Alessandro Del Rosso

HD DVD morto. Largo a Blu-ray

Lo standard HD DVD sembra sul punto di essere abbandonato dalla sua stessa inventrice e massima promotrice, Toshiba, una mossa che ne decreterebbe l'immediata fine. Per lo meno quella ufficiale

HD DVD  morto. Largo a Blu-rayRoma - un HD DVD ormai livido e agonizzante quello a cui Toshiba sta per staccare la spina. L'ultima indiscrezione è arrivata sabato, quando una fonte interna all'azienda ha confidato ai reporter che Toshiba è pronta ad abbandonare lo standard da lei promosso. A questo punto nessuno sembra più badare alle formalità: annuncio funebre o no, in queste ore sono miriadi i necrologi dedicati ad HD DVD.

"Siamo entrati nella fase finale del piano per uscire dal business dei DVD di prossima generazione", ha dichiarato la fonte, rimasta anonima. "Siamo pronti a riconoscere la sconfitta nei confronti della tecnologia rivale Blu-ray di Sony".

Parole che confermano peraltro quelle riportate lo scorso venerdì dall'emittente televisiva giapponese NHK, secondo la quale Toshiba avrebbe deciso di cessare la produzione di player HD DVD - scelta che comporterà la chiusura di alcune sue fabbriche nel nord del Giappone - e ogni progetto di sviluppo legato al proprio standard. Per il colosso dell'elettronica si prospetta un danno economico che NHK stima intorno alle "centinaia di milioni di dollari".
Il caso Wal-Mart
Non sembra una coincidenza che queste indiscrezioni siano arrivate dopo che, lo scorso venerdì, Wal-Mart ha annunciato la volontà di sbarazzarsi delle ultime scorte di film HD DVD per abbracciare esclusivamente il formato Blu-ray. Va ricordato che con i suoi 4mila punti vendita, Wal-Mart è oggi la più grande catena di negozi al dettaglio degli Stati Uniti.

La mossa di Wal-Mart segue da vicino quella analoga di Netflix, il più grande servizio di videonoleggio online degli USA, e rappresenta l'ultimo duro colpo incassato da HD DVD in meno di due mesi.

Cronologia della catastrofe
L'inizio della fine, per HD DVD, viene da molti fatto coincidere con l'annuncio di Warner Bros, dato all'inizio dell'anno, dell'abbandono di HD DVD. Da allora la situazione, per lo standard di Toshiba, non ha fatto che precipitare:
- a fine gennaio Gartner ha dichiarato che "il taglio di prezzo dei player HD DVD non fa che allungare l'agonia" di una tecnologia che, secondo la celebre società di analisi, esalerà l'ultimo respiro entro la fine dell'anno;
- in quegli stessi giorni Sonic, una delle più note sviluppatrici di software per l'authoring dei DVD, ha fatto sapere di voler focalizzare tutte le proprie energie sul formato Blu-ray;
- all'inizio di febbraio National Geographic ha comunicato che non pubblicherà più alcun titolo HD DVD;
- la scorsa settimana la catena di negozi statunitense Best Buy ha detto, quasi in contemporanea al già citato annuncio di Netflix, di aver iniziato a raccomandare ai propri clienti lo standard a laser blu promosso da Sony.

A queste scelte vanno poi aggiunte quelle di almeno una decina di studios e distributori cinematografici indipendenti, tra i quali il finlandese FS Film, il britannico Woolworths, il tedesco Contantin Film e lo statunitense Senator Entertainment, tutti passati a Blu-ray.

Gli sconfitti
Toshiba appare dunque oggi battuta nella guerra tra HD DVD e Blu-ray, ma non sarà certo l'unica a rimetterci danaro e immagine. Con il fallimento di HD DVD perdono gli studios che hanno appoggiato questo standard, i quali dovranno fare i conti con la responsabilità di aver spinto - e poi abbandonato - oltre un milione di persone verso un formato deceduto prematuramente; e perdono i (pochi) produttori di player HD DVD, inclusa LG, la quale ha creduto e investito nei lettori dual-standard (in parte lo ha fatto anche Samsung, che però non ha mai rilasciato alcun prodotto dual-standard commerciale).

