Apple/ Anche ai pinguini piacciono le mele

di D. Galimberti. Pu˛ Mac OS X diventare un nuovo punto di riferimento per il mondo open source? Apple ci spera e sembra sempre pi¨ decisa a infittire i rapporti con la comunitÓ Linux e open source. Un connubio molto promettente

L'interesse delle grandi aziende verso il mondo dell'Open Source sta diventando sempre pi¨ grande, e molti produttori offrono ora la possibilitÓ di acquistare personal computer sui quali viene preinstallata una qualche distribuzione di Linux. Al Linux Expo europeo, che si Ŕ tenuto al centro esposizioni Olimpia di Londra nei giorni 9 e 10 ottobre, quest'anno ha partecipato per la prima volta anche Apple. I motivi di questa partecipazione sono molteplici, e vanno dall'interesse del mondo Unix verso Mac OS X, agli interessi di Apple nel guadagnare fette di mercato anche in questo settore.

Fin dalla sua nascita, Mac OS X e il suo kernel basato su Unix BSD ha catalizzato gli interessi di molti esponenti del settore, tanto che nel corso degli eventi legati al mondo Linux, tra le mani di alcuni "smanettoni" hanno fatto la loro comparsa i primi PowerBook, mentre in rete i siti dediti a rendere sempre pi¨ vicini e compatibili questi due sistemi diventano ogni giorno pi¨ numerosi e frequentati.

Dal canto suo, Apple ha colto al balzo l'occasione, aggiungendo ai testimonial della campagna "Switch" un guru del mondo Unix, il britannico Simon Cozen. Non bisogna inoltre dimenticare che prima dell'estate Apple ha lanciato xServe, una nuova linea di macchine che, seppur ancora migliorabile, si colloca nel settore server in maniera decisamente concorrenziale.
Con la sua partecipazione al Linux Expo, Apple ha avuto la possibilitÓ di mostrare come il suo sistema operativo possa lavorare tranquillamente tramite terminale (allo stesso modo e con tutte le possibilitÓ di un qualsiasi sistema Unix), e come AQUA possa coesistere con altri sistemi di interfaccia, come X11, KDE o Gnome.

In fin dei conti Mac OS X rappresenta ormai la versione di Unix basata su BSD pi¨ diffusa, e la sua quota Ŕ destinata a crescere, sia perchÚ la migrazione degli utenti Apple verso il nuovo sistema non Ŕ ancora conclusa, sia perchÚ con xServe si sono aperte nuove possibilitÓ in un settore che in precedenza era toccato molto pi¨ marginalmente.

Non deve sorprendere quindi il fatto che Jobs, con la campagna "Switch", oltre che dal mondo Windows, miri a raccogliere nuovi utenti anche dal bacino Linux/Unix, puntando sul connubio di un OS potente con un'usabilitÓ ai massimi livelli; il tutto unito ad un supporto che per forza di cose arriva da diversi fronti: quello del software Open Source, quello di tutti i pi¨ importanti software commerciali, per non parlare del software prodotto dalla stessa Apple.

A questo punto una domanda sorge spontanea: pu˛ Mac OS X diventare un nuovo punto di riferimento per questo mondo? Ecco come la penso.
TAG: apple
150 Commenti alla Notizia Apple/ Anche ai pinguini piacciono le mele
Ordina
  • Questa non me l'aspettavo proprio.
    Sapevo che Linus ha qualche idiosincrasia nei confronti di Apple, ora arriva a dire che non ama i Mac perché tutto quello che c'è di interessante è "nascosto".
    Ma la cosa più sorprendente (e questo farà felice Numero28 e Piratone...) è che Torvalds ha dichiarato che gli piace (!!!) l'hardware Apple!


    http://star-techcentral.com/cnetasia/story.asp?fil...

    Di tutto quello che si dice qui su PI, ovvero che MacOsx è un ottimo S.O. ma l'hardware Apple è inferiore a quello dei pc, Torvalds pensa esattamente il contrario...a meno che non abbia visto solo i Powerbook che sia pronto per la pensione?
    non+autenticato
  • Non è così misteriosa questa cosa... Linux gira su Mac e contende il posto a Mac os X... non è che Torvalds è stupido Sorride
    Le cose interessanti di MOX secondo me sono proprio quelle OpenSource.
    Ciao
    non+autenticato


  • - Scritto da: zioX
    > Questa non me l'aspettavo proprio.
    > Sapevo che Linus ha qualche idiosincrasia
    > nei confronti di Apple, ora arriva a dire
    > che non ama i Mac perché tutto quello che
    > c'è di interessante è "nascosto".
    > Ma la cosa più sorprendente (e questo farà
    > felice Numero28 e Piratone...) è che
    > Torvalds ha dichiarato che gli piace (!!!)
    > l'hardware Apple!

    a parte la CPU, il resto è la stessa identica roba che trovi sul PC.
    Lui si sarà riferito alla CPU in quanto architetturalmente i RISC sono migliori dei CISC e se è questa la motivazione ha ragione.
    Da notare che Torvalds disse di MACH che era spazzatura (proprio questo termine), ora se qualcuno vuole può anche flammare, io ho riportato solo per dover di cronaca, l'articolo lo trovate sul sit di applicando.

    > http://star-techcentral.com/cnetasia/story.as
    >
    > Di tutto quello che si dice qui su PI,
    > ovvero che MacOsx è un ottimo S.O. ma
    > l'hardware Apple è inferiore a quello dei
    > pc, Torvalds pensa esattamente il
    > contrario...a meno che non abbia visto solo
    > i Powerbook che sia pronto per la pensione?

    Torvalds è un programmatore e credo sia giusto dica questo, lui si riferisce all'architettura credo e fondamentalmente ha ragione, fermorestando che se ne sbatte A) delle prestazioni, B) dei miglioramenti di windows (Chissà perchèSorride)...

    Cmq Torvalds e Apple (jobs) non dovrebbero essere in ottimi rapporti quindi qualsiasi cosa è da prendere con le molleSorride

    saluti.
    non+autenticato


  • > Lui si sarà riferito alla CPU in quanto
    > architetturalmente i RISC sono migliori dei
    > CISC

    Sospiro... doppio sospiro... le braccia si allargano e ricadono sui fianchi sconsolate.

    Anche tu FUDdi? Ci sono contesti nei quali i RISC sono migliori e contesti nei quali i RISC sono brutalmente peggiori.

    non+autenticato


  • - Scritto da: Piratone
    > Sospiro... doppio sospiro... le braccia si
    > allargano e ricadono sui fianchi sconsolate.
    >
    > Anche tu FUDdi? Ci sono contesti nei quali i
    > RISC sono migliori e contesti nei quali i
    > RISC sono brutalmente peggiori.

    ue ue piratoooo calmoSorride
    Non mi sembra FUD, in genere i RISC sono migliori, almeno tecnicamente, poi che i CISC di oggi siano superiori per alcuni versi è così... era una osservazione un po a carattetre storico la miaSorride
    non+autenticato
  • ^___^

    Va bene sto calmo, però non è vero che i RISC sono più avanzati. Le due tecnologie sono nate quasi contemporaneamente.

    La tecnologia RISC risponde ad esigenze di efficienza quando principalmente si effettuano applicazioni con pochi salti, lunghi stream di istruzioni eseguite in sequenza.

