GNOME 2.22 tira a lucido il desktop Linux

La nuova release del celebre ambiente desktop aggiunge un nuovo file system virtuale e altre sostanziose novità indirizzate a chi pretende da Linux funzionalità desktop all'altezza di ogni situazione

Boston (USA) - Puntuale con il proprio ciclo semestrale dei rilasci, GNOME Foundation ha messo a disposizione della comunità di utenti e sviluppatori la nuova versione 2.22 del suo omonimo e famoso desktop environment per Linux/Unix. Le prime e più note distribuzioni ad abbracciare il nuovo GNOME saranno Fedora 9 e Ubuntu 8.04, entrambe attese per il prossimo mese.

Come ogni nuova versione di GNOME, anche la 2.22 aggiorna buona parte dei pacchetti software in essa integrati e introduce alcune nuove applicazioni. A tali novità si accompagnano in questo caso due importanti modifiche all'infrastruttura di GNOME: il nuovo file system virtuale GVFS e il nuovo framework di sicurezza PolicyKit.

GVFS è, al pari del vecchio GNOME-VFS, un layer di astrazione sul file system concepito per semplificare l'accesso alle risorse di rete ed esterne, e permettere ad applicazioni e utenti di gestire le unità remote alla stessa stregua di quelle locali. Tra i miglioramenti rispetto a GNOME-VFS vanno citati la memorizzazione delle credenziali di accesso per l'intera sessione e la maggiore resistenza ai fallimenti. Molte applicazioni per GNOME fanno già uso di GVFS, incluse tutte le applicazioni del "core".
GVFS introduce il supporto ad alcuni nuovi protocolli, tra i quali cdda:// per mostrare come file WAV tutte le tracce audio su un CD e gphoto2:// per accedere a tutte le fotocamere digitali connesse. Grazie poi a questo componente, il file manager di GNOME gestisce meglio i supporti rimovibili e mostra una barra di informazioni con le azioni possibili quando si inserisce un supporto o si esplora una cartella su un'unità rimovibile.

GNOME 2.22


PolicyKit è invece un nuovo framework per la sicurezza
cross-desktop che fornisce alle applicazioni un modo coerente per ottenere privilegi aggiuntivi, quali quelli di amministrazione. Usando PolicyKit, gli amministratori possono ora configurare delle impostazioni relative all'intero sistema. Per esempio, è possibile consentire ad alcuni utenti di regolare la data e l'ora dell'orologio o assegnare a specifici utenti la possibilità di avviare o fermare servizi di sistema. Dal punto di vista degli utenti, invece, per quelle impostazioni che comunemente non sono autorizzati a cambiare sono presenti nei pannelli di controllo dei pulsanti di sblocco. Facendo clic sul pulsante di sblocco viene chiesto all'utente di fornire credenziali di autorizzazione aggiuntive.

Tra le nuove applicazioni incluse in GNOME 2.22 vi sono Cheese e Vinagre. Il primo è una sorta di clone di Apple Photobooth che consente di scattare foto e riprendere video con la propria webcam ed applicarvi una grande varietà di effetti (dalla semplice modifica dei colori alla creazione di immagini psichedeliche). Vinagre è invece un client per il controllo remoto dei desktop capace di supportare più connessioni contemporanee e usare il tool Avahi per cercare tutti i server VNC all'interno della rete locale.

Il media player Totem integrato in GNOME dispone ora di un supporto migliorato sia alla riproduzione di DVD che alla televisione digitale (DVB), ed include inoltre una serie di nuovi plug-in per il supporto a MythTV, Youtube e alla ricerca basata su Tracker. Al client per la messaggistica Evolution è invece stato finalmente aggiunto il supporto a Google Calendar, che permette agli utenti di modificare i calendari online direttamente dall'interfaccia di Evolution.

Tra le altre novità si citano infine il nuovo orologio internazionale (dotato di fusi orari), il supporto opzionale alle funzionalità grafiche di compositing (ombre, trasparenze ecc.), nuovi centri di controllo per la configurazione di mouse e tastiera, e l'aggiunta del supporto alle connessioni PPPoE e GPRS nello strumento Rete. Per maggiori dettagli si vedano le note di rilascio.

GNOME 2.22


GNOME 2.22 è anche una delle prime versioni di questo desktop environment a mostrare i frutti della collaborazione tra GNOME Foundation e Mozilla, collaborazione rafforzata proprio all'inizio del mese con l'ingresso di Mozilla nel comitato consultivo della propria partner e la donazione a quest'ultima di 10mila dollari per migliorare l'accessibilità di GNOME attraverso il programma GNOME Outreach Program: Accessibility. Una delle priorità delle due organizzazioni è quella di integrare la tecnologia XUL, utilizzata per creare l'interfaccia di Firefox e Thunderbird, con la piattaforma GNOME.

