Tutti insieme per l'Anagrafe Unica Nazionale?

Firmato ieri il protocollo di intesa tra aziende private e associazioni di categoria. Il megadatabase verrà proposto alla pubblica amministrazione

Roma - Innovare la gestione di documenti e dati dei cittadini nel sistema pubblico nazionale con vantaggi a cascata per tutti in termini di risparmio, efficienza e comodità d'accesso: questo e nientedimeno è lo scopo ultimo dichiarato ieri dai firmatari del protocollo di intesa tra aziende e private e associazioni di categoria. Un raggruppamento che tenterà di dar vita alla Anagrafe Unica Nazionale italiana.

Come si può leggere su una nota diffusa nelle scorse ore, aderiscono al Progetto AUN, ideato da Francesco Perrotta, direttore generale di Infinity DWH e dirigente di una società che progetta e implementa soluzioni per la PA, anche due grandi associazioni di categoria italiane, ANIPA (Associazione Nazionale Informatici Pubblici ed Aziendali) e ALSI (Associazione Laureati in Scienze dell'Informazione ed Informatica). Un progetto portato avanti con i dirigenti di AireServices (Milano) e In.Formazione.

Il cuore del progetto è il "data warehouse centralizzato", un database che dovrà essere in grado di contenere i dati personali di un'intera popolazione. "Questo database - spiegano i promotori - diventerà un'entità centrale nazionale a disposizione delle amministrazioni centrali, locali e del singolo utente e di altre istituzioni".
Sarà accessibile grazie ad "un'amichevole ed uniforme interfaccia" che permetterà in tempo reale l'aggiornamento del database centrale. "In questo scenario - continuano gli sviluppatori - il cittadino può interagire con esso tramite una qualsiasi postazione domestica, comunale o esterna, il tutto garantito da avanzatissime specifiche tecniche di sicurezza. Il sistema così progettato garantirebbe all'utente un risparmio notevole di tempi e costi, nonché la disponibilità di un ampio ventaglio di servizi".

I vantaggi sarebbero innumerevoli, come la possibilità di ottenere certificati senza allontanarsi di casa, o di averli anche quando ci si trova in altri comuni. Senza parlare evidentemente dei possibili vantaggi per la PA in termini di risparmio di tempo e recupero di efficienza. "Questa struttura - assicurano i promotori - avrebbe come altro punto di forza il notevole vantaggio di abbattere i costi relativi alla gestione del cartaceo, deperibile nel tempo, ai tempi di gestione dello stesso, agli sprechi di spazio e di risorse umane che sarebbero così ridistribuibili per migliorare i servizi offerti all'utente".

Un progetto ambizioso, dunque, che dovrà raccogliere l'interesse della pubblica amministrazione, che pure spinge ormai da lungo tempo in direzioni del tutto analoghe, e che potrebbe stimolare una burocrazia più intelligente con un conseguente risparmio di spesa pubblica. "L'implementazione di questo sistema - sottolineano le parti coinvolte nel Progetto AUN - permetterà di far interagire altre banche dati della pubblica amministrazione come ad esempio quella fiscale, il che si traduce in una concreta possibilità di combattere efficacemente l'evasione, non dimenticando che anche la pubblica sicurezza avrebbe un ulteriore valido strumento per contrastare la criminalità".
48 Commenti alla Notizia Tutti insieme per l'Anagrafe Unica Nazionale?
Ordina
  • CREDO CHE ABBIATE BEVUTO.... E MOLTO

    L'ANAGRAFE DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE, PER COME STANNO LE COSE OGGI NON SI TOCCA.

    PERCHE LO VIETA LA LEGGE, IL REGOLAMENTO ANAGRAFICO.

    I DATI ANAGRAFICI POSSONO ESSERE INVIATI PER VIA TELEMATICA SOLTANTO CON I SISTEMI MESSI A DISPOSIZIONE DALLO STATO - MINISTERO DELL'INTERNO. (SAIA-INA)A PREDETERMINATI ENTI PUBBLICI.

    CERTO I DATI FANNO GOLA A MOLTI, INFATTI OGNI TANTO QUALCUNO CI PROVA........ INVANO
    non+autenticato
  • Attenzione a dire che i dati centralizzati esistono già in formato elettronico.
    Anagrafica, db e datawarehouse sono 3 concetti profondamente diversi tra loro e diverse sono le modalità di fruizione.
    L'anagrafica è un archivio ottimizzato x gli accessi online da un sw gestionale, un db x mettere in relazione più archivi, un DWH x accedere a dati offline CONGELATI ad es. alla sera prima (e magari arricchiti di metadati) e ottimizzati a fini statistici.
    Fatta questa precisazione (visto che qui si parla di DWH), aggiungo che è impensabile un sincronismo IN TEMPO REALE di un tale volume di dati, e comunque non senza rallentare pesantemente le elaborazioni dei client e dei db remoti delle varie PA.

    LA VERA INNOVAZIONE SAREBBE STATO L'ANNUNCIO DI ACCESSI BIDIREZIONALI VERSO LA PA, cioè che sia possibile trasmettere in via "telematica" (tanto x usare un termine caro al legislatore ma obsoleto) documenti che ci evitino viaggi, code, tempo perso, ore di lavoro perse....
  • e ho detto tutto....

    p.s.: a chi parla di federalismo e balle varie è evidente che non ha capito un cavolo e ha tanta voglia di pagare + tasse!!!!
    non+autenticato
  • Se andate a vedere la ditta di Perrotta e l'altra sono due dittarelle srl probabilmente con capitale sociale minimo, le due associazioni citate sono sigle sconosciute fondate da qualche wannabe che sogna di diventare capo di improbabili albi di informatici.

    Non ci sono istituzioni nominate.
    Non c'e' nulla di ufficiale.
    Le ditte e le associazioni citate sono poco credibili come dimensioni per un progetto di 50 milioni e passa

    I sitarelli, piuttosto bruttini sono VUOTI , non contengono neanche un prodotto , tutto e' hostato da ARUBA ; come ... vogliono fare il db del secolo e neanche hanno un data center loro?


    insomma puzza assai di uscita mediatica , in cui purtroppo ci sono caduti tutti i periodici online pi,zeus, ecc

    imho ovviamente
    non+autenticato
  • lo è tanto che le prefetture si stanno muovendo per chiarire la questione
    non+autenticato
  • ...far pagare le tasse agli evasori fiscali, con questo strumento? Ed agli evasori totali?
    Si parla sempre di "controlli incrociati", che in realta' e' l'unico vero controllo, come tutti gli informatici sanno. Su un database di questo genere le cose andrebbero a semplificarsi, no?

    Se questo strumento servisse effettivamente a questo (ed evitare altri condoni) sarei disposto a correre il rischio.
    In realta' ho paura che finira' sempre all'italiana...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fartman
    > ...far pagare le tasse agli evasori fiscali, con
    > questo strumento? Ed agli evasori
    > totali?
    > Si parla sempre di "controlli incrociati", che in
    > realta' e' l'unico vero controllo, come tutti gli
    > informatici sanno. Su un database di questo
    > genere le cose andrebbero a semplificarsi,
    > no?
    >
    > Se questo strumento servisse effettivamente a
    > questo (ed evitare altri condoni) sarei disposto
    > a correre il
    > rischio.
    > In realta' ho paura che finira' sempre
    > all'italiana...

    Ma sì sacrifichiamo nostro figlio Isacco sull'altare dello Stato, chissà che non venga un angelo a fermare la nostra mano
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 14 discussioni)