    La tecnologia CISC risponde ad esigenze di efficienza quando si usano applicazioni con molti salti o comunque con molti costrutti particolari. Questi costrutti in un RISC vengono implementati con una sequenza di più istruzioni macchina, con un CISC vengono implementati con una istruzione sola.

    Quindi il CISC è intrinsecamente più lento nell'esecuzione della singola istruzione, ma alcuni programmi compilati per CISC (tipicamente le applicazioni "home/office" ricadono in questa categoria) hanno meno istruzioni.

    Per questo non si può dire che uno sia superiore all'altro tecnicamente.

    Invece si può dire che leggere un codice assembler RISC è mille volte più facile che leggere codice assembler CISC, ma non siamo noi che lo dobbiamo leggereOcchiolino))

    Scusa la pedanteria, ma è doverosa.
    non+autenticato

  • ok... mi hai chiarito ulteriormente le ideeSorride
    non+autenticato


  • - Scritto da: Numero28
    >
    > ok... mi hai chiarito ulteriormente le idee
    > Sorride

    Ed io che speravo di avertele confuse!Sorride
    non+autenticato


  • - Scritto da: Piratone
    > Ed io che speravo di avertele confuse!Sorride

    uso sostanze apposite per quello...
    non disturbartiSorride))
    non+autenticato

  • > Ma la cosa più sorprendente (e questo farà
    > felice Numero28 e Piratone...) è che
    > Torvalds ha dichiarato che gli piace (!!!)
    > l'hardware Apple!
    >

    Senti, ma chi ti dice che a me interessino le parole di Torvalds? Questo non perchè ha parlato in qualche modo bene dell'hardware apple (ma a cosa si riferiva, processore, mainboard, case?) ma perchè francamente non me ne può fregare di meno di quello che pensa L.T. sugli appleOcchiolino Non userò per esempio software proprietario per gestire i miei sorgenti, anche se lui lo vuol fare.

    > Di tutto quello che si dice qui su PI,
    > ovvero che MacOsx è un ottimo S.O. ma
    > l'hardware Apple è inferiore a quello dei
    > pc, Torvalds pensa esattamente il
    > contrario...

    Prima di tutto una nota sul S.O: è nota da tempo la posizione di Torvalds verso i microkernel, ma è una posizione alquanto personale e dubbia. In ogni modo, lui di programmazione dei sistemi operativi se ne intende più di me.

    Guarda che sull'articolo in questione ci sono tre parole, dette dal giornalista:

    "I never much liked Macs. All the interesting stuff is hidden away," he said, adding that he does like Apple hardware

    Di che cosa sta parlando? Del processore, della scheda madre o dell'hard disk?

    Nota che non si capisce di cosa parla. Tu lo sai vero che la maggior parte dell'hardware che sta dentro un mac si trova nei PC di fascia bassa, diciamo che ormai si trova solo dentro scatolotti-fregatura ? E' questa la critica. Non critico il processore o la struttura della scheda madre, che è ben fatta.

    Una critica se mai si può muovere al fatto che un processore a 64 bit, se mal programmato (cosa che avviene regolarmente) consuma il doppio di ram per i programmi. E infatti non eri tu che mi parlavi di 512mb di ram per far girare l'interfaccia?

    > a meno che non abbia visto solo
    > i Powerbook che sia pronto per la pensione?

    Non ho ben capito, quindi le opinioni di Torvalds sono una bandiera per criticare le mie? Guarda che davvero io codifico un dvd in divx in tempo reale e tu devi starci una nottata, non è un'utopia. E questo deriva dalle scelte apple per il tuo hardware (scelte apple, non tue), che ne fanno un pc entry level.

    Quindi è semplicemente questa la mia opinione sul mac: un pc entry level che dai suoi utenti viene mistificato un po' troppo.

    Con tutto il rispetto per il suo design all'avanguardia (che potrebbe anche non piacere, in ogni caso).
    non+autenticato


  • - Scritto da: Piratone
    >
    > Non ho ben capito, quindi le opinioni di
    > Torvalds sono una bandiera per criticare le
    > mie?


    Per carità, non volevo assolutamente attaccare te. Mi ha fatto solo ridere il fatto che su PI più o meno tutti (a essere onesti) siamo daccordo sulla bontà di OsX e più o meno tutti concordiamo sul fatto che l'hardware Apple (a parte i portatili, concedimelo...) non è più capace di certe prestazioni. Il fatto che Torvalds, che vuoi o non vuoi E' una personalità nel suo campo, dica il contrario l'ho trovato divertente, tutto qui:))



    Guarda che davvero io codifico un dvd
    > in divx in tempo reale e tu devi starci una
    > nottata, non è un'utopia.


    Io non codifico divx, scarico il video su nastri digitali in tempo reale. Semplicemente altre esigenze.


    E questo deriva
    > dalle scelte apple per il tuo hardware
    > (scelte apple, non tue), che ne fanno un pc
    > entry level.
    >
    > Quindi è semplicemente questa la mia
    > opinione sul mac: un pc entry level che dai
    > suoi utenti viene mistificato un po' troppo.
    >
    > Con tutto il rispetto per il suo design
    > all'avanguardia (che potrebbe anche non
    > piacere, in ogni caso).
    non+autenticato
  • http://www.apple.com/it/ical/

    Guardate, l'affascinante novità: un programma di CALENDARIO e GESTIONE APPUNTAMENTI con possibilità di creare calendari pubblici e simili, chiamato ICAL.

    La stessa apple che aveva fatto causa (vincendola) a xtunes, ora produce cosa? Un clone spiccicato di "ical" per linux, neanche il nome hanno cambiato tanto l'autore di certo non gli farà mai causa.

    Fra qualche mese, tutti gli utenti mac diranno che questa è una delle cose che con il mac si possono fare e con linux no. Ma con linux si può fare da anni.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Indovina?
    > http://www.apple.com/it/ical/
    >
    > Guardate, l'affascinante novità: un
    > programma di CALENDARIO e GESTIONE
    > APPUNTAMENTI con possibilità di creare
    > calendari pubblici e simili, chiamato ICAL.
    >
    > La stessa apple che aveva fatto causa
    > (vincendola) a xtunes, ora produce cosa? Un
    > clone spiccicato di "ical" per linux,
    > neanche il nome hanno cambiato tanto
    > l'autore di certo non gli farà mai causa.
    >
    > Fra qualche mese, tutti gli utenti mac
    > diranno che questa è una delle cose che con
    > il mac si possono fare e con linux no. Ma
    > con linux si può fare da anni.

    sono un utente mac, ma ritengo che tu abbia perfettamente ragione
    non+autenticato



  • > sono un utente mac, ma ritengo che tu abbia
    > perfettamente ragione


    ^___^

    Lacrimuccia di commozione
    non+autenticato


  • - Scritto da: ...
    >
    >
    >
    > > sono un utente mac, ma ritengo che tu
    > abbia
    > > perfettamente ragione
    >
    >
    > ^___^
    >
    > Lacrimuccia di commozione
    Le verità sono oggettive, non soggettive, e la tua testimonianza porta fatti oggettivi, non soggettivi, quindi meritevole di rispetto.
    Purtroppo alla Apple stanno prendendo una piega che non mi piace moltissimo, spero si concentrino anche sull'HW, che portino sotto mac le FireGL e le 3DLabs, e che comincino a sviluppare applicazioni più serie per l'hub digitale.
    non+autenticato
  • Come vedi ti ho rivoltato la realtà oggettiva in quattro e quattr'otto (ho cannato a scrivere vero ?).
    Dubito in ogni caso che qualcuno possa stimarsi di iCal, è un software molto buono ma abbastanza normale (nulla di incredibile...). Sono funzioni che ha anche Evolution ad esempio, il clone Ximian di Outlook Express.

