Luca Annunziata

Pedoporno? Colpa di Google

Un cittadino britannico ammette il possesso di materiale proibito. Ma accusa: non Ŕ colpa mia, quelle immagini sono troppo facili da trovare

Roma - Teneva sul computer di casa e in un paio di dischi esterni oltre 16mila immagini di contenuto pedopornografico, oltre a molti altri video dello stesso tenore. Davanti ad una perquisizione della Polizia non ha potuto fare a meno di ammettere le sue colpe, ma William Dalgleish, 67enne di Lockerbie nel Regno Unito, condotto dinanzi al giudice ha tentato di giustificarsi: quelle foto, quei filmati, erano tutti in bella mostra su Internet. Prendere tutto è stato fin troppo facile.

"Il mio cliente ritiene che non avrebbe commesso questi reati se queste informazioni non fossero state così facilmente accessibili" spiega l'avvocato Susan Burns, che tenta una carta disperata per evitare al suo assistito la galera. L'accusato, infatti, non ha negato di provare un certo "interesse sessuale" per i bambini, ma di aver raccolto quel materiale unicamente attraverso l'iscrizione di un sito scovato con una semplice interrogazione di un motore di ricerca.

"Se aziende come Google non garantissero accesso a certi siti, il mio assistito non sarebbe caduto in certe tentazioni" rincara la dose. Il problema non sarebbe dunque che Dalgleish abbia cercato e scovato migliaia di foto e filmati che ritraggono bambini e adolescenti di età compresa tra gli 8 e i 14 anni, bensì che i più comuni strumenti del web gli abbiano permesso di individuarne una così ampia quantità e di avervi accesso senza problema alcuno.
Certo, davanti all'evidenza l'accusato non ha potuto negare le sue colpe. Che si sommeranno anche ad una precedente accusa di atti osceni cui era seguita una condanna nel 2001, e che lo aveva già fatto finire nel registro dei criminali sessuali. Proprio per evitare di ricadere in questo suo "problema con le giovani ragazze", secondo l'avvocato Burns il suo assistito avrebbe tentato di minimizzare il contatto con il proprio oggetto del desiderio, finendo tuttavia per scaricare certe foto come surrogato.

Il problema è dunque Internet, con la possibilità offerta di accedere ad una mole pressoché infinita di qualsiasi materiale. E poi c'è Google e la schiera completa dei motori di ricerca, che questi materiali li indicizzano. E dire che proprio BigG, invece, si sta dando tanto da fare per combattere questo problema: in Brasile darà una mano alle forze dell'ordine per tenere sotto controllo il social network, altrove catalogando il materiale proibito per conto terzi.

Luca Annunziata
120 Commenti alla Notizia Pedoporno? Colpa di Google
Ordina
  • E' anche troppo facile prendere una pistola, ma la colpa è di sicuro di chi la usa
    non+autenticato
  • Se apro un motore di ricerca dedicato ai torrent devo chiudere perché tra i risultati ci sono file piratati.

    Se apro un motore di ricerca sul web NON devo chiudere anche se tra i risultati ci sono file pedopornografiche.
    non+autenticato
  • Effettivamente è un po' quello che volevo dire pure io. Anche se in maniera meno cruda.

    In sostanza un traker torrent è un semplice motore di ricerca, che indicizza links. Non sono link a pagine web, ma a file che in ogni caso non risiedono sul server che si occupa di indicizzarli (sono file delocalizzati).
    In modo analogo google (come qualunque motore) indicizza link a pagine web e file che non risiedono sui suoi server, ma su server di terze parti.

    In entrambi i casi l'indicizzatore si dichiara non responsabile per i contenuti indicizzati, come è logico che sia per ragioni tecnico-pratiche ma anche legali.

    Posto che sia google che un qualsiasi traker possono essere utilizzati per reperire files del tutto leciti, così come file del tutto illeciti...la disparità di trattamento salta all'occhio!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Caio
    > Se apro un motore di ricerca dedicato ai torrent
    > devo chiudere perché tra i risultati ci sono file
    > piratati.
    >
    > Se apro un motore di ricerca sul web NON devo
    > chiudere anche se tra i risultati ci sono file
    > pedopornografiche.