Ma c'è anche un'altra sconfitta d'eccellenza...
223 Commenti alla Notizia HD DVD morto. Largo a Blu-ray
Ordina
  • Che volete che vi dica, nonostante l' essere certo della fine dello standard HD DVD l' ho comprato lo stesso solo per vedere un film irrinunciabile nato in quel formato: LA COSA di Carpenter. Un film che adoro e che per vederlo ho scelto di spendere 199,00 Euro...ma chissenefrega, che vadano al diavolo, è tutta tecnologia finta ed inutile, per come sono io e per quelli sfigati come me tecno ritardati è interessante da un punto di vista prettamente PASSIONALE ma ASSOLUTAMENTE inutile come tante altre BOIATE che ci vogliono vendere...TV FONINO e VACCATE VARIE...divertiamoci e non stiamo a dargli troppo ascolto a sti furbi.
    non+autenticato
  • Salve ho letto l'articolo in questione.
    Ora vorei chiarire una cosa:
    Sono sempre favorevole al progresso tecnologico soprattutto in ambito informatico e nel mercato audiovideo in particolare.
    E' bello che i ricordi e le esperienze effettuate si possano ricordare per sempre.
    Questo volendo è anche un modo per essere immortali! Sorride
    Tutto questo però se a fare questo discorso sono le Aziende che operano nel campo della Comunicazione.
    Se la Rai e/o Mediaset decidono di riprendere un avvenimento importante a livello nazioanale, come per esempio, i Mondiali di Calcio, ma pernsiamo allo sbarco sulla Luna, benissimo.
    Queste Aziende hanno soldi e la professioanlità per fare questo discorso che oltre tutto è anche il loro scopo istituzionale.
    Ma veramente pensiamo il pubblico compossto da gennte comune ha questi desideri/bisogni?

    Io ho 37 anni quando ero piccolo, la cinepresa e la fotografia erano momenti speciali ed anche un po magici, con cui si immortalavano i nostri momenti più intimi.
    Spesso le cineprese erano di qualità non professionale, non avevano l'audio non pemettevano nessun tip di editing.
    Eppure quanta nostalgia per quelle riprese!
    E' lo stesso dicasi per la fotografia che spesso, come la tv era in bianco e nero.
    Gia da una quaindicina di anni le videocamere vhs ci hanno abituato ad una ripresa più fluida, al sonoro, ai primi editing alla possibilità di riversare, duplicare, scambiare i filmati.
    Poi il vhs è scomparso sostituito dal, 8 mm, dal dvd, dal hd etc.
    Tutto bello ma a pro di che?!

    Certo se io sono un aspirante regista, un giornalista free lance od un apapsionato di montaggio video, è tutto bello!

    Ma quante mamme, nonne, persone comuni, hanno la necessità di avere tutta questa tecnologia che oltretutto è anche difficile da capire e da usare?!

    Io ritengo che ormai da una decina di anni a questa parte, seconda metà fine anni '90 in poi la tecnologia, spinta dalle battaglie commerciali sia ormai non per la gente comune, che poi la dovrebbe usare nella vita di tutti i giorni, ma una esigua minoranza di tecnocrati che dovrebbero poi comprarla, a prezzi altissimi ed utilizzarla.

    Ora torniamo al Blu Ray. E' bellissimo è affascinante.
    Ma costosissimo. Eppoi devo avere tutto il sitema audio video di qualità per poter vedere il film in alta risoluzione. Compresi i cavi audio video magari placcati in oro per portare meglio il segnale al tv meglio se al plasma! Sorride

    Quindi una persona che lavora, (e che fa un lavoro normale intendo) dovrebbe spendere una fortuna per vedersi quando torna a casa di sera sul tardi, cosa?

    I tronisti di Uomini e Donne, il Grande Fratello etc.

    Voi spendereste soldi per comprare il dvd blu-ray di Pierino o di Lino Banfi?!

    Per me forse se proprio si vuole utilizzare al massio la tecnologia di oggi è meglio studiarla e pensarla in chiave sociale, che so un Cinema o qualcosa del genere dove oltre alla visione di un film si può anceh socalizzare.

    Eppi la qualità non deve esser solo quella dei supporti con cui si fruiscono i contenuti audio/video, ma anche quella dei registi ed interpeti che li producono! Sorride

    Io con tutto il rispetto, e la simpatia, verso Lino Banfi ed Alvaro Vitali, non ho alcuna volgia di spendere che so 20 per vedermi l'Allenatore nel Pallone o Pierino torna a scuola, in alta definizione blu-ray Occhiolino

