OpenSolaris si affaccia sul mercato

La versione open source di Solaris debutta nella sua prima distribuzione binaria ufficiale, ora accompagnata da una serie di servizi di supporto a pagamento e disponibile come web service attraverso i server di Amazon

San Francisco (USA) - Dopo tre lunghi anni di sviluppo, ieri il sistema operativo open source di Sun, OpenSolaris, ha fatto il suo debutto ufficiale sul mercato. OpenSolaris 2008.05 è la prima distribuzione binaria di questa piattaforma a rivolgersi al grande pubblico: la precedente distribuzione Solaris Express, seppure di pubblico dominio, era infatti destinata a sviluppatori e tester, e come tale priva di supporto a pagamento.

OpenSolaris può essere scaricato e utilizzato in modo del tutto gratuito, ma con la nuova versione 2008.5 diventa a tutti gli effetti un prodotto commerciale: non solo è accompagnato da una serie di servizi di supporto a pagamento, ma può anche essere affittato, per 10 centesimi per CPU all'ora, attraverso il servizio on-demand Elastic Compute Cloud (EC2) di Amazon. Le due società hanno stipulato un accordo che prevede anche la possibilità, per gli utenti di EC2, di accedere al supporto tecnico premium di MySQL.

Con OpenSolaris, Sun offre ora tre livelli di supporto: quello base parte da un costo di 49 dollari per incidente, mentre quello top può superare i 2mila dollari all'anno per singolo sistema, e offrire assistenza telefonica 24x7 e servizi di personalizzazione. Sun afferma che i prezzi di tali servizi sono "significativamente più convenienti" rispetto a quelli offerti dai principali distributori di Linux, come Red Hat e Novell.
OpenSolaris 2008.05 include funzionalità tese a rendere questo sistema operativo - che, come noto, appartiene alla famiglia Unix - più familiare agli utenti di Linux. Tali caratteristiche sono state sviluppate in seno al Project Indiana, e consistono principalmente in un'interfaccia grafica basata su GNOME, nelle utility e nella shell Bash di GNU, e in un gestore di pacchetti, chiamato IPS (Image Packaging System), simile all'APT (Advanced Packaging Tool) di Debian e dotato di front-end grafico. IPS è stato pensato per integrarsi con il file-system ZFS, e per fornire funzionalità di roll-back per il ripristino di uno stato precedente del file-system.

Oltre che su DVD, la nuova distribuzione di OpenSolaris è disponibile anche come immagine live CD: ciò consente di provare il sistema operativo senza la necessità di installarlo.

OpenSolaris include il kernel, i protocolli di rete, le librerie e buona parte dei componenti alla base di Solaris, inclusi il già citato ZFS e il sistema di diagnostica e analisi delle performance DTrace. Attualmente il codice è pubblicato sotto la licenza CDDL, una variante della Mozilla Public License 1.1: all'inizio del 2006 il presidente e COO di Sun, Jonathan Schwartz, ventilò la possibilità di rilasciare il sistema operativo anche sotto la licenza GPL3.

In occasione del lancio di OpenSolaris 2008.05, Sun ha varato un sito web, opensolaris.com, indirizzato alla comunità di utenti: qui è possibile scaricare le immagini della distribuzione binaria, ottenerne una copia su CD/DVD, accedere a FAQ e documentazione, e fornire agli sviluppatori suggerimenti e idee.

Il varo commerciale di OpenSolaris arriva in uno dei momenti più difficili per le finanze di Sun, che ha appena chiuso l'ultimo trimestre fiscale con una perdita di 34 milioni di dollari: il rosso nel bilancio di Sun è dovuto in parte alla crisi economica che sta attraverso l'intero mercato IT, e in parte alle recenti acquisizioni di MySQL (costata un miliardo di dollari) e di Innotek. Il Financial Times afferma che l'azienda taglierà a breve tra i 1500 e i 2500 posti di lavoro.
73 Commenti alla Notizia OpenSolaris si affaccia sul mercato
Ordina
  • A me si blocca dopo grub, scrive due righe di testo e fine...
  • Allora, vi serve necessariamente Virtual Box 1.6 di Sun, la OSE è fuori causa
  • A me succede la stessa cosa, purtroppo!
    non+autenticato
  • Una perdita di 34 milioni di dollari.

    Complimenti, come si vede che l'open è una manna per le aziende !
    CSOE
    728
  • - Scritto da: CSOE
    > Una perdita di 34 milioni di dollari.
    >
    > Complimenti, come si vede che l'open è una manna
    > per le aziende
    > !

