Batterie, lo stand by dura un anno

Il telefonino Re Leone prodotto da un'azienda cinese promette un'autonomia incredibile: un anno in standby, cinque giorni in conversazione

Roma - Se la batteria del telefonino sta esaurendo la propria vitalità e occorre ricaricarla con maggiore frequenza, meglio non leggere questa notizia: potrebbe provocare nervosismo. Oppure è meglio leggerla e correre a procurarsi LionKing800, un cellulare "made in China" per cui viene dichiarata un'autonomia veramente da urlo: 365 giorni in standby e da 3 a 5 giorni in conversazione. Valori decisamente fuori dall'ordinario, quasi troppo belli per essere veri.

Una batteria da record per il Re Leone


Una lunga autonomia è l'obiettivo di molti fabbricanti di telefoni cellulari. Il motivo è intuibile: gli apparecchi di oggi non sono semplici telefoni. A chiamate e SMS si sono aggiunte - tecnologia permettendo - varie funzionalità: foto-videocamera, giochi, connettività WiFi, Bluetooth, Internet, e-mail, supporto ai documenti Office, player multimediali. Tutti accessori che richiedono molta energia, la cui unica fonte è spesso la batteria presente a bordo.
A quanto pare il produttore del LionKing800 non si è posto particolari problemi tecnologici di ottimizzazione o efficienza, e come mostra Solomobi.com ha dotato lo smartphone di una megabatteria agli ioni di litio da 16.800 mAh. Che fornisce l'energia necessaria a supportare due SIM-card (che non possono però essere attive contemporaneamente), il display touchscreen QVGA da 3,5 pollici a 262mila colori, il player MP3/MP4, il lettore di e-book, le due fotocamere, suonerie polifoniche a 64 toni, WAP, connettività Bluetooth, calendario, agenda, memoria di 256 MB espandibile con schede microSD. La connettività è GSM dual band.

L'apparecchio è in vendita al prezzo di 145 dollari (poco più di 90 euro al cambio odierno) e questo ne rende ancora più incredibili le caratteristiche. Restano i dubbi sulla reale autonomia del telefonino: pur riconoscendo che una batteria con un simile amperaggio è decisamente potente, 365 giorni in standby sembrano davvero troppi.
76 Commenti alla Notizia Batterie, lo stand by dura un anno
Ordina
  • Una batteria da 16Ah piccola così?
    Non ci credo proprio. Date un'occhiata alle dimensioni delle batterie in commercio e ne avrete un'idea.
  • e pensare che il mio n70 lo devo ricaricare tutte le sere...
    sarebbe bello utilizzare la tecnologia di queste batterie per i portatili, se labatteria del mac mi durasse 7/8 ore invece di 4 sarei già molto contento
    non+autenticato
  • Tutti ad accettare supinamente che esista gia' una batteria di quelle dimensioni e con quella capacita'...

    La tensione tipica di una batteria "base lituo" e' di quei 3,6V. Moltiplicato per 16 A, fanno 57 watt, piu' o meno.

    Scusate, ma per le dimensioni che vedo in fotografia, mi sembra un po' TROPPO.

    Ci credo solo se lo vedo.
  • ...a pensarci bene.
    Le batterie ricaricabili stilo (AA) migliori sono da 2600 - 2900 mAh. Non ne avete mai ricaricate 4 insieme con un caricabatterie?
    4 stilo da 2900 mAh sono 11600 mAh disponibili. Aggiungete una quinta stilo ed ecco che ci avviciniamo alla potenza indicata nel telefonino.
    non+autenticato
  • peccato che con le unità di misura tu non vai molto d'accordo vero?

    Ah vuole dire ampere in un ora

    quindi escono circa 2.8 ampere in un ora
    è una unità di misura di carica elettrica sai? non di corrente

    16 ampere in quella roba lì passano in un secondo
    in una stilo 2.9 ampere passando in un ora

    c'è un cicino di differenza
    non+autenticato
  • - Scritto da: gino
    > peccato che con le unità di misura tu non vai
    > molto d'accordo
    > vero?
    >
    > Ah vuole dire ampere in un ora
    >
    > quindi escono circa 2.8 ampere in un ora
    > è una unità di misura di carica elettrica sai?
    > non di
    > corrente
    >
    > 16 ampere in quella roba lì passano in un secondo
    > in una stilo 2.9 ampere passando in un ora
    >
    > c'è un cicino di differenza

    Tu sei piuttosto scarso in fisica e reti elettriche.
    Se le batterie sono messe in parallelo, ottieni il valore citato.
    Il problema è che la tensione rimane bassa, circa 1.2 V.
    Questo comunque riferito alle verdi e non alle litio, che hanno tensioni e correnti di scarica diverse.

