Internet Explorer 8 sceglie gli standard

Microsoft ha annunciato che il suo futuro browser utilizzerà come modalità di rendering predefinita quella maggiormente compatibile con gli standard W3C. La Commissione Europea apprezzerà?

Redmond (USA) - Come a dimostrare che il suo impegno verso l'interoperabilità del Web non è fatto solo di promesse e belle parole, Microsoft ha annunciato una modifica ad Internet Explorer 8 che renderà il suo prossimo browser più amico degli attuali standard.

Il big di Redmond ha spiegato in questo comunicato che la nuova major release del proprio browser, di cui sta per rilasciare la prima beta pubblica, utilizzerà come modalità di visualizzazione predefinita delle pagine web quella più aderente agli standard del W3C.

Come si è appreso lo scorso gennaio, IE8 supporta tre distinte modalità di rendering: una, chiamata super standard, che riflette l'implementazione più aggiornata degli standard del Web; una che riflette l'implementazione degli standard al tempo del rilascio di IE7; una concepita per conservare la compatibilità con il codice HTML più vecchio, scritto per essere interpretato dalle versioni meno recenti di IE.
Prima dell'annuncio di lunedì, la modalità predefinita di IE8 era la seconda, ossia la stessa utilizzata dall'attuale versione di IE: ciò avrebbe costretto gli sviluppatori che desideravano avvalersi della modalità super standard ad inserire uno speciale meta tag all'interno delle proprie pagine Web. Una scelta, quella di Microsoft, che privilegiava la compatibilità verso il passato a scapito però della conformità agli standard.

Con il recente cambio di rotta, il motore di rendering di IE8 utilizzerà come modalità predefinita la super standard: le due modalità compatibili continueranno ad essere disponibili come opzione, e potranno essere attivate dagli sviluppatori per mezzo di meta-tag. Va ricordato che la modalità super standard è la stessa che di recente ha permesso a IE8 di superare il noto test Acid2, che valuta il livello di conformità di un browser alle specifiche HTML e CSS del W3C.

Ray Ozzie, chief software architect di Microsoft, ha affermato che quella appena annunciata è stata una scelta tutt'altro che semplice. "Da un lato, ci sono letteralmente miliardi di pagine web progettate per essere visualizzate sulle precedenti versioni del browser, inclusi molti siti che non vengono più aggiornati. Dall'altro lato, i web designer possono godere di un concreto beneficio se tutti i vendor, in nome dell'interoperabilità, si conformano ad un insieme comune ed accettato di standard, seguendone l'evoluzione. Dopo aver attentamente pesato queste considerazioni, abbiamo deciso di dare la massima priorità al supporto dei nuovi standard del Web", ha spiegato Ozzie. "Lavoreremo con i produttori di contenuti per assicurarci che abbiano ben compreso i passi che stiamo compiendo, e li incoraggeremo a sfruttare questo periodo di beta testing per aggiornare i loro siti ai più recenti standard web supportati da IE8".

Seppure in modo implicito, Microsoft sembra ammettere che la scelta appena compiuta è anche frutto delle pressioni provenienti dall'Unione Europea, che meno di due settimane fa ha nuovamente sanzionato il gigante americano, accusandolo di non aver rispettato le proprie decisioni in materia antitrust.

"Sebbene non crediamo che allo stato attuale vi sia alcuna normativa di legge che stabilisca quale modalità di rendering debba essere impiegata in un dato browser, il passo appena intrapreso (da Microsoft, ndr) evita che la questione possa sfociare in potenziali conflitti legali o normativi", ha affermato Brad Smith, senior vice president and general counsel di Microsoft.

Con questa decisione, Microsoft spera anche di difendersi dal reclamo presentato lo scorso dicembre da Opera Software, e dalla conseguente indagine avviata a gennaio dalla Commissione Europea. Come si ricorderà, la nota software house scandinava ha tirato nuovamente in ballo l'annosa questione legata all'integrazione di IE in Windows, pratica che secondo Opera ha limitato la libertà di scelta dei consumatori e danneggiato i concorrenti di Microsoft.
223 Commenti alla Notizia Internet Explorer 8 sceglie gli standard
Ordina
  • Disponibile la beta
    non+autenticato
  • Tutti i produttori di Browser dovrebbero rispettare al 100% le direttive volute da W3C. Non è possibile che bisogna testare un sito web su IE6, IE7, Firefox, Safari, Opera, Flock, NS prima di pubblicare un sito web. Per chiunque questo è uno spreco di tempo per non parlare di sprechi economici. Bisogna avere installato Safari su MacOs (il cui funzionamento è diverso rispetto al Safari su Win), IE6 su una macchina dato che non può convivere con IE7 che quindi deve stare su un'altra macchina.
    Ogni qual volta pubblico una nuova versione del mio sito (http://www.immaginitalia.it/) devo perdere tra eventuali correzioni e test un bel pò di ore.

