Da Devo due ultraportatili made in Italy

La società italiana ha lanciato due nuovi PC ultraportatili della linea Evobook: uno in stile subnotebook, ma basato sulla piattaforma NanoBook di VIA, e l'altro in stile UMPC, accomodabile in una piccola ventiquattrore

Milano - Nel panorama sempre più affollato di PC ultraportatili tenta di farsi largo il giovane marchio italiano Devo, che fin dalla sua nascita, avvenuta nel 2005, si è specializzata in Tablet PC e Ultra-Mobile PC (UMPC). I due nuovi dispositivi dell'azienda, entrambi parte della linea Evobook, sono il subnotebook N1 e l'UMPC T2.

Evobook N1L'Evobook N1 si basa sul design NanoBook di VIA, entrato per la prima volta sul mercato europeo con il Belinea s.book 1 di Maxdata, che ha tra le sue caratteristiche di base l'utilizzo del processore C7-M ULV di VIA, il chipset con grafica integrata VX700, un display touch-screen da 7 pollici con risoluzione WXGA (800 x 480 punti), tastiera QWERTY a 90 tasti, hard disk mobile, telefono VoIP bluetooth incassato a lato dello schermo, connettività wireless WiFi (802.11b/g), adattatore Fast Ethernet, porta video DVI, card reader, due porte USB, uscita cuffie, e ingresso microfono. Nella fattispecie, la CPU è un modello a 1,2 GHz, l'hard disk è da 60 GB e la memoria RAM, di tipo DDR2, ammonta a 1 GB. L'Evobook N1 può essere ordinato con Windows XP o Vista preinstallati.

Della dimensione di 23 x 17,1 x 29,4 centimetri, ed un peso di 970 grammi, l'N1 ha un formato molto simile a quello dell'Eee PC di Asus, ma a tale proposito vanno ricordate le considerazioni già fatte all'epoca dell's.book 1: l'N1 ha un prezzo - circa 900 euro - più elevato dell'Eee PC, e rispetto a questo si indirizza a utenti più professionali: un target che generalmente necessita di maggiore potenza elaborativa, maggiore spazio di archiviazione e più espandibilità, e che spesso fa un uso piuttosto intenso del VoIP.
Evobook T2L'Evobook T2 è invece un dispositivo nel classico formato UMPC, dunque privo di tastiera, che condivide con l'N1 display, processore, chipset, quantità di memoria e connettività wireless. A differenziare il T2, oltre ovviamente al form factor (22,6 x 14,6 x 26,5 cm e 850 grammi), è l'hard disk da 120 GB, il supporto a Windows Tablet PC Edition e il connettore per il collegamento al cradle opzionale. Il T2 è inoltre dotato di una batteria più capiente, a sei celle (contro le quattro dell'N1), di cui però Devo non dichiara l'autonomia.

Anche l'Evobook T2 parte da un prezzo di circa 900 euro, ed è compatibile con Windows XP e Vista.
21 Commenti alla Notizia Da Devo due ultraportatili made in Italy
Ordina
  • Poi dicono il made in italy...

    Qua rasentiamo il minimo storico di intelligenza. Vista su tali macchine è come volerle uccidere prima di farle uscire.

    Se c'è un ing.informatico dietro questo progetto che ha proposto Vista fatemi conoscere questo collega...mi farà fare qualche risata...
    non+autenticato
  • Anche secondo me è questo il loro scopo

    ammazzare il mercato a scapito di trovare i fessi che lo comprano e spendono cifre simili

    e comunque di made in italy non ha nulla visto è su base del portatile Via
    http://www.via.com.tw/en/initiatives/spearhead/nan.../

    anche se ha il touchscreen non è giustificato tale prezzo
    altrimenti l'umpc di ubiquio che è lo stesso hardware perchè ha tutto e a 500 euro?

    qua ce magnano come per i panettieri e lattai...
    non+autenticato
  • Il nome dell'azienda rispecchia i debiti che non sanerà, se fa questi prezzi non venderà nulla.
    non+autenticato
  • Il PC più portatile al mondo e al contempo più economico è l'ultimo di casa ASUS.

    Costa 299€

    http://www.hwupgrade.it/articoli/portatili/1881/ee...
    non+autenticato
  • - Scritto da: VE LO DICO IO
    > Il PC più portatile al mondo e al contempo più
    > economico è l'ultimo di casa
    > ASUS.

    peccato che non sia un pc ma un giocattolo...

    "I vari tester più o meno esperti coinvolti in questa recensione hanno in linea di principio formulato il medesimo giudizio: l'Eee PC è uno strumento interessante per il tempo libero e per chi cerca un prodotto semplice da utilizzare."

    http://www.hwupgrade.it/articoli/portatili/1881/ee...
    non+autenticato
  • - Scritto da: gibollo
    > - Scritto da: VE LO DICO IO
    > > Il PC più portatile al mondo e al contempo più
    > > economico è l'ultimo di casa
    > > ASUS.
    >
    > peccato che non sia un pc ma un giocattolo...
    >
    > "I vari tester più o meno esperti coinvolti in
    > questa recensione hanno in linea di principio
    > formulato il medesimo giudizio: l'Eee PC è uno
    > strumento interessante per il tempo libero e per
    > chi cerca un prodotto semplice da
    > utilizzare."
    >
    > http://www.hwupgrade.it/articoli/portatili/1881/ee

    Beh a quel prezzo che pretendi di montarci film?? Mi sembra ovvio... ma per scrivere, andare su unternet, usare una videochiamata, ecc, mi sembra molto meglio che cacciare 600€ per un acer dalla scandente fattura!!

