Microsoft vuole comprare Yahoo

E offre 44,6 miliardi di dollari. Sarebbe la pių grande acquisizione per il colosso del software. I dettagli

Roma - Quando nei mesi scorsi gli analisti erano tornati a parlare con insistenza di una fusione tra i due colossi il mercato aveva reagito con scetticismo. Ma ora i fatti parlano da soli: Microsoft ha trasmesso a Yahoo una proposta di acquisizione, definita "non richiesta" ma neppure rigettata dal management di Yahoo.

Quello che Microsoft mette sul piatto sono 44,6 miliardi di dollari, una cifra che rappresenta un premio del 62 per cento sul valere di Yahoo sul mercato azionario, e che rappresenta anche il maggiore investimento sul quale l'azienda fondata da Bill Gates abbia mai puntato.

L'idea di fondo è evidentemente quella di fondere le consistenti net properties delle due società e il loro business pubblicitario per fronteggiare meglio la locomotiva Google. Senza stravolgimenti, ha assicurato il CEO di Microsoft Steve Ballmer: "Abbiamo grande rispetto per Yahoo e insieme possiamo offrire una quantità crescente di soluzioni vincenti ai consumatori, agli editori e agli inserzionisti, e allo stesso tempo posizionarci al meglio per competere nel mercato dei servizi online". "Riteniamo - ha anche detto Ballmer - che la combinazione delle nostre aziende porterà maggiore valore ai rispettivi azionisti e una migliore scelta ed innovazione ai nostri clienti e partner industriali".
Sono anni che Microsoft e Yahoo si guardano da vicino, e condividono senza dubbio la necessità di controbattere la crescita di Google: dal 2004, da quando è arrivata in Borsa, nemmeno Microsoft è riuscita a seguire il passo di sviluppo di BigG. Per non parlare, appunto, di Yahoo, che nell'ultimo anno ha mostrato il fianco scoperto ai suoi azionisti. Ha prima fatto ricorso al suo founder Jerry Yang, tornato plenipotenziario nell'azienda per riportarla in alto, ma si è scontrata con un calo del valore dall'inizio del 2007 ad oggi del 18 per cento, con un calo ancora più deciso, del 23 per cento, nell'ultimo trimestre. Non a caso Yahoo proprio nei giorni scorsi ha confermato che dovrà licenziare 1000 persone.

Per Microsoft, che vede in Yahoo l'alleato naturale per poter scendere in battaglia contro Google, è dunque il momento ideale per l'acquisto. Ci sono peraltro analisti che non esitano a descrivere l'offerta Microsoft come "inevitabile".

Le incertezze legate all'eventuale acquisizione ci sono tutte: i valori in campo potranno essere riassorbiti solo in molti anni, sebbene il mercato della pubblicità online legato al search, un core business per entrambe le aziende, entro il 2010 potrebbe valore 80 miliardi di dollari. Non sarà una passeggiata l'integrazione delle due società, il cui business sull'online si sovrappone moltissimo, ma tutta l'operazione è in realtà il termometro, confermano gli osservatori, di due grandi realtà: da un lato lo strapotere di Google (che in NordAmerica continua a controllare il 62 per cento del mercato del search senza segni di cedimento, lasciando quote molto minore ai competitor) e dall'altro la vulnerabilità di Yahoo. Sono otto trimestri che Yahoo incassa dei rallentamenti nel proprio business, gli investitori sono impazienti, la sua presenza sul mercato, seppure massiccia, potrebbe interessare anche altri player dotati di grandi liquidità, anche al di fuori del triangolo Google-Microsoft-Yahoo: da qui la necessità di Microsoft di anticipare, forse persino forzare i tempi, pur di puntare al maggiore dei suoi competitor online dopo Google.