    Complimenti per la capacità di lettura! Torna alle elementari che è meglio!
    non+autenticato
  • Pensa pure ai 2500 dipendenti che perderanno posto , in aziende come MS questo non avviene, è evidente come azienda e opensource non vadano daccordo
    non+autenticato
  • - Scritto da: CSOE
    > Una perdita di 34 milioni di dollari.
    >
    > Complimenti, come si vede che l'open è una manna
    > per le aziende !

    Complimenti per l'approfondita analisi!
    Ma è completamente sbagliata.

    Dovresti tenere conto della crisi comune a tutte le aziende informatiche americane (Microsoft in testa), nonché delle acquisizioni recenti di Sun, costate ben oltre il miliardo di dollari.

    Sai fare le somme?
  • > Dovresti tenere conto della crisi comune a tutte
    > le aziende informatiche americane (Microsoft in
    > testa), nonché delle acquisizioni recenti di Sun,
    > costate ben oltre il miliardo di dollari.

    In un anno le azioni hanno perso il 38%.

    "La soluzione per risanare le perdite è, come detto, quella di licenziare un bel po’ di dipendenti. Si partirà con 2,500 licenziamenti - circa il 7% dell’intera forza lavoro dell’azienda - entro i prossimi tre mesi. In futuro chissà"

    Non mi pare che MS o Apple o Google (che usa ma non vende opensource) siano state costrette a licenziare, altrimenti sai che titoloni : è fine del software closed ! Alleluia Allelluia..


    http://programmazione.it/index.php?entity=eitem&id...

    http://www.01net.it/01NET/HP/0,1254,0_ART_88543,00...
    CSOE
    728
  • - Scritto da: CSOE
    > Una perdita di 34 milioni di dollari.
    >
    > Complimenti, come si vede che l'open è una manna
    > per le aziende
    > !

    Facciamo due conti:

    + 966    Guadagni derivati da supporto a OpenSource

    - 1000   Spese d'aquisizione MySQL
    _________
    - 34     Totale fatturato

    Quindi se Sun non avesse aquisito MySQL, aquisizione che porterà nuovi soldi nelle loro tasche grazie ai contratti per il supporto tecnico, oltre a estendere la loro offerta software, avrebbe avuto un fatturato pari a 966 millioni di dollari, se poi non avesse aquisito innotek per potenziare le sue offerte nell'ambito della virtualizzazione avrebbe ottenuto un fatturato ancora più alto; e questo <ironia>nonostante</ironia> sia l'azienda che ha donato più codice sorgente alla comunità...
  • Hai risposto ad una minchiata con una cazzata!
    non+autenticato
  • Hai fatto: Mele + Pere = Limoni...




    - Scritto da: Simon the Sorcerer
    > - Scritto da: CSOE
    > > Una perdita di 34 milioni di dollari.
    > >
    > > Complimenti, come si vede che l'open è una manna
    > > per le aziende
    > > !
    >
    > Facciamo due conti:
    >
    > + 966    Guadagni derivati da supporto a
    > OpenSource
    >
    > - 1000   Spese d'aquisizione MySQL
    > _________
    > - 34     Totale fatturato
    >
    > Quindi se Sun non avesse aquisito MySQL,
    > aquisizione che porterà nuovi soldi nelle loro
    > tasche grazie ai contratti per il supporto
    > tecnico, oltre a estendere la loro offerta
    > software, avrebbe avuto un fatturato pari a 966
    > millioni di dollari, se poi non avesse aquisito
    > innotek per potenziare le sue offerte nell'ambito
    > della virtualizzazione avrebbe ottenuto un
    > fatturato ancora più alto; e questo
    > <ironia>nonostante</ironia> sia l'azienda che ha
    > donato più codice sorgente alla
    > comunità...
    non+autenticato
  • Eppure è un ragionamento facile...Simon l'ha spiegato più che bene...come fate a non capirlo? Guadagnava 966 milioni di dollari, poi ha comprato mysql e innotek e sono andati in rosso. Questo non significa che ci perdono...hanno fatto un investimento!

