Alfonso Maruccia

Spam cinese, condanne americane

I messaggi spazzatura conquistano la Grande Muraglia, mentre negli States si comminano condanne e multe salate per advertising ingannevole. Ma lo spam non doveva già essere sparito?

Roma - La previsione di "zio Bill" sulla morte dello spam rischia di essere smentita dai fatti: i messaggi spazzatura non solo proliferano in maniera incontrollata e apparentemente incontrollabile, ma travalicano anche le barriere tecnologiche conquistando nuovi mezzi per diffondere il "contagio". Accade ad esempio in Cina, dove lo spam, questa volta quello via sms, è finito sotto l'occhio della televisione di stato CCTV.

Secondo quanto affermato in un servizio andato in onda durante lo scorso weekend sui canali dell'emittente, la società Focus Wireless - sussidiaria del gruppo statunitense Focus Media - ha fatto proprie le informazioni riguardanti circa la metà dei 500 milioni di utilizzatori di cellulare del paese asiatico, aprendo la strada all'uso e all'abuso di tali informazioni per una delle potenze di fuoco spammatorie più massicce del pianeta.

La società, i cui ritmi di crescita sono tali da suggerire un possibile distaccamento dalla parent company d'oltreoceano, è specializzata in affari che coinvolgono proprietari di complessi residenziali e imprenditori, semplici utenti di cellulare ed editori e altri ancora. Secondo le stime pubblicate dal quotidiano Nanfang Metropolis News, le società controllate da Focus Wireless inviano 230 milioni di sms ogni giorno, e grazie alle nuove acquisizioni il gruppo potrebbe essere responsabile dell'80% di tutto lo spam via messaggini della Cina.
La Grande Muraglia avrà insomma rallentato le orde mongole del passato, ma nulla può contro la proliferazione di pillole blu, amori eterni e rimedi contro l'infelicità a base di erbe aromatiche. Chi invece è stato fermato, negli USA però, è ValueClick, società di advertising condannata dalla Federal Trade Commission (FTC) statunitense a pagare 2,9 milioni di dollari di multa per pubblicità ingannevole e mancanza di adeguate misure di sicurezza a salvaguardia delle transazioni finanziarie degli utenti.

Attraverso la società sussidiaria Hi-Speed Media, ValueClick secondo il Garante USA spargeva per la rete mail e banner pubblicitari infarciti di doni "regalo" quali PS3, iPod, TV al plasma e via di questo passo. Il problema è che per ottenere tali "regali" gli utenti avrebbero dovuto sottoscrivere servizi a pagamento forniti da soggetti terzi, senza che la cosa venisse adeguatamente evidenziata. Così comportandosi, ValueClick si è resa colpevole di aver violato il CAN-SPAM Act del 2003, la legge USA che regolamenta il mail-advertising e altri generi di pubblicità telematica.

Non bastasse questo, ValueClick ha mentito anche sulla presunta sicurezza delle transazioni finanziarie dei suoi utenti: secondo la propaganda dell'azienda, le transazioni sarebbero dovute essere completamente sicure, ma la FTC ha bollato queste assicurazioni come bugie pure e semplici. Le informazioni scambiate sul web non erano per nulla cifrate, o usavano standard di cifratura insicuri e non adeguati, vulnerabili ad attacchi di tipo SQL injection.

Alfonso Maruccia
11 Commenti alla Notizia Spam cinese, condanne americane
Ordina
  • Basta filtrare tutte le mail provenienti dalla Cina.

    Io non conosco nessuno in Cina, voi ?

    Basterebbe filtrare basandosi sull'Ip e si eliminerebbe tutto lo spam, nonostante tutti i trucchi che gli spammer escogitano per camuffarlo.
  • - Scritto da: Andrea_Cuomo
    > Basta filtrare tutte le mail provenienti dalla
    > Cina.
    >
    > Io non conosco nessuno in Cina, voi ?
    >
    > Basterebbe filtrare basandosi sull'Ip e si
    > eliminerebbe tutto lo spam, nonostante tutti i
    > trucchi che gli spammer escogitano per
    > camuffarlo.

    dopo la castrazione forzata e il nucleare...
    non c'è due senza tre..
    magari si potessero filtrare i post dei troll.
    non+autenticato
  • - Scritto da: dasda
    > - Scritto da: Andrea_Cuomo
    > > Basta filtrare tutte le mail provenienti dalla
    > > Cina.

    > dopo la castrazione forzata e il nucleare...
    > non c'è due senza tre..

    stavo parlando, semplicemente di creare filtri per le e-mail basandosi sulla nazione di provenienza.
    Se vuoi ricevere mail in mandarino non abilitare i filtri,
    io non ricevo mail da quelle nazioni e li abilito.
    Problemi ?