Da parte sua, l'azienda guidata da Steve Ballmer può contare su una crescita continuativa e consistente dei propri utili e liquidità (nell'ultimo trimestre ha fatto segnare un +79 per cento), il che la mette in condizione di sfoderare questa offerta, che pure peserà molto sui suoi conti. Non altrettanto Google, che pur essendo il colosso che è diventato e pur registrando un +52 per cento nell'ultimo trimestre, ha in qualche modo deluso gli analisti, che si aspettavano qualcosa di più, raffreddando un poco, peraltro davvero poco ma è la prima volta, il calore con cui il mercato lo ha accolto in questi anni.

A questo punto non resta che attendere la reazione della board di Yahoo e dei suoi azionisti. Ma c'è già chi giura che quella di Microsoft è un'offerta che non ci si lascia sfuggire, è una sorta di salvagente da prendere al volo. Domani, potrebbe essere troppo tardi.
149 Commenti alla Notizia Microsoft vuole comprare Yahoo
Ordina
  • "Non altrettanto Google, che pur essendo il colosso che è diventato e pur registrando un +52 per cento nell'ultimo trimestre, ha in qualche modo deluso gli analisti, che si aspettavano qualcosa di più"

    Dimostrando, se ce n'era bisogno, di essere dei pagliacci, e che le borse sono una pagliacciata.
  • E se lo scopo fosse di ingolosire altri investitori perché siano loro a mettere i miliardi per rilanciare Yahoo e scagliarla contro Google, sperando di avvantaggiarsene in due modi? Primo, di non essere più nel mirino di Google, cosa che MS tollera veramente poco, finora era sempre riuscita a schiacciare o almeno a mettere fuori gioco chiunque avesse osato, ma con Google non ci riesce, secondo, perché MSN potrebbe avvantaggiarsi di una guerra fra Yahoo e Google come un avvoltoio delle carogne di un campo di battaglia.
    non+autenticato
  • ... la solita strategia "redmondiana"... quando non puo' competere direttamente si lancia in acquisizioni stellari...

    del resto e' l'unico modo per mettere i bastoni tra le ruotea google!!!

    perche', mi chiedo, alla microsoft non si sono mai concentrati nel cercare di fare software di qualita' e affidabile??? e pensano solo alle quote di mercato, ai dindini che possono fare???

    Che senso a fare il filantropo per Bill visto che avrebbe potuto farlo nel campo dell' IT???

    FALSO!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Col HQ
    > ... la solita strategia "redmondiana"... quando
    > non puo' competere direttamente si lancia in
    > acquisizioni
    > stellari...

    Già... un classico M$ sin dagli inizi..


    > del resto e' l'unico modo per mettere i bastoni
    > tra le ruotea
    > google!!!

    Già... visto che MSN è una cagata..


    > perche', mi chiedo, alla microsoft non si sono
    > mai concentrati nel cercare di fare software di
    > qualita' e affidabile??? e pensano solo alle
    > quote di mercato, ai dindini che possono fare???

    Semplice, non sanno farlo... altrimenti l'avrebbero già fatto!
    D'altronde... uno che ha sempre copiato... copierà sempre... è solo una questione di soldi..

    Mi spiace un po per Yahoo... ma spero che se ci sarà questa fusione, M$ affondi in modo irreversibile... dopo allora si potrà vedere la luce...
    non+autenticato
  • >
    > Mi spiace un po per Yahoo... ma spero che se ci
    > sarà questa fusione, M$ affondi in modo
    > irreversibile... dopo allora si potrà vedere la
    > luce...

    Sai quanti disoccupati potrebbe portare la "morte" di microsoft? spero, anche se sono linuxiano, che microsoft non muoia, ma che dia spazio a tutti di espandersi..
    non+autenticato
  • Si sentono ogni tanto i fans del Mac o di Linux andare in delirio e parlar male di Microsoft, ma Microsoft è più viva che mai, questa ultima notizia è sorprendente.
    Dovesse andare in porto, Microsoft si consoliderebbe in modo definitivo.
    Microsoft + Yahoo= veramente difficile da battere!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Steve
    > Microsoft + Yahoo= veramente difficile da battere!

