Facebook, la traduzione la fanno gli utenti

Succede in Germania, dove il celebre network sbarca grazie al lavoro di 2mila contributori

Roma - L'appeal di Facebook è tale da aver spinto moltissimi utenti tedeschi a collaborare per tradurre il sito, i servizi e l'interfaccia dall'inglese al tedesco, per preparalo a "sfondare" anche in Germania.

In particolare, il celeberrimo sito di social networking fruirà del lavoro di 2mila contributori, un piccolo esercito di volontari che ha sfruttato a piene mani l'applicazione di traduzione offerta da Facebook un paio di mesi fa, un sistemino che permette di creare una versione "localizzata" del sito.

Quanto accaduto in Germania, dove oggi Facebook apre ufficialmente i battenti, si sta ripetendo anche in Francia e Spagna, dove altre migliaia di utenti collaborano alla creazione delle versioni tradotte.
Per Facebook si tratta dunque di un modello vincente: sono milioni gli utenti del portalone nei paesi europei, e la percezione è che la traduzione dei servizi renderà la rete sociale ancora più pervasiva in Europa e in Asia.
6 Commenti alla Notizia Facebook, la traduzione la fanno gli utenti
Ordina