Dario Bonacina

Cellulare vietato nelle cabine elettorali

In occasione delle elezioni 2008 il Governo vara un decreto legge che punisce l'elettore che si porta appresso il cellulare

Roma - Il segreto dell'urna deve rimanere segreto, non è certo una novità. Ma è una novità che - in occasione delle elezioni 2008 - il Governo abbia deciso di multare i cittadini italiani che portassero con sé il telefono cellulare durante le operazioni di voto.

All'elettore non sarà vietato l'utilizzo, ma la detenzione: il Consiglio dei Ministri n. 97 del 1 aprile 2008, riunitosi ieri alle 10:50, su proposta del Presidente del Consiglio Romano Prodi e del Ministro dell'Interno Giuliano Amato, ha approvato un decreto-legge "che introduce nell'ordinamento il divieto per gli elettori di portare con sé nella cabina elettorale telefoni cellulari o altri apparecchi idonei a riprodurre o registrare immagini".

"Se si va al seggio con il telefonino - ha spiegato il ministro uscente - bisognerà depositarlo in un apposto cestino per riprenderlo dopo il voto. Ci saranno dei controlli e se un elettore avrà dichiarato il falso portando con sé il telefonino, andrà incontro ad una sanzione contravvenzionale". Alle urne per le schede si potrebbe quindi affiancare un'urna per il transito temporaneo dei cellulari: il provvedimento conferisce al presidente del seggio la facoltà di chiedere all'elettore di depositare l'apparecchio prima di entrare in cabina. Il trasgressore potrà essere punito con un'ammenda da 300 a mille euro e l'arresto da tre a sei mesi.
La ratio dichiarata di questo provvedimento è la volontà di evitare brogli e voti di scambio, pratiche che in verità sono nate ben prima dell'invenzione del telefono cellulare con fotocamera.

Dario Bonacina
126 Commenti alla Notizia Cellulare vietato nelle cabine elettorali
Ordina
  • ... in ogni macchina: i ladri vorranno cercare bene nel nostro cruscotto per vedere se abbiamo lasciato il cellulare dentro la vetturaSorride
    non+autenticato
  • Temo che quasi nessuno abbia capito che con i telefoni e le piccole macchine fotografiche, mafia, camorra e amici della banda del buco, controllano migliaia e migliaia di voti.
    Mi sembra che la scomodità di lasciarlo in un cestino (o a un amico, parente) per due minuti valga il tentativo di bloccare il controllo del voto.
    non+autenticato
  • non capisco perchè bisognerebbe darsi da fare a forzare migliaia di persone quando basta corrompere l'omino che trascrive i voti
  • - Scritto da: er pecoraro
    > non capisco perchè bisognerebbe darsi da fare a
    > forzare migliaia di persone quando basta
    > corrompere l'omino che trascrive i
    > voti

    Perchè ci sono controlli incrociati, compresi i rappresentanti di partito a controllare durante la conta.
  • ...ha un telefonino da 30 euro che è già tanto se telefona e manda sms?
    Quello lo "potrei" portare o no?


    Dico "potrei" perché A) di andare a votare questi buffoni non ci penso neanche e B) se andassi non mi costerebbe nulla lasciarlo a casa.

    Giorgio
    non+autenticato
  • - Scritto da: Giorgio
    > ...ha un telefonino da 30 euro che è già tanto se
    > telefona e manda
    > sms?
    > Quello lo "potrei" portare o no?
    >
    >
    > Dico "potrei" perché A) di andare a votare questi
    > buffoni non ci penso neanche e B) se andassi non
    > mi costerebbe nulla lasciarlo a
    > casa.
    >
    > Giorgio

    Cosa devono fare, controllare telefonino per telefonino se ha o non ha la videocamera? Tanto lo dovresti comunque tirare fuori per farlo controllare, tanto vale che rinunci a 20 secondi di telefonino ed eviti di creare problemi.
  • Perfettamente d'accordo. Mi chiedevo però cosa dicesse, alla lettera, la legge. Perché qualcuno che dirà "io non ho la fotocamera quindi posso entrare" ci sarà di sicuro...

