IBM lancia serveroni da 5 GHz

Big Blue ha introdotto sul mercato server nuovi, sistemi basati sul proprio processore Power6 a 5 GHz. Il top dei nuovi server può ospitare fino a 64 core Power6 e supportare 254 partizioni virtualizzate

Armonk (USA) - Questa settimana IBM è tornata ad aggredire il mercato dei server con nuovi sistemi Power Systems della serie i e p, a bordo dei quali trovano posto i processoroni Power6 da 5 GHz prodotti dalla stessa Big Blue.

Grazie alla tecnologia di virtualizzazione PowerVM, che permette di creare fino a 160 partizioni virtuali in un unico sistema, i nuovi server supportano contemporaneamente le applicazioni UNIX, Linux e i5/OS (ora denominato semplicemente "i").

"I clienti System i esistenti potranno aumentare facilmente sia le prestazioni che l'efficienza energetica trasferendo le applicazioni mission critical sui nuovi sistemi - incluse le nuove opzioni blade, estremamente efficaci in termini di costi - utilizzando le stesse applicazioni e lo stesso sistema operativo cui si affidano da due decenni", afferma IBM.
I server Power annunciati da IBM con i5/OS pre-installato saranno disponibili come offerte integrate, denominate "i Editions", e vendute insieme alle Linux Editions e AIX Editions integrate per i clienti UNIX.

"La nuova linea unificata di prodotti IBM Power Systems offre ai clienti enorme valore e protezione degli investimenti. Negli ultimi anni abbiamo condiviso sempre più tecnologia tra System i e System p, con l'obiettivo di consentire ai clienti di sfruttare la stessa piattaforma", ha spiegato Ross Mauri, general manager di IBM Power Systems. "Questa nuova generazione Power Systems creerà ulteriori opportunità per ottimizzare le infrastrutture IT".

I primi prodotti di questa nuova linea sono progettati per le piccole e medie imprese (PMI), e comprendono le famiglie i Edition Express for BladeCenter S, IBM Power 520 Express e Power 550 Express. Il Power 595 è il "monster dei monster": questo big iron può contenere fino a 32 processori Power6 dual-core a 5 GHz, sprigionando performance non distanti da quelle di un piccolo supercomputer, ed è in grado di supportare fino a 4 terabyte di memoria RAM e 254 partizioni virtualizzate.

Tra i nuovi modelli di server spicca poi il Power 575, che come il 595 si avvale di un nuovo e sofisticato sistema di raffreddamento ad acqua (v. notizia di ieri).
8 Commenti alla Notizia IBM lancia serveroni da 5 GHz
Ordina