AMD lancia nuovi Phenom X3 e due eco-Athlon

Il chipmaker di Sunnyvale ha presentato due nuove CPU dual-core a basso consumo e ha introdotto sul mercato retail i nuovi Phenom tri-core con stepping B3 annunciati a fine marzo

Sunnyvale (USA) - AMD ha introdotto nella sua famiglia di processori Athlon X2 a basso consumo due nuovi modelli, il 4450e e il 4050e, entrambi con un thermal power design (TDP) di 45 watt. Questi chip si rivolgono soprattutto ai cosiddetti PC ultra-quiet, come mini PC, media center, barebone ecc., ma possono essere utilizzati anche su quei PC da scrivania il cui utente privilegia il risparmio energetico e la silenziosità alle performance.

AMD afferma che i due nuovi Athlon X2 Energy Efficient sono in grado di ridurre i consumi energetici di circa il 30% rispetto alla generazione precedente, e questo senza sacrificare le performance. Il massimo dell'efficienza energetica, ha spiegato il produttore, si ottiene in accoppiata con il chipset 780G, capace di ridurre dinamicamente la tensione e il clock delle due CPU.

A tale proposito va ricordato che il valore di TDP utilizzato da AMD indica il massimo assorbimento energetico di un processore: ciò significa che in scenari di lavoro reali i consumi tipici sono mediamente più bassi, ed il rapporto performance/consumi risulta spesso particolarmente competitivo.
Gli Athlon X2 4450e e 4050e girano rispettivamente alla frequenza di 2,3 GHz e 2,1 GHz, e condividono un bus HyperTransport da 2 GHz, 1 MB di cache L2, il socket AM2 e circuiti a 65 nanometri. AMD non ne ha comunicato il prezzo ufficiale, ma su Internet il primo si trova intorno agli 85 dollari, il secondo a circa 70 dollari.

AMD ha introdotto in commercio anche i nuovi processori Phenom X3 con stepping B3 annunciati alla fine di marzo: in quell'occasione, il chipmaker aveva consegnato agli OEM solo i modelli basati sulla vecchia revisione B2, che come noto contiene un difetto di progettazione risolvibile via aggiornamento del BIOS.

I Phenom tri-core con stepping B3 sono costituiti dai seguenti tre modelli:
- Phenom X3 8750, con clock di 2,4 GHz e prezzo di 195 dollari;
- Phenom X3 8650, con clock di 2,3 GHz e prezzo di 165 dollari;
- Phenom X3 8450, con clock di 2,1 GHz e prezzo di 145 dollari.

I tre chip si basano sulla stessa architettura dei Phenom X4 quad-core, da cui si differenziano esclusivamente per il fatto che un core è disattivato. Le specifiche tecniche prevedono 512 KB di cache L2 per ciascun core e 2 MB di cache L3 unificata, controller di memoria DDR2-1066 integrato e socket AM2+. Il TDP è di 95 watt.
28 Commenti alla Notizia AMD lancia nuovi Phenom X3 e due eco-Athlon
Ordina
  • "I tre chip si basano sulla stessa architettura dei Phenom X4 quad-core, da cui si differenziano esclusivamente per il fatto che un core è disattivato".



    ma quale disattivato... un core spesso e volentieri è proprio rotto, scassato.
    senza nulla togliere ai nuovi X3, va detto che in molti casi queste CPU nascono da scarti di produzione delle X4 in cui, per qualunque motivo, uno dei core risulti essere difettato.


    brava AMD, sempre meglio avere in commercio un X3 piuttosto che buttarlo direttamente via.
    non+autenticato
  • Almeno AMD le cose le dice, e non ha paura di lavare in pubblico i panni sporchi, molto meno sporchi di quelli della concorrenza, che se li lava gelosamente nell'intimo della propria casa.
    non+autenticato
  • sisi ma infatti fanno bene

    panni sporchi o no, l'importante è esser chiari

    se amd fa così in fin dei conti avrà le proprie motivazioni ed un proprio tornaconto, lo stesso legittimo tornaconto che probabilmente spinge altri produttori a comportarsi in maniera opposta e custodire tutto gelosamente tra le proprie mura.

    a me onestamente frega poco dell'etica (o presunta tale che sia) di questa azienda come di quella dei suoi concorrenti, l'importante è esser chiari, dire tutto quello che dev'esser detto e farlo senza menzogne.
    non+autenticato
  • considerando che l'iquinamento da prodotti elettronci è quello in costante aumento direi che riutilizzare CPU con un core bruciato è una soluzione intelligente anche ad impatto ambientale oltre che economico/commerciale.

    su alcuni modelli i prezzi sno troppo vicini a controparti x4...da vedere.
    non+autenticato
  • - Scritto da: rockroll
    > Almeno AMD le cose le dice, e non ha paura di
    > lavare in pubblico i panni sporchi, molto meno
    > sporchi di quelli della concorrenza, che se li
    > lava gelosamente nell'intimo della propria
    > casa.

    ?? Ma di che parli ?
    Le CPU Intel attuali sono le migliori che Intel abbia mai prodotto. Grazie al team israeliano di Centrino la linea Core , la prossima architettura Nehalem e la successiva Terascale/Larrabee sono le architetture più avanzate sul mercato. L'architettura Terascale supererà ampiamente quella IBM/Sony/Toshiba di Cell.
    non+autenticato
  • Sappiamo di chi sei fanboy (ma sei poi sicuro che Intel meriti tutta la tua devozione?)

    Non ho parlato di forza bruta (tu li definisci progetti d'avanguardia) ne' di punte prestazionionali utili solo ai benchmarkisti..., sulle quali sono pronto a riconoscere lo strapotere di Golia ed i limiti di Davide (d'altro canto questo Golia le sue sassate in testa se le è già prese dalla fionda di Davide...)

