Gaia Bottà

Il padre del telefonino preconizza l'umanità aumentata

Cooper prevede dispositivi wireless integrati e alimentati dal corpo umano entro 20 anni. Il telefonino di domani? Una parte del corpo

Roma - Presto i telefonini saranno parte del corpo della persona, saranno una protesi comunicativa che permetterà a chiunque di intrattenere relazioni con il mondo che lo circonda, relazioni mediate da tecnologie trasparenti. Questo il futuro tracciato dal padre del telefonino Martin Cooper.

Il padre del telefonino intravede l'umanità aumentata - Martin CooperSono passati 35 anni da quando un capannello di persone si radunava attorno a Cooper che, in pugno un apparecchio pesante quasi un chilo, effettuava la prima chiamata a mezzo telefonino. Ci erano voluti tre mesi per sviluppare il prototipo, dieci anni perché 300mila persone potessero comunicare in mobilità, sono stati necessari 35 anni perché metà della popolazione mondiale si dotasse di un telefonino.

Ma le aspettative di Cooper non sono state completamente soddisfatte dall'industria, ha spiegato l'ingegnere 79enne in un'intervista: 35 anni fa Cooper auspicava che il telefonino divenisse un servizio diffuso su scala universale, si aspettava che il numero telefonico agisse come una sorta di codice identificativo con cui ciascuno sarebbe stato equipaggiato fin dalla tenera età, prevedeva che la comunicazione mobile potesse innervare il corpo delle persone, oltre che la loro quotidianità.
35 anni fa Cooper avrebbe scommesso che si sarebbero sviluppate tecnologie capaci di abilitare la comunicazione fra due persone lontane passando direttamente dal pensiero. Ha dovuto ridimensionare le aspettative che nutriva per la telefonia mobile: "È ora assodato che le persone vogliono essere libere di comunicare in mobilità, ma sfortunatamente ciò si è realizzato solo per i servizi di comunicazione vocale, e non per tutte le persone". Ma il futuro riserva ancora molte possibilità: nel giro di 15 o 20 anni, prevede Cooper, le persone conviveranno con dei dispositivi wireless impiantati nel corpo.

L'umanità aumentata dei prossimi decenni fruirà della tecnologia per migliorare la qualità della propria vita. Il corpo dell'uomo, Cooper sembra concordare con i pronostici di Ray Kurzweil, ospiterà dispositivi in grado di monitorare le condizioni di salute, di comunicare direttamente con i medici curanti, i quali, impartendo istruzioni ai device integrati, cureranno il paziente che li porta con sé. "La diagnosi e la cura - vaticina Cooper - saranno effettuate e somministrate istantaneamente, in maniera completamente wireless".

Il corpo dell'uomo sarà altresì la fonte capace di alimentare il fabbisogno energetico delle macchine che ospiterà. Sono numerosi gli esperimenti che dimostrano come l'energia meccanica sviluppata all'interno del corpo umano possa essere trasformata in energia elettrica: Cooper non parla di queste innovazioni come fossero fantascienza, ma ammette che ancora in molti sembrano diffidare. Ricorda però che 35 anni fa l'idea della comunicazione mobile aveva lo stesso impatto sulle persone.

È proprio sull'atteggiamento delle persone che si dovrà lavorare per integrare la comunicazione wireless nel corpo umano: "Il problema non sta nelle tecnologie, ma nelle persone - avverte Cooper - Sono le persone ad essere tradizionaliste". Per trasformare in entusiasti coloro che diffidano, sarà quindi indispensabile rassicurarli e mostrare loro come le tecnologie per comunicare possano agire positivamente su innumerevoli sfaccettature della vita quotidiana.

Ma se questo è uno scenario che Cooper intravede per i prossimi decenni, un'altra rivoluzione sta per sopraggiungere. Passerà da un cambio di atteggiamento dell'industria, che dovrà focalizzare la propria attenzione e il proprio modello di business sulle reali esigenze delle persone. Il pioniere della telefonia mobile raccomanda ai player del settore di muovere verso strumenti semplici da utilizzare, verso una tecnologia usabile e trasparente.