    Vado all'ultimo punto in questione IE integrato su Windows. Per le software house che realizzano browser non conviene che IE sia già preinstallato. Non intendo difendere Microsoft per tutte le altre questioni (da quando sono passato a PHP e abbandonato ASP, MSN mi ha cancellato dai suoi motori). Ma sul fatto che il Browser sia già installato sono molto favorevole. Un sistema operativo deve essere fornito di tutti i programmi utili all'utente. Non è possibile dargli un OS senza Browser. E poi, che fa? Se è un esperto non avrà problemi ad installare il suo preferito disinstallando IE. Ma se non capisce nulla? Cosa deve fare? E poi... In tutte le distro che ho provato di Linux ho sempre trovato un browser già integrato. E la Apple cosa fa? Sul suo OS installa già Safari.

    Evidentemente il problema non è tanto IE già integrato, ma la presenza di Microsoft.
    non+autenticato
  • sarà che sono un po' stupido, ma che significa "più aderente"?

    ci aderisce o non ci aderisce?

    perchè se non ci aderisce tocca reinventarsi trucchetti per fargli fare quello che gli altri browser sanno già fare.
    non+autenticato
  • sul sito del W3 (www.w3.org) ci sono tutti gli standard attualmente disponibili a cui si devono attenere chiunque vuole fare un browser per internet. Attualmente l'ultimo standard ufficiale è XHTML 1.1 (fra poco XHTML 2.0) per cui chiunque fa un browser deve attenersi alle regole dettate dal W3 per far sì che il sito sia visibile da ogni browser esistente sulla terra allo stesso modo!
    E il guaio è che la Microsoft non segue queste regole standard, segue sue regole mentre gli altri browser esistenti (Firefox-Opera-safari-Konqueror) si attengono strettamente alle regole ufficiali. Perciò se fai un sito con Firefox potresti vederlo leggermente diverso con Internet Explorer, non perchè Firefox ha dei bug, ma proprio a causa delle differenze fra gli standard adottati!
    Per risolvere il problema 1) fai due versioni del sito una per firefox e una per IE o 2) devi usare lunghi script javascript per verificare quale browser stai usando e regolarti di conseguenza.
    Se IE8 si adegua agli standard W3 venga, tantissimo di lavoro in meno per gli sviluppatori web...
  • mah... detta così sembrerebbe che tutti i browser sono uguali tranne IE... eppure io sono anni che scrivo codice html e ti garantisco che non esistono due browser che visualizzano la stessa pagina senza riportare differenze...
    per esempio hai mai provato a colorare una semplice riga orizzontale?
    non+autenticato
  • certo, se usi l'HTML di base va tutto bene ma se vai su XHTML ci sono tante rogne che non ti dico..
  • spero che tu stia parlando di codice validato e w3c compliant e che poi viene renderizzato diversamente dai vari browser

    perchè se parli delle rogne che ti escono se tu non sei capace di scrivere una pagina validabile, beh allora la colpa è tua non di ie,ff,opera e compagnia bella
    non+autenticato
  • forse non mi sono spiegato bene..io per la validazione uso CSE HTML Valdiator Pro 8.04 che è davvero eccezionale nel suo lavoro..se il W3 validator online ti scopra 10 errori CSE te ne scopre il triplo.
    E nonostante corregga tutti gli errori uno per uno, nonostante il codice sia perfettamente XHTML 1.1 VALID sotto IE7 non si vede mai allo stesso modo che sotto Firefox ecc!
    e cmq ribadisco che in tanti casi devo ricorrere a salti mortali..come ho detto in precedenza su firefox ecc in una pagina con un OBJECT contentente una pagina web per refreshare basta una linea di DOM in JS che su IE7 non va, costringendo ad usare JS di IE e quindi devo ricorrere al JS di IE che è diverso..
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 05 marzo 2008 20.09
    -----------------------------------------------------------
  • Devo fare i complimenti al team di IE per al scelta coraggiosa (nonchè tardiva)

    il punto è che si sente puzza di bruciato da tutti i fronti, è più che chiaro, dopo le affermazioni precedenti (non attiveremo MAI la modalità standard compliance per non spezzare la retrocompatiblità) che la mossa è stata fatta dopo aver osservato la concorrenza.

