DTT, Mediaset replica ad Adiconsum

L'azienda non ritiene fondate le accuse dell'Associazione

Roma - Mediaset non ha intenzione di tacere dinanzi alle accuse scagliate contro l'azienda dall'associazione dei consumatori Adiconsum, accuse che riguardano la gestione del credito residuo sulle tessere ricaricabili di Mediaset Premium.

Secondo il Gruppo di Cologno Monzese, infatti, "le tessere Premium rispettano pienamente la legge e le delibere dell'Authority. Per l'anno 2007, l'Agcom ha infatti riconosciuto legittimo l'operato di Mediaset in quanto la legge Bersani non può avere un'applicazione retroattiva. Quanto all'anno 2008 Mediaset è pienamente in linea con i dettami dell'Agcom: i crediti delle tessere in scadenza potranno essere trasferiti sulle tessere di nuova emissione oppure rimborsati".

Secondo Adiconsum Mediaset avrebbe dovuto invece prevedere un rimborso anche per le tessere scadute a luglio 2007 nonché provvedere al ritiro dal mercato di tessere in vendita che secondo l'associazione indicano ancora una scadenza "al 30 giugno 2008 o al 30 giugno 2009".
Sulla vicenda, comunque, tra una settimana si terrà la prima udienza presso il Tribunale di Roma.
6 Commenti alla Notizia DTT, Mediaset replica ad Adiconsum
Ordina
  • signori qui si parla di un "credito" residuo nei confronti di mediaset, che, come dice la parola stessa, è un credito che il cliente ha nei confronti di mediaset che scala quando eroga il servizio payperview.

    mediaset non fa un "contratto" di abbonamento con durata temporale, per es. un mese ti costa 8 euroOcchiolino

    quindi mediaset non può disporre a suo piacimento (azzerandolo) di un credito che deve restituire se il cliente non lo consuma nel tempo che essa stessa unilateralmente ha stabilito (adducendolo come tempo di obsolescenza del supporto smart-card)
  • La Bersani ha fatto più danni che altro.

    Le leggi non sono mai retroattive, a meno che venga detto nella legge stessa.

    Mediaset qui ha ragione, l'Adiconsum perche non comincia ad occuparsi di qualcosa di serio invece di pensare alle tesserine prepagate per guardare la tv??
    non+autenticato
  • Mediaset qui ha ragione, l'Adiconsum perche non comincia ad occuparsi di qualcosa di serio invece di pensare alle tesserine prepagate per guardare la tv??

    Far soldi con il quel che resta del credito lo chiami lavorare o RUBARE!

    Rialzati italia fatti furbo!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Upgrade
    > Mediaset qui ha ragione, l'Adiconsum perche non
    > comincia ad occuparsi di qualcosa di serio invece
    > di pensare alle tesserine prepagate per guardare
    > la tv??

    > Far soldi con il quel che resta del credito lo
    > chiami lavorare o RUBARE!
    E' un contratto su cui venditore e acquirente si sono messi d'accordo prima che la Bersani entrasse in vigore.
    Gli acquirenti hanno accettato tutte le clausule, comprese quella per cui il credito residuo a scadenza del contratto andava perso.
    E' ragionevole pensare che Mediaset avesse anche tenuto conto di questo credito perso: la Bersani, introducendo il trasferimento del credito ha addossato a Mediaset (ma anche a tutti gli altri operatori) dei costi aggiuntivi che per la pay-tv su dtt sono pure maggiori di quel che avviene per le compagnie telefoniche.
    Sai perché? Semplicemente perché Mediaset non ha alcuna possibilità di controllare quanto spende e cosa compra chi ha la tessera. Tutto resta nel totale anonimato.
    Ciò che Mediaset sa è solo l'ammontare totale di ricariche effettuate. Stop.
    Se ancora non hai capito il punto essenziale, Mediaset NON conosce il credito residuo di ciascuna scheda, per conoscerlo deve mettere sù tutta una rete che raccoglie le schede, controlla il credito e lo rimborsa. Questi costi secondo te a chi passano? Bravo! Passano direttamente dalla Bersani al consumatore finale (grazie Bersani, le tasse di Visco non ci bastavano proprio).
    Per trasferire il credito o riottenerlo, dovremo pagare 8-15 euro (tra raccomandate, controllo del credito e invio assegno o bonifico o ricarica). Secondo te ne vale la pena? Il credito residuo può essere di pochi euro e a quel punto né a Mediaset, né a noi conviene chiedere la restituzione.
    La Bersani ha fatto solo casini e ha determinato aumenti di prezzo per le telefonate, costi per recedere dai contratti, rimborsi non previsti e così via.
    non+autenticato
  • Ripettare le leggi, non evadere , non condonare, non farsi leggi ad personam, non allungare i processi per aspettare la decadenza dei temini, non depenaliizzare il falso in bilnancio..... per tutto il resto c'è mediaset.

    Piersilvio non si scrive sul blog devi lavorare!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Upgrade
    > Ripettare le leggi, non evadere , non condonare,
    Tu pensa a tutti i condoni fatti negli ultimi due anni.
    Quelli del governo Berlusconi erano rivolti a chiunque, quelli di ora solo a personaggi famosi tipo Valentino Rossi.
    Ma che c'entra con l'argomento Mediaset?????

    > non allungare i
    > processi per aspettare la decadenza dei temini,
    Questo fa parte delle procedure penali. Tutto secondo le regole.
    Ma che c'entra con l'argomento Mediaset?????

    > non depenaliizzare il falso in bilnancio.....
    Il falso in bilancio è ancora reato.
    Quel che non è reato sono piccoli errori non significativi nei bilanci delle società non quotate.
    Per dire che se sbagli di 5 euro non è grave, se sbagli di 100mila euro finisci nei guai.
    Altra cosa: se causi danno a qualcuno finisci nei guai in ogni caso, se nessuno subisce danni dall'errore presente in bilancio non succede nulla.
    Questo è quel che la legge dice ora. E a me sembra più che ragionevole.

    Ma che c'entra con l'argomento Mediaset?????

    Ora torna sull'argomento, se ne sei capace e prova un po' a spiegare in COSA MEDIASET AVREBBE SBAGLIATO.

    Sei poco furbo e col tuo straparlare lo dimostri.
    non+autenticato