markvp

ImageShack ora è BitTorrent senza filtri

Il celeberrimo servizio di hosting di file aggiunge al proprio catalogo la possibilità di scaricare file Torrent per poi ritirarli, con comodo, a download terminato. Alla faccia di certi filtri di certi provider

Roma - ImageShack, il popolare hoster gratuito (e non) di file, vuol fare di BitTorrent uno strumento facile, a disposizione dei netizen e a prova di filtri anti-P2P: ancora in beta, ma è già possibile delegare ad ImageShack l'intera operazione di download di file Torrent che, una volta completata la ricezione, potranno essere scaricati sul proprio PC con i normali protocolli di dialogo, superando agevolmente le barriere di filtraggio del traffico ultimamente tanto di moda.

La limitazione della banda"Pensiamo sia un bel servizio per gli utenti, specialmente alla luce dei filtraggi a BitTorrent da parte degli ISP. Esistono molti torrent legittimi a cui la gente dovrebbe poter ottenere accesso con facilità. Noi abbiamo la capacità di farlo e il mondo ne ha bisogno", dice a TorrentFreak Jack Levin, fondatore di ImageShack.

Non mancano, sul sito del popolare servizio di hosting, i dettagli sullo stato del download, come non manca la possibilità di selezionare e deselezionare i file da scaricare. La banda passante, al momento in cui scriviamo, è preimpostata a 500 KBps (vedi figura) ma può essere alterata per consentire un agevole impiego della propria connessione senza saturarla.
Ad esempio, chi ha una ADSL il cui downlink sia pari a 6 Megabit, con l'opzione preimpostata disporrà di un altro megabit per navigare e può agire, volendo, sull'impostazione per avere altra banda riservata oppure, a piacere, alzarla per dedicarla tutta all'operazione di download.

Nasce così un concorrente duepuntozero online di dispositivi hardware che hanno fatto di BitTorrent
il proprio vessillo di esistenza, naturalmente sotto il profilo della più assoluta e trasparente legittimità. Avverte, infatti, il fondatore di ImageShack: "Non guarderemo cosa scaricate. Ci limiteremo a fornirvi un'utenza, banda passante e spazio su disco. Ma il DMCA si applica (comunque, ndr), per cui se dovessimo ricevere segnalazioni dai detentori di copyright circa la presenza di materiale protetto, agiremo di conseguenza".

La novità evidenzia, tra l'altro, la grande crescita dell'impiego di BitTorrent per scopi legali: ci sono grandi istituzioni che vedono in BitTorrent uno strumento di estrema utilità e di risparmio, una realtà con cui tutti devono fare i conti.

Marco Valerio Principato
28 Commenti alla Notizia ImageShack ora è BitTorrent senza filtri
Ordina