Windows XP, SP3 è in viaggio verso i PC

Dopo aver iniziato la distribuzione ai produttori, Microsoft renderà la versione finale dell'atteso service pack disponibile anche per gli utenti finali a partire dalla prossima settimana. Con una serie di novità

Redmond (USA) - Fattosi attendere ben più a lungo di quanto sperato dagli aficionado di Windows XP, il Service Pack 3 si è finalmente incamminato, nella sua versione finale (RTM), verso la considerevole schiera di utenti rimasti fedeli a Windows 5. I primi ad aver ricevuto l'imponente aggiornamento sono stati i produttori di PC, mentre i normali utenti potranno scaricare l'SP3 a partire dalla prossima settimana.

Secondo la tabella di marcia annunciata ieri, ma già trapelata un paio di settimane fa, il 29 aprile l'SP3 diverrà disponibile su Windows Update e Download Center, e potrà dunque essere scaricato da tutti gli utenti. A partire dal 19 maggio l'update sarà invece integrato su tutti i nuovi CD di Windows XP, e nel corso di giugno comincerà ad essere distribuito anche attraverso la funzionalità Aggiornamenti automatici di Windows. Queste date si riferiscono alla versione in lingua inglese: quella italiana dovrebbe comparire su Windows Update nei primi giorni di maggio.

L'SP3 include tutti gli update a Windows XP rilasciati dal dal suo debutto sul mercato ad oggi, e per tale motivo può essere applicato a tutte le versioni a 32 bit di questo sistema operativo: tra gli aggiornamenti si trova anche una selezione di bug fix rilasciati out-of-band, ossia per specifici clienti o necessità, e un piccolo numero di nuove funzionalità. Tra queste ultime alcune sono già state rilasciate in passato come update separati (che dovevano essere installati uno per uno), mentre altre debuttano qui per la prima volta.
Come si è detto, l'SP3 si applica a tutte le versioni e le edizioni a 32 bit di Windows XP: Home Edition, Home Edition N, Media Center Edition, Professional Edition, Professional N, Service Pack 1, Service Pack 2, Starter Edition e Tablet PC Edition. Dal momento che la versione a 64 bit di XP Professional poggia su una diversa base di codice (quella di Windows Server x64), l'SP3 per tale sistema operativo sarà rilasciato più avanti nel tempo (al momento non è ancora stata annunciata alcuna data di rilascio).

Tra i componenti inclusi nel nuovo service pack si citano il Microsoft Management Console 3.0, un framework per la gestione di Windows che fornisce un'interfaccia comune a tutti i tool di menagement; IPsec Simple Policy Update, che semplifica la creazione e la manutenzione di policy IPsec; Digital Identity Management Service, che permette l'accesso da un qualsiasi PC nel dominio aziendale ai propri certificati e chiavi private; il supporto alle reti wireless protette con il protocollo di sicurezza Wi-Fi Protected Access 2 (WPA2).

Vistosa l'assenza di Internet Explorer 7, che continuerà ad essere disponibile come download separato: questa scelta è forse giustificabile con la volontà, da parte di Microsoft, di sventare eventuali sanzioni antitrust.

Le nuove funzionalità integrate nell'SP3 sono invece costituite dalla "Black Hole" Router Detection, che migliora il supporto ai router che scartano i pacchetti in modo silente; Network Access Protection (NAP), che aggiunge anche a XP il supporto alla piattaforma di sicurezza nativa di Windows Vista e Windows Server 2008; il Microsoft Kernel Mode Cryptographic Module, un modulo del kernel che incapsula diversi algoritmi di crittografia accessibili in modo semplice da altri driver in kernel space; e una versione aggiornata della Windows Product Activation (WPA), che ora rende possibile completare un'installazione da zero di Windows XP anche senza inserire una product key.

L'aggiunta della tecnologia NAP, che verifica il livello di affidabilità dei client prima di consentire agli utenti l'accesso ai sistemi IT e ai dati aziendali, è senza dubbio una delle novità più rilevanti per le aziende: essa permette infatti di applicare le nuove policy di sicurezza previste da Windows Server 2008 anche ai preesistenti client con Windows XP.