"La stretta collaborazione con Mozilla ha condotto a una accessibilità eccellente in Firefox 3, incluso il supporto in Orca ad ARIA (Accessible Rich Internet Applications) e Live Regions. Ciò migliora l'utilizzo delle moderne applicazioni web dinamiche", si legge nelle note di rilascio di GNOME 2.22.

La nuova versione di GNOME può essere provata scaricando le ultime versioni alpha di Ubuntu 8.04 e Fedora 9.
392 Commenti alla Notizia GNOME 2.22 tira a lucido il desktop Linux
Ordina
  • Okkai, non è il post giusto, lo so!
    Ma ho un dubbio!
    Mi serve un mega consiglio!
    Allora: sto usando la beta 4 di ff...
    Va una meraviglia e non crasha...
    Ho notato che il consumo di ram è diminuito anche per tbird...
    Possibile che se lo sia portato "dietro"?
    Cioè:
    ff 2.0.0.12 120-150 mb
    tbird 150 mb....

    ff 3 b4 35 in stanby, quando non "navigo" e visualizzo il task , e 75 mb con 25 tab aperte!
    tbird 95 mb!

    Possibile?
    Non ho messo l'estensione per velocizzarlo ma ho reso le mie estensioni, quasi tutte , compatibili con nightly tester....
    Solo un crash, causa un'estensione che nemmeno sapevo di avere e che ff3 non digerisce, prontamente tolta...
    A chi mi risponde dico in anticipo GRAZIE!
    non+autenticato
  • Sapete se c'e' qualche distro live con installata l'ultima versione? 2.22

    grazie.

    p.s. meglio ancora se con wine inserito.
  • Non so quanto dipenda da Gnome, ma la versione alpha 6 di Hardy Heron consuma un assurdo di memoria RAM in relazione alla versione 7.01. Gutsy con Postgres si attesta sui 130 MB di RAM al termine del boot, mentre Hardy subito dopo l'installazione supera abbondantemente i 200. Per non parlare del bug relativo alla scheda wireless Broadcom che mi obbligherebbe per ora a usare la connessione LANTriste
    Spero vivavemte che durante l'ultimo mese di test risolveranno i problemi, altrimenti mi terrò la 7.10 o farò un pensierino a Debian... Idea!
    non+autenticato
  • Ognuno è libero di usare quello che più gli pare no?
    non+autenticato
  • Vista lanciato a fine 2006 in usa, se non sbaglio...
    Linux ha , in quest'anno e mezzo , rilasciato distro basate su desktop enviroment nuovi.....
    Eppure è M$ a farsi pagare, e non poco...
    Mi spiegate, Ms boys, perché la comunità linux risece a dare un s.o. nuovo ogni 6 mesi circa mentre ms ha fatto passare ben 6 anni tra Xp e Vista e frà passare 4 anni tra vista e 7??
    Non capisco...
    Forse sono troppo impegnati a capire come funzionano i vari s.o. loro concorrenti....si sarà così, se no come fanno a copiarli, e pure male?
    Ps Apple tiger - leopard, non dimenticate, cari ms boys che Jobs ha fatturato molto di più con l'ipod, che negli anni è migliorato e di molto, che con i s.o.!
    E che ha preferito lanciare con ritardo Leopard perché ha fiutato l'affare Iphone!
    Zune come è messo?
    Io nei grandi magazzini non lo vedo....
    Se Jobs preferisce la musica e il telefono, non dimenticate che Gates voleva un pc su ogni televisore!
    Idea geniale, a patto che non ci mettano Vista o altro Windows sopra, però!
    Linux è libertà, gnome semplicità kde completezza...
    Chi li ha provati difficilmente ritorna a windows....
    Instalalre Linux è semplicissimo e , oggi, conveniente...
    Il mio pc con vista consumava la batteria in un'ora, con aero attivo, e non era granché, sono tornato a xp lo ammetto, ma con kubuntu la batteria dura 3 ore....
    La soluzione ideale è un dual boot con xp per chi ha bisogno di periferiche che non riconoscono Linux...
    Almeno fino a quando windows sarà imposto sui ns pc al momento della vendita....
    No c'è libertà di scegliere il meglio, possiamo comprare solo il più forte, che per ora è Ms...
    Ma le cose stanno cambiando!
    Oh, hanno messo Ballmer a capo di ms!
    Tempo due anni e di Ms non resterà che cenere....prodotta dall'eccessivo calore dei pc che oggi "montano" Vista!
    non+autenticato
  • Aò, ma che stai a ddì, ce vuoi convincere che la merda è bbona?
    non+autenticato
  • Mah che vuoi che ti dica...

