markvp

Occhio per occhio, foto per foto

La scansione dell'iride garantirÓ la paternitÓ di qualsiasi foto scattata con la propria macchina fotografica

Roma - La paternità delle proprie fotografie sarà presto garantita da un nuovo giochino di Canon. Un sistema biometrico che, integrato ad una macchina fotografica, è in grado di associare la scansione dell'iride alle foto prodotte dal dispositivo. Una forma di watermarking a prova di ladro.

rotellinaIl meccanismo della "registrazione dell'iride", spiega il brevetto, sarebbe alquanto semplice: basta scegliere la posizione REG sulla normale rotellina di selezione della fotocamera. Scelto poi uno dei cinque "slot", che consentono a cinque diversi utenti di impiegare il sistema su quella stessa fotocamera, occorre guardare nel mirino, fissare il riferimento centrale per la messa a fuoco, schiacciare il tasto di scatto et voilà, il "timbro" è pronto.

Da quel momento in poi, si può scattare liberamente: lo speciale watermark viene impresso in ogni singola foto, rendendola univocamente legata a quell'iride che ne identifica, altrettanto univocamente, l'autore.
Data, ora e "timbro", evidenzia il testo del brevetto, non vengono impressi sulle foto durante lo scatto, ma solo all'atto dello spegnimento della fotocamera, del cambio di memoria o della registrazione di una nuova iride e ciò allo scopo di non rallentare la velocità dell'intera fase di ripresa.

I più curiosi troveranno in questa pagina di Photography Bay tutti i dettagli sul nuovo sistema.

Marco Valerio Principato
13 Commenti alla Notizia Occhio per occhio, foto per foto
Ordina
  • Ciao, non c'entra quasi niente, ma forse ai possessori di reflex Canon interesserà sapere che il campo exif (e credo pure IPTC ma non ho fatto nessuna prova) relativo all'autore può essere compilato automaticamente ad ogni scatto dalla macchina; l'impostazione non si fa da macchina, ma via software e cavetto usb. Per cui chi non installa il software in dotazione perché ha la puzza sotto il naso oppure ha già il proprio software preferito con ragione, o se ne frega perché usa un card reader, forse non sa di questa cosetta che può interessare o meno... ma di solito se trovi un campo exif del genere ti aspetti che sia possibile farlo impostare automaticamente ... eh! si può.

    Ad esempio certe macchine (le compatte di alcune marche) ci infilano il nome del produttore... come se avesse il copyright della mia foto!!!A bocca aperta

    Ciao!Sorride
    non+autenticato
  • EXIF può essere manipolato in tanti modi, molto simile a cosa si può fare con un ID3tag in un file audio. E' semplicemente un "appendice" di testo, inglobato nel file.

    Un watermark è una cosa ben diversa, e viene inglobato nel file stesso tramite un procedimento simile alla steganografia. E' pertanto "indelibile", alcuni produttori di tecnologie di watermarking sostengono che il watermark rimane rilevabile anche dopo conversioni di formato.
  • Una cosa del genere facilita anche molto l'identificazione degli autori di foto "sgradite". Infatti, prevedo che questa tecnologia diventi "obbligatoria" entro 10 anni.
    E le macchine fotografiche sprovviste di mirino ottico avranno un lettore d'impronte digitali nel pulsante di scatto...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 13 febbraio 2008 06.06
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: olandese volante
    > Una cosa del genere facilita anche molto
    > l'identificazione degli autori di foto
    > "sgradite". Infatti, prevedo che questa
    > tecnologia diventi "obbligatoria" entro 10
    > anni.
    > E le macchine fotografiche sprovviste di mirino
    > ottico avranno un lettore d'impronte digitali nel
    > pulsante di
    > scatto...

    Sì vabbe' torna a guardare i film di fantascienza. A parte che sul pulsante di scatto puoi usare quella cosa chiamata "guanto"...
    non+autenticato
  • > > E le macchine fotografiche sprovviste di mirino
    > > ottico avranno un lettore d'impronte digitali
    > nel
    > > pulsante di
    > > scatto...
    >
    > Sì vabbe' torna a guardare i film di
    > fantascienza. A parte che sul pulsante di scatto
    > puoi usare quella cosa chiamata
    > "guanto"...
    E la macchina ti risponde con il dito medio alzatoA bocca aperta
    non+autenticato
  • e tu lo fai con il guantino di lattice con sopra l'impronta dell'impronta.

    cmq la foto così sembra scattata da qualcun altro!

    idem per l'iride, prima che la macchina si spegna e scriva il watermark sulle fotografie lo sostituisci, in fondo deve esserci un qualche chip sulla macchina dove viene salvato il il watermark prima che venga scritto sulle foto no?

    così fotografo un omicidio e poi il watermark dell'iride di qualcun altro viene associato alla foto (e lo fotto).

    per un professionista che voglia proteggere le proprie foto il watermarking basta aggiungerlo dopo.
    non+autenticato
  • Esisteranno già dei software in grado di "pulire" le foto... quindi è inutile proseguire.
    non+autenticato
  • Avete poco da fare i furbi. Vi controlleremo, e tutto ciò sarà illegale.
    non+autenticato
  • > A parte che sul pulsante di scatto
    > puoi usare quella cosa chiamata "guanto"...

    Il guanto sarà proibito. Anche quell'altro guanto, bisogna ricominciare a produrre figli per lo Stato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: olandese volante
    > Una cosa del genere facilita anche molto
    > l'identificazione degli autori di foto
    > "sgradite".

    Se qualcuno avesse l'esigenza di fare delle foto senza il watermark, basta non registrare la propria iride.

    Piuttosto, mi chiedo se non sia possibile ingannare la macchina e quando acquisisce l'impronta dell'iride, mettergli davanti la foto di un occhio altrui, per fare in modo che il watermark contenga le informazioni di quell'altro occhio.
    non+autenticato
  • No. Per acquistare una macchina fotografica sarà obbligatorio fornire l'iride, che verrà acquisita sul momento in negozio da un'apparecchio certificato.

    Il possesso di una macchina fotografica sarà soggetto a una tassa, e il possesso di una macchina con iride diversa da quella del possessore sarà duramente punito con anni di carcere.
    non+autenticato
  • hanno fatto una gran casino nel 68' per molto meno queste scemenze vanno bene per un film di fantademenza per depressi da paranoia cronica
    non+autenticato
  • - Scritto da: olandese volante
    > Una cosa del genere facilita anche molto
    > l'identificazione degli autori di foto
    > "sgradite". Infatti, prevedo che questa
    > tecnologia diventi "obbligatoria" entro 10
    > anni.
    > E le macchine fotografiche sprovviste di mirino
    > ottico avranno un lettore d'impronte digitali nel
    > pulsante di
    > scatto...

    1) lente a contatto
    2) gommina

    se invece lo vuoi, ce l'hai.

    fico.
    non+autenticato