OpenOffice 2.4, l'evoluzione prima della rivoluzione

C'è più Italia nella nuova versione della suite per l'ufficio open source. Tra le novità, infatti, gli strumenti linguistici italiani e il filtro PDF/A, sviluppati dai volontari italiani del PLIO. OpenOffice 3.0 sempre più vicino

Roma - Mentre la sagoma di OpenOffice 3 si staglia sempre più nitida all'orizzonte, la comunità di sviluppo della celebre suite per l'ufficio open source ha rilasciato un nuovo e importante aggiornamento ad OpenOffice 2.

OpenOffice 2.4 - Fonte: www.openoffice.orgLa nuova versione 2.4 vede l'integrazione degli strumenti linguistici italiani - il dizionario per la correzione ortografica sviluppato da Davide Prina e quello dei sinonimi sviluppato dagli studenti coordinati da Daniela Volta - e del filtro per il formato PDF/A sviluppato da Giuseppe Castagno: questi ultimi due autori sono entrambi soci del Progetto Linguistico Italiano OOo (PLIO). "Una dimostrazione del ruolo dell'Associazione PLIO e della comunità italiana all'interno di quella internazionale di OpenOffice.org", si legge in una nota diffusa dal PLIO.

"OpenOffice.org 2.4 nasce nel segno dell'Associazione PLIO, visto che il progetto per l'integrazione degli strumenti linguistici è partito da una nostra iniziativa e da una lettera di Roberto Galoppini (curatore delle relazioni istituzionali del PLIO, ndr) a Simon Phipps (chief open source officer di Sun, ndr), e che Giuseppe Castagno è uno dei nostri soci più attivi all'interno del gruppo degli sviluppatori", afferma Andrea Pescetti, co-maintainer di OpenOffice.org e consigliere del PLIO.
I tool made in Italy diventano globali
L'integrazione del dizionario e del thesaurus sviluppati in Italia, che il PLIO definisce "di qualità largamente superiore a tutti quelli disponibili sul mercato", saranno d'ora in avanti disponibili attraverso l'intera infrastruttura di distribuzione del software di OpenOffice.org, e non più soltanto dai server del PLIO.

"Il problema da risolvere risiedeva nella diversità delle licenze con cui sono stati rilasciati la suite e gli strumenti linguistici sviluppati in Italia. Io sono convinto che l'Associazione PLIO possa costituire un interlocutore importante per Sun all'interno della comunità OpenOffice.org, e questo risultato è un primo passo importante in direzione di una collaborazione sempre più costruttiva", aveva dichiarato Galoppini lo scorso febbraio, in occasione della riposta positiva da parte di Phipps.

OpenOffice 2.4 - Fonte: www.openoffice.org



OpenOffice 2.4 è più di un semplice aggiornamento: come si può evincere dalle note di rilascio, questa nuova release del software porta con sé un grande numero di migliorie e di nuove funzionalità. Fra le altre cose, è stata semplificata la funzionalità di stampa e migliorata la gestione del formato PDF, a cui ora si aggiunge la possibilità di esportare in PDF/A: quest'ultimo è uno standard ISO studiato per l'archiviazione dei documenti nel lungo periodo.

Il tipo di caratteri di default adesso è DejaVu, che rispetto ai precedenti font BitStream Vera supporta più lingue e localizzazioni, mentre la versione per Mac utilizza finalmente il player QuickTime e il correttore ortografico nativi di questa piattaforma.

Di seguito le nuove funzionalità dei singoli moduli, i link per scaricare il software e le ultime novità relative al futuro, ma non più lontano, OpenOffice 3.0.
428 Commenti alla Notizia OpenOffice 2.4, l'evoluzione prima della rivoluzione
Ordina
  • Salve ho istallato oggi open office e volevo inserire la macro "inlettere" in calc .

    potete spiegarmi come si fa?
  • Come già detto, chi compara MS Office con Open Office rientra in 2 soli possibili casi:
    a) Non ha bisogno di un programma di ufficio, perchè l'uso che ne fa è talmente modesto da essere quasi inutile. Il Works 95 della MS gli andava più che sovrabbondante.
    b) Non ha mai imparato ad usare MS Office e ne usa l'1% delle funzioni (che è una variante del punto a)

    Tutti gli altri, lascino perdere.

    Io faccio l'insegnante sia di MS Office che di Open Office e mi pagano per farlo. Quindi conosco bene entrambi. Meglio del 99% di chi scrive (a vanvera) su PI.

    Se si vuole fare una discussione seria, diciamo alcune cose. (Tutte testate sulla 2.3.1, provate pure!)

