Alfonso Maruccia

TorrentSpy crolla: deve 110 milioni di dollari di danni

Al celebre portale di torrent americano viene inflitta una multa pesantissima da parte del giudice. MPAA esulta, anche se difficilmente vedrà quei soldi. Gli altri portali P2P non sembrano preoccupati

Roma - Sta facendo il giro della Rete la notizia della sentenza con cui il giudice distrettuale Judge Florence-Marie Cooper ha condannato il motore di ricerca TorrentSpy a corrispondere, a titolo di risarcimento per aver volontariamente contribuito all'infrazione del copyright, ben 110 milioni di dollari all'industria cinematografica rappresentata da MPAA.

Dopo una battaglia legale durata anni, TorrentSpy aveva già chiuso i battenti il 24 marzo scorso, e ora arriva la mazzata più dura per Justin Bunnell e Wes Parker, responsabili della società Valence Media proprietaria del portale. I due sono stati giudicati colpevoli dei reati loro ascritti, e saranno costretti a pagare "danni, come previsto dalla legge, di 30000 dollari a violazione, per ognuna delle 3.699 violazioni mostrate, per una punizione totale che ammonta a 110.970.000 dollari", recita la sentenza.

Unendo la beffa al danno, il giudice ha stabilito che Valence Media potrà continuare a mantenere il possesso del sito e del nome di dominio di TorrentSpy, a patto che le sue attività future non includano l'infrazione diretta o indiretta di alcun lavoro protetto dal diritto d'autore.
Neanche a dirlo, gli studios esultano: "Questa consistente condanna monetaria invia un messaggio forte circa l'illegalità di questo genere di siti", ha dichiarato il CEO e grand commis di MPAA Dan Glickman, sottolineando che "La fine di TorrentSpy è una chiara vittoria per gli studios".

A puro titolo di cronaca, le etichette cinematografiche e di produzioni televisive che hanno affondato TorrentSpy sono le stesse che hanno sempre denunciato gli ingenti danni provocati dal P2P non autorizzato di contenuti dell'industria. Industria che segnala, comunque, guadagni in aumento, quando non dirama numeri fasulli pensati per spargere pepe sulla crociata antiP2P.

La sentenza, dunque, è comunque una vittoria, prima di tutto simbolica. Anche perché sul piano sostanziale Valence Media è già alla bancarotta, e Bunnel e Parker non risultano essere titolari di conti da milioni di dollari nelle Isole Cayman. C'è chi si chiede, poi, se la sentenza potrà avere ripercussioni sugli altri operatori di settore. Alcuni potrebbero esserne intimoriti ed essere spinti a chiudere baracca e burattini, che è senz'altro l'effetto della sentenza sperato da MPAA.

Un quadro in continuo cambiamento. Anche per via della causa legale contro The Pirate Bay, un procedimento che va avanti, sebbene pochi credano che possa danneggiare la Baia. Un periodo in cui i membri attivi della comunità di utenti BitTorrent sembrano prendere sul serio il principio dell'Idra, secondo il quale l'indicizzazione e l'host dei torrent dovrebbe essere gestita e garantita da un numero molto più ampio di tanti piccoli portali.

Verosimilmente, come già successo in passato - vedi Napster, la cui chiusura ha provocato la nascita del network decentralizzato Gnutella e suoi infiniti emuli - la "chiara vittoria" delle major potrebbe risolversi in un boomerang per l'industria del copyright, qualora spingesse ad una nuova mutazione di pelle del peeering.

Nel frattempo, quelli di TorrentSpy non rinunciano ancora alla lotta: definiscono la sentenza alla stregua di una boutade da public relations di Hollywood e annunciano battaglia. Potranno essere in bancarotta ma intendono difendere la propria posizione all'estremo.

Alfonso Maruccia
47 Commenti alla Notizia TorrentSpy crolla: deve 110 milioni di dollari di danni
Ordina
  • Tutti a buttarsi sulla matematica, ma nessuno ha notato le tre e di infilata in peeering?
    non+autenticato
  • La pena per ogni violazione (come è indicato nell'articolo) è di 30.000 $ non di 30 $.
    Quindi sono 110 e rotti milioni.
    non+autenticato
  • 30000 dollari per una singola violazione?
    Cioè per un singolo brano distribuito?
    Ma la pena non dovrebbe essere correlata al tipo di infrazione, qui mi sembra che si sia persa di vista la realtà. Una cifra del genere 100 milioni e passa di dollari non la si paga neanche per una strage!
    Secondo me è la solita caccia alle streghe che si risolverà con la scomparsa delle major, quanto meno dal campo musicale e letterario, visto che con la pubblicazione diretta su internet, magari mediata da qualche store (amazon e simili), tutti possono vendere il proprio lavoro senza intermediari.
    Vedremo con il cinema, con il calo continuo dei costi necessari per le riprese, per quanto tempo le major saranno ancora indispensabili.
  • Sbagli: le Major vinceranno, anzi stanno già vincendo. Con questa sentenza, Torrentspy non è solo stata distrutta, ma i suoi amministratori sono stati economicamente annientati, a vita. Il loro futuro è la schiavitù da debito, non basteranno le loro intere vite a ripagare quanto devono.
    Inoltre, una simile sentenza negherà a loro e ai loro famigliari più prossimi, per sempre, la possibilità di accedere a prestiti, di comprare una casa, persino di essere assunti.
    E questo è solo l'inizio.
    Eserciti di avvocati, sostenuti dall'incommensurabile potere economico e politico delle Major, stanno per fare di internet un centro commerciale in cui gli interessi dei potenti saranno legge, e chi non si piegherà verrà fatto a pezzi.
    non+autenticato
  • BLA.. BLA.. BLA.. BLA.. BLA.. BLA.. BLA.. BLA.. BLA.. BLA....