    Scusate il monoloogo e buona giornata.
    non+autenticato
  • L'ho detto alla notizia di abbandono delle Major; Blue Ray ha vinto, Sony è stata sì sconfitta alla volta di Betamax, ma non si è fatta sconfiggere la seconda volta.
    non+autenticato
  • vi avevamo avvertito che il solo pensare da parte di microsoft di abbracciare HD-DVD avrebbe decretato la sua celere e piu' totale sconfitta, cio' nonostante anche se i seguaci di microsoft hanno perso per l'ennesima volta non c'e' alcun disprezzo da parte di noi vincitori

    sony-apple-google united (inc.)
    non+autenticato
  • - Scritto da: monterotond o
    > vi avevamo avvertito che il solo pensare da parte
    > di microsoft di abbracciare HD-DVD avrebbe
    > decretato la sua celere e piu' totale sconfitta,
    > cio' nonostante anche se i seguaci di microsoft
    > hanno perso per l'ennesima volta non c'e' alcun
    > disprezzo da parte di noi
    > vincitori

    parla per te Con la lingua fuori
    Indiavolato

    Fan LinuxFan Apple
    non+autenticato
  • > da parte di noi vincitori

    Perchè il "noi" ?

    Sei DAVVERO sicuro che tu, da utente, hai "vinto" ?

    Il Bluray è lo standard del DRM paranoico (AACS obbligatorio, facoltativo su HDVD), delle protezioni regionali che non ci sono su HDDVD, degli interessi delle major in contrasto con le piccole case (HDDVD è MOLTO più economico da produrre)

    Comico il fatto che su PI, quando le major si muovono contro il pitupì, tutti a dire che non vinceranno mai, che gli utenti vicono loro, che i DRM eccessivi devono perdere, bla, bla, bla e bla...

    Poi, vince il Bluray, e saltano fuori tutti i bravi pleistesicionari ammaestrati, che sono tutti contenti perchè hanno "vinto"...ROTFL...
    non+autenticato
  • - Scritto da: ciccio formaggio
    > > da parte di noi vincitori
    >
    > Perchè il "noi" ?
    >
    > Sei DAVVERO sicuro che tu, da utente, hai "vinto"
    > ?
    >
    > Il Bluray è lo standard del DRM paranoico (AACS
    > obbligatorio, facoltativo su HDVD), delle
    > protezioni regionali che non ci sono su HDDVD,
    > degli interessi delle major in contrasto con le
    > piccole case (HDDVD è MOLTO più economico da
    > produrre)
    >
    > Comico il fatto che su PI, quando le major si
    > muovono contro il pitupì, tutti a dire che non
    > vinceranno mai, che gli utenti vicono loro, che i
    > DRM eccessivi devono perdere, bla, bla, bla e
    > bla...
    >
    > Poi, vince il Bluray, e saltano fuori tutti i
    > bravi pleistesicionari ammaestrati, che sono
    > tutti contenti perchè hanno
    > "vinto"...ROTFL...

    Parole sante....quanta stupidità
    Ma come disse Giovanna D'Arco sul rogo:
    "Neanche gli dei possono nulla contro la stupidità"
    non+autenticato
  • - Scritto da: giggione
    > - Scritto da: ciccio formaggio

    > > Il Bluray è lo standard del DRM paranoico (AACS
    > > obbligatorio, facoltativo su HDVD), delle
    > > protezioni regionali che non ci sono su HDDVD,
    > > degli interessi delle major in contrasto con le
    > > piccole case (HDDVD è MOLTO più economico da
    > > produrre)
    > >
    >
    > Parole sante....quanta stupidità
    > Ma come disse Giovanna D'Arco sul rogo:
    > "Neanche gli dei possono nulla contro la
    > stupidità"

    Tutte balle!

    Per quanti possa odiare Sony sono contento che abbia vinto contro HD-DVD!

    Al contrario di quello che credete voi non si è trattato della solita guerra dei formati, qui si sono scontrati Microsoft (con Toshiba che gli ha fatto il lavoro sporco) contro tutta l'industria mondiale per evitare di cadere sotto il gioco di Redmond come ai tempi del MS-DOS.

    Blu-Ray significa h264 + ACC (due standard ISO) mentre HD-DVD significava Windows Me*da Player 9.

    Per chi ha tempo e voglia di conoscere come sono andate sul serio le cose consiglio di leggere:

    http://www.roughlydrafted.com/2008/02/21/lessons-f.../

    Fan LinuxFan Apple
    non+autenticato
  • sony-apple-google united (inc.)

    Povero illuso.... la Sony è un azienda nettamente più infame e scorretta della Microsoft con strategie di mercato al limite della legalità (la morale l'hanno già bruciata anni fa con la morte di Akio Morita), ora che il suo standard si imporrà non faremo altro che arricchirla ulteriormente e darle un ulteriore incentivo a voler sempre proporre dei loro standard PROPRIETARI, assolutamente non aperti e contro gli interessi di tutti noi consumatori.