    Calc fa schifo perchè:

    a) I grafici sono vincolato alla tabella in cui sono inseriti e non è possibile metterli a sè stante su di un foglio a sè stante (già il fatto che si chiami tabella e non foglio, in Calc, dice tutto!). Questo è male, perchè se io metto il grafico a pieno foglio in Excel, sono certo che avrà le dimensioni massime appena lo apro e quindi si vedrà bene ad ogni risoluzione, al contrario del grafico dimensionanto sulla tabella. Cosa ancora più importante, se ho un foglio grande con tanti dati, non posso perdere 5 minuti a scrollare per ritrovare il grafico, che diamine!

    a bis) Non si può copiare il grafico da un'altra parte, su una tabella vuota. Se lo fate, perdete il collegamento coi dati originali! Se li cambiate, il grafico NON cambia: lo tratta come una specie di immagine!!!! Se ci cliccate su due volte, però, ritorna ad essere un grafico a tutti gli effetti e cambia in funzione dei dati. Ma, se lo ingrandite o rimpicciolite, lo ridimensiona come immagine, scalando in modo rozzo. Se volete che lo ricostruisca come grafico sulle nuove dimensioni dovete ri-cliccarci su due volte. Insomma un casino indengo!!! Praticametne conviene adeguarsi al punto a e mettersela via!

    b) Non esistono i grafici pivot!!! Totalmente assenti! Potete fare un grafico a manina su un Data Pilot, ma se riorgianizzate il data pilot, il grafico NON riadegua l'area di riferimento! Se avete un istrogramma, vi ritroverete con uno spazio bianco vuoto a destra delle colonne o al contrario ne perdete a seconda che riorganizzando risultino più o meno righe/colonne rispetto a prima!

    c) A fare i grafici su molte serie di dati ci mette un quarto d'ora! ... in altre parole, i grafici fanno schifo!

    d) Il filtro automatico non supporta il "finisce con" di Excel. Certo, potete usare le espressioni regolari ma, oltre ad essere lente come la morte, costringere un non informatico ad impararle giusto per filtrare un elenco mi pare masochismo puro!

    e) L'ordinamento funziona solo via menù dati. I pulsantini AZ ZA ordinano solo la prima colonna, inoltre prendono sempre dentro anche la prima riga, non capendo che è un intestazione!!! In pratica non si capisce a cosa servano, se non per fare danni!

    e si potrebbe andare avanti ore solo su Calc...

    Ma proseguiamo:

    Base:
    perchè non toglierlo dalla suite? E' una tale porcheria inutile!!! Non ci si può fare praticamente nulla!!! Inutile fare comparazioni con Access: manca TUTTO!

    Impress:

    a) Le animazioni fanno schifo. Sono scattosissime!!! Arrancano in modo indegno! E non dipende dal PC: ne ho provati diversi. E' proprio un problema di fluidità e sincronia video.
    b) Le anteprime della animazioni sono sbagliate. Se mettete un po' di effetti con le animazioni personalizzate e provate a guardare le anteprime, tagliano gli effetti a metà, sballano, ecc... una cosa indegna! L'anteprima è virtualmente inutile. Tanto vale abolirla e far partire ogni volta la presentazione a tutto schermo.
    c) Ci sono due modelli, pure brutti! E installarne di nuovi è problematico e limitato.
    d) La gestione delle varianti in funzione del layout non esiste, o è tutta da fare a mano!
    e) Non esistono le varianti di colore
    f) Il risultato, in generale è molto rozzo e poco professionale.


    Questa è solo una rapida panoramica sui difetti più gravi. Si potrebbe andare avanti ore.

    Se non avete mai usato MS Office, astenetevi da paragoni, per favore!

    Se poi siete disposti a usare un prodotto rozzo, ma gratuito, perchè va bene per le vostre esigenze, buon per voi. Ma c'è gente che ha bisogno di cose un po' più elevate e di qualità. E la qualità, da che mondo è mondo, si paga. Non si vede dove sia il problema, soprattuto considerando che Office non è rivolto alle case della gente comune (fino a poco tempo fa per quel segmento c'era MS Works), ma alle aziende. Dalle case MS non ha mai ricavato praticamente un euro per Office, per quello ora lo offre a 50 euro! Son tutti soldi guadagnati in più.
  • > a) Non ha bisogno di un programma di ufficio,
    > perchè l'uso che ne fa è talmente modesto da
    > essere quasi inutile. Il Works 95 della MS gli
    > andava più che

    Aggiudicato per questo.

    > Calc fa schifo perchè:
    >
    > a) I grafici sono vincolato alla tabella in cui
    > sono inseriti e non è possibile metterli a sè
    > stante su di un foglio a sè stante (già il fatto
    > che si chiami tabella e non foglio, in Calc, dice
    > tutto!).

    in che senso, non è il valore che si usa nel campo "Risultato nella tabella" ?
    Chiedo, visto che di fogli elettronici non mi intendo, l'ultima volta che mi hanno costretto a vederne uno stavo usando 123.


