Alfonso Maruccia

Microsoft infonde la Forza negli UMPC

Dopo il tavolo multitouch i labs di Redmond lavorano su dispositivi che reagiscono alle pressioni e ai movimenti applicati dall'utente alla loro scocca

Roma - Dopo Surface, nei laboratori di ricerca di Redmond si sperimentano dispositivi ancora più interattivi e interfacciati in maniera armonica con l'uomo. L'idea che arriva da Microsoft Research punta a sfruttare il case e la forma fisica di un dispositivo portatile come vettore di input con cui fruire in maniera nuova dei contenuti.

Il dispositivoCondotta da James Scott, Lorna Brown e Mike Molloy, la ricerca prevede la possibilità di applicare una forza ai lati di un apparecchio tenuto con le mani per far sì che il software deformi una pagina di testo visualizzata sullo schermo, facendola restringere, attorcigliare, piegare a seconda dell'input.

Partendo dal presupposto che i dispositivi mobili si stanno trasformando in interfacce "pure" dotati di un quantitativo minimo di pulsanti, i ricercatori sono convinti del fatto che la loro tecnologia possa lavorare di concerto con quelle attualmente esistenti, come il multitouch o gli accelerometri preposti all'individuazione dei movimenti e del cambio di posizione.
Quattro sensori, installati direttamente nel case, si occupano di recepire gli input fisici dell'utilizzatore, e fanno sì che non sia necessario adoperare materiali dotati di particolari caratteristiche di flessibilità o malleabilità per sfruttare la tecnologia. "Con la percezione della forza - scrivono i ricercatori - l'utente interagisce con l'involucro del dispositivo, trasformando un componente altrimenti passivo che si limita a rivestire il dispositivo, in una superficie attiva di controllo".

Fino ad ora la "vittima" degli esperimenti di Microsoft è stato un UMPC di Samsung, su cui gli scienziati hanno implementato un feedback audio e visivo in risposta della forza applicata dall'utilizzatore. Per ora un suono avverte che è stato raggiunto il limite di un'animazione o deformazione della grafica, ma in futuro si prevede la possibilità di arricchire l'esperienza con suoni in grado di simulare cose come l'attorcigliamento di una pagina di carta e non solo.

Alfonso Maruccia

(fonte immagine)
10 Commenti alla Notizia Microsoft infonde la Forza negli UMPC
Ordina
  • al di là di quanto hanno implementato fino ad ora è una genialata, le possibilità sono pressocchè infinite se si riesce a produrre dei sensori che percepiscono le stimolazioni sull'oggetto.
    dal cell che se lo stringi forte va in silenzioso al picci portatile che a seconda di dove spingi gira il desktop che esce sulla VGA esterna.


    quando hanno buone idee a redmond bisogna riconoscergliele, e qeusta lo è.

    ciao
    non+autenticato
  • l'attorcigliamento di per se' mi sembra un scemata, comunque trovo interessante questi tentativi di trasformare l'esperienza dell'uso dell'oggetto tecnologico, da semplice scatolotto "stupido" con poche interazioni a... "tutto".

    poi mi chiedo se anche le esperienze con questi oggetti potenziati/trasformati (forse meglio dire "virtualizzati") non ci rovinino con abitudini lontane dalla realta': ad es. mi e' capitato di scrivere un lungo testo a mano e desiderare fortissimamente l'annullamento e il copia/incolla!
  • e te credo, non è che chi copiava i libri a mano quando si è trovato di frnte alla macchina per stamare di gutenberg ha pensato "si ma le mie vecchi penne".

    copia incolla e annulla sono ormai fondamentali per scrivere un testo.

    lo erano anche quando si usava solo la carta ma facevi la brutta e poi la bella copia ed invece degli annulla c'erano le righe e invece del copia incolla c'erano le frecce, non si stava meglio.
    si risparmia la META' del tempo
    non+autenticato
  • deh, ho capito, e per fortuna nessuno ancora usa il volante dell'auto come un joystick... o no?!? A bocca aperta

    comunque per insistere con il forse abusato McLuhan, chissa' come cambiera' il nostro rapporto con il mondo con l'arrivo di queste nuove tecnologie...
  • Pensano al futuro cercando di simulare il vecchio?

    > in futuro si prevede la possibilità
    > di arricchire l'esperienza con
    > suoni in grado di simulare cose
    > come l'attorcigliamento di una
    > pagina di carta e non solo.

    Wow che gran futuro ci attende, l'esperienza del vecchio!

    Ma mi dimando se sono l'unico che sui os toglie qualsiasi ca#ata riguardante scorrimenti dei menù apparizioni sparizioni attorcigliamenti e varie compreso la disattivazione degli effetti visivi di winzozz ad esempio visto tutta questa porcheria inutile rallenta le normali operazioni di routine e nient'altro
  • contenuto non disponibile
  • Ma perche' non portano l'attenzione su altre tecnologie meno intrusive? Un scatolotto da mettere in borsa (del costo sicuramente superiore a 20 libri) che se ti cade sono dolori. Se te lo rubano poi? Per cosa poi? Ormai tutto viaggia tra musica e video, meglio un cell potente a tutti che un altro scatolotto, semmai facciamo una bella audiolibreria con tutti i libri letti da grandi autori / autrici che ci insegnerebbero (come da sempre accade) nel modo piu' naturale.. ossia ascoltando e guardando.
    Meglio se il libro ha delle illustrazioni mentre lo ascolti.
    Lo strumento e' il cellulare, miglioriamolo invece di cercare altre strade.
    Un bel salto avanti??? Il cell con batterie fotovoltaiche, a vibbrazione e in generale always online e acceso, questa sarebbe una vera innovazione, contenuti nuovi = online.

    by BAIS
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • Se stavamo parlando di apple immagino che il tuo giudizio sarebbe molto diverso!
    non+autenticato
  • ma in futuro si prevede la possibilità di arricchire l'esperienza con suoni in grado di simulare cose come l'attorcigliamento di una pagina di carta e non solo.
    che storia così quando mi rendero' conto di aver comprato una cagare e buttatyo via i miei soldi potro' appallottolarlo e buttarlo nel cestino e sentirò il suono della carta che si piega mentre lo faccio... no no n ci posso credere e' troppo futuristica la carta che si stropiccia
    non+autenticato