Domotica, un nuovo lab a Firenze

Nelle aule dell'Istituto statale Leonardo da Vinci troverà posto un laboratorio dedicato alla domotica. Sarà utilizzato dalla scuola per le attività didattiche e da Firenze Tecnologia per diffondere il verbo

Firenze - Le opportunità didattiche legate alla domotica sono state il riferimento a cui ieri hanno fatto appello sia l'Istituto tecnico IIS Leonardo da Vinci di Firenze sia Firenze Tecnologia per arrivare alla firma di un accordo con cui si "installa" un laboratorio di domotica all'interno dell'istituto scolastico.

Domotica, un nuovo lab a FirenzeL'intesa, che coinvolge anche la locale Camera di Commercio, punta a dar vita ad un lab sperimentale "per la diffusione della domotica", ossia dello studio di quelle tecnologie destinate ad impattare direttamente sull'ambiente domestico attraverso "l'automazione, il controllo dei processi e l'integrazione dei sistemi", come è stato sottolineato ieri.

La nuova aula-laboratorio verrà dunque utilizzata dall'Istituto per approfondire con i ragazzi tecnologie e soluzioni per la domotica, ma sarà anche aperta all'uso da parte di Firenze Tecnologia per dimostrare le qualità della domotica alle imprese e alle pubbliche amministrazioni, per attività che vengono definite "di supporto, formazione e promozione della domotica".
Il lab dispone in particolare di 10 postazioni PC e 4 ambienti di casa "riprodotti e funzionanti - spiegano i promotori - secondo i dettami della domotica. Si tratta di riproduzioni in scala di ambienti domestici per la sperimentazione delle soluzioni domotiche. Nel laboratorio si svolgeranno anche attività di aggiornamento docenti e di ricerca didattica su dispositivi e sistemi domotici".

Firenze Tecnologia disporrà anche sessioni tecniche, dedicate sia ai docenti che agli studenti. "Si tratta - ha dichiarato il preside dell'Istituto Massimo Batoni (nella foto in alto con l'ad di FT Giovanni Nebiolo) - di un accordo che mette in relazione la scuola con il mondo della produzione e dà la possibilità agli studenti di poter toccare con mano tecnologie avanzate che una scuola normalmente non ha a disposizione".
4 Commenti alla Notizia Domotica, un nuovo lab a Firenze
Ordina
  • E' importante che ci siano ancora aziende cha hanno voglia di investire nella scuola! e scuola che hanno voglia di innovare...
    bravi!
    non+autenticato
  • La domotica in Italia è stata un flop a causa dei costi elevatissimi in primis e per la sua inapplicabilità per via degli appartamenti moderni che sono sempre più piccoli e sempre più costosi. Certo, è forse utile insegnare ai giovani di una scuola questo nuovo tipo di concepire la distribuzione dei servizi in un appartamento mediante l'impianto elettrico, ma non ha assolutamente senso "domotizzare" un bilocale o un trilocale. I Sig. dell'Istituto tecnico IIS Leonardo da Vinci sanno molto bene che il boom della domotica è avvenuto e continua tutt'ora in India e sanno anche il perchè. Molte aziende Italiane si sono trasferite da tempo in India per lavorare su un qualcosa su cui avevano creduto e investito, chi invece è rimasto ha accantonato quasi del tutto la domotica ed è tornato ai vecchi sistemi, molto piu economici e adeguati agli spazi abitativi delle case di oggi, acquistate per il 90% mediante mutuo (figuriamoci se a qualcuno rimangono 20-30 mila euro da buttare in moduli domotici per comandare le tapparelle o qualt'altro in una casa di 60 m2). Perciò se i Sig. professori vogliono sperimentare, facciano pure, ma è come fare un esame autoptico, almeno per quanto riguarda il panorama italiano.
    non+autenticato
  • Prof. sei tutti noi!
    non+autenticato
  • - Scritto da: informato
    > Prof. sei tutti noi!

    si bravo bisogna vedere la strumentazione e il materiale come la pagheranno.

    Oboli?

    non voglio fare da menagramo ma:

    Ragazzino del Leonardo Da Vinci, questa e' l'italia e quello e' un ITIS mica Berkley.
    Sogna sogna... vedrai che bel laboratorio...
    non+autenticato