    ma che bella trollata!
    quante belle quanto futili parole messe insieme!

    non esiste mica solo TorrentSpy, anzi... quella è roba vecchia ormai.
    ce ne sono a migliaia di simili a TorrentSpy, e tutti ancora perfettamente funzionanti.

    beh, almeno mi son fatto una risata. grazie.
  • Chiuderanno anche loro. E' solo questione di tempo.
    non+autenticato
  • Chiuderanno loro, forse! Uno ne muore e 10 ne nasceranno...
    non+autenticato
  • non volgio difendere le major, non mi interessa, ma pensa quando un giorno qualcuno dove lavori dirà non servi più !!!!
    non+autenticato
  • Hanno fattochiudere un motore di ricerca torrnet, ne esistono molti altri e continueranno ad esistere.
    Stanno rompendo le bolas, questo causera' un ulteriore mutamento,come dite voi, di pelle del p2p che trovera' il modo di sbeffeggiare le major e le loro ricerche.
    Comunque resta il fatto che invece di perseguire vie intelligenti e mutare con il mercato, questi dementi preferiscono intentare cause da tutte le parti e rendere pure la vita difficile a chi acquista originali infarcendoli di protezioni e controlli al limite del ridicolo.
    Ma il famoso CONSUMATORE e i suoi diritti...che fine hanno fatto?!
    non+autenticato
  • Ma di che diritto parli?
    Di scaricare illegalmente qualcosa che non ti appartiene?
    A sto punto mi appello al diritto di entrare in casa tua e rubarti gioielli, pc e schermo al plasma.
    non+autenticato
  • - Scritto da: jimmy pantera
    > Ma di che diritto parli?
    > Di scaricare illegalmente qualcosa che non ti
    > appartiene?
    > A sto punto mi appello al diritto di entrare in
    > casa tua e rubarti gioielli, pc e schermo al
    > plasma.

    Calmino, se io compro un dvd originale, mi aspetto un prodotto di qualità e non uno schifo che mi incasina il pc con strani sistemi anti copia chiaro?
    Allora avendo io cacciato la grana sono autorizzato ad andare con un fucile dal produttore e fargli la festa giusto (vedi caso Sony)?
    Ricordiamoci che audio e video sono differenti dagli oggetti fisici proprio per il funzionamento... un monitor non lo puoi copiare/clonare ma un qualcosa fatto di bit si.
    Per finire, se l'opera non mi appartiene, perchè dovrei pagare allora? Per la visione? Allora se l'autore ci ripensa sul diritto di visione, mi restituisca i soldi ok?
  • > Calmino, se io compro un dvd originale, mi
    > aspetto un prodotto di qualità e non uno schifo
    > che mi incasina il pc con strani sistemi anti
    > copia

    Sono calmissimo, ma ritengo sia più che giusto che le major mettano sistemi anti copia sul loro dvd, anzi sono pochi quelli che attualmente utilizzano.
    Ti posso dire, la cosa giusta secondo me sarebbe che i dvd costassero meno, perchè capisco che a volte i prezzi sono alti per certi film.
    Questo è causato dalla riduzione delle vendite causato dal p2p e da iva e tasse varie.
    Il dvd originale che hai comprato, riporta sulla confezione che è una copia per uso privato, per cui è vietato la diffusione, la copia, il noleggio, etc, puoi guardarlo tu a casa per i fatti tuoi.
    Quello che è successo alla sony per me è un discorso che si dovrebbe affrontare col garante della privacy
    non+autenticato
  • - Scritto da: jimmy pantera
    > > Calmino, se io compro un dvd originale, mi
    > > aspetto un prodotto di qualità e non uno schifo
    > > che mi incasina il pc con strani sistemi anti
    > > copia
    >
    > Sono calmissimo, ma ritengo sia più che giusto
    > che le major mettano sistemi anti copia sul loro
    > dvd, anzi sono pochi quelli che attualmente
    > utilizzano.
    > Ti posso dire, la cosa giusta secondo me sarebbe
    > che i dvd costassero meno, perchè capisco che a
    > volte i prezzi sono alti per certi
    > film.
    > Questo è causato dalla riduzione delle vendite
    > causato dal p2p e da iva e tasse
    > varie.
    > Il dvd originale che hai comprato, riporta sulla
    > confezione che è una copia per uso privato, per
    > cui è vietato la diffusione, la copia, il
    > noleggio, etc, puoi guardarlo tu a casa per i
    > fatti
    > tuoi.
    > Quello che è successo alla sony per me è un
    > discorso che si dovrebbe affrontare col garante
    > della
    > privacy

    Che strano, io mi ricordo che pure prima del P2P i DVD costavano uno sproposito e lì che scuse si accampano?
  • e il classico tipo che pensa che se le robe sono care è colpa della pirateria, non è mai il contrario per queste genere di persone.

