Scatta la denuncia, Wikipedia interviene

Venerdý la bomba: il sindaco di Firenze si Ŕ scagliato contro l'enciclopedia per una bufala. Si parla di calunnia e diffamazione. Immediata la reazione della comunitÓ. L'IP tradisce l'autore delle frasi incriminate

Roma - "Il sindaco di Firenze Leonardo Domenici e l'assessore Graziano Cioni hanno dato mandato di querelare per diffamazione e calunnia l'enciclopedia Wikipedia". Questi i titoli d'agenzia che nel weekend hanno scosso la rete italiana, notizie secondo cui una bufala apparsa sulle pagine di Wikipedia nella voce relativa a Domenici avrebbe spinto il sindaco del capoluogo toscano ad adire le vie legali.

il capoluogo toscanoIn buona sostanza, alla voce relativa al sindaco veniva descritta nei dettagli una calunnia che, come hanno avuto modo di spiegare gli interessati, è già stata oggetto di un rinvio a giudizio e di una condanna. Si trattava, dunque, della reiterazione della descrizione di un fatto fasullo, all'apparenza costruito ad arte per danneggiare la reputazione e l'immagine di sindaco ed assessore. Bufale di questo tipo abbondano in rete, su forum e siti di ogni genere, a volte persino in video pubblicati online sui portali di video-sharing, e non sorprende dunque che possano apparire anche su Wikipedia. Come noto, infatti, l'enciclopedia collaborativa non effettua un controllo preventivo su quanto viene immesso: similmente a molti altri progetti collaborativi e portali di sharing dei contenuti, delega in modo trasparente alla comunità dei suoi contributori il lavoro di modifica e rimozione, o blocco temporaneo, delle voci controverse o di quei testi che possano essere considerati inesatti, inadatti o, appunto, calunniosi e diffamanti.

La notizia che il sindaco di una delle maggiori città italiane potesse davvero aver deciso di denunciare Wikipedia ha inevitabilmente colpito subito la comunità che si stringe attorno alla celebre enciclopedia, mentre la notizia finiva anche su Slashdot. Grazie alla pronta reazione dei supporter, in brevissimo tempo ci si è determinati a rimuovere tutti i contenuti potenzialmente offensivi.
Difficile dire se questo basterà ad evitare che gli esponenti politici presi di mira dalla bufala procedano con le proprie denunce, ma da fonti di Wikimedia Italia ancora sabato arrivava conferma che nessuna denuncia era stata ricevuta.

Va poi detto che, come da policy, Wikipedia può fornire l'IP di chi ha pubblicato quelle righe, IP che la magistratura competente potrà utilizzare per tentare di individuare l'autore di quei testi e portarlo così dinanzi alle sue responsabilità legali. Va da sé, dunque, che anziché di una "denuncia contro Wikipedia", si sarebbe fin da subito dovuto parlare di una querela contro ignoti, persone a cui potrebbe corrispondere quell'indirizzo IP. Difficile ritenere che i delegati del sindaco e dell'assessore possano a questo punto rivolgere la propria attenzione contro l'enciclopedia.

Tanto più che nel caso specifico è assai probabile che si possa risalire all'autore piuttosto facilmente. Come osservano gli stessi utenti di Wikipedia, apparentemente chi ha pubblicato quelle frasi calunniose lo ha fatto "poche settimane fa dalla Biblioteca di documentazione pedagogica di Via Buonarroti a Firenze (...) Se, come è previsto dalle norme al riguardo, la biblioteca chiede l'identità agli internauti... bene, come sta scritto nella casella di modifica, La responsabilità civile e penale su quanto stai per inviare resterà inderogabilmente di chi le ha inserite. Nel caso invece in cui non sia richiesto un documento per usare i terminali della biblioteca, credo che la responsabilità sia della biblioteca, che se non sbaglio è gestita dallo stesso comune di Firenze..."