Un elenco più dettagliato dei componenti e delle funzionalità inclusi nell'SP3, con relativi link di approfondimento, si trova in questo post del Blog Team TechNet Italia. Qui è invece disponibile una FAQ in italiano, e qui un'approfondita panoramica del service pack (in lingua inglese).

Come noto, Microsoft ha intenzione di pensionare Windows XP il prossimo 30 giugno: a partire da tale data verranno distribuiti esclusivamente gli aggiornamenti di sicurezza più urgenti (fino al 2014). Contro questa decisione si sono levati numerosi appelli, tra i quali si segnala in particolare la raccolta firme organizzata da InfoWorld. In ogni caso, va ricordato che Windows XP non scomparirà dal mercato il 30 giugno: le licenze OEM del sistema operativo, ossia quelle utilizzate da produttori e assemblatori di PC, potranno essere acquistate almeno fino al gennaio del 2009 per i PC desktop e fino al giugno del 2010 per i PC ultra-low cost.
105 Commenti alla Notizia Windows XP, SP3 è in viaggio verso i PC
Ordina
  • Evviva!
    Così potrò tenere a bada Vista per ancora per un pò.
    non+autenticato
  • Se sono state già segnalate mi scuso. Non ho il tempo di leggermi tutti i post.

    (1) Fix a possibile corruzione dopo defrag su disco SATA

    Trovate dettagli qui:

    http://support.microsoft.com/kb/941715/en

    (2) Aggiornamento dell'IMAPI a v2.0

    Maggiori dettagli qui:

    http://support.microsoft.com/kb/932716

    Le implicazioni di (2) sono ovvie e la gravità relativa di (1) è altrettanto ovvia (specie per chi usa deframmentatori di terze parti).

    Salvo pazzarie di Microsoft dell'ultim'ora ci dovrebbero essere entrambi nel Service Pack 3. Qualcuno può confermare se sono presenti anche nell'ultima RC?
    non+autenticato
  • - Scritto da: ZioMak
    > (1) Fix a possibile corruzione dopo defrag su
    > disco
    > SATA
    >
    > Trovate dettagli qui:
    >
    > http://support.microsoft.com/kb/941715/en
    >
    La versione di ntfs.sys su winxp sp3 rc2 b3300 inglese e' 5.1.2600.3300

    > (2) Aggiornamento dell'IMAPI a v2.0
    >
    > Maggiori dettagli qui:
    >
    > http://support.microsoft.com/kb/932716
    >

    La versione di cdrom.sys su winxp sp3 rc2 b3300 inglese e' 5.1.2600.3300 le dll indicate nella kb non sono presenti

    (3300 e' la build del penultimo RC2)

    entrambi gli upgrade non si installano perche' dice che non ce ne e' bisogno... ma lungi da affermare con sicurezza che siano stati inclusi!A bocca aperta

    spero di esserti stato utile
    non+autenticato
  • Utilissimo grazie!Sorride)

    Non resta che aspettare la versione finale dell'SP3 ed il relativo documento che presenta il sommario di tutti gli updates/fix inclusi. Così, chi sarà interessato, potrà controllare direttamente e magari avere conferma definitiva.
    non+autenticato
  • What versions of XP can SP3 be applied?

    Any 32-bit version of Windows XP SP1 or SP2.
    non+autenticato
  • ovviamente... sarebbe assurdo il contrario
  • all version of Windows XP...
    SP1, SP2 and without SP.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Antonello
    > all version of Windows XP...
    > SP1, SP2 and without SP.

    NO. Devi avere minimo il SP1. Se hai Windows XP senza service pack 1, non puoi metterci il 3
    non+autenticato
  • Ma dovete ancora imparare a leggere?
    http://blogs.technet.com/italy/archive/2008/04/21/...

    [quote]
    Per quali versioni di Windows XP sarà disponibile la SP3?

