! I laugh at your silly lies!

    Take it easy, sport. Phoenix has many files that override those in Mozilla, but it also has a new set of files. These files render a ton of files in Mozilla unnecessary, but we haven't yet stopped packaging the old files. It also still contains the modern theme and all the composer UI. In short, we haven't done any work yet to minimize the size, but we expect to be able to hit 6MB with a little work.
    #


    non+autenticato
  • si ma con o senza java ?
    xche' opera occupa un botto di meno senza java...
    non+autenticato


  • - Scritto da: yuptost
    > E' possibile?

    basta che non fai partire windows.
    non+autenticato
  • ancora con sta storia che ie viene precaricato, possibile che non capite che ie è un browser, e explorer è un'interfaccia??? hanno solo delle dll in comune, ma se ci fate caso, appena accendente il computer, parte windows, se caricate QUALSIASI programma che usa il motore ms di rendering (tipo outlook, un file chm, ecc...) ci mette un sacco di tempo ad aprirsi, perché deve caricare il motore di rendering che di default non è caricato all'avvio, nessuno si è mai chiesto perché ai tempi di win98 con active desktop ci voleva più tempo a caricare win98??? active desktop renderizzava una pagina html sul desktop e di conseguenza doveva caricare il motore di rendering, ma invece di dire le cose che leggete su una rivista, fate delle prove reali!
    non+autenticato


  • - Scritto da: ...
    > ancora con sta storia che ie viene
    > precaricato, possibile che non capite che ie
    > è un browser, e explorer è un'interfaccia???
    [cut]

    Si' si', certo ... non ti agitare e' tutto finito
    ora. Torna a giocare.
    non+autenticato


  • - Scritto da: ...
    > ancora con sta storia che ie viene
    > precaricato, possibile che non capite che ie
    > è un browser, e explorer è un'interfaccia???
    > hanno solo delle dll in comune, ma se ci
    > fate caso, appena accendente il computer,
    > parte windows, se caricate QUALSIASI
    [CUT]
    > rendering, ma invece di dire le cose che
    > leggete su una rivista, fate delle prove
    > reali!

    Queste tue interessantissime scoperte potevi dirle a suo tempo ad un certo giudice negli USA.....quello al quale Bill Gates ha raccontato che IExplorer era completamente connesso al sistema operativo e che quindi non era possibile eliminarlo....
    non+autenticato
  • ma che parla a fare uno? possibile che voi credete solo a quello che dice punto informatico o zdnet.com? o altri siti cretini? contenti voi
    non+autenticato


  • - Scritto da: ...
    > ma che parla a fare uno? possibile che voi
    > credete solo a quello che dice punto
    > informatico o zdnet.com? o altri siti
    > cretini? contenti voi

    E allora stai zitto.

    Ma non prima di aver risposto ad una semplice domanda: è vero o non è vero che la M$ ha dichiarato che non era possibile disinstallare IE da Windows ?

    Se dici che è vero allora il tuo post è fuori
    luogo.

    Se dici che non è vero allora saresti pregato di postare un link. Perchè se da un lato esiste quello che dice un sito "cretino" come PI (e allora cosa lo geggi afare ?), dall'altro esistono solo le dichiarazioni di un certo "...", che mi sembra non possano essere considerate il massimo dell'autorevolezza...
    non+autenticato
  • è vero che la ms l'ha dichiarato, ma ovviamente la fatto per proteggere i suoi interessi, certo le mie dichiarazioni a conti fatti non valgono niente, però siccome ho studiato l'architettura di win32 penso di sapere quello che dico
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > è vero che la ms l'ha dichiarato, ma
    > ovviamente la fatto per proteggere i suoi
    > interessi, certo le mie dichiarazioni a
    > conti fatti non valgono niente, però siccome
    > ho studiato l'architettura di win32 penso di
    > sapere quello che dico