Non è certo la prima volta che Wikipedia in Italia deve vedersela con accuse di diffamazione ma questa volta molti si sono chiesti, anche tra coloro che supportano e contribuiscono allo sviluppo dell'enciclopedia, quanto avesse influito sulla probabile denuncia la scarsa conoscenza del mezzo, Wikipedia appunto, e quanto invece si possa fare contro certi contributi controversi, o addirittura calunniose bufale, talvolta pubblicati e non sempre rimossi immediatamente dalla comunità. Un dibattito rilanciato oggi ma che corre in realtà parallelo da anni allo sviluppo di Wikipedia e che non sembra certo destinato ad esaurirsi con i fatti di queste ore andando a toccare da vicino il senso stesso di una pubblicazione come quella dell'enciclopedia collaborativa, una delle più singolari e partecipate esperienze culturali in Internet.
351 Commenti alla Notizia Scatta la denuncia, Wikipedia interviene
Ordina
  • Si concordo....
    Proprio pochi giorni fà, ho avuto modo di "sperimentare" la sfera Wikipedia...
    Come sfera intendo tutto! anche gli "Admin" o meglio i "Signor Wikipedia" che per intanto sono elementi votati da chi non si sà... o forse si! (tipo cosca?) e che puntualmente contestano-giudicano ma soprattutto decidono! cosa fare del tuo materiale.
    Potere usato con disinvoltura avvallato da un'autorità forse superiore al Creatore! Mah...
    Io richieste di chiarimenti ne ho inviato parecchie, verso gli "Admin" al loro "bar" pure a mail personali degli stessi...
    Iniziando pacatamente per poi finire con scritte di fuoco (mai offensive!)
    Cioè: ho costruito una pagina riferita ad un gruppo musicale, per non inciampare in errori ho preventivamente visionato altre pagine del settore, anche per prendere, perchè no, spunti.
    Pagina con: foto-una sorta di descrizione della band-link attivo di brano musicale-link di home page ufficiale-link dei video in rete ecc....
    Ovviamente tutto regolare! Incominciando dai brani registrati SIAE, foto originali dei concerti, marchio autentico del gruppo, video rilasciati con licenza alla allora VideoMusic ecc...
    Quindi tutto sotto la propria attendibile responsabilità...
    No! Non và bene!! Bisogna usare un'impostazione e un linguaggio "Wikipediano..." Ed altre storie del genere...
    Che c'è da vergognarsi solo ad elencarle, Ma questi personaggi sembrerebbe che ne godano!
    Mah... Che abbiano dei problemi?... di carattere...
    Ovviamente quello che sto scrivendo è solo una microscopica parte, di quel che ho inviato a loro! O meglio io non mi nascondo dietro un monitor-una rete o peggio avvallato da un sito oramai discutibile...
    Questi invece sono dei Padreterni (che illusi...) senza il rispetto degli utenti (lo hanno dimostrato).
    Il sito si vanta di democrazia. Però!
    Mi scuso se mi sono dilungato, ma farsi prendere in giro...
    Io non voglio avere ragione... ma, in ogni caso se può interessare, ho tutto il materiale dettagliato che dimostra l'operato mio ed il loro con anche documentazione di sequenza fotografica della pagina, nel caso fosse stata cancellata! Ed i Wikipediani" puntualmente lo hanno fatto
    Ciao e grazie di avermi ospitato

    Upeti
    non+autenticato
  • Questo solo sappiamo fare noi italiani oggi...
    Citiamo Wiki, encarta etc ma alla fine cosa sappiamo davvero?
    Nulla!
    Siamo agli ultimi posti nelle graduatorie per la cultura noi che abbiamo più di un terzo dei beni culturali del mondo..
    Chiediamo ai politici di cambiare, ma è meglio che cambiamo noi, non fosse altro per il ns bene...
    Una persona ceh sa nn si fa inc...lare da promesse false, ma respinge al mittente tutte le palle che gli vengono dette...
    non si può sapere tutto di tutto, ma almeno cerchiamo di capire quello che leggiamo, non facciamo "copia e incolla" per poi nasconderci dietro un link.....
    non+autenticato
  • - Scritto da: nello gala
    > Questo solo sappiamo fare noi italiani oggi...
    > Citiamo Wiki, encarta etc ma alla fine cosa
    > sappiamo
    > davvero?
    > Nulla!

    Non vorrei fare di tutta l'erba un fascio, ma GRAN PARTE della colpa e' del sistema scolastico, per quanto ho visto per esperienza personale. Al mio liceo c'era gente che imparava assolutamente solo "a memoria" senza capire nulla di cio' che diceva, persino in materie come fisica, e ai professori andava bene cosi'...
    non+autenticato
  • Ma se il furbo si connetteva tramite rete Wireless??? Chi beccano?? QQ Tempo perso forse ..
    non+autenticato
  • Secondo la legge, è responsabile chi fornisce la rete wireless nel caso il colpevole non sia identificabile perchè il fornitore della rete wireless deve accertarsi anche dell'uso corretto della stessa rete.
    non+autenticato
  • Dì anche secondo la nostra legge bislacca...
  • - Scritto da: Mr.Mechano
    > Dì anche secondo la nostra legge bislacca...

    Qualcuno dovrà pur essere responsabile. Altrimenti ognuno fa le proprie porcherie via wireless senza pagarne le conseguenzeA bocca aperta
    Uby
    893
  • Partiamo sempre dal presupposto che tutti facciano solo porcherie. Che tutti siano solo delinquenti, che tutti siano persone di cui non avere alcuna fiducia...
  • - Scritto da: Mr.Mechano
    > Partiamo sempre dal presupposto che tutti
    > facciano solo porcherie. Che tutti siano solo
    > delinquenti, che tutti siano persone di cui non
    > avere alcuna
    > fiducia...

    Veramente si parte dal presupposto che nessuno è colpevole fino a quando non c'è una condanna.
    Uby
    893
  • - Scritto da: Mr.Mechano
    > Partiamo sempre dal presupposto che tutti
    > facciano solo porcherie. Che tutti siano solo
    > delinquenti, che tutti siano persone di cui non
    > avere alcuna
    > fiducia...
    partiamo da presupposto che il collegamento wireless è mio, che magari ci faccio navigare chi voglio io e che dovrei anche blindarlo, se tutto questo iter "burocratico" è seguito allora sono responsabile io di quello che succede nella mia rete!

    oppure no?

    sei d'accordo?

    ciao

    igor
    ps: per collegarsi alla tua rete wireless ci vuole una password?
    non+autenticato
  • Ho la fonera...
  • come i video dei bulli fatti col cellulare, secondo me non si dovrebbe proibire, ma usarli come prove e come monitor sulla situazione.
    non+autenticato
  • Wikipedia è come un fucile: puoi usarlo (in modo negativo) per ammazzare le persone o (in modo positivo) per fare biathlon. Sta alle persone saper sfruttare (bene o male) uno strumento messo a disposizine.

    Wikipedia non è negativa, è negativo l'uso che se ne fa.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | Successiva
(pagina 1/7 - 34 discussioni)