    Dipende molto a chi pesti i piedi e a qanti soldi in banca ha questa persona.
    La "giustizia" è un privilegio per ricchi.
    Chitto
    2280
  • Condivido al 100%. In effetti la detenzione di materiale pedo pornografico non nuoce a nessuno; al massimo viola la privacy di quel minore. Non capisco a che serva questa sorta di "caccia alle streghe": vanno puniti coloro che tale materiale lo mettono in rete o peggio, coloro che lo realizzano. Talvolta ti puoi trovare in siti del genere senza comprendere nemmeno come e spesso ciò può accadere a quelle povere persone inesperte, che si avvicinano ad un PC da breve tempo.
    Se per questo, è vietato detenere illegalmente armi in casa; ma nessuno mi vieta di tenerne le foto o gli schemi di queste.
  • - Scritto da: devenali
    > Condivido al 100%. In effetti la detenzione di
    > materiale pedo pornografico non nuoce a nessuno;

    ...e già questo mi fa tremare un po' !

    > al massimo viola la privacy di quel minore.

    si.... al massimo.... una cosetta così !

    > Non capisco a che serva questa sorta di "caccia alle
    > streghe":

    eh, a questo punto mi sa che ce ne sono tante di cose che non capisci.

    > vanno puniti coloro che tale materiale
    > lo mettono in rete o peggio, coloro che lo
    > realizzano.

    certo che si, ma ricordati che l'offerta esiste se c'è la domanda.
    se non ci fossero i pervertiti che cercano immagini pedopornografiche nessuno perderebbe tempo o rischierebbe il carcere per metterle in rete !

    > Talvolta ti puoi trovare in siti del
    > genere senza comprendere nemmeno come

    ah si ?!
    ...a me non è mai capitato, ti dirò di più, neppure cercando di capitarci apposta !!
    sarò proprio sfortunato !

    > e spesso ciò può accadere a quelle povere persone
    > inesperte, che si avvicinano ad un PC da breve
    > tempo.

    ...neppure a mia madre è mai capitato !

    > Se per questo, è vietato detenere illegalmente
    > armi in casa; ma nessuno mi vieta di tenerne le
    > foto o gli schemi di queste.

    ecco, con questo esempio atroce che proprio non calza
    hai dato il meglio di te...
    ora sono più preoccupato di prima !

    ...speriamo che come te ce ne siano pochi in giro.
  • - Scritto da: il.gATTo
    > ...a me non è mai capitato, ti dirò di più,
    > neppure cercando di capitarci apposta

    Posso farti notare che con questa tua frase stai ammettendo di aver cercato di procurarti consapevolmente materiale pedopornografico?

    Ti leggo l'articolo 600 quater:
    źChiunque, al di fuori delle ipotesi previste nell'articolo 600-ter, consapevolmente si procura o dispone di materiale pornografico prodotto mediante lo sfruttamento sessuale dei minori degli anni diciotto è punito con la reclusione fino a tre anni o con la multa non inferiore a lire tre milioni.╗

    Vedi, non c'è scritto a che scopo. C'è solo scritto "consapevolmente si procura".

    Immagino che naturalmente la tua sia stata solo una svista, un errore nel formulare la frase che non implica in alcun modo il fatto da te descritto. Sorride
    Chitto
    2280
  • - Scritto da: Chitto
    > - Scritto da: il.gATTo
    > > ...a me non è mai capitato, ti dirò di più,
    > > neppure cercando di capitarci
    > apposta

    >
    > Posso farti notare che con questa tua frase stai
    > ammettendo di aver cercato di procurarti
    > consapevolmente materiale
    > pedopornografico?

    no no, l'ho fatto apposta e consapevolmente.
    non tanto perchè mi interessava quel tipo di materiale,
    ma perchè ero curioso di vedere se è veramente cosi facile trovarlo in rete !
    alla fine non ho trovato nulla, probabilemte avrò sbagliato a cercare... non lo so.
    comunque sia, non mi è parso così semplice trovare quel tipo di materiale in rete...
    credo che si debba essere abbastanza "nel giro" per sapere dove navigare.

    tutto li, non credo di poter essere incriminato per una semplice curiosità.
  • ...tutto questo per dire che:

    credo proprio che chi viene trovato con tale materiale sul proprio pc sappia bene dove reperirlo
    e quindi non ce l'ha per caso !
  • - Scritto da: il.gATTo
    > ...tutto questo per dire che:
    >
    > credo proprio che chi viene trovato con tale
    > materiale sul proprio pc sappia bene dove
    > reperirlo
    > e quindi non ce l'ha per caso !

