PlayStation 3, produrla oggi costa la metà

A dirlo è un analista giapponese, secondo il quale oggi il costo dei componenti hardware di PS3 si è praticamente dimezzato rispetto all'epoca in cui la console è stata introdotta sul mercato. Ma i margini sono ancora bassi

Tokyo (USA) - Dal debutto sul mercato della nuova console di Sony, avvenuto nel novembre del 2006, il costo dei componenti hardware di PlayStation 3 si è praticamente dimezzato. Ad affermarlo è l'analista giapponese Kota Ezawa, della società Nikko Citigroup, secondo il quale la versione da 80 GB della console costa oggi a Sony circa 400 dollari, assemblaggio escluso.

L'analista spiega che questa significativa riduzione dei costi, ottenuta nel giro di un anno, è conseguenza di almeno tre fattori: l'incremento dei volumi produttivi; l'utilizzo di componenti più economici (nonché l'eliminazione di alcuni ritenuti "superflui"); la diminuzione dei costi di fabbricazione del processore Cell.

Cell è diventato più economico dopo che, la scorsa primavera, IBM ne ha migrato la produzione alla tecnologia di processo a 65 nanometri. Prima di tale passo, iSuppli stimava che il solo Cell costasse a Sony 89 dollari, ossia oltre un decimo del valore complessivo della console. Oggi il processore dovrebbe costare a Sony meno di 60 dollari.
iSuppli aveva calcolato che, alla fine del 2006, i componenti hardware contenuti nella PS3 da 60 GB (modello oggi non più in commercio) costassero 840 dollari, circa 240 dollari in più della stima ufficiale fornita all'epoca da Sony. Tra i componenti più cari si annoverava il lettore Blu-ray, il cui costo veniva stimato intorno ai 125 dollari (pochi spiccioli in meno del chip grafico Reality Synthesiser di Nvidia).

Ezawa ritiene che oggi Sony abbia un "decente" margine di guadagno sulla PS3 da 80 GB, che in USA costa 499 dollari, "e probabilmente - dice l'analista - il margine si mantiene discreto anche con la versione da 40 GB (399 dollari), la quale contiene un disco più economico e meno componenti".

Ma i costi dei componenti, ricorda Ezawa, sono solo una parte - seppure la più rilevante - delle spese sostenute da Sony per la propria console: spese che includono assemblaggio, distribuzione, marketing e pubblicità. Ciò significa che ancora oggi la quasi totalità dei profitti realizzati da Sony provengono da software e servizi.
26 Commenti alla Notizia PlayStation 3, produrla oggi costa la metà
Ordina
  • certo, e la Sony ci viene a dire quanto COSTA il materiale che produce....così tutti sappiamo che margine sul prodotto ha la sony.
    Come le borsette della D&G che COSTANO 34 euro e vendono vendute a 800...almeno loro si stanno zitti per decenza.
    non+autenticato
  • Signori, e' inutile che guardiate centesimo per centesimo i costi HW, quando non considerate gli alti costi di progettazione che ha avuto la console..
    non+autenticato
  • Basti pensare al settore farmaceutico.. che i costi dei medicinali sono solamente quelli di ricerca.. i costi di produzione sono molto inferiori..

    Non si può ragionare sui cisti senza tener conto degli investimenti iniziali..
    non+autenticato
  • Ormai il Wii ha spiazzato tutte le console, nonostante abbia giochi in gran parte insulsi rispetto alla qualità di quelli per x360 e ps3. E' una scatoletta piccola piccola, innovativa, per far giocare grandi e piccoli (a giochi insulsiA bocca aperta). La chiave è: innovazione, basso costo, giochi semplici.
    Però la soddisfazione che danno i giochi "seri" per pc e compagnia bella è inimitabileCon la lingua fuori
    non+autenticato
  • La chiave è: capire i bisogni dei consumatori è com'è fatto il mercato!!!

    La play e l'sbox si sono puntate sulla qualità.. la grafica..

    La WII ha capito che l'innovazione è il coinvolgimento del giocatore e quindi ha spopolato con una console da 2 soldi (nel senso buono... rispetto alle altre 2), in tal modo si è presa da solo un gran segmento lasciando quello più piccolo alle altre 2..
    non+autenticato
  • Ma ha lasciato la maggioranza assoluta delle vendite software all'Xbox360, mentre la PS3 supera la metà delle vendite software del Wii.

    Non per dire ma questo è uno dei risultati del puntare ai casualoni, si comprano la novità ma a quanto a giochi risparmiano.
  • Io posseggo sia xbox che Wii e devo dire che l'Xbox è nettamente superiore al wii nn solo per grafica ma la variabile importante da tenere conto è anche quella del gioco online.
    Lasciamo stare i problemi odierni del Live ma l'assenza del gioco online penalizza fortemente il Wii.
    non+autenticato
  • Bhè.. la WII se ci pensi ha un solo gioco.. quello degli sport.. gli altri sono improponibili da giocare con quel joypad.. dopo dipende cosa necessità il giocatore
    non+autenticato
  • - Scritto da: Tonino
    > Bhè.. la WII se ci pensi ha un solo gioco..
    > quello degli sport.. gli altri sono improponibili
    > da giocare con quel joypad.. dopo dipende cosa
    > necessità il
    > giocatore

    Il padrino con quel joypad mi ha dato emozioni che non provavo dall'amigaA bocca aperta
    non+autenticato
  • PerchèSorride ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Tonino
    > PerchèSorride ?