    > Base:
    > perchè non toglierlo dalla suite? E' una tale
    > porcheria inutile!!! Non ci si può fare
    > praticamente nulla!!! Inutile fare comparazioni
    > con Access: manca TUTTO!

    Base l'ho provato oggi, vorrei capire come si aggiunge un record ad una tabella vuota.

    > segmento c'era MS Works), ma alle aziende. Dalle
    > case MS non ha mai ricavato praticamente un euro
    > per Office, per quello ora lo offre a 50 euro!
    > Son tutti soldi guadagnati in
    > più.

    questo mi interessa, al tempo ne avevo sentito parlare, ma poi non ho trovato altre info, sai dirmi qualcosa.

    grazire.
  • - Scritto da: pippo75

    > > Calc fa schifo perchè:
    > >
    > > a) I grafici sono vincolato alla tabella in cui
    > > sono inseriti e non è possibile metterli a sè
    > > stante su di un foglio a sè stante (già il fatto
    > > che si chiami tabella e non foglio, in Calc,
    > dice
    > > tutto!).
    >
    > in che senso, non è il valore che si usa nel
    > campo "Risultato nella tabella"?

    Di che stai parlando?


    > Base l'ho provato oggi, vorrei capire come si
    > aggiunge un record ad una tabella
    > vuota.

    Basta inserirci i dati!!!
    Cmq lascia perdere Base! E' una porcheria totale! E' come pretendere di disegnare col Paint! Ha dei limiti strutturali infinti anche nelle cose di base! Non ci fai nulla! Ha pochissimi tipi di dati. E' pieno di bug! Ed è lentissiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiimoooooooooooooo!!!
    Fai prima a scriverti le cose su un foglio e cercarle a vista, che usarlo! Non scherzo! E' più affidabile e per fare ricerche su tanti record e incrociando le tabelle ci mette decine di secondi, se non minuti!

    E' patetico ed imbarazzante! Secondo me dovrebbero toglierlo, perchè sputtana tutta la suite!
  • > >
    > > in che senso, non è il valore che si usa nel
    > > campo "Risultato nella tabella"?
    >
    > Di che stai parlando?

    magari ho capito male, dici che non si puo' mettere un grafico di una tabella in un'altra tabella.

    Il problema è che avevo fatto la prova con OO1.x, che è quello che uso di default ( la versioni successive al momento le sto solo provando per sfizio).
    Scegliendo Inserisci->Diagramma, mi permette di selezionare dove voglio inserire il grafico ( altra tabella o nuova tabella ), che credo che sia quello che intendevi tu.
  • - Scritto da: pippo75

    > Scegliendo Inserisci->Diagramma, mi permette di
    > selezionare dove voglio inserire il grafico

    Beh, nella 2.x non c'è!
  • Nella 2.0.4 che ho installato sulla mia macchina c'e':

    Insert>Chart (poi nella finestra che compare posso definire dove inserirlo)

    Ma io la ho in inglese Occhiolino
  • Base non è paragonabile ad Access, nel senso che non è fatto né su misura di Access, né per competere con Access. Base serve per creare una struttura di banche di dati prelevabili ed utilizzabili dagli altri programmi della suite e per dialogare con altri tipi di db. Vorrebbe essere un programma davvero integrato nella suite.
    Access non centra quasi nulla con la suite Office, tant'è vero che la Microsoft era incerta se inserirlo o meno.
    Accesso serve per altri scopi, per creare vere e proprie applicazioni con supporto alle banche dati, non certo per comunicare con Word o Excel.
    Per questo chi viene da Access non si trova con Base; semplicemente perché non ha davvero le stesse particolarità.
    non+autenticato
  • Hai perfettamente ragione su tutti i punti.
    Utilizzo sia Ms Office che OpenOffice, anzi, addirittura sono partito con StarOffice 5.2 nel lontano 2001, per lavoro e come responsabile informatico di un gruppo di aziende che conta circa 100 dipendenti.
    Dicevo che hai perfettamente ragione, ma io credo anche che la questione vada posto in maniera diversa.
    Quando non esiste concorrenza un produttore esercita sui suoi partner e sui "consumatori" una pressione visibile ed invisibile che è difficile quantificare.
    Credo che, come ho potuto constatare nel mio lavoro, che per la maggior parte delle attività, vadano benissimo, non solo OpenOffice, ma addirituura il blocco note, non vedo quindi la necessità di spese diciamo, solamente ora, abbastanza abbordabili.
    Il fattp è che da quando il PC è entrato prepontentemente nelle attività di una azienda, il costo che l'azienda sostiene per l'aggiornamento del parco hardware e software conseguente è davvero enorme.
    Certo ci sono grandi vantaggi e benefici, ma credo che si sia in gran parte spostato il business da alcuni produttori ad altri, il resto sono sicuramente vantaggi.
    Io personalmente apprezzo molto il fatto che ci siano finalmente aziende che rilascino il loro software open e che aiutino, magari non con l'aureola, ma perchè ormai evidente che il "mondo open" funziona anche per fare business, almeno finchè dura, aiutino dicevo alla crescita di questi strumenti.
    Internet da questo punto di vista ha giocato un ruolo involontario di primo piano. Il ruolo di permettere la comunicazione immediata e puntuale di sviluppatori bravi ed interessati.
    Quindi, riassumendo, credo che si debba dare atto e si debba avere rispetto a chi sta lavorando con dedizione a questi progetti, che certamente non saranno blasonati o "perfetti" come tanti altri, come uno, ma che ce la mettono tutta per riuscire a creare un prodotto buono.
    La scelta inoltre è sempre della persona, si può sempre scegliere.
    Conosco centinaia di prodotti open, alcuni che utilizzo direttamente, altri che conosco per le qualità, e questo mi fa piacere e mi permette di risolvere problemi nelle aziende senza per questo far pagare fior di soldi.