    La SP3 è installabile sulle versioni a 32 bit di Windows XP: Windows XP Home Edition; Windows XP Home Edition N; Windows XP Media Center Edition; Windows XP Professional Edition; Windows XP Professional N; Windows XP Service Pack 1; Windows XP Service Pack 2; Windows XP Tablet PC Edition.
    [/quote]

    D'altra parte nella storia di windows non si è mai visto un SP che non fosse cumulativo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Sgracchio
    > Ma dovete ancora imparare a leggere?
    > http://blogs.technet.com/italy/archive/2008/04/21/

    tu invece dovresti leggerti le release notes, invece che credere alle stupidaggini scritte dai soliti italiani incompetenti di technet.com.
    Il sp3 si installa solo su windows xp sp1 o sp2
    non+autenticato
  • - Scritto da: Sgracchio
    > D'altra parte nella storia di windows non si è
    > mai visto un SP che non fosse
    > cumulativo.

    infatti questo SP3 è il primo a violare tale regola. Se non hai Windows XP con SP1 o SP2 non te lo mette. D'altra parte se ci pensi, ormai esistono milioni di PC che sono già stati venduti con il SP1 integrato.
    non+autenticato
  • http://www.microsoft.com/downloads/details.aspx?Fa...

    non so dove hai letto il contrario:
    System Requirements

        * Supported Operating Systems: Windows XP; Windows XP Home Edition ; Windows XP Home Edition N; Windows XP Media Center Edition; Windows XP Professional Edition ; Windows XP Professional N; Windows XP Service Pack 1; Windows XP Service Pack 2; Windows XP Starter Edition; Windows XP Tablet PC Edition

    Come sempre del resto....
    non+autenticato
  • quelli sono i requisiti per leggere il documento che hai linkato, non per il sp3. Apri quel pdf e vedrai che c'è scritto che il SP3 richiede il SP1 o SP2; Con XP liscio non lo accetta!
    non+autenticato
  • - Scritto da: sp1
    > quelli sono i requisiti per leggere il documento
    > che hai linkato, non per il sp3. Apri quel pdf e
    > vedrai che c'è scritto che il SP3 richiede il SP1
    > o SP2; Con XP liscio non lo
    > accetta!

    SP3 is cumulative, so users can install SP3 on top of Windows XP SP1 or SP2.
    XP liscio non puoi!
    non+autenticato
  • > SP3 is cumulative

    Quale parte di "cumulative" è poco chiara da tradurre?
    E non dite che alla riga dopo c'è scritto sp1 o sp2...
    non+autenticato
  • Questo SP3 non potrà che aumentare la durata di vita di XP, a discapito di quel bidone di nome Vista !
    non+autenticato
  • - Scritto da: Taddeo
    > Questo SP3 non potrà che aumentare la durata di
    > vita di XP

    in che modo un aggiornato di patch rilasciate fino ad ora, di cui il 90% già presenti su Windows Update, può allungare la vita al tuo XP che manco riconosce i disci sata, che manco sa cosa sia l'intel speed step e il cool'n quiet?

    >, a discapito di quel bidone di nome
    > Vista

    che brutta bestia l'invidia...
    non+autenticato
  • - Scritto da: accozzaglia
    > - Scritto da: Taddeo
    > > Questo SP3 non potrà che aumentare la durata di
    > > vita di XP
    >
    > in che modo un aggiornato di patch rilasciate
    > fino ad ora, di cui il 90% già presenti su
    > Windows Update, può allungare la vita al tuo XP
    > che manco riconosce i disci sata, che manco sa
    > cosa sia l'intel speed step e il cool'n
    > quiet?
    >
    > >, a discapito di quel bidone di nome
    > > Vista
    >
    > che brutta bestia l'invidia...

    dopo questa accozzaglia di caxxate, xche' nn te ne torni a giocare coi lego?
    non+autenticato
  • - Scritto da: xenu
    > dopo questa accozzaglia di caxxate,

    Windows Vista hai il supporto nativo dei disci SATAII (che sono quelli che si vendono in tutti in nuovi PC)
    ha il supporto nativo a AHCI e NCQ (Native Command Queueing)
    per le nuove CPU, supporta nativamente il Cool'N'Quiet e Intel Speed Step.
    Per non parlare poi dei massive miglioramenti nella gestione dei thread e dei processi e delle ottimizzazioni SSE3 SSE4 specifiche per i dual/quad core.

