Alfonso Maruccia

HP per i colori vivi che più vivi non si può

La specialista dei sistemi di stampa ha presentato una nuova tecnologia di visualizzazione, capace di aumentare esponenzialmente il numero di colori disponibili a schermo

Roma - Il "bianco che più bianco non si può" tipico del fustino è un motto che potrebbe presto adattarsi alle tecnologie dell'entertainment, grazie al risultato del lavoro congiunto di Hewlett-Packard e DreamWorks Animation SKG. HP ha sviluppato un display in grado di aumentare grandemente la profondità dei colori visualizzati su schermo, arrivando a poterne mostrare 1 miliardo in contemporanea.

HP è convinta del fatto che si tratti un miglioramento tecnologico notevole rispetto alle soluzioni odierne, basate tradizionalmente su una capacità di 24 bit per 16,7 milioni di colori totali. I nuovi display sono capaci di visualizzare immagini a 30 bit di colore, corrispondenti appunto al fatidico miliardo di cui sopra.

Il display innovativo si chiama DreamColor, ed è stato annunciato questo martedì alla conferenza della National Association of Broadcasters tenuta a Las Vegas. Gli schermi sono composti da pannelli LCD con integrata una tecnologia di retroilluminazione LED appositamente studiata per amplificare l'effetto dei 30 bit, e vengono attualmente montati su hardware compatibile con il nuovo formato sviluppato da AMD-ATI.
Secondo le iperboli da PR di Jeff Wood, direttore del marketing di HP, grazie a DreamColor i consumatori vedranno "rossi come non ne avete mai visti sino ad ora; blu e verdi che saltano fuori dallo schermo". O per dirla con theInquirer.net, "neri più neri di un gatto nero in un buco nero", e "bianchi, beh, piuttosto bianchi".

La tecnologia è stata annunciata, ma finora non si è vista in azione. Nondimeno c'è chi come Chris Chinnock, presidente della società di ricerca Insight Media, è curioso di quello che potrà offrire. Per Chinnock il maggiore vantaggio di impiegare display a 30 bit non è tanto la vividezza e la profondità dei colori, quanto piuttosto una migliore resa delle gradazioni intermedie tra i livelli di colore. HP potrebbe insomma far dire addio alle antiestetiche bande nel cielo blu caratteristiche degli attuali televisori LCD.

DreamColor "renderà i display più accurati nella visualizzazione delle proprietà dei colori e dei toni di grigio", sostiene Chinnock. Attualmente le fonti multimediali sono ottimizzate per una profondità di colori a 24 bit, ed è difficile secondo l'analista che l'intera industria si sposti da uno standard così consolidato al nuovo display di HP. Ragion per cui, all'inizio e per un tempo probabilmente piuttosto lungo, quei 30 bit saranno in realtà il risultato di una estrapolazione fittizia condotta su una fonte a 24 bit.

Senza considerare che ancora oggi gli animatori preferiscono i "vecchi" monitor con tubo catodico agli LCD per la maggiore capacità dei primi di calibrare i colori. Ma i CRT stanno sparendo inesorabilmente dalla circolazione, e i miglioramenti nel settore vengono sentiti con una certa urgenza da parte dei professionisti dell'immagine, sostiene Chinnock.

Per quanto riguarda le filiere di prodotti interessati da DreamColor, le stime di IDC parlano della preferenza da parte di HP per le workstation di basso profilo e i PC high-end, almeno all'inizio. Con la diminuzione dei prezzi si può auspicare una maggiore diffusione della tecnologia anche nel mercato mainstream.

Alfonso Maruccia
31 Commenti alla Notizia HP per i colori vivi che più vivi non si può
Ordina
  • L'occhio umano non è in grado fisiologicamente di discriminare 16 milioni di diverse sfumature di colore, figuriamoci un miliardo...

    Ancora una volta le aziende cercano di abbindolare i consumatori con tecnologie prive di valore aggiunto facendo leva su tecniche di marketing trite e ritrite...

    microguru
    non+autenticato
  • - Scritto da: microguru
    > L'occhio umano non è in grado fisiologicamente di
    > discriminare 16 milioni di diverse sfumature di
    > colore, figuriamoci un
    > miliardo...
    >

    Non mi risulta proprio che l'occhio umano sia così scarso come dici nella percezione dei colori.
    Fonte?
    non+autenticato
  • - Scritto da: io e solo io
    > http://it.wikipedia.org/wiki/Profondit%C3%A0_di_co
    >
    > Capitolo- Oltre il truecolor

    insomma il limite massimo e' un miliardo di colori per l'occhio
    non+autenticato
  • - Scritto da: io e solo io
    > - Scritto da: io e solo io
    > >
    > http://it.wikipedia.org/wiki/Profondit%C3%A0_di_co
    > >
    > > Capitolo- Oltre il truecolor
    >
    > insomma il limite massimo e' un miliardo di
    > colori per
    > l'occhio

    ecco appunto, giusto qualcuno in più di 16 milioni.
    non+autenticato
  • ciao,

    > ecco appunto, giusto qualcuno in più di 16
    > milioni.

    il problema e` che per visualizzare CONTEMPORANEAMENTE piu` di 16 milioni di colori diversi sullo stesso monitor servirebbe un display da piu` di 16 Megapixel... quindi da piu` di 4000x4000 pixel; per vederne 1 miliardo addirittura servirebbe ALMENO un monster-display da 35000x30000 pixel!!!!!!
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 18 aprile 2008 12.03
    -----------------------------------------------------------
  • stai confondendo i colori con i pixel...A bocca aperta
    MeX
    16897
  • ciao,

    - Scritto da: MeX
    > stai confondendo i colori con i pixel...A bocca aperta

    no, sostengo solo che se vuoi visualizzare tutti quei colori contemporaneamente sullo stesso display devi colorare almeno un pixel per ogni colore, quindi ti servono ALMENO tanti pixel quanti sono i colori!
  • allora, come mi spieghi che un'immagine 800x600 puó avere 256 colori e 16MILIONI di colori?
    Il colore é una proprietá DEL pixel, per fare il grigio non hai bisogno di 1 pixel nero e uno bianco, ma di UN solo PIXEL, GRIGIOSorride
    MeX
    16897
  • - Scritto da: MeX
    > allora, come mi spieghi che un'immagine 800x600
    > puó avere 256 colori e 16MILIONI di
    > colori?

    quello centra con la il numero di bit utilizzati per identificare il colore del pixel in ram, non con la sua rappresentazione a video.

    > Il colore é una proprietá DEL pixel, per fare il
    > grigio non hai bisogno di 1 pixel nero e uno
    > bianco, ma di UN solo PIXEL, GRIGIO

    infatti, ed e` proprio per questo che il numero di colori contemporanei che puo` rappresentare un display e` limitato al numero di pixel del display stesso!
  • ti ripeto che non è così, puoi fare un immagine da 1000x1000 pixel con due colori... come puoi fare una gif animata di un pixel che per ogni fotogramma ti fa vedere un colore diverso... la risoluzione è indipendente dai pixel... forse intendi dire che vedere NELLO STESSO istante miliardi di colori hai bisogni di MILIARDI di pixel? così avrebbe un certo senso... ma nessuno ha l'esigenza di visualizzare 16milioni CONTEMPORANEMENTE ma più che altro evitare "salti" cromatici... che poi non ci siano a monitor tutti i rossi tutti verdi blu grigi etc... non è importante...
    MeX
    16897