    Ciao Sorride

    non+autenticato


  • - Scritto da: vmf
    > sono un utente mac, ma ritengo che tu abbia
    > perfettamente ragione

    data la scarsa presenza di persone come te all'interno della comunità MAC/APPLE, io ti proporrei come Nobel per la imparzialitàSorride

    saluti.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Indovina?
    > http://www.apple.com/it/ical/
    >
    > Guardate, l'affascinante novità: un
    > programma di CALENDARIO e GESTIONE
    > APPUNTAMENTI con possibilità di creare
    > calendari pubblici e simili, chiamato ICAL.
    >
    > La stessa apple che aveva fatto causa
    > (vincendola) a xtunes, ora produce cosa? Un
    > clone spiccicato di "ical" per linux,
    > neanche il nome hanno cambiato tanto
    > l'autore di certo non gli farà mai causa.
    >
    > Fra qualche mese, tutti gli utenti mac
    > diranno che questa è una delle cose che con
    > il mac si possono fare e con linux no. Ma
    > con linux si può fare da anni.

    lascia perdere, è una battaglia persa in partenza... l'unica è farsene una ragione e aspettare, tanto fra qualche anno si fanno i contiSorride (linux nel cuore, winNT quasiCon la lingua fuori)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Indovina?
    > http://www.apple.com/it/ical/
    >
    > Guardate, l'affascinante novità: un
    > programma di CALENDARIO e GESTIONE
    > APPUNTAMENTI con possibilità di creare
    > calendari pubblici e simili, chiamato ICAL.
    >
    > La stessa apple che aveva fatto causa
    > (vincendola) a xtunes, ora produce cosa? Un
    > clone spiccicato di "ical" per linux,
    > neanche il nome hanno cambiato tanto
    > l'autore di certo non gli farà mai causa.
    >
    > Fra qualche mese, tutti gli utenti mac
    > diranno che questa è una delle cose che con
    > il mac si possono fare e con linux no. Ma
    > con linux si può fare da anni.

    Ecco il vero spirito del free softwareA bocca aperta E' software libero finchè non lo usano gli altri (soprattutto Apple) e chiuderemo un occhio se vedremo sviluppatori Apple contribuire al Free Software, tanto c'è la FSFA bocca aperta
    In ogni caso: trovo solamente RPM più o meno vecchi più un programma per Windows della Brown Software. Tutti i link che ho trovato rimandano a un sito della Compaq (risalendo l'uri, la pagina puntata da Tucows e altri non è disponibile) e parlano di un semplicissimo frontend al comando BSD (sotto licenza omonima e quindi implementato anche in Mac OS X) cal.
    Qualcuno ha dei Link o simili ? Per ora la licenza è BSD quindi è legalissimo, contando anche il fatto che Apple collabora con il gruppo BSD, a differenza dei vari Linux *.
    L'autore finora è Compaq, e di soldi per intentare una causa ne ha, a bizzeffe.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Indovina?
    > La stessa apple che aveva fatto causa
    > (vincendola) a xtunes, ora produce cosa? Un
    > clone spiccicato di "ical" per linux,
    > neanche il nome hanno cambiato tanto
    > l'autore di certo non gli farà mai causa.

    Ah, tanto per chiarire 'iCalendar' è il nome dello standard, non è questione di 'ical per linux'.
    Informarsi *prima* è sempre un'idea meravigliosa.
    (RFC 2445).
    non+autenticato


  • > Ah, tanto per chiarire 'iCalendar' è il nome
    > dello standard, non è questione di 'ical per
    > linux'.
    > Informarsi *prima* è sempre un'idea
    > meravigliosa.
    > (RFC 2445).

    gsam orrore, ma usi linux o no? ical è un programma molto famoso, ma defunto. Tu stesso hai detto di aver trovato la pagina di tucows.

    ical (e non icalendar), *tanto per chiarire* è stato per anni il programma di riferimento nel mondo unix per questo genere di applicazioni, era un prodotto veramente completo le cui funzionalità sono state accorpate in prodotti come gnome-pim e kde-pim (grazie alla licenza GPL, quando il programmatore originale si è rotto le balle, il suo lavoro non è andato sprecato).

    Ora è soppiantato da vari altri più evoluti, e non esiste più, quindi non c'è ragione di dire che la apple deve chiamare il suo software in modo diverso, questo è vero.

    D'altra parte, la apple l'ha chiamato proprio col nome di un software già esistente, dopo la causa ad xtunes questo anche a me provoca un moto di rivolta nel basso intestino.

    Se fra due mesi mi si dice che ical è una cosa che ha solo apple e le alternative che ci sono sono sicuramente inferiori mi posso incazzare ?Sorride)

    Come mai salta fuori sta cosa? Vuol dire che è una novità e che fino ad un po' di tempo fa non ti davano neanche un PIM integrato con OSX?

    Cmq sono andato a vedere sul sito, non è un clone di ical: ical ti consentiva anche di pubblicare i calendari dove ca**o ti pareva, senza doverti iscrivere da nessuna parte.

    non+autenticato


  • - Scritto da: Piratone
    >
    >
    > > Ah, tanto per chiarire 'iCalendar' è il
    > nome
    > > dello standard, non è questione di 'ical
    > per
    > > linux'.
    > > Informarsi *prima* è sempre un'idea
    > > meravigliosa.
    > > (RFC 2445).
    >
    > gsam orrore, ma usi linux o no? ical è un
    > programma molto famoso, ma defunto. Tu
    > stesso hai detto di aver trovato la pagina
    > di tucows.

    Appunto. Oltre ad avere un nome più che comune (ne ho trovati 3 in 5 minuti) si chiama come lo standard. Cos'è sto copiare ? Facciamo come MS che s'incazza per Windows ?

    > ical (e non icalendar), *tanto per chiarire*
    > è stato per anni il programma di riferimento
    > nel mondo unix per questo genere di
    > applicazioni, era un prodotto veramente
    > completo le cui funzionalità sono state
    > accorpate in prodotti come gnome-pim e
    > kde-pim (grazie alla licenza GPL, quando il
    > programmatore originale si è rotto le balle,
    > il suo lavoro non è andato sprecato).

    Era sotto MIT o BSD mi pare.

    > Ora è soppiantato da vari altri più evoluti,
    > e non esiste più, quindi non c'è ragione di
    > dire che la apple deve chiamare il suo
    > software in modo diverso, questo è vero.

    Non c'era lo stesso.

    > D'altra parte, la apple l'ha chiamato
    > proprio col nome di un software già
    > esistente, dopo la causa ad xtunes questo
    > anche a me provoca un moto di rivolta nel
    > basso intestino.
    > Se fra due mesi mi si dice che ical è una
    > cosa che ha solo apple e le alternative che
    > ci sono sono sicuramente inferiori mi posso
    > incazzare ?Sorride)

    No, perchè ci sonoaltri argomenti ben più forti che un programmino.

    > Come mai salta fuori sta cosa? Vuol dire che
    > è una novità e che fino ad un po' di tempo
    > fa non ti davano neanche un PIM integrato
    > con OSX?