    - Scritto da: Simon the Sorcerer
    > - Scritto da: CSOE
    > > Una perdita di 34 milioni di dollari.
    > >
    > > Complimenti, come si vede che l'open è una manna
    > > per le aziende
    > > !
    >
    > Facciamo due conti:
    >
    > + 966    Guadagni derivati da supporto a
    > OpenSource
    >
    > - 1000   Spese d'aquisizione MySQL
    > _________
    > - 34     Totale fatturato
    >
    > Quindi se Sun non avesse aquisito MySQL,
    > aquisizione che porterà nuovi soldi nelle loro
    > tasche grazie ai contratti per il supporto
    > tecnico, oltre a estendere la loro offerta
    > software, avrebbe avuto un fatturato pari a 966
    > millioni di dollari, se poi non avesse aquisito
    > innotek per potenziare le sue offerte nell'ambito
    > della virtualizzazione avrebbe ottenuto un
    > fatturato ancora più alto; e questo
    > <ironia>nonostante</ironia> sia l'azienda che ha
    > donato più codice sorgente alla
    > comunità...
    non+autenticato
  • han speso un miliardo di dollari x mysql che prima erano UTILI quindi ....
    non+autenticato
  • il miliardo per MySql è ovviamente un costo per una immobilizzazione immateriale, per cui è ammortizzato in un tempo lungo (spalmato su tanti anni). certamente il risultato negativo dipende anche da quell'acquisto, ma è un indice di una sofferenza del settore, non solo opensource.
    per il resto oggi ho scaricato il SO e non vedo l'ora di provarloSorride
    non+autenticato
  • se continuano a sfornare distro a go-go, linux non prenderà mai piede.
    non+autenticato
  • Veramente OpenSolaris NON è una distribuzione Linux... ma informarsi prima di criticare no?????
    non+autenticato
  • - Scritto da: gengiscan
    > se continuano a sfornare distro a go-go, linux
    > non prenderà mai
    > piede.
    Linux? Ma tu conosci Solaris?
    non+autenticato
  • Quale parte di "Solaris" non ti e' chiara?
  • - Scritto da: gengiscan
    > se continuano a sfornare distro a go-go, linux
    > non prenderà mai piede.

    Bravo, l'hai detto.
    Adesso leggi l'articolo, magari arrivi a capire che non si parla di Linux.
  • > se continuano a sfornare distro a go-go, linux
    > non prenderà mai piede.

    Forse però non è quello il motivo.
    CSOE
    728
  • - Scritto da: CSOE
    > > se continuano a sfornare distro a go-go, linux
    > > non prenderà mai piede.
    >
    > Forse però non è quello il motivo.

    O forse te come lui non avete capito che:
    - La notizia tratta di Opensolaris e (Opensolaris==Linux) è come dire (Windows==FreeBSD)

    - Linux sta aumentando la sua diffusione, logico che non può raggiungere qualcuno che ti vende la licenza tuo malgrado.
  • ...cavoli .... mysql + virtualbox e affini....... pero' devo che ora ho un ottimo motivo per seguire il progetto opensolaris.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Palmandahau z
    > ...cavoli .... mysql + virtualbox e affini.......
    > pero' devo che ora ho un ottimo motivo per
    > seguire il progetto
    > opensolaris.

    mannaggia... INNOTEK mi sviluppava SW X OS/2... ora che fine fara'?
  • > ...cavoli .... mysql + virtualbox e affini.......
    > pero' devo che ora ho un ottimo motivo per
    > seguire il progetto opensolaris.

    Anche io, guadagnare con le PUT.
    CSOE
    728
  • ...mettersi bene in mostra ed a contenere la proliferazione di fork di dubbia utilità (insomma di roba, le cui novità si potrebbero facilissimamente includere dentro la distro madre/sistema padre) ed in seguito punteranno molto sull'utente comune come fa apple (insomma niente unix solo per esperti), avranno delle ottime probabilità di arrivare a qualcosa.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 06 maggio 2008 01.57
    -----------------------------------------------------------
  • vero gli inetti sono piu' vicini di quello che generalmente si pensa
    non+autenticato
  • Puntare sull'utente comune con OpenSolaris?

    Perché devono fare una distribuzione per il desktop? All'attuale stadio di sviluppo e supporto hardware e software?
    non+autenticato
  • Indovina su cosa si appoggia il mercato di solaris ?
    Server e guarda un po' il ramo SMB è in mano a Windows Server perchè i client sono Windows...
    Ti suggerisce niente questo ?
    Capisco che il mercato della piccola e media azienda non sia particolarmente ricco (di certo non si fanno progetti che richiedono datacenter e cluster di calcolo) ma è un recinto pieno di buoi che possono dare buoni profitti.
  • Sì ma cosa c'entra con l'utente comune?

    Senza contare che su Unix/Linux i servizi aziendali più importanti ci sono tutti. Quelli Micro$oft sono solo più pubblicizzati con brochure colorate.

    Quelli che mancano sono persone che li sappiano spingere commercialmente.
    non+autenticato
  • Il desktop da ufficio non è particolarmente diverso dal desktop casalingo, il fatto che in casa molta gente tenga roba come office e photoshop pur non utilizzandoli completamente la dice lunga
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)