    Qui non ha vinto nessuno, abbiamo solo perso tutti (noi consumatori)!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: brain
    > sony-apple-google united (inc.)
    >
    > Povero illuso.... la Sony è un azienda nettamente
    > più infame e scorretta della Microsoft con
    > strategie di mercato al limite della legalità (la
    > morale l'hanno già bruciata anni fa con la morte
    > di Akio Morita)

    QUOTO. E l'ha dimostrato piu' volte. Che squallore.
    non+autenticato
  • non che blu-ray o hd-dvd mi interessino più di tanto...
    ho scelto il mio portatile per altre caratteristiche..
    però questo toshiba ha un lettore HD DVD che probabilmente non utilizzerò mai!

    e come me ci saranno tantissime altre persone con un lettore HD DVD acquistato e inutile...

    è successo per i DVDR: allora la gente non sapeva cosa acquistare.. finché non sono usciti i lettori ibridi!
    Però quello era un problema limitato ai dischi non originali..

    io penso non abbia alcun senso vendere un dispositivo del genere prima di aver definito uno standard..
    "lo standard lo deve scegliere il mercato"
    però il mercato in questo caso è quello dei grandi produttori di film, grosse multinazionali e aziende! Il costo grava però sugli utenti che nulla ne possono!
    io credo fermamente che questo genere di cose andrebbe regolamentato..
  • Hai detto una cosa molto importante che la massa di gente pecorona non ha ancora chiaro...anzi si combattono su "hd-dvd è più bello", e "ma bluray è più blu", o robe tipo "lo decideranno i consumatori chi vincerà etc.etc."
    In realtà come hai detto, chi vince lo decide il mercato, e il mercato non siamo noi consumatori, ma i CLIENTI sono le major del cinema, i produttori di hardware, di consolle e gli opinion leaders (non a caso la stampa aveva già condannato HD-DVD prima della sua venuta, nonostante avrebbe garantito prezzi più bassi per tutti)
    non+autenticato
  • e non a caso a vinto lo standard con più protezioni DRM (e cioè quello meno desiderabile, sia per il costo che per queste "features", dagli utenti comuni)
  • - Scritto da: danieleMM
    > e non a caso a vinto lo standard con più
    > protezioni DRM (e cioè quello meno desiderabile,
    > sia per il costo che per queste "features", dagli
    > utenti
    > comuni)

    Ma scusa tanto a chi cavolo spaventano i DRM?
    Ma veramente stiamo ancora pensando che se c'è il DRM allora non potrò mai craccarlo?
    Ma quando mai?
    Pensa ai 10GB in più che ti permette di avere il BR rispetto al HDDVD, perché quando metterai i tuoi film in dvx su un BR te ne entreranno 10 per lato in 10 e questo non è poco, altro che DRM, non facciamo ridere i polli, soprattutto ora che le major stanno facendo un grande passo indietro sul DRM come riportato anche da PI
    non+autenticato
  • il DRM come è sempre stato creerà problemi agli utenti che pagano e basta per due motivi:
    - il disco costerà di più perchè una parte del suo prezzo sarà destinata a rientrare dei costi spesi per lo studio e l' implementazione del DRM stesso
    - capiterà sicuramente che qualche lettore ad un certo punto non leggerà determinati supporti (ad esempio mio fratello compra regolarmente CD audio originali e per ascoltarli in macchina se li deve sproteggere e masterizzare se no il suo impianto non li legge perchè sono fuori standard - ma siamo impazziti?)
    Secondo me questi sono due motivi che da soli varrebbero l' abolizione del DRM; se poi entriamo nel discorso dei formati proprietari allora non la finisco più quindi lascio perdere.
    Chi invece vede i film scaricandoli dal torrente o dal mulo non vedrà alcuna differenza, come sempre.
  • io uso Linux
    per vedere i DVD devo installare una libreria che cracca la loro protezione
    in america quest'operazione sarebbe illegale perché gli utenti dovrebbero pagare per installare quel programma...

    con gli HD-DVD e i BLU Ray avremo di nuovo altri problemi

    permettimi ma se compro un film originale non voglio sbattermi perché si veda, non voglio neanche pensare che esista la possibilità che il mio lettore non li legga o che io debba usare un programma che LORO hanno deciso per vederli
    per quanto mi riguarda i DRM possono metterseli ..... ci siamo capiti
    quel che è certo è che se dovessi aver problemi con gli originali mi guarderò bene da comprarli...
  • ti capisco quello che mi fa girare è: perchè cavolo toshiba non ha messo masterizzatori hd dvd sui portatili?!!! almeno potevi prendere hd dvd e usarli come storage.....
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Successiva
(pagina 1/6 - 27 discussioni)