    Boh.

    > Cmq sono andato a vedere sul sito, non è un
    > clone di ical: ical ti consentiva anche di
    > pubblicare i calendari dove ca**o ti pareva,
    > senza doverti iscrivere da nessuna parte.
    non+autenticato
  • E' stato scoperto che era tutta una bufala. Montata ad arte da Microsoft.
    non+autenticato
  • Sinceramente OSX non mi ha soddisfatto piu' di tanto: l'idea di usare un sistema *nix come base e' ottima, ma l'implementeazione lascia un po a desiderare...
    Le cose che mi convincono meno del nuovo OS Apple sono infatti quelle introdotte dalla stessa Apple sul core *nix. Aqua non mi piace, non mi dite che ci si puo' lavorare comodamente come su KDE o Gnome (e Windows...). Sara' anche molto bella ma cercare di gestire 10 programmi/applicazioni contemporaneamente e' una tortura...
    Software come openoffice girano sotto Xfree, e quindi in genere preferisco usarli direttamente dalla partizione Linux: piu' veloce.
    Di bello ci sono le applicazioni: Photoshop e compagnia che girano con una shell bash a fianco non sono male...
    Morale: la rivoluzione l'hanno fatta le software house che hanno portato Photoshop e compagnia sotto *nix --> OS X, ma perche' cavolo non le portano sotto Linux, almeno per Red Hat!
    Per lo meno MOL (l'emulatore MAC per Linux su PPC) funziona bene, e qui si che ci si diverte...

    Saluti,
    non+autenticato


  • - Scritto da: eaman
    > Sinceramente OSX non mi ha soddisfatto piu'
    > di tanto: l'idea di usare un sistema *nix
    > come base e' ottima, ma l'implementeazione
    > lascia un po a desiderare...

    Non so se è ottima o meno ma la base non è Unix.

    > Le cose che mi convincono meno del nuovo OS
    > Apple sono infatti quelle introdotte dalla
    > stessa Apple sul core *nix.

    Non c'è un core *nix.

    > Aqua non mi
    > piace, non mi dite che ci si puo' lavorare
    > comodamente come su KDE o Gnome (e
    > Windows...).

    Io te lo dico invece. I gusti sono gusti ovviamente, ma Aqua è, tra le tante cose, l'interfaccia che ha ispirato Gnome.

    > Sara' anche molto bella ma
    > cercare di gestire 10 programmi/applicazioni
    > contemporaneamente e' una tortura...

    Io mi trovo bene.

    > Software come openoffice girano sotto Xfree,
    > e quindi in genere preferisco usarli
    > direttamente dalla partizione Linux: piu'
    > veloce.

    Ovvio che sia più veloce Sorride Cmq OO ora esce anche per Mac OS X.

    > Di bello ci sono le applicazioni: Photoshop
    > e compagnia che girano con una shell bash a
    > fianco non sono male...
    > Morale: la rivoluzione l'hanno fatta le
    > software house che hanno portato Photoshop e
    > compagnia sotto *nix --> OS X, ma perche'
    > cavolo non le portano sotto Linux, almeno
    > per Red Hat!

    a) Sono stupidi
    b) Un porting sotto Mac OS X è più vantaggioso e semplice da fare, sia a livello di OS che di Hardware.
    A te la sceltaCon la lingua fuori

    > Per lo meno MOL (l'emulatore MAC per Linux
    > su PPC) funziona bene, e qui si che ci si
    > diverte...

    Io vado allegramente di Fink.
    Figata pazzesca.

    > Saluti,

    Ciao !
    non+autenticato


  • >
    > Io te lo dico invece. I gusti sono gusti
    > ovviamente, ma Aqua è, tra le tante cose,
    > l'interfaccia che ha ispirato Gnome.

    Guarda gsam che certe volte le spari ^__^ Il progetto gnome è nato nell'agosto 97 e non è cambiato molto in termini di look and feel dell'interfaccia.

    http://primates.helixcode.com/~miguel/gnome-histor...

    Casomai ci sono i temi simili ad aqua. Casomai gnome, ispirato vagamente da next, ha ispirato aqua (col pannello in verticale francamente la schermata senza usarlo non si distingue).

    > Io mi trovo bene.

    Prova una combinazione di viewport e virtual workspace in sawfish/gnome1.4 (debian), è più comodo indubbiamente. Purtroppo in gnome2 hanno tolto i viewport, ma restano i virtual workspace in linux che sono una comodità spaventosa se uniti ad un pager con le anteprime. E kde3 non mi sembra inferiore a nessun altro desk, mi sembra semplicemente un lavoro ben fattoSorride

    > > Morale: la rivoluzione l'hanno fatta le
    > > software house che hanno portato
    > Photoshop e
    > > compagnia sotto *nix --> OS X, ma perche'
    > > cavolo non le portano sotto Linux, almeno
    > > per Red Hat!

    >
    > a) Sono stupidi

    grande! Sono d'accordo

    > b) Un porting sotto Mac OS X è più
    > vantaggioso e semplice da fare, sia a
    > livello di OS che di Hardware.
    > A te la sceltaCon la lingua fuori
    >

    Ma dai che non è vero. Se hanno un codice che compila SIA su win/intel che su unix/ppc sicuramente riescono a compilarlo sotto linux/intel e linux/ppc, nonchè sotto freebsd ecc. Avranno una ragione per non farlo, credo principalmente accordi commerciali. Tanto tutti quelli che hanno davvero bisogno di photoshop sono costretti a comprare la licenza perchè lo usano al lavoro, e così sono costretti anche a comprare la licenza di win (oppure ... beh la licenza di osx è inglobata nel costo del mac quindi...)

    > > Per lo meno MOL (l'emulatore MAC per Linux
    > > su PPC) funziona bene, e qui si che ci si
    > > diverte...
    >
    > Io vado allegramente di Fink.
    > Figata pazzesca.
    >    

    Interessante. Come va il server X?

    Ciao belli, ogni tanto qualcuno rilassato su questi forum!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Piratone
    > >
    > > Io te lo dico invece. I gusti sono gusti
    > > ovviamente, ma Aqua è, tra le tante cose,
    > > l'interfaccia che ha ispirato Gnome.
    >
    > Guarda gsam che certe volte le spari ^__^ Il
    > progetto gnome è nato nell'agosto 97 e non è
    > cambiato molto in termini di look and feel
    > dell'interfaccia.
    >
    > http://primates.helixcode.com/~miguel/gnome-h
    >
    > Casomai ci sono i temi simili ad aqua.
    > Casomai gnome, ispirato vagamente da next,
    > ha ispirato aqua (col pannello in verticale
    > francamente la schermata senza usarlo non si
    > distingue).

    Ho parlato erroneamente di aqua, dovevo parlare di macintosh.
    E sono parole di De Icaza, non mie.

    > > Io mi trovo bene.
    >
    > Prova una combinazione di viewport e virtual
    > workspace in sawfish/gnome1.4 (debian), è
    > più comodo indubbiamente. Purtroppo in
    > gnome2 hanno tolto i viewport, ma restano i
    > virtual workspace in linux che sono una
    > comodità spaventosa se uniti ad un pager con
    > le anteprime. E kde3 non mi sembra inferiore
    > a nessun altro desk, mi sembra semplicemente
    > un lavoro ben fattoSorride

    Kde è bello graficamente, ma non confondiamo la merda con il cioccolato.
    Gnome è decisamente superiore a Kde, e finchè non ci lavori non te ne accorgi. La matrice di Kde è, ovviamente, Windows, e si vede lontano miglia. Peccato che l'interfaccia di Windows sia meglio di quella di Kde.
    Verranno tolti anche i Virtual Workspace, non preoccuparti.

