Ma quale web? Si fa la fila all'UniversitÓ

Lo dice un sondaggio pubblicato da Studenti.it secondo cui fare la fila in segreteria, tradizione centenaria, rimane il modo migliore per ottenere ci˛ di cui si ha bisogno. Anche quando basterebbe un clic

Roma - Le Università italiane ci provano e si dotano sempre più di strumenti tecnologici di assistenza, siti web interattivi, modulistica online e via dicendo. Eppure non convincono gli studenti, almeno non tutti. Lo afferma un sondaggio diffuso da Studenti.it, secondo cui sono molti gli iscritti alle università italiane che si trovano a fare la fila in segreteria anziché cliccare sul sito del proprio ateneo.

Secondo il 51 per cento degli studenti interpellati, un campione scelto dalla redazione del sito, l'università funziona correttamente, ma ben il 27 per cento denuncia la disponibilità di un numero limitato di servizi telematici, il 14 per cento parla di servizi che ci sono ma non funzionano e il 7 per cento lamenta l'assoluta assenza di qualsiasi supporto elettronico.

Le critiche sono varie, vanno dalla disponibilità di informazioni vecchie e non aggiornate alla difficoltà dei docenti meno aggiornati ad utilizzare computer, Internet e posta elettronica.
30 Commenti alla Notizia Ma quale web? Si fa la fila all'UniversitÓ
Ordina
  • Quando frequentavo io l'università statale di Milano, cioè circa 14 anni fa, c'erano delle specie di bancomat dove uno poteva fare tutto, come ad esempio prenotare gli esami. Stampava anche documenti.

    Siccome queste macchinette erano numerose e si potevano usare a qualunque ora non c'era quasi mai coda. Non sarà stato come un servizio online, però era comodissimo.
    non+autenticato
  • Beh, ci sono ancora a Napoli ma le hanno messe in rete, e nn funzionano!
    Ps ma come facevi a prenotare se non erano collegate a un server o un database?????
    non+autenticato
  • Ne vogliamo parlare?
    Università Federico II di Napoli, tutto in javascript, apribile solo con explorer e accettando un certificato scaduto...
    Pieno di virus, per cui attetnti a noi, e se riusciamo ad accedervi noi poveri studenti, sorpresa!
    Cattedre non assegnate...
    E nn diciamo che gli esami si possono prenotare solo fino alle 21 e che l'esame del lunedì si prenota al max il giovedì precedente...
    Il server deve "dormire"....
    Ho inviato mail di protesta a Rettore , prorettore e , ovviamente, ai responsabili di quella ciofeca...
    Niente da fare, noi in faco siamo tornati a prenotare gli esami con i foglietti , scomodo ma sicuro....
    non+autenticato
  • In faco?? vi han tolto pure gli stanziamenti sull'uso delle lettere?
    non+autenticato
  • Spiritoso!
    Meriti una risposta degna!
    I finanziamenti ci sono, caxxo se ci sono, sono pubblicati sulla home dell'università...che viene rimodernata ogni due tre mesi!
    Sai a chi vanno?
    Ai pochi studenti "eletti" della facoltà di ingegneria che fanno part-time presso il server .unina,che non ha sede a M.te Santangelo ne a Corso Umberto, rettifilo per i napoletani, ma...
    A Santa Lucia!
    non+autenticato
  • sono uno studente della federicchio, è vero che c'è scritto che funziona solo con explorer, ma attivando il mascheramento funziona anche con altri browser (di opera ne sono sicuro, ma penso anche firefox)...

    ...certo potrebbero fare anche un sito decente, invece di costringerci ad usare questi "trucchetti"!
    non+autenticato
  • Cos'è il mascheramento?
    No perché così uso firefox o opera...
    Non mi fido di explorer normalmente , figuriamoci per navigare su esis!

    - Scritto da: MorCeleb
    > sono uno studente della federicchio, è vero che
    > c'è scritto che funziona solo con explorer, ma
    > attivando il mascheramento funziona anche con
    > altri browser (di opera ne sono sicuro, ma penso
    > anche
    > firefox)...
    >
    > ...certo potrebbero fare anche un sito decente,
    > invece di costringerci ad usare questi
    > "trucchetti"!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nello Gala
    > Cos'è il mascheramento?
    > No perché così uso firefox o opera...
    > Non mi fido di explorer normalmente , figuriamoci
    > per navigare su
    > esis!