    XP tutto questo se lo sogna!
    non+autenticato
  • dimenticavo un'altra cosa. Vista supporta nativamente anche i monitor widescreen.
    non+autenticato
  • nativamente nativamente...ma se su XP tutto questo si può fare con i driver dei produttori, dove sta la differenza?
    non+autenticato
  • oddio per fortuna che mi hai avvertito... rischiavo di dovermi sorbire un xp con la risoluzione sballata sul mio widescreen...

    LOL
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: accozzaglia
    > - Scritto da: xenu
    > > dopo questa accozzaglia di caxxate,

    > Windows Vista hai il supporto nativo dei disci
    > SATAII (che sono quelli che si vendono in tutti
    > in nuovi PC)
    > ha il supporto nativo a AHCI e NCQ (Native
    > Command Queueing)
    > per le nuove CPU, supporta nativamente il
    > Cool'N'Quiet e Intel Speed Step.
    > Per non parlare poi dei massive miglioramenti
    > nella gestione dei thread e dei processi e delle
    > ottimizzazioni SSE3 SSE4 specifiche per i
    > dual/quad core.

    > XP tutto questo se lo sogna!

    E sai perche' se li sogna ? Perche' zio Bill ha deciso che TU dovevi dargli altri soldi per poterti riempire la bocca di tutte le belle parole scritte sopra.

    Tra 3 anni Bill ti fara' comprare un altro SO perche' altrimenti ti da' del dinosauro.

    E tu sei anche contento ? Cornuto, mazziato e contento quindi Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > Tra 3 anni Bill ti fara' comprare un altro SO
    > perche' altrimenti ti da' del
    > dinosauro.

    la tecnologia avanza, se non vuoi farne parte non sei obbligato.
    Se fra 4 anni esce un altro OS, puoi usufruire del solito sconto per chi possiede già una versione precedente.
    non+autenticato
  • se leggi tra le righe del commento di krane potresti (e dico potresti) arrivare a capire che ironizzava anche sul fatto che devi pure pagare questo aggiornamento e tu ribatti dicendo proprio la stessa cosa (ma con lo sconto oh grazie che c'è ora sto proprio meglio), quindi tu sei pure contento di pagare e pagare e pagare ancora per fare le stesse cose ? Contento tu
    non+autenticato
  • Sono piuttosto preoccupato, spero veramente che l'algoritmo Dual_EC-DRBG (che si è dimostrato assolutamente vulnerabile agli attacchi) non venga portato con l'SP3 anche su XP, la sua presenza fa già abbastanza danni in Vista.
    D'accordo, non è l'algoritmo selezionato di default, tuttavia qualunque programma può utilizzarlo con una chiamata senza che voi sappiate niente, e mentre pensate di utilizzare una connessione sicura, i vostri dati vengono tranquillamente monitorati da chissà chi... sarò paranoico? Non so... il pericolo è reale.

    http://www.schneier.com/blog/archives/2007/12/dual...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 23 aprile 2008 09.31
    -----------------------------------------------------------
  • è arcinoto dai tempi di win2000 che NON bisogna usare le API windows per crittare dati che devono stare al sicuro, usa un programma per VNC/SSH a parte se ne hai bisogno e cercane uno che non poggi sulle API di win.

    sono bacate contengono backdoor per la NSA americana e ci sono bachi conosicuti che ne minano l'affidabilità.

    questo probabilmente lo sapevi già ma cmq è bene ripetere anche per gli altri.

    cmq si non sei paranoico,
    se un malware cambiasse l'algoritmo di default e tu ti collegassi al sito della tua banca con https ti può capitare che un cracker sniffi il flusso di dati e si becchi ID e pwd come niente fosse.

    quindi non è per niente infondato il tuo timore.

    domandona:
    io uso un firewall per collegare la mia LAN casalinga al web, se impostassi il firewall come proxy chi è che critta i dati?
    il firewall/proxy od il client da cui parte la richiesta?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Multitudo

    > cmq si non sei paranoico,
    > se un malware cambiasse l'algoritmo di default e
    > tu ti collegassi al sito della tua banca con
    > https ti può capitare che un cracker sniffi il
    > flusso di dati e si becchi ID e pwd come niente
    > fosse.