    > > > Morale: la rivoluzione l'hanno fatta le
    > > > software house che hanno portato
    > > Photoshop e
    > > > compagnia sotto *nix --> OS X, ma
    > perche'
    > > > cavolo non le portano sotto Linux,
    > almeno
    > > > per Red Hat!
    >
    > >
    > > a) Sono stupidi
    >
    > grande! Sono d'accordo
    >
    > > b) Un porting sotto Mac OS X è più
    > > vantaggioso e semplice da fare, sia a
    > > livello di OS che di Hardware.
    > > A te la sceltaCon la lingua fuori
    > >
    >
    > Ma dai che non è vero. Se hanno un codice
    > che compila SIA su win/intel che su unix/ppc
    > sicuramente riescono a compilarlo sotto
    > linux/intel e linux/ppc, nonchè sotto
    > freebsd ecc. Avranno una ragione per non
    > farlo, credo principalmente accordi
    > commerciali. Tanto tutti quelli che hanno
    > davvero bisogno di photoshop sono costretti
    > a comprare la licenza perchè lo usano al
    > lavoro, e così sono costretti anche a
    > comprare la licenza di win (oppure ... beh
    > la licenza di osx è inglobata nel costo del
    > mac quindi...)

    Non saprei, ho provato apt-get install photoshop ma mi dava come dipendenze Carbon e Cocoa (cose così al momento linux se le sogna di notte)

    > > > Per lo meno MOL (l'emulatore MAC per
    > Linux
    > > > su PPC) funziona bene, e qui si che ci
    > si
    > > > diverte...
    > >
    > > Io vado allegramente di Fink.
    > > Figata pazzesca.
    > >    
    >
    > Interessante. Come va il server X?

    Rompe i maroni, ma pian piano ci si arriva.

    > Ciao belli, ogni tanto qualcuno rilassato su
    > questi forum!

    Yep. Ciao !
    non+autenticato

  • > Kde è bello graficamente, ma non confondiamo
    > la merda con il cioccolato.
    > Gnome è decisamente superiore a Kde, e
    > finchè non ci lavori non te ne accorgi.

    Guarda che io ci passo le giornate qua davanti, ed ho usato sia gnome che kde abbastanza a lungo. Nautilus è forse più bello di konqueror, ma in generale secondo me l'integrazione migliore di tutto si ha in kde.

    Io però preferisco di gran lunga gnome

    ^____^


    > La
    > matrice di Kde è, ovviamente, Windows, e si
    > vede lontano miglia. Peccato che
    > l'interfaccia di Windows sia meglio di
    > quella di Kde.

    Puah! Quando vado sotto win per giocare ci skizzo per tutte le cose che mancano sotto win e che kde ha...

    Piratone
    non+autenticato
  • - Scritto da: Piratone
    >
    >
    > >
    > > Io te lo dico invece. I gusti sono gusti
    > > ovviamente, ma Aqua è, tra le tante cose,
    > > l'interfaccia che ha ispirato Gnome.
    >
    > Guarda gsam che certe volte le spari ^__^ Il
    > progetto gnome è nato nell'agosto 97 e non è
    > cambiato molto in termini di look and feel
    > dell'interfaccia.
    >
    > http://primates.helixcode.com/~miguel/gnome-h
    >
    > Casomai ci sono i temi simili ad aqua.
    > Casomai gnome, ispirato vagamente da next,
    > ha ispirato aqua (col pannello in verticale
    > francamente la schermata senza usarlo non si
    > distingue).
    >
    > > Io mi trovo bene.
    >
    > Prova una combinazione di viewport e virtual
    > workspace in sawfish/gnome1.4 (debian), è
    > più comodo indubbiamente. Purtroppo in
    > gnome2 hanno tolto i viewport, ma restano i
    > virtual workspace in linux che sono una
    > comodità spaventosa se uniti ad un pager con
    > le anteprime. E kde3 non mi sembra inferiore
    > a nessun altro desk, mi sembra semplicemente
    > un lavoro ben fattoSorride
    >
    > > > Morale: la rivoluzione l'hanno fatta le
    > > > software house che hanno portato
    > > Photoshop e
    > > > compagnia sotto *nix --> OS X, ma
    > perche'
    > > > cavolo non le portano sotto Linux,
    > almeno
    > > > per Red Hat!
    >
    > >
    > > a) Sono stupidi
    >
    > grande! Sono d'accordo
    >
    > > b) Un porting sotto Mac OS X è più
    > > vantaggioso e semplice da fare, sia a
    > > livello di OS che di Hardware.
    > > A te la sceltaCon la lingua fuori
    > >
    >
    > Ma dai che non è vero. Se hanno un codice
    > che compila SIA su win/intel che su unix/ppc
    > sicuramente riescono a compilarlo sotto
    > linux/intel e linux/ppc, nonchè sotto
    > freebsd ecc. Avranno una ragione per non
    > farlo, credo principalmente accordi
    > commerciali. Tanto tutti quelli che hanno
    > davvero bisogno di photoshop sono costretti
    > a comprare la licenza perchè lo usano al
    > lavoro, e così sono costretti anche a
    > comprare la licenza di win (oppure ... beh
    > la licenza di osx è inglobata nel costo del
    > mac quindi...)
    >
    > > > Per lo meno MOL (l'emulatore MAC per
    > Linux
    > > > su PPC) funziona bene, e qui si che ci
    > si
    > > > diverte...
    > >
    > > Io vado allegramente di Fink.
    > > Figata pazzesca.
    > >    
    >
    > Interessante. Come va il server X?
    >
    > Ciao belli, ogni tanto qualcuno rilassato su
    > questi forum!

    Caro Piratone, arisemo alle solite, meglio questo? Meglio quello? Boh

    Vuoi i virtual Desktop su OSX, CodeTek Virtual Desktop é in grado di genetare 100 desktop virtuali (lo so che non lo hai tirato te in ballo questo discorso), ma un OS non é solo questo. Personalmente per molte cose io preferisco Linux, per lo spirito con cui viene sviluppato, per la possibilità di controllo che si ha andando ad agire direttamente sui file di configurazione, ed altro. Ma per contro sappiamo che gli mancano molte cose per competere nel mercato consumer.
    Gli mancano quelle cosette tipo ca**atelle multimediali integrate, applicazioni consumer famose (tipo MS Office e similari), plug and play "avanzato" per le periferiche esterne (Tipo X o XP che appena vede una stampante di cui ha i driver te la installa e non ti chiede nemmeno se la vuoi), supporto robusto per alcuni tipi di interfacce particolari tipo FireWire, oltre ad una buona azione di marketing, che purtroppo ha sempre la sua importanza.
    Dalla parte degli sviluppatori c'è alle volte confusione sulle librerie grafiche a cui appoggiarsi, e per quelli che sviluppano consumer commerciale c'è la domanda: può un utente che usa un sistema free desiderare di comprare un'applicazione o cercherà di arrangiarsi con quello che ha a disposizione?
    Dopo questo tritello di parole confuse che lascio ai posteri, la mia unica certezza è che mi piace Linux, posso usare XP per più di due minuti senza farmi venire l'orticaria, ma amo il Mac. Forse un giorno riuscirò a disintossicarmi, ma per or non c'é scampo.
    Ultimo appunto, grandi onori a tutti i membri attivi della comunità open source, con maggiore riguardo per coloro che gli hanno dato i natali, ci state dando l'opportunità di non essere assoggettati ad un unico sistema.
    Grazie
    non+autenticato

  • > Caro Piratone, arisemo alle solite, meglio
    > questo? Meglio quello? Boh

    No, guarda che io rispondo, non propongo. Quando leggo "linux non può fare questo" oppure "l'interfaccia di linux è peggiore" ti mostro che linux lo può fare (se lo può fare, per esempio non può far girare photoshop), oppure che l'interfaccia di linux ha punti di forza fondamentali.