    Giorgio
    non+autenticato
  • Anzichè avere delle alte barriere di legno come cabine avere qualcosa di più basso che nasconda solo fogli e mani in modo da poter vedere viso e spalle del 'votante'.

    Lo vedrei come molto più efficace.
  • - Scritto da: paoloholzl
    > Anzichè avere delle alte barriere di legno come
    > cabine avere qualcosa di più basso che nasconda
    > solo fogli e mani in modo da poter vedere viso e
    > spalle del
    > 'votante'.
    >
    > Lo vedrei come molto più efficace.


    infatti semplice ed efficace!
  • - Scritto da: paoloholzl
    > Anzichè avere delle alte barriere di legno come
    > cabine avere qualcosa di più basso che nasconda
    > solo fogli e mani in modo da poter vedere viso e
    > spalle del
    > 'votante'.
    >
    > Lo vedrei come molto più efficace.

    molto più semplice, tendine semitrasparenti, si vede la figura (di spalle) e i suoi movimenti, ma non si riesce a leggere la scheda
    non+autenticato
  • - Scritto da: Qualcuno

    > molto più semplice, tendine semitrasparenti, si
    > vede la figura (di spalle) e i suoi movimenti, ma
    > non si riesce a leggere la
    > scheda

    Non sono daccordo: in questo modo si capirebba benissimo chi e' quello che ha usato la scheda come carta igienica prima di ripiegarla in 4 e inserirla nell'urna.
    Deve essere un mio diritto poter esprimere in questo modo il mio pensiero sulla classe politica senza essere identificato dalla semitrasparenza delle tendine.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Non sono daccordo: in questo modo si capirebba
    > benissimo chi e' quello che ha usato la scheda
    > come carta igienica prima di ripiegarla in 4 e
    > inserirla
    > nell'urna.
    > Deve essere un mio diritto poter esprimere in
    > questo modo il mio pensiero sulla classe politica
    > senza essere identificato dalla semitrasparenza
    > delle
    > tendine.



    poveri scrutatori! Deluso
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Qualcuno
    >
    > > molto più semplice, tendine semitrasparenti, si
    > > vede la figura (di spalle) e i suoi movimenti,
    > ma
    > > non si riesce a leggere la
    > > scheda
    >
    > Non sono daccordo: in questo modo si capirebba
    > benissimo chi e' quello che ha usato la scheda
    > come carta igienica prima di ripiegarla in 4 e
    > inserirla
    > nell'urna.
    > Deve essere un mio diritto poter esprimere in
    > questo modo il mio pensiero sulla classe politica
    > senza essere identificato dalla semitrasparenza
    > delle
    > tendine.

    Non solo, se hai buon occhio potresti intuire più o meno il partito notato anche vedendo solo i movimenti. Probabilmente si riesce a capire facilmente se vota una dei partiti più a destra della scheda o più a sinistra.
  • Avete notato che si parla solo di elettori e non di candidati?!!!
    1-Per contestare il reato di voto di scambio bisogna cogliere in flagranza il trasgressore ;
    2-Il TU Elettorale sancisce specificamente i casi in cui ,oltre all'elettore, in cabina possano accedere altre persone e non parla di "verifiche preventive"
    3-Ammesso che si riesca a coglier in flagranza l'elettore e considerato che la quasi totalità dei seggi in palio è di tipo uninominale, la procedura dovrebbe essere la seguente :
    1° : Sequestro della scheda votata con le relative procedure elettorali di rito ;
    2° : Rilievo dati elettore e del telefonino con relativa annotazione sul verbale e sulla lista ;
    3° : Sigillare dati, scheda votata e telefonino ;
    4° : Invio del plico al GIP per le indagini del caso che individuino ,in prima istanza il nominativo del candidato "corruttore" e del relativo partito ;
    5° : Immediata radiazione dalla/dalle lista/e del candidato in questione.
    non+autenticato
  • - Scritto da: silvio marro

    > 5° : Immediata radiazione dalla/dalle lista/e del
    > candidato in
    > questione.

    Poi pago qualcuno per votare il mio avversario ed ho risolto il problema.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 24 discussioni)