Luca Annunziata

Al-Qaida apre sul web UK

Le autoritÓ indagano. L'annuncio Ŕ online dai primi giorni del 2008

Roma - Secondo la BBC, i servizi segreti di sua maestà starebbero indagando sull'annuncio della nascita della filiale britannica di Al-Qaida. Stando a quanto apparso sul sito www.alekhlaas.net, lo scorso 2 gennaio sarebbero state gettate le basi per una presenza stabile dell'organizzazione terroristica nel Regno Unito. Il proclama contiene minacce dirette all'attuale primo ministro Gordon Brown e al suo predecessore Tony Blair.

"Sono fatti che non si possono ignorare", ha spiegato l'ex-capo della commissione intelligence del governo britannico Pauline Neville-Jones: sebbene annunci del genere possano rivelarsi privi di fondamento, essi "rappresentano una mossa nel gioco della propaganda" e vanno dunque attentamente analizzati. "Dopotutto si tratta di una battaglia ideologica", conclude.

Si conferma dunque la svolta telematica di Al-Qaida. Dopo l'appello alla discussione sui forum, dopo la diffusione virale dei video-appelli dei suoi leader, l'organizzazione terroristica e i suoi fiancheggiatori continuano a investire sulla rete come strumento per condurre la propria azione propagandistica volta al reclutamento. (L.A.)