    Il senso l'ho capito, ma non darei per scontato che qualcun altro voglia preoccuparsi di capirlo.
    Per violare il 600 quater non devi necessariamente essere un pedofilo. Il quater punisce chi "consapevolmente si procura", e questo indipendentemente dalla curiosità o da altro.

    Vedila così... anche ammesso che tu trovi un giudice la cui senilità non gli ha completamente bruciato lo encefalo puoi comunque avere grane legali per anni, oltre che il disagio di avere apparecchiature magari per te importanti sequestrate a tempo indeterminato.
    Che poi la tendenza attuale, nel caso sul PC non ti trovino niente (e non è affatto detto, e magari tu nemmeno lo sai), è quella di trovare qualcos'altro di cui accusarti.
    Ad una persona che conosco hanno contestato la presenza in cache di 4 o 5 immagini di 100 pixel per lato (o 150 o 200 non ricordo) in cui la persona ritratta FORSE è un minorenne (non lo sanno nemmeno). Immagini che appunto si trovavano solo nella cache del browser e che possono tranquillamente essere state scaricate visitando normalissimi siti porno di ragazzi appena al di sopra dei 18 anni (perfettamente legali... ma come dimostri che sono >18 anni se sono giovani?). Visto che comunque non hanno trovato prove schiaccianti, hanno pensato bene di accusarlo di detenzione di materiale esplosivo (o un'accusa simile, ora non ricordo) perché gli hanno trovato sul PC un video in cui si riprendeva con un petardo illegale che fece scoppiare a fine anno.

    Vedi un po' tu se vale la pena di rischiare.
    Chitto
    2280
  • sono pienamente d'accordo,
    comunque, di al tuo amico di cominciare a non visitare siti porno in generale
    ...tanto li, non trova comunque nulla di buono o di valore etico !!

    la pornografia legale è comunque una fredda e innaturale realtà che col tempo toglie tutto il romanticismo e la dolcezza che abbiamo nel cuore.
  • - Scritto da: il.gATTo
    > sono pienamente d'accordo,
    > comunque, di al tuo amico di cominciare a non
    > visitare siti porno in
    > generale
    > ...tanto li, non trova comunque nulla di buono o
    > di valore etico
    > !!
    >
    > la pornografia legale è comunque una fredda e
    > innaturale realtà che col tempo toglie tutto il
    > romanticismo e la dolcezza che abbiamo nel
    > cuore.

    Non sono affatto d'accordo. Trovo il porno un'ottima distrazione oltre che un ottimo modo per scaricare le proprie tensioni.
    Chitto
    2280
  • una ragazza in carne ed ossa è un buon modo per scaricare le proprie tensioni

    una finta scena di sesso, vuota e priva di significato, ti svuota l'anima piano piano.

    non sono bigotto o un gatto casa chiesa e ufficio,
    fidati.... assolutamente no !
    però credo veramente in ciò che ti sto scrivendo.
  • - Scritto da: il.gATTo
    > una ragazza in carne ed ossa è un buon modo per
    > scaricare le proprie
    > tensioni

    Io sono omosessuale, le ragazze non mi fanno alcun effetto.

    > una finta scena di sesso, vuota e priva di
    > significato, ti svuota l'anima piano
    > piano.
    >
    > non sono bigotto o un gatto casa chiesa e ufficio,
    > fidati.... assolutamente no !
    > però credo veramente in ciò che ti sto scrivendo.

    Ma anche io credo in ciò che sto scrivendo.
    Il porno mi piace e non ritengo stia svuotando proprio nulla. Sorride
    Chitto
    2280
  • - Scritto da: Chitto
    > - Scritto da: il.gATTo
    > > una ragazza in carne ed ossa è un buon modo per
    > > scaricare le proprie
    > > tensioni
    >
    > Io sono omosessuale, le ragazze non mi fanno
    > alcun effetto.


    immagino...
    ma se fossi un po' più elastico avresti potuto leggere "ragazzo" nella mia affermazione.