    Io questa "merda" la uso e la imparo da 10 anni, ho trovato vari lavori come sistemista, programmatore e DBA. Ho sempre guadagnato il doppio e anche il triplo del programmatoricchio o sistemista Windows, e tuttora questa "merda" è la più usata in tutti gli ambienti professionali e nelle grandi aziende.

    Chiamala "merda"...
    non+autenticato
  • E' un luogo comune quello del programmatoricchio su WIndows. Ti ricordo che in Windows non si programma solo in Visual Basic. Ah già , solo su Linux esiste la programmazione vera.. Magari quando qualche smanettone di voi, farà un ide avente la decima parte delle caratteristiche di quella di Visual Studio, mi chiamate!Innovatevi!
    non+autenticato
  • bhè i programmi prodotti con visual studio sono molto più lenti di quelli prodotti con un notepad e un pò di sano C..
    inoltre per usare ogni singola risorsa di linux ho migliaia di pagine di documentazione completamente accessibile.. non si può certo dire lo stesso di ms...
    non+autenticato
  • Parlavo di Linux , non di windows...
    Ma già, se non lo hai provato per te cos'è linux?
    Ah complimenti per il linguaggio, degno di un Ms boys!
    A 90° gradi solo quella vedi negli uffici ms???
    Porello, ti perdi il gusto della libertà!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Bernabucci
    > Aò, ma che stai a ddì, ce vuoi convincere che la
    > merda è
    > bbona?

    innanzitutto mi complimento per lo stile e per la qualitá delle argomentazioni che usi per sostenere la tua causa...

    secondo, ognuno e'libero di scegliere quello che preferisce.

    tuttavia davanti alle evidenze dei fatti non c'e'da stupirsi che casa MS, perda quote di mercato su diversi fronti

    pensiamo solo a quello che e'successo negli ultimi anni:

    nel 2002 nasce il progetto per windows Vista
    nel 2004 viene fatto ripartire da 0 perche', per una serie di errori progettuali, e scelte stilistiche si preannunciava un fallimento
    nel 2007 esce vista.

    cosa succede?
    ci si accorge subito che
    - la nuova interfaccia aero e' disponibile solo nelle versioni piu'ricche.
    - il fronte della sicurezza e' stato un punto dove si e'lavorato, ma non a suff per sorreggere il confrotno con i sistemi unix like (vedi linux *bsd e MacOsX)
    - vista ha dei prerequisiti altissimi in termini di processore e ram, consuma un sacco di corrente, e monopolizza il tempo della cpu, in piú cattiva gestione della memoria, ne risulta che molti utenti preferiscono togliere vista e rimettere xp. era gia'successo con il flop winME. Ms permette il downgrade a xp dei sistemi che montano nativamente Vista....
    - l'interfaccia Aero, seppur carina evidentemente copia molte delle soluzioni di Aqua (il motore di Mac OS X), ben noto a tutti per l'usabilitá, ma nato nel 2000... ma non e'neppure lontanamente paragonabile a Beryl/Compiz/Compiz-fusion (essenzialmente lo stesso progetto che si divide e si riassebla nel giro di pochi anni) che permette la gestione di un desktop con effetti 3D su X (il server grafico degli UNIX-like come Linux)

    la comunitá open source copia copia copia... ma almeno produce prodotti di sicura trasparenza, non di dubbia affidabilitá.

    linux e' l´unico sistema operativo che funziona su tutti i processori esistenti al mondo. windows funziona solo sulla famiglia x86. apple solo sull´hardware che sceglie lei....