    Si può aggiungere un programma esterno che gestisce i workspace (NON I VIEWPORTS, PERO', che sono quello a cui mi riferivo, e di cui personalmente non riesco a fare a meno). Risposta tipica di un utente mac ad osservazioni come questa:

    "ma è un programma esterno, non è integrato nell'interfaccia".

    Questo è quantomai vero con l'applicazione di cui tu parli: puoi fare in modo di cambiare desk avvicinando il mouse al bordo dello schermo? PUOI AVERLA INOLTRE SENZA PAGARLA A PARTE?

    Quindi i viewports non sono parte dell'interfaccia osx, e neanche i desktop (sono 2 cose diverse).

    Ora, questo non vuol dire che linux sia migliore o peggiore, solo che anche l'interfaccia osx, tanto decantata, ha delle grosse scomodità, e anche l'interfaccia linux, che molti pensano non esistere, ha caratteristiche di comodità impagabile, che non ci sono su osx.

    Questo è il punto,non cosa sia migliore o peggiore. Di solito mi limito a rispondere al fud su linux con dei fatti, e per questo spesso vengo dato per attaccabrighe, per fissato ecc.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Piratone
    >
    > > Caro Piratone, arisemo alle solite, meglio
    > > questo? Meglio quello? Boh
    >
    > No, guarda che io rispondo, non propongo.
    > Quando leggo "linux non può fare questo"
    > oppure "l'interfaccia di linux è peggiore"
    > ti mostro che linux lo può fare (se lo può
    > fare, per esempio non può far girare
    > photoshop), oppure che l'interfaccia di
    > linux ha punti di forza fondamentali.
    >
    > Si può aggiungere un programma esterno che
    > gestisce i workspace (NON I VIEWPORTS,
    > PERO', che sono quello a cui mi riferivo, e
    > di cui personalmente non riesco a fare a
    > meno). Risposta tipica di un utente mac ad
    > osservazioni come questa:
    >
    > "ma è un programma esterno, non è integrato
    > nell'interfaccia".
    >
    > Questo è quantomai vero con l'applicazione
    > di cui tu parli: puoi fare in modo di
    > cambiare desk avvicinando il mouse al bordo
    > dello schermo? PUOI AVERLA INOLTRE SENZA
    > PAGARLA A PARTE?
    >
    > Quindi i viewports non sono parte
    > dell'interfaccia osx, e neanche i desktop
    > (sono 2 cose diverse).
    >
    > Ora, questo non vuol dire che linux sia
    > migliore o peggiore, solo che anche
    > l'interfaccia osx, tanto decantata, ha delle
    > grosse scomodità, e anche l'interfaccia
    > linux, che molti pensano non esistere, ha
    > caratteristiche di comodità impagabile, che
    > non ci sono su osx.
    >
    > Questo è il punto,non cosa sia migliore o
    > peggiore. Di solito mi limito a rispondere
    > al fud su linux con dei fatti, e per questo
    > spesso vengo dato per attaccabrighe, per
    > fissato ecc.

    Personalmente ritengo le tue osservazioni totalmente pertinenti, e non c'è alcun dubbio sul fatto che Aqua non è perfetta, giusto per completare la cosa dei virtual desktop, l'applicazione esterna per osx è gratis solo fino a 2 desktop, oltre si deve pagare, comunque gestisce il passaggio da desk a desk tramite avvicinamento al bordo della finestra (questo lo dico solo per chi trova la funzione utile e volesse averla anche sotto osx).
    Comunque ripeto, il mio ambiente naturale è il Mac, ma grande mmirazione e considerazione per Linux & Co.

    Saluti
    non+autenticato


  • - Scritto da: gsam
    >
    >
    > - Scritto da: eaman
    > > Sinceramente OSX non mi ha soddisfatto
    > piu'
    > > di tanto: l'idea di usare un sistema *nix
    > > come base e' ottima, ma l'implementeazione
    > > lascia un po a desiderare...
    >
    > Non so se è ottima o meno ma la base non è
    > Unix.
    Be' parliamone...
    Non intendo dire che e' unix of curse, infatti ho scritto *nix: intendo diro che ci girano le gcc, le applicazioni di base GNU, e che quindi si puo' compilare un software "linux" sotto osx.
    Che il kernel sia diverso e' vero: ho dovuto mettere uno slot da 512mb di ram per far funzionare decentemente osx mentre linux girava bene con solo 128 mb...
    >
    > > Le cose che mi convincono meno del nuovo
    > OS
    > > Apple sono infatti quelle introdotte dalla
    > > stessa Apple sul core *nix.
    >
    > Non c'è un core *nix.
    Diciamo che c'e' una base gnu/ *nix,
    ti convince di piu' ?
    >
    > > Aqua non mi
    > > piace, non mi dite che ci si puo' lavorare
    > > comodamente come su KDE o Gnome (e
    > > Windows...).
    >
    > Io te lo dico invece. I gusti sono gusti
    > ovviamente, ma Aqua è, tra le tante cose,
    > l'interfaccia che ha ispirato Gnome.
    Sono daccordo che e' questione di abitudine, comunque i virtual desktop e la kasbar di kde ti danno uno spazio di lavoro molto piu' gestibile (IMO).
    >
    > > Sara' anche molto bella ma
    > > cercare di gestire 10
    > programmi/applicazioni
    > > contemporaneamente e' una tortura...
    >
    > Io mi trovo bene.
    Sono contento per te Sorride, molti invece si lamentano...
    >
    > > Software come openoffice girano sotto
    > Xfree,
    > > e quindi in genere preferisco usarli
    > > direttamente dalla partizione Linux: piu'
    > > veloce.
    >
    > Ovvio che sia più veloce Sorride Cmq OO ora esce
    > anche per Mac OS X.
    Si ma io mi riferisco anche agli altri: AbiWord, Bluefish, pgaccess, lyx, ecc...
    Il bello di linux e' che gira su archittetture differenti: ad esempio debian gira su 11 architetture. Io uso openoffice su intel, ppc e altre avendo lo stesso IDENTICO software (...): se apple mi cambia i widget grafici e costringe gli sviluppatori a fare delle nuove versioni del software questa "visione" va a farsi benedire...
    E' un po come se si facessero la loro implementaione del TCP/IP !
    >
    > > Di bello ci sono le applicazioni:
    > Photoshop
    > > e compagnia che girano con una shell bash
    > a
    > > fianco non sono male...
    > > Morale: la rivoluzione l'hanno fatta le
    > > software house che hanno portato
    > Photoshop e
    > > compagnia sotto *nix --> OS X, ma perche'
    > > cavolo non le portano sotto Linux, almeno
    > > per Red Hat!
    >
    > a) Sono stupidi
    > b) Un porting sotto Mac OS X è più
    > vantaggioso e semplice da fare, sia a
    > livello di OS che di Hardware.
    > A te la sceltaCon la lingua fuori
    Secondo me il problema principale e' LSB:
    non si puo' ancora fare una release per linux che funzioni su tutte le distro.
    Non prendiamocela solo con le softwarehouse...
    >
    > > Per lo meno MOL (l'emulatore MAC per Linux
    > > su PPC) funziona bene, e qui si che ci si
    > > diverte...
    >
    > Io vado allegramente di Fink.
    > Figata pazzesca.
    Anch'io all'inizio, poi sono passato a MOL e mi trovo meglio: http://maconlinux.org/sshots.html
    >    
    > > Saluti,
    >
    > Ciao !
    Saluti a te, se vuoi provare MOL ti consiglio Debian: e' piu' semplice su PPC che su x86.
    Have fun!
    non+autenticato