    Penso si riferisca alla possibilita' (nativa in Opera, via estensione in Firefox, tipo User Agent Switcher) di far dire al browser di essere internet explorer per far contento il server, in certi siti e' sufficiente.
    non+autenticato
  • Aggiungo una chicca...
    La federico ha dei chioschi informatico per i badge..
    Nella mia facoltà, dove sto facendo la specialistica, siamo in 1200 i frequentanti, sui 5000 gli iscritti...
    Abbiamo da anni un problema con sti chioschi...
    Non funzionano!!!
    Ne avevamo due, ma uno lo hanno smontato e l'altro non funziona mai....
    La mia facoltà?
    Sociologia, vico monte di pietà 2, un vicoletto quasi di fronte a san gregorio armeno , così chi vuole può controllare....
    non+autenticato
  • pensa che a noi il nostro presidente di laurea per ovviare all'obrobrio di esis ha creato un sistema interno al nostro sito del corso di laurea(informatica)Occhiolino
  • pensa che a noi il nostro presidente di laurea per ovviare all'obrobrio di esis ha creato un sistema interno al nostro sito del corso di laurea(informatica)Occhiolino
  • Se funziona passalo alla ns facoltà...
    ne abbiamo bisogno, cavolo....
    Ma si appoggia su D.o.L.?
    Se si allora nn va bene...
    Non perché D.o.L. nn sia fatto bene ma perché i ns prof nn sanno cosa sia...
    Spazio web per loro e nn lo usano!!!!
    non+autenticato
  • Che ne so, questo è il sito http://cassini.dsf.unina.it/~cclinfo/areastud.php come sistema non è chi sa che,ma meglio di esis sicuramente gli esami me li fa prenotareA bocca aperta
  • A differenza di altre università il Polimi ha attivato da tempo i servizi online... niente statini, niente file in segreteria, niente moduli e cartacce varie.

    Il tutto è integrato nel Webpoliself.

    Serve un certificato? Nella maggior parte dei casi è possibile stamparlo autonomamente tramite il Poliself o Webpoliself.

    In 4 anni di Politecnico ho avuto necessità di andare fisicamente in segreteria solo un paio di volte, e solo per ottenere informazioni per esigenze particolari.

    Nicola
  • Quoto in pieno!
  • Ma il Politecnico non fa testo. Almeno loro sono avanti, non sembrano nemmeno una università itagliana.
    non+autenticato
  • mi pare che la pensiamo tutti alla stessa maniera!
    avevo letto la notizia anche sull'ANSA... ma sono notizie mezze vere!

    Mezze perché, si è vero che si fa la fila, ma la motivazione vera non è mica riportata!

    I servizi!!
    non+autenticato
  • Ti quoto...
    Perché fare la fila per ricevere il libretto, che di norma potrebbe essere spedito a casa,o per avere la guida, che potrebbe essere distribuita nelle facoltà anzicché nelle segreterie, spesso lontane dalle aule, non è certo il massimo della vita....
    - Scritto da: Stefano
    > mi pare che la pensiamo tutti alla stessa maniera!
    > avevo letto la notizia anche sull'ANSA... ma sono
    > notizie mezze
    > vere!
    >
    > Mezze perché, si è vero che si fa la fila, ma la
    > motivazione vera non è mica
    > riportata!
    >
    > I servizi!!
    non+autenticato
  • si fa la fila perché i servizi via web sono PESSIMI!
    Migliorassero i servizi online e poi riparliamone!

    La verità è che le università dovrebbero essere le prime ad introdurre questi aggiornamenti (visto il personale di cui dispongono) ma è tutto l'opposto!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Stefano
    > si fa la fila perché i servizi via web sono
    > PESSIMI!
    > Migliorassero i servizi online e poi riparliamone!
    >
    > La verità è che le università dovrebbero essere
    > le prime ad introdurre questi aggiornamenti
    > (visto il personale di cui dispongono) ma è tutto
    > l'opposto!

    StupidagginI?
    non+autenticato
  • stupidaggini i risultati della ricerca che dicono che gli studenti preferiscono i servizi face2face anche quando c'è l'alternativa su internet!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)