    Apache e' il web server piú usato e universalmente ritenuto affidabile e sicuro, nonche' funzionale. e'open source

    per caritá non esiste un programma perfetto, ma solo scelte di mercato corrette. chi non puo farsi pubblicitá (come nel mondo open source) rimane un po indietro nelle quote di mercato...
    ms ha fatto di un prodotto mediocre con una ottima pubbicitá un sistema operativo di successo.
    le comunitá sono diverse e gli obbiettivi diversissimi
    apple vuole dare il miglior prodotto, fa scuola di usabilitá a tutti , ma ha un sistema chiuso che offre a un prezzo alto
    ms punta piú ai profitti e alla diffusione dei suoi prodotti, una sorta di filiazione. da cmq prodotti di alta qualitá, e li vende in una rete commerciale attiva ed efficiente
    linux/mondo open source. regala e prende dal mondo universitario ... la storia ricorda quando la AT&T regala alle universitá americane il sorgente di UNIX da cui tutti hanno tratto giovamento.
    chi sostiene il mondo dell´opensource ha una causa, la prioprieta del software scritto deve essere protetta, ma ogni singola riga di codice e' patrimonio culturale della intera comunitá che la puó osservare, adattare , cambiare e ampliare.
    in una comunitá fervida di idee, dove chi vuole si spende volontariamente per portare avanti un progetto che gli interessa, si e'dimostrato da subito vincente sul fattore efficacia e produttivitá.



    furtunatamente chi lavora nel settore sa riconoscere il buon prodotto, e le scelte sono ponderate su tanti fattori. il mondo open source non e'perfetto, anzi... ma e' sicuramente piu umile.
  • il problema di voi Linari è che credete che voi minoranza siete le uniche persone intelligenti. Ma altro non fate che complicarvi la vita, usate un os che attualmente è difficile identificare grazie alla miriade di distro, senza supporto completo ai driver, che deve accontentarsi degli scarti dei software(vedi OpenOffice).
    Prendiamo Gnome per es. come fate minimamente a confrontarlo solo con l'interfaccia grafica di Vista, o di Leopard(sebbene non lo ami). Uso una distro Slackware, l'unica insieme alla debian degne di essere installate se veramente una persona ci tiene all'essenzialità e alla sicurezza. Per il resto compratevi Windows ,d'altronde senza che lo dico, la gente lo sa , eccome!
    non+autenticato
  • E poi gli schiavi siete voi, o sono libero di scegliere l'os che più mi piace. Non per niente ho speso 300 euro per Windows Vista Business e per me è stato l'acquisto miogliore mai fatto, ne son rimasto più felice di Xp.
    Non capisco manco i motivi di un post come quello di nello gala, cioè un post di una notizia relativa a gnome, perkè screditare windows? Ma mi spieghi quale persona possa affidarsia Linux? sono dieci anni che frequento punto informatico e da dieci anni si sentono cazzate del tipo:windows fallirà , l'open se avanza? QUalcuno mi sintetizza i risultati petr piacere? A che percentuale siamo?
    A quanto ammonta l'uso di Linux?
    non+autenticato
  • - Scritto da: bernabucci
    > E poi gli schiavi siete voi,

    Bada che almeno per quanto mi riguarda io ho SCELTO gentoo dopo vari anni di Windows, come penso avrai fatto pure tu...

    > o sono libero di
    > scegliere l'os che più mi piace.

    Questo purtroppo sfugge a molti linux userTriste

    > Non per niente
    > ho speso 300 euro per Windows Vista Business e
    > per me è stato l'acquisto miogliore mai fatto, ne
    > son rimasto più felice di Xp.

    Ecco ma vedi dove sta il problema? Tu hai usato le alternative e poi hai SCELTO di comprare Vista.
    Solitamente invece c'è gente che esalta Vista come se fosse bellissimo senza aver provato le alternative.

    Insomma io da user linux mi incavolo spesso per gente che non sa e parla, invece che per gente che ha provato e poi giudicaOcchiolino

    > Non capisco manco i motivi di un post come quello
    > di nello gala, cioè un post di una notizia
    > relativa a gnome, perkè screditare windows?

    Nemmeno io... Cioè, non capisco perchè si degenrea sempre in flames inutili...

    > Ma mi
    > spieghi quale persona possa affidarsia Linux?

    Non ho capito cosa intendi ._.

    > sono dieci anni che frequento punto informatico e
    > da dieci anni si sentono cazzate del tipo:windows
    > fallirà , l'open se avanza? QUalcuno mi
    > sintetizza i risultati petr piacere? A che
    > percentuale siamo?
    >
    > A quanto ammonta l'uso di Linux?

    Ufficiale a circa l'1% o meno, tuttavia questi sono i linux "commerciali" non quelli veramente installati. Insomma quelli "pagati".

    Le cifre vere non credo si possano definire. Ad ogni modo, per quanto mi riguarda, che linux disintegri Windows non mi interessa, io vorrei solo crescesse per avere più utenti e quindi più sviluppatori per migliorarlo ancora di piùOcchiolino


    Ciao!




    Fan Atari
  • Quoto appieno, il bello è scegliere sono d'accordo sia con Atari Lover che con bernabucci
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 23 discussioni)