  • > Che il kernel sia diverso e' vero: ho dovuto
    > mettere uno slot da 512mb di ram per far
    > funzionare decentemente osx mentre linux
    > girava bene con solo 128 mb...

    Ma che ca**o ci fai col computerOcchiolino) !!

    Cmq un microkernel come mach è di solito migliore in termini di occupazione di risorse di linux che è cresciuto un po' random ... occorre vedere poi che applicazioni usi, con icewm ho lavorato per un bel po' di tempo (emacs e ghc) con un portatile con 16 mb di ram. Naturalmente era tutto ridotto all'osso, però ci lavoravo.
    non+autenticato
  • Faccio un due in uno così non devo fare 2 postOcchiolino

    - Scritto da: Piratone
    >
    > > Che il kernel sia diverso e' vero: ho
    > dovuto
    > > mettere uno slot da 512mb di ram per far
    > > funzionare decentemente osx mentre linux
    > > girava bene con solo 128 mb...
    >
    > Ma che ca**o ci fai col computerOcchiolino) !!
    >
    > Cmq un microkernel come mach è di solito
    > migliore in termini di occupazione di
    > risorse di linux che è cresciuto un po'
    > random ... occorre vedere poi che
    > applicazioni usi, con icewm ho lavorato per
    > un bel po' di tempo (emacs e ghc) con un
    > portatile con 16 mb di ram. Naturalmente era
    > tutto ridotto all'osso, però ci lavoravo.

    Nope.
    Un Microkernel occupa *nettamente* più risorse di un kernel monolitico ed è per quello che ha giustamente messo più ram.
    L'unica cosa che si può dire di Mac OS X è che è prematuro come richieste hardware.
    Ma sicuramente il futuro è quello: che poi sia Hurd (seeeeeeA bocca apertaDD) o OpenBeOS è indifferente.
    non+autenticato
  • a dire, guardate che figo, e in più ci potete fare quello che ci fate con linux.

    Si, ma quello che faccio con linux, lo posso fare ora su un assemblato bandone, e lo potrò fare su un apple da salotto se un giorno sfondato di soldi decidessi di averne uno.

    non+autenticato
  • - Scritto da: Figo? No thanks

    > Si, ma quello che faccio con linux, lo posso
    > fare ora su un assemblato bandone...

    Daccordo, ma non ci puoi fare quello che ci fai con un mac.
    Non rispondermi che non è vero, perché tanto è inutile che ne discutiamo sulla base delle tue supposizioni che dubito siano state messe alla prova lavorando _seriamente_ su di un mac con su OSX.
    non+autenticato
  • Ma non è che ci provano.
    E' tecnicamente interessante per qualcuno abituato a Linux, a prescindere dal prezzo. Poi ognuno si fa i suoi conti e sono anche fatti suoi no ?
    Ciao.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Figo? No thanks
    > a dire, guardate che figo, e in più ci
    > potete fare quello che ci fate con linux.
    >
    > Si, ma quello che faccio con linux, lo posso
    > fare ora su un assemblato bandone,

    ...sul quale però non ci puoi fare quello che fai normalemnte su un Mac
    non+autenticato
  • pezzente....
    non+autenticato
  • E' interessante notare come le argomentazioni di quelli che sicuramente sono utenti mac siano essenzialmente divise in 2

    1. Sei un pezzente, sbavi per un mac, e per questo ti lamenti. No, con gli stessi soldi di un mac ho comprato cose più utili, e non mi lamento.

    2. Con un mac non puoi fare quello che puoi fare su linux, ma non lo sai perchè non hai mai provato mac.
    Detto da chi non ha mai provato linux suona una beffa, infatti io penso che si possano fare più o meno le stesse cose con un mac e con linux.

    Se non è così, ditemi quali sono queste cose: configurare una stampante con facilità per esempio? Come dicevate qualche tempo fa? Guarda caso ora usate CUPS che è il modo di configurare le stampanti anche in linux e freebsd.


    L'ambiente GNU è molto personalizzabile inoltre, cosa che con osx è meno vera ;P

    Se poi mi venite a parlare di photoshop, è vero, non c'è photoshop per linux, ma a questo punto sarebbe meglio windows che ha sia photoshop che acad. Se mi servisse photoshop, userei un mac, perchè è unix, sicuro, potete scommetterci. Avrei anche i soldi per poterlo comprare, se mi servisse. Per la cronaca, quei soldi li ho comunque, ma preferisco comprare un monitor lcd o un hard disk più grande e comodo che un oggetto esteticamente gradevole.

    Infine, vi ricordo, con GNU si può fare una cosa fondamentale che con OSX non si può fare: utilizzare solo strumenti FREE.
    non+autenticato
  • Guardate che con "comprare un monitor lcd o un hard disk più grande e comodo" non volevo dire che i mac non hanno lcd, volevo dire "un lcd più grande e comodo o un hard disk più grande e comodo".

    Infatti, un buon lcd 19'' costa in più di un 17'' un po' meno di quanto un mac costa più dell'equivalente pc (con una buona distribuzione linux sopra). Beh, permettetemi, preferisco la funzionalità e la comodità all'estetica. E poi dai, che è più figo un lcd 19'' che un macSorride)

    E ripeto, spiegatemi quali cose si possono fare con macosx che linux non può fare, però prima verificate che su linux non si possano fare, se no poi ci fate brutta figura.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Figo no, fighissimo
    > Guardate che con "comprare un monitor lcd o
    > un hard disk più grande e comodo" non volevo
    > dire che i mac non hanno lcd, volevo dire
    > "un lcd più grande e comodo o un hard disk
    > più grande e comodo".
    >
    > Infatti, un buon lcd 19'' costa in più di un
    > 17'' un po' meno di quanto un mac costa più
    > dell'equivalente pc (con una buona
    > distribuzione linux sopra). Beh,
    > permettetemi, preferisco la funzionalità e
    > la comodità all'estetica. E poi dai, che è
    > più figo un lcd 19'' che un macSorride)
    >
    > E ripeto, spiegatemi quali cose si possono
    > fare con macosx che linux non può fare, però
    > prima verificate che su linux non si possano
    > fare, se no poi ci fate brutta figura.