    Botte piena e moglie ubriaca?? Mah... Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • Va bene che l'eeepc è una cosa diversa, ma anche questo costa decisamente meno:
    http://www.hwupgrade.it/news/portatili/anche-da-ev...
    non+autenticato
  • ... scriverci Mac Light... Mobile Mac... Italian MM..
    (magari anzichè Italian Mac Mobile... Italian Mc Donald's)
    A questi prezzi... e a questi chipset... nonchè i dati alla mano si attende il tempo minimo di boot su Vista... mi sa che sara' sufficiente quello...
    Ci vuole un target specifico per sparare 'sti prezzi per questo hardware... e toh... un mouse incorporato a "0" tasti... per impedire all'utente di commettere errori...

    Il punto di forza dovrebbero essere i consumi bassi > durata batteria nessuna informazione : proprio una politica all'italiana... "Durera' di piu'.." "Quanto?" "Chissa'..."

    Certo che con Italian Mac Mobile (che tutti leggerebbero come Bat Mobile) con simbolo una Mela che cammina dentro uno stivale si facevano anche un logo simpatico...

    Visti i 2 pacchi: torniamocene al vecchio Pentium M che si fa prima... nemmeno c'è da fare un downgrade di Vista rispetto ai coreduo attuali... e economicamente costa la meta' (netta/lorda).
    non+autenticato
  • ottimo, ora chi ce lo traduce in italiano?
  • Sta cercando di dire che il prodotto in se è sviluppato male.

    Sviluppato male sia dal punto tecnico: niente indicazione sullo stato della batteria, nessuna informazione specifica sui tempi di avvio che facilmente non saranno per niente esaltanti.

    Sviluppato male dal punto di vista del marketing: come infatti consiglia sto coso dovevano dargli un nome fighetto (come fa apple) e costruirgli intorno tutto un castello di balle per farlo piacere alla gente (e qui consiglia di far pesare il "mouse" a prova di idioti visto che non ha tasti)

    Adesso quale delle due cose sia prioritaria lascio scegliere a te.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Sta cercando di dire che il prodotto in se è
    > sviluppato
    > male.

    costa tanto per quello che è, questo sì, l'eeePC costa poco ma vale poco, questo vale poco e costa di più
  • Sei un altro di quelli che pretende fare shrek 4 su un celeron ?
    Per quello che serve l'eeepc basta e avanza, se windows e se linux non sanno accontentarsi e vanno piano vuol dire che sono fatti male loro perchè una volta con la potenza di un 68000 la maggior parte delle persone faceva le stesse cose di adesso.
    Con la mentalità di una volta e le cpu attuali dovremmo fare tutto in un battito di ciglia
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Sei un altro di quelli che pretende fare shrek 4
    > su un celeron
    > ?
    > Per quello che serve l'eeepc basta e avanza, se
    > windows e se linux non sanno accontentarsi e
    > vanno piano vuol dire che sono fatti male loro
    > perchè una volta con la potenza di un 68000 la
    > maggior parte delle persone faceva le stesse cose
    > di
    > adesso.
    > Con la mentalità di una volta e le cpu attuali
    > dovremmo fare tutto in un battito di
    > ciglia

    Non so te ma io l'eeePC lìho provato. A parte lo schermo del tutto insufficiente e l tastiera inusabile non è una truffa: ottieni esattamente quello per cui paghi.
  • - Scritto da: Anonimo
    > Sta cercando di dire che il prodotto in se è
    > sviluppato
    > male.
    >
    > Sviluppato male sia dal punto tecnico: niente
    > indicazione sullo stato della batteria, nessuna
    > informazione specifica sui tempi di avvio che
    > facilmente non saranno per niente
    > esaltanti.
    >
    > Sviluppato male dal punto di vista del marketing:
    > come infatti consiglia sto coso dovevano dargli
    > un nome fighetto (come fa apple) e costruirgli
    > intorno tutto un castello di balle per farlo
    > piacere alla gente (e qui consiglia di far pesare
    > il "mouse" a prova di idioti visto che non ha
    > tasti)
    >
    > Adesso quale delle due cose sia prioritaria
    > lascio scegliere a
    > te.

    LOL questo dimostra quanto si conosca l'hardware prima che gli ingegneri e distributori di tante fantomatiche aziende

    la batteria del via nanobook perchè di quello si tratta è dichiarata 5 ore e reali 4, l'eepc è dichiarata 3 ore e reali è 2

    se poi ci metti vista chiaro che vai a 1 ora rallenza da paura con hd da 5400 ecc ecc

    Il compito di M$ è ammazzare il mercato emergente ed è aiutato pure da imprendiotri ingengeri incompetenti
    non+autenticato
  • > la batteria del via nanobook perchè di quello si
    > tratta è dichiarata 5 ore e reali 4, l'eepc è
    > dichiarata 3 ore e reali è
    > 2
    >


    http://www.hwupgrade.it/articoli/portatili/1881/ee...

    Da questa recensione risulta che l'EEEPC ha una autonomia reale di 193 minuti,quindi più di 3 ore tenendo il display impostato alla max luminosità,il wi-fi attivo,Skype,un browser e un visualizzatore di immagini.
    Direi proprio niente male,sono entusiasta di questo coso ma sono andato in due MediaWorld a Milano e non c'è n'è traccia,che fine ha fatto? Lo vendono solo on-line?
    Ho il sospetto che lo stiano un pò boicottando perchè ha un prezzo dannatamente più basso rispetto agli altri portatili ed anche perchè attirerebbe troppa attenzione su di un prodotto con linux preinstallato rendendo edotti gli utenti meno preparati sull'esistenza di sistemi operativi alternativi totalmente gratuiti che utilizzano software totalmente gratuito.Una vera tragedia da un punto di vista commerciale!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)