    > magari si potessero filtrare i post dei troll.
    il troll anonimo qui sei tu
  • scusa se miinserisco anche qui ma c'è bisogno di chiarezza:

    tu vuoi filtrare la lingua delle email, l'IP di provenienza od il protocollo (POP3 ed IMAP)?

    no perchè la lingua la cambiano in un secondo netto, l'IP è una cosa liberticida ed il protocollo email dalla Cina non può essere filtrato perchè li lavorano e devono scambiarsi email con mezzo mondo industriale che ormai ha impiantato le sue fabbriche li
    (ho anche i miei dubbi che filtrare i collegamenti su una certa porta provenienti dalla Cina sia una cosa con un senso logico, ma non è il mio campo quindi attendo conferme/smentite)
    non+autenticato
  • Anche se tu non conosci nessuno in Cina, e io neppure, preferisco avere accesso agli ip cinesi. Filtrare gli ip è da censori.
  • - Scritto da: Tuanonna
    > Anche se tu non conosci nessuno in Cina, e io
    > neppure, preferisco avere accesso agli ip cinesi.
    > Filtrare gli ip è da
    > censori.

    parlavo delle MAIL cinesi !
  • Penso che se ti ci metti un attimo qualche estensione per thunderbird o simili che ti filtra le email provenienti da determinati ip lo trovi. Di certo non è una cosa da fare a livello di provider. E comunque a me sembra un sistema troppo rozzo, alla fine i filtri antispam che ho usato finora funzionano discretamente.
  • - Scritto da: Andrea_Cuomo
    > Basta filtrare tutte le mail provenienti dalla
    > Cina.
    >
    > Io non conosco nessuno in Cina, voi ?
    >
    > Basterebbe filtrare basandosi sull'Ip e si
    > eliminerebbe tutto lo spam, nonostante tutti i
    > trucchi che gli spammer escogitano per
    > camuffarlo.

    Dopo le menzogne su Indira Ghandi e suo figlio, dopo la lezione di ingegneria dei puffi sugli impianti eolici che vanno a singhiozzo:
    signori e signori (rullo ditamburi soffuso ma progressivo) ecco la puttanata maxima!

    Filtrare gli IP cinesi per filtrare lo spam!

    Buona parte dello spam origina da bot-net che stanno in giro per tutto il mondo! L’unica cosa che sta in cina (o russia) sono i capi di coteste società che vanno li per evitare le condanne USA (tu ce lo vedi il governo cinese ad estradare qualcuno negli states?) e poter avere libertà finanziaria.

    L’unico cosa che otterresti filtrando gli IP cinesi sarebbe impedirmi l’accesso a 56.com per guardarmi le serie TV

    Inoltre impediresti al Detrattore di fare i suoi interventi, impediresti anche ai cinesi che aggirano la grande muraglia di fuoco cinese di accedere alle informazioni di cui hanno bisogno.

    Su dai vieni fuori e dicci la verità, hai scelto l’avatar di south park per confonderti ma tu sei Frattini!!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: ciuko
    > Dopo le menzogne su Indira Ghandi e suo figlio,
    > dopo la lezione di ingegneria dei puffi sugli
    > impianti eolici che vanno a singhiozzo:
    argomenta o sparisci, troll anonimo


    > signori e signori (rullo ditamburi soffuso ma
    > progressivo) ecco la puttanata
    > maxima!
    > Filtrare gli IP cinesi per filtrare lo spam!
    con gli ip sud coreani funziona benissimo !

    > Buona parte dello spam origina da bot-net che
    > stanno in giro per tutto il mondo! L’unica cosa
    > che sta in cina (o russia) sono i capi di coteste
    > società che vanno li per evitare le condanne USA
    volevo ben dire !
    i cinesi sono innocenti !!
    sono gli sporchi americani i colpevoli !
    http://www.infoworld.com/articles/en/xml/00/04/04/...

    > L’unico cosa che otterresti filtrando gli IP
    > cinesi sarebbe impedirmi l’accesso a 56.com per
    > guardarmi le serie> TV
    ?? ho parlato chiaramente di filtrare le MAIL cinesi!

    > Inoltre impediresti al Detrattore di fare i suoi
    > interventi, impediresti anche ai cinesi che
    > aggirano la grande muraglia di fuoco cinese di
    > accedere alle informazioni di cui hanno
    > bisogno.
    coma etilico !!