Gaia Bottà

(fonte immagine)
26 Commenti alla Notizia Il padre del telefonino preconizza l'umanità aumentata
Ordina
  • non è stato provato da nessuna parte che il cellulare fa male, anzi molti studio proposti dalla motorola dimostrano il contrario.
    tenete il cellulare sempre vicino al cuore, al cervello e ai genitali,
    sono convinto che farà miracoli.
    non+autenticato
  • la qualita' della vita non si misura con la robaccia che ci impiantiamo addosso
    non+autenticato
  • - Scritto da: alvv
    > la qualita' della vita non si misura con la
    > robaccia che ci impiantiamo
    > addosso

    Invece si, purtroppo. Siamo quello che possediamo. Chi non possiede è sfigato e quindi emarginato dalla società che premia i vincenti, coloro che hanno, coloro che spendono.

    Attendiamoci da un momento all'altro le ritorsioni e la revoca dei diritti civili nei confronti degli anti-consumisti, rei di non contribuire al benessere economico del Paese.
    non+autenticato
  • E IL TIBET...DOVE LO METTI...CI SIAMO GIA' ARRIVATI !!!!



    - Scritto da: Get Real
    > - Scritto da: alvv
    > > la qualita' della vita non si misura con la
    > > robaccia che ci impiantiamo
    > > addosso
    >
    > Invece si, purtroppo. Siamo quello che
    > possediamo. Chi non possiede è sfigato e quindi
    > emarginato dalla società che premia i vincenti,
    > coloro che hanno, coloro che
    > spendono.
    >
    > Attendiamoci da un momento all'altro le
    > ritorsioni e la revoca dei diritti civili nei
    > confronti degli anti-consumisti, rei di non
    > contribuire al benessere economico del
    > Paese.
    non+autenticato
  • Condivido pienamente, quest'uomo è un pazzo.
    Non mi farei mai impiantare niente del genere, tantomeno una cosa che permetta di controllarmi a distanza.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > Condivido pienamente, quest'uomo è un pazzo.
    > Non mi farei mai impiantare niente del genere,
    > tantomeno una cosa che permetta di controllarmi a
    > distanza.



    ...rispetto la tua idea, ma tu considera che esistono persone che possono vederla diversamente da come la vedi tu. Un pazzo? No, solo uno che non la pensa come te.

    Figurati che per me un pazzo è chi mangia biologico credendo che sia più sano......come vedi, punti di vista in base ai propri backgroud culturali ed alle proprie scelte. Apri un po' le finestre del ragionamento ed arieggia.
    non+autenticato
  • non è che ha torto il tizio, con questa smania di impiantarci chip e scazzi vari, lo scopo non è di certo dei più nobili.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: alvv
    > la qualita' della vita non si misura con la
    > robaccia che ci impiantiamo
    > addosso

    Vero.
    Solo io penso che il cellulare non abbia migliorato la nostra vita, anzi l'abbia parecchio peggiorata?
    Funz
    12988
  • - Scritto da: Funz
    > - Scritto da: alvv
    > > la qualita' della vita non si misura con la
    > > robaccia che ci impiantiamo
    > > addosso
    >
    > Vero.
    > Solo io penso che il cellulare non abbia
    > migliorato la nostra vita, anzi l'abbia
    > parecchio
    > peggiorata?

    Non sono d'accordo.
    Ha aumentato la produttività, ha migliorato l'organizzazione, ridotto i tempi morti, facilitato la coordinazione tra persone, catalizzato relazioni sociali, ecc.
    Per tutto questo, l'unico effetto collaterale che si paga è doversi ricordare continuamente che esiste un pulsante Off, il cui arbitrio di premerlo sottolinea che il rapporto è di servitudine della macchina nei confronti dell'uomo, e non viceversa.

    Per il resto, prova a lamentarti del cellulare quando trenitalia decide di sopprimerti un treno oppure succede qualcosa al motore che ti lascia a piedi. Magari di domenica.
  • Certo, però alla fine sei costretto a tenerlo acceso per tutta una serie di obblighi sociali, di lavoro, ed il risultato finale è proprio che sei asservito allo strumento.
    Funz
    12988
  • E chi ha parlato di qualità della vita...???????