    Ti dico io chi li batterà: le multe dell'UE se si mettono insieme.
    non+autenticato
  • - Scritto da: banano

    > Ti dico io chi li batterà: le multe dell'UE se si
    > mettono
    > insieme.

    Si, ma solo in UE. L'UE non è il mondo.
    E poi, la UE cosa vuole, non è colpa di Microsoft se Windows ha avuto una posizione dominante, è che non ci sono stati concorrenti. Le alternative quali sarebbero, il costoso Mac osx? O le innumerevoli distro di Linux che non sai quale prendendere e devi scrivere qualcosa a riga di comando?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Clark
    > - Scritto da: banano
    >
    > > Ti dico io chi li batterà: le multe dell'UE se
    > si
    > > mettono
    > > insieme.
    >
    > Si, ma solo in UE.

    Sicuro? Ha parlato il GRANDE MAAAGO! SorpresaSorpresaSorpresa

    > L'UE non è il mondo.

    Ma una buona parte di esso. Aggiungici anche gli USA, se cambieranno politica (non è impossibile e me lo auguro)

    > E poi, la UE cosa vuole, non è colpa di Microsoft
    > se Windows ha avuto una posizione dominante,

    Sicuro? Dicci pure che non è mai stata condannata nella sua storia, già che ci sei! Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    > che non ci sono stati concorrenti.

    Vedi sopra.Arrabbiato

    > Le alternative quali sarebbero, il costoso Mac osx?

    Costoso? Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    Un Mac con osx costa poco più di un pc con xp o svista, a parità di prestazioni hardware.

    > O le
    > innumerevoli distro di Linux che non sai quale
    > prendendere e devi scrivere qualcosa a riga di
    > comando?

    Hai detto bene: solo qualcosa!
    L'idea di usare la tastiera (anche per scrivere SOLO QUALCOSA) ti terrorizza, a quanto vedo DelusoDelusoDeluso
    Ad ogni modo le innumerevoli (si fa per dire) distro di Linux sono per la maggior parte gratuite, quindi l'imbarazzo della scelta non può che essere un bene. Sempre meglio che essere costretti a pagare per avere fuffa (quella di svista è pure pesante!).
    Complessivamente sei andato bene, cazzo quanto sei acculturato! SorpresaSorpresaSorpresa
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: dr.hell

    > Un Mac con osx costa poco più di un pc con xp o
    > svista, a parità di prestazioni
    > hardware.

    A parità di Hardware un Pc costa il 60% circa di un Mac.
    Ultimamente ho comprato un Pc, ma prima ero andato sul sito dell'Apple Store per vedere quanto avrei speso con il Mac.
    Ho configurato il mac-mini con le caratteristiche del Pc che ho comprato (stessa ram, harddisk ecc.) e ho abbandonato l'idea di farmi un Mac.
    Il sistema Mac osx farà un giorno concorrenza a Windows solo se ci sarà la possibilità di installarlo sui normali Pc.
    L'unico concorrente potrà essere Linux, ma non per ora, troppe distro (creano confusione) e non ancora pienamente adatto agli utenti desktop.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Bob
    > - Scritto da: dr.hell
    >
    > > Un Mac con osx costa poco più di un pc con xp o
    > > svista, a parità di prestazioni
    > > hardware.
    >
    > A parità di Hardware un Pc costa il 60% circa di
    > un
    > Mac.
    > Ultimamente ho comprato un Pc, ma prima ero
    > andato sul sito dell'Apple Store per vedere
    > quanto avrei speso con il
    > Mac.
    > Ho configurato il mac-mini con le caratteristiche
    > del Pc che ho comprato (stessa ram, harddisk
    > ecc.) e ho abbandonato l'idea di farmi un
    > Mac.

    dubito che l'hardware era lo stesso identico: RAM, HD non sono parametri indicativi; anche lo stesso nome di processore "Core 2 Duo" non indica appieno le caratteristiche.

    Poi ci devi mettere anche il case (non ho detto design) il Mac Mini è talmente pratico che lo puoi ficcare sotto la TV e fare da media center, un cassonetto da supermercato superventilator con Windows dentro non è la stessa cosa...

    se pensi di avere ragione posta pure qualche link...