    Firefox, opera e safari sono millenni avanti IE, se ne sono resi conto finalmente. e speriamo che IE venga rimosso dal sistema operativo, se uno lo vuole se lo scarica come dovrebbe essere per media player, diamo più vitalità al mercato, diamo agli utenti la possibilità di scelta.

    Che la Microsoft si concentri sul sistema operativo base, che ha sicuramente più bisogno di ritocchi, piuttosto che perdere tempo dietro agli optional (ve lo vedete un concessionario che dice "la nostra macchina non ha il motore, ma ha l'autoradio con gli emmepitre e i sedili refrigeranti, non puoi farne a meno!")
    non+autenticato
  • > optional (ve lo vedete un concessionario che dice
    > "la nostra macchina non ha il motore, ma ha
    > l'autoradio con gli emmepitre e i sedili
    > refrigeranti, non puoi farne a
    > meno!")

    Dipende da quanto è buono il venditore e idiota l'acquirente.

    Per il resto dimmelo tu come faccio ad andare a scaricarmi FF o opera se non ho installato IE
    non+autenticato
  • - Scritto da: pippo
    > > optional (ve lo vedete un concessionario che
    > dice
    > > "la nostra macchina non ha il motore, ma ha
    > > l'autoradio con gli emmepitre e i sedili
    > > refrigeranti, non puoi farne a
    > > meno!")
    >
    > Dipende da quanto è buono il venditore e idiota
    > l'acquirente.
    >
    > Per il resto dimmelo tu come faccio ad andare a
    > scaricarmi FF o opera se non ho installato
    > IE

    sulle distro linux in fase di installazione puoi instalalrti anche FF oltre a konqueror che è di default.

    Non per dire che linux è meglio di windows, ma solo per proporre una delel soluzioni + usate.
    non+autenticato
  • > sulle distro linux in fase di installazione puoi
    > instalalrti anche FF oltre a konqueror che è di
    > default.
    Che windows in fase ti installazione ti chieda se vuoi installare FF.. concorderai che sia irrealizzabile

    > Non per dire che linux è meglio di windows, ma
    > solo per proporre una delel soluzioni +
    > usate.
    Guarda io uso sia xp che linux (Opensuse), non ne facciamo una discussione tra SO. Se voglio firefox o opera uso ie, me li scarico e imposto quello che prefesco come defalt. Fine delle menate. Non c'è bisogno di non avere ie nel sistema operativo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: pippo
    > > sulle distro linux in fase di installazione puoi
    > > instalalrti anche FF oltre a konqueror che è di
    > > default.
    > Che windows in fase ti installazione ti chieda se
    > vuoi installare FF.. concorderai che sia
    > irrealizzabile
    >

    Eh lo so che è irrealizzabile, questo non vuol dire che sia giusto, o utile.

    > > Non per dire che linux è meglio di windows, ma
    > > solo per proporre una delel soluzioni +
    > > usate.
    > Guarda io uso sia xp che linux (Opensuse), non ne
    > facciamo una discussione tra SO.

    No, infatti.

    > Se voglio
    > firefox o opera uso ie, me li scarico e imposto
    > quello che prefesco come defalt. Fine delle
    > menate. Non c'è bisogno di non avere ie nel
    > sistema
    > operativo.

    Si lo fai tu, ma il 90% degli utenti, purtroppo, non sa nemmeno che esistono delle alternative, ergo usano tutti Ie, ergo ti costringno a far eil doppio del lavoro perchè loro usano un browser fuori standard (molto + degli altri).

    Il problema deriva tutta dall'imposizione dei s.o. microsoft.
    E dala pigrizia mentale della gente.
    non+autenticato
  • Basta con sta menata dell'imposizione, per favore... sono 20 anni che la sento... prima con OS/2 ora con Linux, domani con Leopard... BASTA!