    - Scritto da: alvv
    > la qualita' della vita non si misura con la
    > robaccia che ci impiantiamo
    > addosso
    non+autenticato
  • Col cavolo.

    "Anche l'occhio vuole la sua parte". Se non puoi esibirlo, che cavolo te ne fai dell'ultimo modello? Tutti i celli, anche quelli di dieciannifa fanno la stessa cosa: telefonano. Perche' cambiarli?
    Per piu' rubrica, per la gestione calendariale, per la ripresa fotocine, per la gestione di immagini e musica, eccetera?

    No, e' perche' vogliamo il giocattolo nuovo e non tanto per giocarci, ma per mostrarlo agli altri.
    Integrato e trasparente, andremo in giro con il brand tatuato sulla fronte? Perche' altrimenti, come faremo a far capire agli altri che abbiamo il modello X piuttosto che il vecchio Y?

    Il mercato si basa su questa esigenza del "nuovo", quindi col cavolo che spingera' sul passaggio al lato in ombra.
    Prendiamo ad esempio i celli cinesi con batterie con un anno di autonomia: sara' piu' facile che l'utente cambi telefono, piuttosto che ricaricarlo. Ormai per allora sara' rigato, sciupato, "vecchio".
    Se finora la scusa per cambiare apparecchio e' stata che "con quello che costano le batterie conviene prenderlo nuovo", con queste a lunga durata non reggera' piu'; ma tranquilli, che' ci aggrapperemo a una nuova scusa qualsiasi, per quanto irragionevole sara'.

    CYA
    non+autenticato
  • ma no, guarda che per tutti gli aggiornamenti ti inseriranno un bel cavo nel c..o e ti aggiorneranno il firmwareSorride
    non+autenticato
  • Il mio cell è un Sagem del 2002, e non lo cambierò finchè non avrà tirato definitivamente le cuoia.

    A quel punto probabilmente mi piglierò una saponetta cinese con Openmoko sopraCon la lingua fuori
    Funz
    12988
  • Martin Cooper mettiti le mani in tasca e riponi nel cassetto il progetto, che è bene che la gente conosca la verità sui telefonini.

    Rimetto agli utenti di punto informatico l'appello firmato da decine di medici, sui danni provocati dalle onde elettromagnetiche di cellulari, cordless ed apparecchi vari, altro che far parte del corpo della persona.

    questa è solo una parte dell'articolo, il resto, per chi interessato è possibile leggerlo qui http://www.disinformazione.it/appello_friburgo.htm

    [quote]Dal momento che solitamente conosciamo abbastanza le abitudini e l'ambiente di vita dei nostri pazienti, spesso riusciamo, soprattutto dopo un colloquio mirato con le persone, a stabilire dei collegamenti sia nello spazio che nel tempo tra il manifestarsi della patologia e l'esposizione a fonti di contaminazione elettromagnetica, ad esempio in seguito a:

    installazione di un impianto radiomobile nelle vicinanze dell'abitazione del paziente
    utilizzo intenso del terminale radiomobile (cellulare)
    messa in funzione di un telefono cordless (DECT) nella propria abitazione o nell'immediato vicinato.
    Non possiamo continuare a credere che tutto ciò sia casuale, dal momento che:

    troppo spesso osserviamo come determinate patologie si concentrano in aree interessate da un'intensa attività di trasmissione radiomobile,
    troppo spesso un quadro patologico maturato in mesi o anni volge a rapido miglioramento allontanando il paziente dalle fonti di contaminazione elettromagnetica,
    troppo spesso le misurazioni delle intensità di campo elettromagnetico confermano secondo i parametri della bioedilizia la presenza di forti anomalie in corrispondenza ai luoghi dove soggiornano i nostri pazienti.[/quote]
    non+autenticato
  • - Scritto da: black arrow