    > Su dai vieni fuori e dicci la verità, hai scelto
    > l’avatar di south park per confonderti ma tu sei
    > Frattini!!!!
    Io ho messo il mio nome e cognome, a differenza di te !
  • - Scritto da: Andrea_Cuomo
    > - Scritto da: ciuko
    > > Dopo le menzogne su Indira Ghandi e suo figlio,
    > > dopo la lezione di ingegneria dei puffi sugli
    > > impianti eolici che vanno a singhiozzo:
    > argomenta o sparisci, troll anonimo

    uno degli stratagemmi di Schopenhauer, poichè non puoi difenderti sul piano argomentativo devi sottolineare un altro aspetto della questione, quindi rispondo separatemente:

    1) le mie argomentazioni così come quelle che altri ti hanno portato al riguardo degli altri tuoi post di oggi sono valide o non valide indipendentemente dall'anonimato.
    e poi tu potresti essere anonimo quanto me, che ne so di più di te o delle tue argomentazioni ora che so il tuo nome et cognome? (sempre che siano quelli)

    2) Indira Ghandi: non fu eugenetica ma rappresaglia contro la base eletorale dei suoi avversari politici
    Centrali Eoliche: esistono gli accumulatori

    ora passiamo all'argomento di questo post:
    passi che vuoi filtrare un protcollo (POP ed IMAP?) e quindi delle porte e non gli ip su base geografica (ed io non ho le conoscenze tecniche per conferarti che questa soluzione sia fattibile od efficace) la cosa non cambierebbeniente perchè lo spam viene generato dalle BOTNET che sono sparse per tutto il mondo e non credo proprio che cambiare porta sia una cosa problematica per chi lo manda.

    >
    > > signori e signori (rullo ditamburi soffuso ma
    > > progressivo) ecco la puttanata
    > > maxima!
    > > Filtrare gli IP cinesi per filtrare lo spam!
    > con gli ip sud coreani funziona benissimo !

    scusa? filtrare benissimo cosa?
    a quanto ne so sono loro che filtrano a mo di grande muraglia di fuoco cinese gli ip degli altri...
    se conosci qualcosa che mi è ignoto perf. mandami un link


    > > Buona parte dello spam origina da bot-net che
    > > stanno in giro per tutto il mondo!
    > L’unica
    > cosa
    > > che sta in cina (o russia) sono i capi di
    > coteste
    > > società che vanno li per evitare le condanne USA
    > volevo ben dire !
    > i cinesi sono innocenti !!
    > sono gli sporchi americani i colpevoli !
    > http://www.infoworld.com/articles/en/xml/00/04/04/

    ci sei o ci fai?

    io ti sto dicendo che in Cina ci vanno per avere libertà finanziaria (la cina NON è nel WTO ergo non è costretta a seguire le regole finanziarie di traccaibilità dei soldi imposte dal WTO) e sicurezza, mai sentito di qualcuno estradato dalla Cina?

    sempre più frattini

    > > L’unico cosa che otterresti filtrando gli
    > IP
    > > cinesi sarebbe impedirmi l’accesso a
    > 56.com
    > per
    > > guardarmi le serie> TV
    > ?? ho parlato chiaramente di filtrare le MAIL
    > cinesi!

    Ok pardon, non cambia molto perchè filtrare sulla base di una porta (POP3 od IMAP) non credo sia efficace (basta farne il forward) attendo smentite perchè questo nn è il mio campo.

    Rimane cmq il problema delle Botnet
    la parola chiave è DISTRIBUTED

    > > Inoltre impediresti al Detrattore di fare i suoi
    > > interventi, impediresti anche ai cinesi che
    > > aggirano la grande muraglia di fuoco cinese di
    > > accedere alle informazioni di cui hanno
    > > bisogno.
    > coma etilico !!

    si stava sempre palrando di filtrare gliIP cinesi, ovvero di impedire l'accesso a parte della rete da dei collegamenti in Cina, vedi un po tu

    > > Su dai vieni fuori e dicci la verità, hai scelto
    > > l’avatar di south park per confonderti ma
    > tu
    > sei
    > > Frattini!!!!
    > Io ho messo il mio nome e cognome, a differenza
    > di te
    > !

    1) che me frega a me del tuo nomen et cognomen? tienteli ben stretti che a me frega di discutere di una certa cosa, indipendentemente da chi tu sia.
    cmq è l'unica cosa cui puoi appellarti ed allora devi attirare l'attenzione su quello.
    caschi male perchè credo che a pochi freghi sapere come ti chiami tu od io, quello che conta è ciò che scrivi!

    2) considera che filtrare gli IP su base geografica sarebbe la negazione stessa dell'idea di internet e viste le tue precedenti uscite (eugenetica ha reso ricca l'india!!!!! le centrali a eolico vanno a singhiozzo!!!!!) il livello che hai dimostrato fin'ora è degno di Frattini.
    non+autenticato
  • io ho un forum mio... e tutti gli utenti spammoni che pubblicizzano roba assurda hanno ip cinese

    disabilitando ogni volta il nuovo ip con cui si presentano (sempre from china) la incursioni sono sempre meno frequenti
    non+autenticato