    Inoltre le ampere SONO misura di corrente, mentre quella di carica sono i Coulomb. E infatti gli ampere sono Coulomb/secondo.

    Inoltre non hai la più piccola idea di COSA sia la corrente. Se 16 A venissero erogati (e non passassero....) da quella batteria in 1 secondo, in quello dopo ESPLODEREBBE per effetto joule (se sai cos'è, ovvio....).

    Studia, che è meglio.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pippo Santoanast aso
    > Inoltre le ampere SONO misura di corrente, mentre
    > quella di carica sono i Coulomb. E infatti gli
    > ampere sono
    > Coulomb/secondo.
    >
    e io che ho detto???

    2900 mAh a casa mia sono 2.9 ampere in un ora
    e a casa mia ampere per ora fa coulomb
    che sempre a casa mia è l'unità di misura delle cariche elettriche

    cosa che avevo detto poco più su


    > Inoltre non hai la più piccola idea di COSA sia
    > la corrente. Se 16 A venissero erogati (e non
    > passassero....) da quella batteria in 1 secondo,
    > in quello dopo ESPLODEREBBE per effetto joule (se
    > sai cos'è,
    > ovvio....).
    >
    > Studia, che è meglio.
    naturalmente non ne ho idea ok
    ho mai detto che una batteria del genere funzionerebbe??
    ho solo detto che con i conti l'omino più su non ci sa stare
    poi ripensa alla tua frase

    "Se 16 A venissero erogati da quella batteria in 1 secondo"
    già il fatto di essere 16 ampere indicano che passano in un secondo

    una frase tecnicamente corretta sarebbe stata
    "Se 16 C venissero erogati da quella batteria in 1 secondo"
    quindi non venire a me a dire che non conosco la fisica grazie

    in ogni caso l'effetto joule è quello che usi per lavarti il didietro se hai un boiler a casaA bocca aperta
    non+autenticato
  • Conserverò i commenti a questa notizia per rispondere ai prossimi che mi chiederanno come mai l'ingegnere che ho assunto come responsabile del comparto di progettazione Pcb della mia piccola azienda sia di Gad×in Han (Serbia).


    ..scusatemi ma sono rimasto sconcertato...
    non+autenticato
  • in effetti...
    non+autenticato
  • > Conserverò i commenti a questa notizia per
    > rispondere ai prossimi che mi chiederanno come
    > mai l'ingegnere che ho assunto come responsabile
    > del comparto di progettazione Pcb della mia
    > piccola azienda sia di Gad×in Han
    > (Serbia).
    > ..scusatemi ma sono rimasto sconcertato...

    Non credo che i commenti su PI abbiano valenza di
    statistica sulla preparazione degli ingegneri italiani
    per quanto il livello si possa essere abbassato
    negli ultimi anni.
    Ti sconsiglio di usare questi commenti per giustificare
    la tua scelta, faresti solo la figura di chi non sa
    cercare personale qualificato, e quindi, di avere
    carenze professionali paragonabili a quelle che
    lamenti nella preparazione altrui.
    non+autenticato
  • ..A parte che è una persona veramente abile, preparata e con una voglia d'imparare e fare (leggesi umiltà) viene pagata come ingegnere elettronico-progettista al netto delle tasse 2.850 Ç al mese.
    Ne sono passati tanti a colloquio da noi fra i quali anche parecchi "genietti" italiani, faccio tutto io, però quanto mi dai e sabato mattina si lavora? .....dopo due giorni di prova ti rendevi conto che non sapevano che cosa è un tester o un'analizzatore di campo per non parlare poi di mettergli in mano due puntali di oscilloscopio o di un frequenzimetro.

    .....va bene cosi?
    non+autenticato
  • perchè lo paghi due lire?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 14 discussioni)