    > questa è solo una parte dell'articolo, il resto,
    > per chi interessato è possibile leggerlo qui
    > http://www.disinformazione.it/appello_friburgo.htm

    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere Complimenti per l'attendibilità della fonte
    non+autenticato
  • Eh, cosa c'è di più attendibile di un sito in cui ti assicurano che i videogiochi violenti sono parte di un complotto per "ridurre la popolazione mondiale, scatenando istinti omicidi e suicidi, a meno di un miliardo di abitanti, dagli attuali 6,5 miliardi"; che Israele controlla tutti i politici mondiali assieme alla massoneria; che linka siti in cui ti vendono "armonizzatori frattali" che "tendono a ristabilire l’equilibrio sia nel campo energetico della persona che in quello degli ambienti, riarmonizzando sul piano sottile le frequenze dissonanti"?
    E, soprattutto, in cui una buona parte degli articoli sono scritti da gente del MoviSol, seguaci di un pazzo come Lyndon LaRouche che nel 2008 disquisisce sulla superiorità di Keplero su Newton?
    non+autenticato
  • appunto, disinformazione.it non è un buon sito sinceramente.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 01 aprile 2008 19.43
    -----------------------------------------------------------
    Sgabbio
    26178
  • A parte ascoltare 'sti paranoici per farsi quattro risate il bello è che anche se avessero ragione non cambierebbe nulla.

    Le sigarette provocano il cancro. La gente le fuma o le respira senza sbattersene troppo. E non dite che sapendo con certezza si ha facoltà di scegliere...quello è valido anche "nel dubbio".

    In sostanza a questi piace chiacchierare...e lasciamoglielo fare...
    non+autenticato
  • oddio, per le sigarette stanno facendo qualcosa, ci sono molti che smettonoA bocca aperta
    Sgabbio
    26178
  • Ma la smettete di far propaganda a queste buffonate che tipicamente prendono il nome di Leggende Metropolitane?

    In tutto l'articolo non si fanno riferimenti diretti a enti che hanno svolto lo studio.
    (Primo campanello d'allarme; c'è solo quella lista enorme di nomi che potrebbero anche essere le conigliette di playboy dell'anno scorso per quel che ne so)

    Non si fanno riferimenti a studi pubblicati ((le riviste scientifiche non sono di parte, e nel caso c'è ne per tutti i gusti)

    Non si fanno riferimenti numerici diretti o a casi studiati con riferimenti certi

    Fate vobis e meditate
    non+autenticato
  • seguendo i link, si arriva alla petizione...
    http://www.ipetitions.com/petition/bioinitiativeem.../

    e da li, c'e' un link:
    Statement of support from the European Environmental Agency:
    Radiation risk from everyday devices assessed
    17 Sep 2007 http://www.eea.europa.eu/highlights/radiation-risk...

    io non ho proprio voglia di leggermelo ora, ma "suona" apparentemente un pelino piu' affidabile di disinformazione.it, comunque, chi ha voglia di leggerselo e ci fa un riassunto.... =PPP
    non+autenticato
  • "Si signore la sala operatoria è pronta! Con una compact flash alla base del collo da 50 giga, dovrebbe poter vedere anche un bel pò di film nella visuale perigerica del suo cono ottico".
    "E mi dica? la macchina digitale?"
    "Non si preoccupi se il suo occhio non basta per laq risoluzione potremo impiantarle una fibra ottica miniaturizzata nella fronte. Oppure preferisce un terzo occhio piantato in testa?" "sà va di moda come capellino ultimamente!"
    "maa.. per la musica?"
    "stia tranquilla, se scarica solo musica legale la riia non le farà saltare la colonna vertebrale per toglierle il vireless integrato. comunque se preferisce l'antenna in testa"? "Costa meno e riceve anche il satellite e il gps"!
    "bene quasi quasi ci penso vi farò sapere dopo l'autorizzazione all'impianto arrivederci".
    Cylon
    non+autenticato
  • si e le batterie?????????? un posto ci sarebbe.............
    non+autenticato
  • be.... nell'articolo ne parlava già no?
    non+autenticato