    Ho parlato di panni sporchi, in altre parole di scheletri negli armadi, operazioni sfavorevoli all'utenza tutt'altro che palesi agli occhi esterni... e se vuoi ci si può riferire anche a politiche anticoncorrenziali scorrette e ad atteggiamenti di conseguenza, cose per cui la tua beniamina è stata già indagata e condannata...

    Sulla "questione panni sporchi" non puoi difendere l'indifendibile, e la tua risposta non c'ebtra nulla con l'argomento in oggetto.

    In ogni caso non nego la validità del prodotto Intel che tu difendi, così come tu non puoi negare che i vantaggi non stanno esattamente dalla tua parte se guardi quel che per noi realmente conta: il rapporto costi/prestazioni, dove nei costi devi annoverare anche i costi indotti (non solo CPU ma anche MoBo e relative sostituzioni per "non voluta" retrocompatibilità), e nelle prestazioni devi considerare quelle di cui effettivamente abbiamo bisogno e siamo in grado di sfruttare (ripeto, non siamo tutti benchmerkisti...).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gratta e Vinci
    > "I tre chip si basano sulla stessa architettura
    > dei Phenom X4 quad-core, da cui si differenziano
    > esclusivamente per il fatto che un core è
    > disattivato".
    >
    > ma quale disattivato... un core spesso e
    > volentieri è proprio rotto,
    > scassato.

    In linea di massima e' deliberatamente disattivato nonostante sia perfettamente funzionante, se poi questa tecnica gli consente di recuperare CPU fallate disattivando il core malfunzionante per poi venderle a prezzo ridotto, tanto meglio...

    > senza nulla togliere ai nuovi X3, va detto che in
    > molti casi queste CPU nascono da scarti di
    > produzione delle X4 in cui, per qualunque motivo,
    > uno dei core risulti essere
    > difettato.

    In alcuni casi.

    > brava AMD, sempre meglio avere in commercio un X3
    > piuttosto che buttarlo direttamente
    > via.

    Vuoi forse dire che Intel certe cose non le fa ?

    Vorrei in tal proposito ricordare che questa tecnica fu alla base delle CPU 486 di Intel, dove la SX era la DX con la FPU bruciata (per errori di produzione E per scelta deliberata) e il coprocessore 487 era ancora una 486 DX completa (in effetti quando la installavi, la CPU veniva disattivata in favore del 487).
    Inoltre in caso di bug nella CPU (tipo il recente bug sul TLB delle AMD Phenom), Intel ne ha sempre nascosto l'esistenza fino all'ultimo prima di ammettere l'errore; il tanto discusso bug sul TLB del Phenom, probabilmente, non sarebbe mai affiorato se AMD stessa non lo avesse comunicato (finora si e' verificato solo in test specifici fatti da AMD).
  • - Scritto da: Kwisatz Haderach

    > Inoltre in caso di bug nella CPU (tipo il recente
    > bug sul TLB delle AMD Phenom), Intel ne ha sempre
    > nascosto l'esistenza fino all'ultimo prima di
    > ammettere l'errore; il tanto discusso bug sul TLB
    > del Phenom, probabilmente, non sarebbe mai
    > affiorato se AMD stessa non lo avesse comunicato
    > (finora si e' verificato solo in test specifici
    > fatti da
    > AMD).

    verissimo!
    Per mettere la pezza alle CPU intel fallate basta fare l' aggiornamento del microcode... , del bios ecc. senza pero' DIRE che c' era una falla nella CPU...
    Niente di nuovo sotto il sole.
  • - Scritto da: Alessandrox
    > - Scritto da: Kwisatz Haderach
    >
    > > Inoltre in caso di bug nella CPU (tipo il
    > recente
    > > bug sul TLB delle AMD Phenom), Intel ne ha
    > sempre
    > > nascosto l'esistenza fino all'ultimo prima di
    > > ammettere l'errore; il tanto discusso bug sul
    > TLB
    > > del Phenom, probabilmente, non sarebbe mai
    > > affiorato se AMD stessa non lo avesse comunicato
    > > (finora si e' verificato solo in test specifici
    > > fatti da
    > > AMD).
    >
    > verissimo!
    > Per mettere la pezza alle CPU intel fallate basta
    > fare l' aggiornamento del microcode... , del bios
    > ecc. senza pero' DIRE che c' era una falla nella
    > CPU...
    > Niente di nuovo sotto il sole.

    L'aggiornamento microcode dal BIOS delle motherboard si fa anche per le CPU AMD da anni...
    non+autenticato
  • non so che cpu hai, ma sono sicuro che anche quella montata montato sul pc che stai usando è uno scarto poco riuscitoOcchiolino
    non+autenticato
  • Ma Amd l'aveva detto che gli X3 erano CPU in cui sarebbero finite le CPU X4 con un core difettoso.

    Io apprezzo la sincerità e la serietà per cui AMD ha il mio consenso, corro infatti a comprare una motherboard con 780G e uno di questi Athlon 4x50e a basso assorbimento, e in cu%o a Intel che non compro più ormai da anni...
    non+autenticato
  • Gli Athlon X2 4450e e 4050e sembrano ricalcare, ma con prezzi ridotti di quasi il 30%, le caratteristiche dei vecchi (relativamente) BE-2400 e BE-2350, che dovrebbero avere prestazioni pari ai 4400+ e 4000+ rispettivamente.
    La vera novità sembrerebbe invece il 4850e, ed è proprio questo che è in listino a circa $85. Le prestazioni dovrebbero essere pari a quelle di un 4800+, quindi ancora più appetibile.
    http://www.amd.com/us-en/Processors/ProductInforma...
    Ah, nel momento in cui scrivo il listino in italiano non è ancora aggiornato.
    non+autenticato