    - Scritto da: dont feed the troll
    > - Scritto da: pippo
    > > > sulle distro linux in fase di installazione
    > puoi
    > > > instalalrti anche FF oltre a konqueror che è
    > di
    > > > default.
    > > Che windows in fase ti installazione ti chieda
    > se
    > > vuoi installare FF.. concorderai che sia
    > > irrealizzabile
    > >
    >
    > Eh lo so che è irrealizzabile, questo non vuol
    > dire che sia giusto, o
    > utile.
    >
    > > > Non per dire che linux è meglio di windows, ma
    > > > solo per proporre una delel soluzioni +
    > > > usate.
    > > Guarda io uso sia xp che linux (Opensuse), non
    > ne
    > > facciamo una discussione tra SO.
    >
    > No, infatti.
    >
    > > Se voglio
    > > firefox o opera uso ie, me li scarico e imposto
    > > quello che prefesco come defalt. Fine delle
    > > menate. Non c'è bisogno di non avere ie nel
    > > sistema
    > > operativo.
    >
    > Si lo fai tu, ma il 90% degli utenti, purtroppo,
    > non sa nemmeno che esistono delle alternative,
    > ergo usano tutti Ie, ergo ti costringno a far eil
    > doppio del lavoro perchè loro usano un browser
    > fuori standard (molto + degli
    > altri).
    >
    > Il problema deriva tutta dall'imposizione dei
    > s.o.
    > microsoft.
    > E dala pigrizia mentale della gente.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ....
    > Basta con sta menata dell'imposizione, per
    > favore... sono 20 anni che la sento... prima con
    > OS/2 ora con Linux, domani con Leopard...
    > BASTA!
    >

    Gli argomenti dove stanno?
    non+autenticato
  • > Per il resto dimmelo tu come faccio ad andare a
    > scaricarmi FF o opera se non ho installato
    > IE

    un minimo di browser nel SO ci sarà sempre, x il semplice motivo che viene usato x renderizzare parte di esplora risorse. dovrebbe quindi esserci un browser minimale ma EXTRASICURO, che non possa caricare active-x o script, che non abbia segnalibri, add-ons o altre amenità. Un browser blindato, che consenta solo la navigazione base e il download, da lì poi partirai a installarti quello che preferisci.

    Per il resto è chiaro che il problema non è così grave finchè posso installare cosa mi pare.

    Il punto più che altro era che la scelta di MS è dettata dal mercato, non è che cambiamo idea da una settimana all'altra senza motiviSorride
    non+autenticato
  • Mah la verità sta tutta in quelle cause antitrust e bastonate che stanno ricevendo sia legali che di popolarità su Internet. Ormai solo i programmatoricchi VB e .NET difendono M$, gli utenti le sono tutti contro!
    non+autenticato
  • io sono un programmatore PHP free-lance e faccio applicazioni web (gestionali per negozi, uffici ecc) in PHP-MySQL-Apache ma che si possono consultare anche online. Proprio per quest'ultimo motivo da un anno a questa parte i miei gestionali sono visualizzabili senza problemi solo con Firefox-Opera-Safari-Konqueror, ovvero i veri browser compatibili W3!
    se faccio lo stesso sito-gestionale tentando di renderlo visibile anche con IE6-7 mi trovo davanti ad una marea di problemi che chissà perchè con gli altri li risolvo facilmente, ma che mi costringono con IE a ricorrere a script js cross-browser lunghissimi e che non fanno che allungare la complessità dei siti.
    Ad esempio dato che io faccio solo siti XHTML 1.1 convalidati invece di IFRAME devo usare il tag OBJECT; se dalla pagina all'interno del layer devo refreshare la pagina madre dai browser W3 compatibili basta un parent.document.href.location="xx.php" mentre questo in IE non funziona!!!
    se poi faccio un layout tableless solo con DIV e SPAN con IE7 viene tutto spostato verso destra e con gli altri tutto ok..
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 05 marzo 2008 15.49
    -----------------------------------------------------------
  • Finalmente un post interessante. Tutti quelli
    che minimizzano l'importanza dell'aderenza ad uno
    standard dovrebbero essere condannati a fare uno
    dei tuoi lavori da zero, cosi' magari gli si
    accenderebbe qualche lampadina.
    non+autenticato
  • stai tranquillo che gli faccio perdere la testa, la compatibilità serve appunto a far sì che un sito sia visibile allo stesso modo dvunque lo si veda, da un browser IE o da un Konqueror, da un PC ad un Mac...ad esempio lo sai che per centrare un testo o una tabella con browser W3 compatibili da CSS uso

    .center { margin: 0px auto }

    che naturalmente su IE non funziona? per farlo funzionare pure su IE devo usare

    .center { text-align: center }
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 17 discussioni)