    Tutto qui.
  • - Scritto da: Ekleptical

    > a) I grafici sono vincolato alla tabella in cui
    > sono inseriti e non è possibile metterli a sè
    > stante su di un foglio a sè stante

    Già questa te la sei inventata tu... ti dispiace se a questo punto evito di leggere il resto? Sorride
  • Tratto dalla Guida di Calc di OpenOffice 2.3.0 (sezione "Inserire un diagramma"):

    "In Calc, un diagramma è un oggetto all'interno di un foglio e non può essere un foglio a sé stante." A bocca storta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Polemik

    > "In Calc, un diagramma è un oggetto all'interno
    > di un foglio e non può essere un foglio a sé
    > stante."

    Nel senso che il diagramma non può costituire un foglio indipendente, ma va inserito all'interno di un normale foglio Calc. Chart è un oggetto, e viene trattato come tale.
    Io però posso avere tranquillamente i dati in "Tabella1", e mettere il grafico in un foglio "Tabella2", che contiene solo il diagramma e nient'altro.
    Non capisco a questo punto quale sia la limitazione.
  • Occhio ragazzi a questa nuova bufala informatica, di nome AlphaWinux, io la reputo una cattiva bufala, perchè coloro che l'hann ideata, hanno copiato il nome da qui:
    http://www.alphalinux.org/

    facile cambiare il nome Linux con Winux bravi, vergognatevi.
  • noooooooooooooooooooooooo! alphawinux una bufala nooooooooooooooooooo!

    ps: lo considero seriamente alla stregua di un'opera d'arte, non vorrei citare i readymade di Duchamps, la m*rda d'artista di Manzoni o lo sbarco dei marziani di Welles... ma siamo allo stesso livello... peccato che il suo autore sia al livello di una scimmia inveceOcchiolino Quando l'opera surclassa l'autore è il numinoso che erompe con forza nel grigiore quotidiano, lacerando il velo deterministico delle apparenze...
    non+autenticato
  • Ma va? Era una bufala? Non si era capito... E ci sta gente che apre un topic apposta!
    non+autenticato
  • - Scritto da: filobus
    > a chi interessa e' qui:
    > http://www.winpenpack.com/main/download.php?view.1

    E a chi non interessa? Newbie, inesperto
    non+autenticato
  • capita solo a me o anche ad altri che la nuova versione del programma da disegno ha vari comandi che non funzionano? ( ora ho provato con: diagrammi di flusso, legende, stelle).

    ciao


    nel frattempo provo a scaricare la 2.4
  • - Scritto da: pippo75
    > capita solo a me o anche ad altri che la nuova
    > versione del programma da disegno ha vari comandi
    > che non funzionano? ( ora ho provato con:
    > diagrammi di flusso, legende,
    > stelle).

    Anche a me sulla DEV300 m3 alcune forme non vengono tracciate. Anche Fontwork non funziona.
    Comunque mi sembra superfluo sottolineare che la 3.0 è ancora in versione alpha, sta subendo importanti modifiche e mancano minimo sei mesi al suo rilascio. La si può provare per test o curiosità, ma non va assolutamente utilizzata per lavorare.
    Sulla 2.4 ovviamente va tutto bene.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Successiva
(pagina 1/6 - 29 discussioni)