    Perchè per darti una bastonata in faccia come farei ora, dovevo fare il movimento vero.
    non+autenticato
  • Che cattivo e violento che seiSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Tonino
    > Che cattivo e violento che seiSorride

    E' colpa dei videogiochi e della società che devia le nostre coscienze. Diranno questo alla tua famiglia.
    non+autenticato
  • Si infatti Zelda e Mario sono ingiocabili!
    Ma non diciamo scemenze.L'accoppiata wiimote + nunchunck non è niente diversa da un pad normale, se non x il fatto di essere costituita da due elementi separati con l'aggiunta dei sensori di movimento su entrambe le parti.

    Quindi evitiamo di far passare il messaggio WII = solo wii sport.
    non+autenticato
  • Ah davvero tokyo si trova in USA? E da quando questa migrazione? SVEGLIA!!!
    non+autenticato
  • Rimane troppo cara per quello che fa. Certo, c'é il valore aggiunto del BR ma si svaluterá velocemente anche quello... e dopo?
    non+autenticato
  • è troppo cara e non supporta alcuna modifica: meglio una xbox 360
    non+autenticato
  • Ma stai scherzando??? Se in tutte le università usa la Play 3 è considerata un pc ad alte performance low-cost.. e le mettono in parallelo per analizzare i dati..

    Io non ce l'ho ma mi sono documentato.. dopo che come console sia sprecata quello è un altro discorso..
    non+autenticato
  • I supercomputer delle università usano rack di server dedicati, altro che PS3...
  • E su ogniuno vi mettono windows2003...
    Ma ceeerto...
    Penso che il commento che puoi trovare al link sottostante esprima bene le potenzialita di questa "console"
    http://www.hwupgrade.it/forum/archive/index.php/t-...

    Se poi avessi del tempo una semplice ricerca in google credo potrebbe riservarti piacevoli sorprese...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Robba
    > E su ogniuno vi mettono windows2003...
    > Ma ceeerto...
    > Penso che il commento che puoi trovare al link
    > sottostante esprima bene le potenzialita di
    > questa
    > "console"
    > http://www.hwupgrade.it/forum/archive/index.php/t-
    >
    > Se poi avessi del tempo una semplice ricerca in
    > google credo potrebbe riservarti piacevoli
    > sorprese...

    a parte il fatto che l'altricolo risale al 2004 quando ancora la ps3 era solo un progetto sulla carta e ha la metà delle cose descritte che sono mere supposizioni..
    la sua potenza è sfruttabile solo per calcoli matematici (per essere più preciso e se nn ricordo male, per quelli a virgola variabile), per quanto riguarda lo sfruttamnto di tale potenza per giochi la sua architettura crea un fastidioso collo di bottiglia che tra l'altro mette in seria dificoltà i programmatori di giochi che non potranno mai sfruttare tale potenza poprio per limiti tecnici non di capacità. potete vedere su internet i migliaia di video comparativi tra giochi per ps3 e xbox360, il risultato è sempre lo stesso, giochi praticamente identici. ricordatevi anche che il 98% dei giochi sono multipiattaforma, cioè che escono sia per ps3 che xbox360 e quando è così i giochi sono praticamente uguali per il semplice fatto che in fase di progrmmzione si mantengono delle caratteristiche facilmente gestibili da entrambe le console, nessuna casa di giochi quando crea un gioco multipiattaforma crea 2 giochi diversi ma necrea 1 che con piccole minime modifiche al codice del gioco può essere adattato ad una o l'altra console. per questo avremo sempre giochi graficamente praticamente identici, dove solitamente si diffrenziano di poco nella gestione di luci, texture ed eventualmente AI (vedi caso assassin creed dove su 360 la folla è gestita notevolmente meglio grazie all'architettura hw).

    oggi come oggi una console non sceglie più per la potenza grafica (sennò a suo tempo l xbox1 avrebb dovuto strabattere la ps2) o lettore, ma per i titoli escusivi e il prezzo, c'è poco da dire è così!

    un ragazzino può convincere il padre a prendergli la ps3 perchè ha il lettore br e non la xbox360 perchè il padre con la 360 nn se ne fa niente. ma un ragazzo che ci vuole veramente giocare del br o della potenza se ne sbatte: vuole i giochi, vuole piazzarsi li e giocarci con gli amici.

    quindi io vi consigli di scegliere una console per quello che può offrirvi videoludicamente e basta, spendeteci un pò di tempo vedete il parco giochi che offre, controllate le esclusive che ha, dico le vere escusive non quelle temporali che dopo qualche mese passano anche alla concorrenza e se una esclusiva vi piace controllate se già si mormorano che passerenno alla concorrenza (perchè lo faranno) e e escusive diminuiscono giorno dopo giorno, valutate quanto possa piacervi il gioco online, per molti giochi è determinante e li rende fantastici e farsi partitelle con amici dopo cena la sera nn è male. valutate cosa volete da un gioco, e vedete quanto volete spendere.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Wargames
    > Rimane troppo cara per quello che fa. Certo, c'é
    > il valore aggiunto del BR ma si svaluterá
    > velocemente anche quello... e
    > dopo?
    Precisiamo: è troppo cara in Europa, in USA ha un prezzo quasi accettabile... Comunque non pagherei nessuna console più di 150€ e se per il PC prendo i giochi in versione budget, a maggior ragione lo farei con i giochi per console che sono più cari. Troppo cari, i giochi per l'Intellivision li pagavo 29000 lire, nonostante le ROM con cui venivano fatte le cartucce allora costassero un botto di più di quanto oggi costi un CD o un DVD. Quindi perché mi convinca a prendere di nuovo una console, oltre al calo di prezzo dell'HW dovrà anche esserci un ricco assortimento di titoli budget che mi attirino e che non siano disponibili su PC o che siano poco adatti alle interfacce più usate col PC e considerato che non mi piacciono gran che i gamepad, probabilmente la mia prima console dopo l'Intellivision sarà una Wii.
    non+autenticato