    Fan LinuxFan Apple
    non+autenticato
  • > dubito che l'hardware era lo stesso
    > identico: RAM, HD non sono parametri
    > indicativi; anche lo stesso nome di processore
    > "Core 2 Duo" non indica appieno le
    > caratteristiche.

    si puo' dire tutto quello che si vuole, sono belli, economici, potenti, forti, capaci ma:

    un pc lo trovo a meno di 500 euro ( portatili inclusi ) e con 2 anni di garanzia e non sono tutti baracconi, anzi.

    purtroppo Apple in quel settore ne è rimasta fuori, quindi...
  • Il pc 3gb di ram, 320gb di hardisk, 500 euro.
    Il mini-mac 2gb di ram, 160gb di hardisk (la metà) 879 euro!
    Processore Dual Core per entrambi.
    Il Mac? Per me se lo tengono!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Bob
    > Il pc 3gb di ram, 320gb di hardisk, 500 euro.
    > Il mini-mac 2gb di ram, 160gb di hardisk (la
    > metà) 879
    > euro!
    > Processore Dual Core per entrambi.
    > Il Mac? Per me se lo tengono!

    Dovresti confrontare il mini-mac con un mini-PC con componenti a basso consumo e silenziosi, ma effettivamente resta il fatto che l'attuale mini-macintel non ha la convenienza che aveva il primo mini-mac PowerPC, che offriva più di molti mini-PC della sua epoca, sia come dotazione che qualità ad un prezzo spesso inferiore.
    IMVHO, vista l'attuale situazione di Vista (scusate il calembourA bocca aperta), Apple sta gettando al vento un'occasione ghiottissima.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Bob
    > Il pc 3gb di ram, 320gb di hardisk, 500 euro.
    > Il mini-mac 2gb di ram, 160gb di hardisk (la
    > metà) 879
    > euro!
    > Processore Dual Core per entrambi.
    > Il Mac? Per me se lo tengono!


    Dipende tutto da quel che compri... non ti regala niente nessuno

    "Processore Dual Core per entrambi" significa meno di zero... quale core 2 duo? che versione? che clock? cache?

    La RAM e l'HD puoi sostituirli a piacere.

    E se vuoi puoi sempre risparmiare
    http://www.macitynet.it/macity/aA30986/index.shtml

    Fan LinuxFan Apple
    non+autenticato
  • - Scritto da: Bob
    > - Scritto da: dr.hell
    >
    > > Un Mac con osx costa poco più di un pc con xp o
    > > svista, a parità di prestazioni
    > > hardware.
    >
    > A parità di Hardware un Pc costa il 60% circa di
    > un
    > Mac.
    > Ultimamente ho comprato un Pc, ma prima ero
    > andato sul sito dell'Apple Store per vedere
    > quanto avrei speso con il
    > Mac.
    > Ho configurato il mac-mini con le caratteristiche
    > del Pc che ho comprato (stessa ram, harddisk
    > ecc.) e ho abbandonato l'idea di farmi un
    > Mac.
    > Il sistema Mac osx farà un giorno concorrenza a
    > Windows solo se ci sarà la possibilità di
    > installarlo sui normali
    > Pc.
    > L'unico concorrente potrà essere Linux, ma non
    > per ora, troppe distro (creano confusione) e non
    > ancora pienamente adatto agli utenti
    > desktop.


    Spiegatemi questa..
    Prima il problema era la shell (cosa che non è assolutamente necessaria da 1 anno a questa parte), ora sono le distro...
    Come ha etto un tipo qualche post fa, sono tutte gratuite e il loro funzionamento base è uguale, che vi costa provare?

    Se non è Win è Mac...se non è Mac e Win... allora è solo un problema di Brand... proprio non ce la fate senza la bella Marca esposta eh?? vi sentite degli sfigati? il fatto è che lo siete..
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Successiva
(pagina 1/6 - 26 discussioni)