    Poi appaludono se fanno sistemi anti copia che richiedono la rimozione dell'antivirus oppure l'attivazione forzata ogni 10 giorni.......
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: jimmy pantera
    >
    > Ti posso dire, la cosa giusta secondo me sarebbe
    > che i dvd costassero meno, perchè capisco che a
    > volte i prezzi sono alti per certi
    > film.
    > Questo è causato dalla riduzione delle vendite
    > causato dal p2p e da iva e tasse
    > varie.
    Bellissima questa battuta ma per caso lavori per queste mayor? se non sapete bene , i musicisti per poter quadagnare realmente qualcosa dovrebbero vendere almeno 3/400k di copie altrimenti , oppure sperare che qualcuno di famoso gli copi o crei un molto simile al loro lavoro
    non+autenticato
  • ebbasta con la scusa che gli poveri artisti non ci guadagnano niente e quindi pensi di aver il diritto di scaricare provocando danno solo alle major.

    Gli artisti potrebbero benissimo non andare con le major, ma per la pubblicita', distribuzione e avvocati dovrebbero pensarci da soli. Non penso che i guadagni si impennerebbero di molto.
  • dai CD ci guadagano pochissimo, questo non ci piove. Infatti le maggiori entrate sono i concerti.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > dai CD ci guadagano pochissimo, questo non ci
    > piove. Infatti le maggiori entrate sono i
    > concerti.
    spiegalo a quello di sopra ,perchè gli artisti guadagnano all'incirca 1€ a cd venduto(calcolando l'inflazione visto che prima era molto meno) ma gli altri 29€ a che servono?
    non+autenticato
  • Secondo me' i prezzi dei cd e dvd sono ancora alti, spesso quello che compri e' anche scadente !
    Altre volte invece quello che compri lo paghi una cifra e poi ti accorgi che quando lo ascolti non ti piace !!!
    Questo non mi sembra giusto, pagare delle cifre esose .
    Oramai abbiamo tutto alle stelle, dal carburante, ai prezzi della roba in giro.
    E allora che dire della mia copia di backup ?? che ne ho diritto perche' voglio che quello che ho acquistato, se di rovina posso sentirlo ancora ...???
    Bene e allora parliamo anche delle persone ragazzi, studenti, che non si possono permettere di comprarlo ...
    Una volta forse 40 anni fa' se non potevi comprarlo, NON LO COMPRAVI e basta, perche' non potevi permettertelo .

    Oggi invece a tanta tecnologia, permissimismo e chi piu' ne ha, piu' ne metta, siamo sempre piu' invidiosi di quello che hanno gli altri e allora dai ..
    Mamma me lo compri perche' lo ha il mio amico!
    Mamma lo voglio perche' lo hanno tutti !
    e cosi' andarare avanti all'infinito.

    Io nell'arco di 1 mese molti ne farei chiudere !!!!
    COME ???
    Iniziando per un mese a non comprare piu' di quel prodotto.
    Cd, dvd , film o qulsiasi altra cosa !!!!!!!!!

    Non come il solito idiota che compra la roba e si lamenta del prezzo, in questo modo o abbassano i prezzi o se ne ritornano a casa , dove gli muore la mucca .
    Invece gli imbecilli poi si lamentano e vengono a scrivere, lamentandosi !!!!!!!!!

    Meditate gente e organizziamo la campagna " Oggi non compriamo quel prodotto per questi motivi """
    Passate parola. E facciamoci furbi !
    non+autenticato
  • ahahha ...e se vi denunciassero ai carabinieri????
    Provatevi pure a piazzare davanti a un negozio di cd/dvd
    a spacciare dvd copiati (che cmq e' gente che lavora come noi) Non so' che lavoro fate voi ma probabilmente il vostro lavoro per voi ha un valore...
    poi c'e' il rischio che
    se non venite presi a calci in c---Occhiolino da qualcuno...(vedi negoziante) probabilmente potreste ritrovarvi con una denuncia penale!!!!(vale la pena?)

    mai sentito del tipo che aveva un raccoglitore con i cd/dvd copiati ? Lo ha fermato la finanza in strada casualmente e visto il raccoglitore e gli ha messo una multa da 70.000 euro

    ah non dimenticate che i negozi sono videosorvegliati!!!

    STELLA
    non+autenticato
  • "mai sentito del tipo che aveva un raccoglitore con i cd/dvd copiati ? Lo ha fermato la finanza in strada casualmente e visto il raccoglitore e gli ha messo una multa da 70.000 euro"

    No, mai sentita. Però ne conosco una sui carabinieri. Te la racconto? Fa ridere... Occhiolino
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)