    Se un malware si installa mette un keylogger, non credo che sia il caso di preoccuparsi dell'algoritmo di crittatura.
    2678
  • Mi hai rubato le parole di bocca. Fra l'altro, un keylogger è più facile da realizzare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Juppe
    > Mi hai rubato le parole di bocca. Fra l'altro, un
    > keylogger è più facile da
    > realizzare.

    un keylogger non puo' nulla contro la maggior parte delle banche che ti obbligano a digitare la password cliccando con il mouse (anche senza token)
    non+autenticato
  • no perchè io ad esempio (come succede molte situazioni aziendali) ho un firewall che ispeziona tutti i pacchetti che escono dalla mia rete, quindi se un keylogger volesse trasmettere dei dati fuori dalla mia lan verrebbe bloccato perchè sarebbe una trsamissione non autorizzata nè identificata.

    mentre se il malware ha semplicemente abilitato l'uso di un certo algortimo diverso da quello di default e bacato il cracker potrebe sniffare i miei pacchetti fuori dalla porzione di rete sotto il mio controllo e decrtittarli con facilità senza che io neanche sappia che ho fatto uscire dati non sicuri.

    questo è MOLTO più pericoloso di un semplice buco di sicurezza che possa permettere ad un malware di installare un software non richiesto su un sistema.
    questo potrebbe (sempre che sia verificata la bucabilità dell'algortimo) essere pericoloso per tutti i clienti business oltre che home.
    non+autenticato
  • infatti, anche io credo sia cosi' altro che keylogger!
    significa mandare in rete dati che possono essere sniffati fuori. senza che apparenetmente si veda nulla, ne processi ne altro. molto pericoloso.

    cio che non ho capito e' se le librerie che gestiscono la commessioni ssl sono sottomesse a queste librerie windows o ne usano di proprie, dipendenti dal browser
    non+autenticato
  • - Scritto da: roberto
    > infatti, anche io credo sia cosi' altro che
    > keylogger!
    > significa mandare in rete dati che possono essere
    > sniffati fuori. senza che apparenetmente si veda
    > nulla, ne processi ne altro. molto
    > pericoloso.
    >
    > cio che non ho capito e' se le librerie che
    > gestiscono la commessioni ssl sono sottomesse a
    > queste librerie windows o ne usano di proprie,
    > dipendenti dal
    > browser

    il protocollo https poggia su SSL, SSL ha bisogno di crittare ed il browser per farlo poggia sulle librerie incriminate.

    a meno che un programma non usi esplicitamente delle proprie librerie (nè FF nè opera nè Explorer ne hanno di loro) ci sono quelle di win che lo fanno.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Multitudo

    > domandona:
    > io uso un firewall per collegare la mia LAN
    > casalinga al web, se impostassi il firewall come
    > proxy chi è che critta i
    > dati?
    > il firewall/proxy od il client da cui parte la
    > richiesta?

    in questo caso sempre e solo il client che inizia la connessione
  • - Scritto da: Multitudo
    > è arcinoto dai tempi di win2000 che NON bisogna
    > usare le API windows per crittare dati che devono
    > stare al sicuro,

    sappi che le API di Windows sono state certifica dai più importanti enti di sicurezza. Mentre se usi un programmino di terze parti, non sei sicuro che sia realmente sicuro tale algoritmo.
    non+autenticato
  • leggi sotto la mia risposta per averne una più completa, questo il link alla news della bbc

    http://news.bbc.co.uk/1/hi/sci/tech/437967.stm

    mentre il programmino se è un programma noto e che facci uso di tutti gli algortimi conosciuti (diciamo truecrypt) non è affatto epricloso,

    è relativamente semplice implemetare un software che facendo uso di algortimi conosciuti critti i dati.

    è difficile scrivere l'algoritmo, non implemetarlo.

    ciao
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)