Dario Bonacina

Graz, cellulari muti sui mezzi pubblici

Il primo cittadino della città austriaca esorta gli utenti a mantenere il telefonino silenzioso a bordo. L'obiettivo? Ridurre l'inquinamento sonoro e favorire quiete e relax

Roma - Mentre i telefoni cellulari ricevono il benvenuto a bordo degli aerei europei e nelle metropolitane, c'è chi li caccia da autobus e tram. È il sindaco della città austriaca di Graz, che intende bandire - o quantomeno ridurre - l'utilizzo del telefonino sui mezzi pubblici per abbattere l'inquinamento acustico.

Un passeggero al telefonoIl primo cittadino Siegfried Nagl, in occasione della giornata mondiale contro il rumore, ha deciso di lanciare un segnale per esortare gli utenti ad utilizzare il cellulare in modalità "silenziosa", si legge su Spiegel Online. I mezzi pubblici della città torneranno ad essere oasi di silenzio? Probabilmente no, ma se coloro che si servono degli autobus accoglieranno questo invito, non si udiranno più fastidiosi concerti di suonerie: e questo potrebbe già essere un risultato positivo.

"La gente deve capire che non ha il diritto di parlare al telefono tutto il tempo, e che fra l'altro l'incapacità di stare un po' in silenzio non è indice di buona salute" ha commentato Nagl, alimentando un dibattito destinato a rimanere acceso a lungo fra gli utenti favorevoli al provvedimento, che preferiscono quiete e relax a bordo di autobus e tram, e quelli contrari, che vogliono sentirsi liberi di utilizzare a proprio piacimento il telefonino ovunque, e quindi anche sui mezzi pubblici.
Il sindaco di Graz ha precisato che l'invito - reso esplicito da alcuni cartelli affissi sui mezzi, che esortano ad utilizzare cellulari "con il silenziatore" - non costituisce un divieto perseguibile o sanzionabile, ma solo una regola di buona educazione, che in quanto tale non dovrebbe essere nemmeno ricordata ma che purtroppo è largamente disattesa.

Dario Bonacina

(fonte immagine)
15 Commenti alla Notizia Graz, cellulari muti sui mezzi pubblici
Ordina
  • Ridurre l'inquinamento acustico? parlare inquina acusticamente il mondo? allora tranciamo le corde volcai ai chiaccheroni no?!?

    Nono obiettate che il problema sono le suonerie perchè più di 30 secondo non ci si mette per rispondere il resto è una chiaccherata a senso unico.

    E poi dove lo trovi un autobus più silenzioso della voce umana, ma l'ha mai preso un autobus sto sindaco, io in autobus faccio fatica ad ascoltare la musica dagli auricolari infilati nelle orecchie per non parlare di quando l'autobus salta sulle buche o sui tratti in san pietrini dei centri storici?
    non+autenticato
  • Capisco l´esigenza della comunicazione, ma ricordiamoci anche il rispetto del prossimo. Se non mancano le persone educate che chiamano o rispondono a bassa voce, ce ne sono molte di più che abusano della pazienza dei vicini, parlando come ad un comizio elettorale.

    Alessandro
    non+autenticato
  • Quante volte durante una visita al paziente suona il cellulare e in molti casi arriva perfino a rispondere.
    Sinceramente sono preso dalla voglia di buttare fuori il paziente in oggetto e passare a quello successivo, sperando sia meno cafone, ma purtroppo non si può fare e non rimane che chiedere cortesemente di lasciar perdere il cellulare.
    Eppure i corridoi sono tapezzati di avvisi chiari in cui è proibito l'uso del cellulare!
    Dispiace vedere che la gente sia così maleducata da rischiare di scatenare contromisure drastiche, tipo jammer.
    Io il cellulare lo uso per le reperibilità, solo conversazioni brevi (non mi piace la qualità audio della conversazione)e solo con la vibrazione (lo indosso alla cintura, è comodissimo lo sento solo io, niente suonerie imbarazzanti nei momenti sbagliati), se una cosa del genere prendesse piede sarei obbligato a rimanere chiuso in casa tutte le volte, e questo solo perchè dei deficienti non sono in grado di usare il cellulare con un minimo di moderazione!
  • Una mia opinione personale: spesso lo squillo dura pochi istanti, per poi lasciare posto al parlottare e allo sbraitare per vari minuti o anche più che secondo me è molto più fastidioso...

    inoltre è divertente ascoltare le suonerie ridicole che certa gente inserisce nei propri cellulari (a volte anche pagando), ad esempio l'altro giorno ho visto un vecchietto con cellulari che partiva con suoneria stile musica tecno, veramente esilaranteCon la lingua fuori
    non+autenticato
  • Mi piacerebbe molto avere un jammer sempre dietro quando viaggio per mezzi pubblici, e chi non è d'accordo si [censurato]
    Funz
    12988
  • - Scritto da: Funz
    > Mi piacerebbe molto avere un jammer sempre dietro
    > quando viaggio per mezzi pubblici, e chi non è
    > d'accordo si
    > [censurato]

    quindi sei come loro... ma al contrarioOcchiolino


    dove lo trovo un jammer e lo compro, personalmente?
    non+autenticato
  • - Scritto da: neutro
    > - Scritto da: Funz
    > > Mi piacerebbe molto avere un jammer sempre
    > dietro
    > > quando viaggio per mezzi pubblici, e chi non è
    > > d'accordo si
    > > [censurato]
    >
    > quindi sei come loro... ma al contrarioOcchiolino

    Certo, tolleranza zero contro i rompico***oniOcchiolino
    >
    > dove lo trovo un jammer e lo compro,
    > personalmente?

    Vorrei saperlo anche io.
    Funz
    12988
  • Se vuoi farti del male fai prima a mettere la testa nel microonde.

    Che tristezza i prepotenti, sia quelli che impongono il rumore, che quelli che impongono il silenzio.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ken
    > Se vuoi farti del male fai prima a mettere la
    > testa nel
    > microonde.

    Prego, prima leiCon la lingua fuori

    > Che tristezza i prepotenti, sia quelli che
    > impongono il rumore, che quelli che impongono il
    > silenzio.

    Weh, il mondo è dei furbi e dei prepotenti, mi sembra che sia ovvio e dimostrato pure dalle ultime elezioni.
    Funz
    12988
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)