    Non mi sembra, correggetemi se sbaglio, che sotto Linux puoi compiere queste operazioni in pochi secondi:
    Acquisto una videocamera digitale (cok ok si può fare anche sotto Linux..Sorride )
    Riprendo un tramonto
    Collego alla porta FireWire la videocamera
    Apro iMovie e mi scarico il filmato
    Inizio a montarmi il video facendo dei semplici tagli, aggiunte di effetti, titoli etcetc...
    Masterizzare con ul click il tutto in formato QuickTime o Divx...
    Mickey
    non+autenticato


  • > Non mi sembra, correggetemi se sbaglio, che
    > sotto Linux puoi compiere queste operazioni
    > in pochi secondi:
    > Acquisto una videocamera digitale (cok ok si
    > può fare anche sotto Linux..Sorride )
    > Riprendo un tramonto
    > Collego alla porta FireWire la videocamera
    > Apro iMovie e mi scarico il filmato
    > Inizio a montarmi il video facendo dei
    > semplici tagli, aggiunte di effetti, titoli
    > etcetc...
    > Masterizzare con ul click il tutto in
    > formato QuickTime o Divx...
    > Mickey

    Sbagli di gran lunga, ma veramente di gran lunga.

    Cosa ti porta a dire che con linux non si può fare, di sicuro non l'esperienza perchè se no sapresti che si può fare.

    Firewire e IEEE1394 sono totalmente standard, ci sono i programmi per fare tutto, non hanno un nome figo come iMovie ma in compenso sono GPL.

    C'è kino per l'editing di sorgenti firewire, mencoder per la codifica in qualunque formato video, e sono solo due esempi.

    Con una debian, è questione di scrivere apt-get install kino.

    Ah, anche per masterizzare, ci sono tonnellate di interfacce grafiche per linux eh, non è che devi mandare i comandi scsi a mano col tastierino numerico...

    Ma perchè tutti si ostinano a credere che "con linux è difficile" e "con linux non si può fare", ma non hanno MAI provato linux, parlano solo per sentito dire?

    Rispondimi tu.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Figo no grazie ;=)
    > E' interessante notare come le
    > argomentazioni di quelli che sicuramente
    > sono utenti mac siano essenzialmente divise
    > in 2
    >
    > 1. Sei un pezzente, sbavi per un mac, e per
    > questo ti lamenti. No, con gli stessi soldi
    > di un mac ho comprato cose più utili, e non
    > mi lamento.

    Ignora e vivrai felice !

    > 2. Con un mac non puoi fare quello che puoi
    > fare su linux, ma non lo sai perchè non hai
    > mai provato mac.
    > Detto da chi non ha mai provato linux suona
    > una beffa, infatti io penso che si possano
    > fare più o meno le stesse cose con un mac e
    > con linux.

    Lavoro con Linux. Su un Mac non fai le stesse cose che fai su Linux ma su Linux non fai le stesse cose che fai su un Mac.
    Ho comprato un Mac e ho altre 4 macchine con su Linux (non mi chiamo Berlusconi, le 4 macchine sono un PIII, un 486 e due 286).

    > Se non è così, ditemi quali sono queste
    > cose: configurare una stampante con facilità
    > per esempio? Come dicevate qualche tempo fa?
    > Guarda caso ora usate CUPS che è il modo di
    > configurare le stampanti anche in linux e
    > freebsd.

    Non ho la stampante -_-

    > L'ambiente GNU è molto personalizzabile
    > inoltre, cosa che con osx è meno vera ;P

    Si ? Ad esempio in Gnome come fai a spostare il menu-panel ? Sorride (se per ambiente GNU intendi il DE ovviamente, se intendi altro non ho capito...).

    > Se poi mi venite a parlare di photoshop, è
    > vero, non c'è photoshop per linux, ma a
    > questo punto sarebbe meglio windows che ha
    > sia photoshop che acad. Se mi servisse
    > photoshop, userei un mac, perchè è unix,
    > sicuro, potete scommetterci. Avrei anche i
    > soldi per poterlo comprare, se mi servisse.
    > Per la cronaca, quei soldi li ho comunque,
    > ma preferisco comprare un monitor lcd o un
    > hard disk più grande e comodo che un oggetto
    > esteticamente gradevole.

    Io Photoshop non ce l'ho, mi piace il sistema operativo e *adoro* il suo ambiente di sviluppo. Pensavo di fare a pugni con Objective-C ma mi piace, mi diverte.

    > Infine, vi ricordo, con GNU si può fare una
    > cosa fondamentale che con OSX non si può
    > fare: utilizzare solo strumenti FREE.

    -_- Grazie !
    OSX non è free.
    Ciò non toglie che si possa montare un sistema operativo su Darwin (i.e. secondo me si può fare, ma ho Mac da troppo poco tempo per spaccarlo, quindi famigliarizzo con Darwin prima di fare le mie solite stronzate).
    Darwin è differente da Mac OS X, *secondo me* si può anche far girare Linux[1] su Darwin (è teoria, ma tra un po' ci provo).

    [1] Non Linux nel senso di Yellow Dog, non una 'distro', ma una macchina virtuale. Qualcuno lo stava facendo (e sarebbe stata una figata) ma il progetto è fermo.
    non+autenticato

  • >
    > Ignora e vivrai felice !

    grazieSorride

    > Lavoro con Linux. Su un Mac non fai le
    > stesse cose che fai su Linux ma su Linux non
    > fai le stesse cose che fai su un Mac.

    Grazie :=)) Ahhh finalmente qualcuno che ammette che linux ha qualcosa in più (anche se non mi hai chiarito quali cose fa un imac che linux non fa, ad eccezione della trasparenza del desktop,lo ammetto).

    > Ho comprato un Mac e ho altre 4 macchine con
    > su Linux (non mi chiamo Berlusconi, le 4
    > macchine sono un PIII, un 486 e due 286).

    > Non ho la stampante -_-

    Ihih, io putroppo ho meno macchine di te ma ce l'ho la stampanteOcchiolino

    >    
    > > L'ambiente GNU è molto personalizzabile
    > > inoltre, cosa che con osx è meno vera ;P
    >
    > Si ? Ad esempio in Gnome come fai a spostare
    > il menu-panel ?

    Mi riferivo all'ambiente GNU in toto, dove se vuoi puoi cambiarlo e stravolgerlo come ti pare, da farlo partire con /bin/sh a fargli avviare tre server X con tre destkop differenti.

    Cmq non ho capito la domanda sul menu. I pannelli e i menu si possono trascinare, naturalmente il pannello dev'essere di tipo "floating" se no resta fisso dov'è.



    > Io Photoshop non ce l'ho, mi piace il
    > sistema operativo e *adoro* il suo ambiente
    > di sviluppo. Pensavo di fare a pugni con
    > Objective-C ma mi piace, mi diverte.
    >

    Eh va beh, ma tu usando linux e osx contemporaneamente risu

    > Ciò non toglie che si possa montare un
    > sistema operativo su Darwin (i.e. secondo me
    > si può fare, ma ho Mac da troppo poco tempo
    > per spaccarlo, quindi famigliarizzo con
    > Darwin prima di fare le mie solite
    > stronzate).

    Si si può fare,si può far persino girare kde su windows usando il server X della cygwin e le qt-x11 (quelle gpl). Però a quel punto uno usa linux.

    > Darwin è differente da Mac OS X, *secondo
    > me* si può anche far girare Linux[1] su
    > Darwin (è teoria, ma tra un po' ci provo).
    >

    Esiste user-mode-linux, io non credo che abbia difficoltà a girare su darwin. Però non ho mai provato.

    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)