    ROTFL!
    non+autenticato
  • > > ancora con sta storia che ie viene
    > > precaricato, possibile che non capite che
    > ie
    > > è un browser, e explorer è
    > un'interfaccia???
    > > hanno solo delle dll in comune, ma se ci
    > > fate caso, appena accendente il computer,
    > > parte windows, se caricate QUALSIASI
    > [CUT]
    > > rendering, ma invece di dire le cose che
    > > leggete su una rivista, fate delle prove
    > > reali!
    >
    > Queste tue interessantissime scoperte potevi
    > dirle a suo tempo ad un certo giudice negli
    > USA.....quello al quale Bill Gates ha
    > raccontato che IExplorer era completamente
    > connesso al sistema operativo e che quindi
    > non era possibile eliminarlo....

    il che non vuol dire che IE sia precaricato in memoria
    tanto piu che explorer (la shell) si puo' sostituire con altri programmi, cosi' come IE.
    Il fatto che IE non si possa disinstallare, vuol dire che molte dll base di IE lo sono anche di explorer.
    Ma l'eseguibile iexplore.exe puoi cancellarlo tranquillamente, e il tuo windows continuera' a funzionare.

    ciao
    non+autenticato


  • - Scritto da: maks
    > > > ancora con sta storia che ie viene
    > > > precaricato, possibile che non capite
    > che
    > > ie
    > > > è un browser, e explorer è
    > > un'interfaccia???
    > > > hanno solo delle dll in comune, ma se
    > ci
    > > > fate caso, appena accendente il
    > computer,
    > > > parte windows, se caricate QUALSIASI
    > > [CUT]
    > > > rendering, ma invece di dire le cose
    > che
    > > > leggete su una rivista, fate delle
    > prove
    > > > reali!
    > >
    > > Queste tue interessantissime scoperte
    > potevi
    > > dirle a suo tempo ad un certo giudice
    > negli
    > > USA.....quello al quale Bill Gates ha
    > > raccontato che IExplorer era completamente
    > > connesso al sistema operativo e che quindi
    > > non era possibile eliminarlo....
    >
    > il che non vuol dire che IE sia precaricato
    > in memoria
    > tanto piu che explorer (la shell) si puo'
    > sostituire con altri programmi, cosi' come
    > IE.
    > Il fatto che IE non si possa disinstallare,
    > vuol dire che molte dll base di IE lo sono
    > anche di explorer.
    > Ma l'eseguibile iexplore.exe puoi
    > cancellarlo tranquillamente, e il tuo
    > windows continuera' a funzionare.

    A me sembra che si stia girando in tondo....

    E concellare iexplore.exe non vuol dire necessariamente disinstallare IExplorer....
    ....anche perchè stiamo parlando di un eseguibile di 89kb....

    Il discorso è che se le dll sono in comune fra IEplorer e Explorer allora se si toglie IExplorer le dll sono di Explorer e basta. Non ci vedo nulla di strano. Ma allora perchè l'affermazione di BG ?

    Il problema che non c'è nessuno strumento automatico per disinstallare IExplorer (lasciando ovviamente le librerie condivise con Explorer).

    E non credo sia tutto condiviso tranne gli 89kb di iexplore.exe

    Fra il resto sono perfettamente convinto che BG in quella occasione abbia raccontato una balla, però io volevo solo far notare il contasto su 'sto benedetto (o maledetto) IExplorer che è disinstallabile o meno a seconda delle convenienze...



    non+autenticato
  • ho letto le FAQ e dicono "per il sorgente cucca quello di mozilla+browser+toolkit".

    E che cavolo significa?

    Io voglio un bel tar.gz da compilare... non se ne parla di usare il binario!

    Anche perché il mio mozilla 1.1 compilato a mano è velocissimo a caricare [*] e dubito che il loro binario di phoenix posso competere con la mia compilazione di mozilla.

    [*] e ti credo, ho editato a mano i makefile e ho introdotto una serie di ottimizzazioni di gcc che altrimenti mancavano... ho poi tolto il supporto per il client irc, il client e.mail e il composer, ottenendo così un mozilla molto più veloce e snello.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)