    > > una finta scena di sesso, vuota e priva di
    > > significato, ti svuota l'anima piano
    > > piano.
    > >
    > > non sono bigotto o un gatto casa chiesa e
    > ufficio,
    > > fidati.... assolutamente no !
    > > però credo veramente in ciò che ti sto
    > scrivendo.
    >
    > Ma anche io credo in ciò che sto scrivendo.
    > Il porno mi piace e non ritengo stia svuotando
    > proprio nulla.
    >Sorride

    sicuramente ci credi,
    ma quello che intendo dire, è veramente difficile da spiegare, forse impossibile
    te ne accorgerai col tempo sulla tua pelle...
    anche se nel tuo caso, essendo omosessuale, è ancora più difficile !

    discorso troppo lungo, impossibile da svolgere in un forum
    salutoni.
  • Ovviamente chi realizza fotografie pornografiche di minori va condannato a pene severissime.
    E diciamo pure che chi compra queste foto va punito, perché finanzia dei criminali e lì incoraggia a commettere un grave reato.
    Ma se un tizio trova delle foto su Internet, le scarica gratis e se le guarda privatamente, chi ne viene danneggiato? Dovrebbe essere semmai punito chi le ha messe on-line. L'articolo non dice neppure se la persona in questione condivideva in qualche modo le immagini. Se si limitava a tenerle per sé, mi sembra un reato senza vittima. Condannare qualcuno solo per aver guardato e conservato delle foto, senza aver in alcun modo contribuito a commettere o favorire la loro diffusione, mi sembra un eccesso.
  • purtroppo per rispondere a questa domanda le opinioni personali non servono a nulla. possedere delle immagini pedopornografiche sul proprio computer è reato se lo stabilisce la legge.
  • - Scritto da: lellykelly
    > purtroppo per rispondere a questa domanda le
    > opinioni personali non servono a nulla. possedere
    > delle immagini pedopornografiche sul proprio
    > computer è reato se lo stabilisce la
    > legge.

    Ma se la legge e' nell'interesse della comunita'
    oppure no, cioe' se e' una buona legge oppure no
    se ne puo' sempre discutere perche' le leggi non
    piovono dal cielo ma le facciamo noi.
    non+autenticato
  • rendere illegale il possesso di materiale pedopornografico può essere visto anche come riduzione della libertà delle persone, un po' come il possesso di droga.
    quindi si, noi facciamo le leggi, ma alcuni saranno daccordo, altri no, quindi serve una legge approvata da tutti, ma questo non accade, neppure in temi assurdi come questi.
  • A prescindere dal fatto che, come già detto, la legge non consente la detenzione di materiale pedo-pornografico, quello che mi domando io è quali possano essere i motivi moralmente accettabili per cui un individuo voglia tenere sul proprio pc simile materiale.
    Io credo che non ce ne siano, ovviamente è un parere personale.
    non+autenticato
  • - Scritto da: MiC
    > A prescindere dal fatto che, come già detto, la
    > legge non consente la detenzione di materiale
    > pedo-pornografico,

    Corretto.

    > quello che mi domando io è
    > quali possano essere i motivi moralmente
    > accettabili per cui un individuo voglia tenere
    > sul proprio pc simile
    > materiale.
    > Io credo che non ce ne siano, ovviamente è un
    > parere
    > personale.

    Mah, ti dirò. Io omosessuale penso la stessa identica cosa del porno etero. D'altra parte un etero immagino pensi la stessa cosa del porno omosessuale. C'è persino gente a cui piacciono cose "esotiche" come scene B&CT, sesso con animali, ecc.

    D'altra parte, se ad un etero viene presentato del porno gay, difficilmente lo troverà "utile" o anche solo "attraente" quindi per lui sarebbe del tutto "neutro" anzi, forse "schifoso".

    ╚ anche facile cadere nell'errore di ritenere che per "pedoporno" si intendano foto di sesso (magari violento, o peggio ancora) fra bambini e adulti... ma in realtà non è sempre così.
    Per "pedoporno" si intendono anche scene di semplice nudo ottenute senza violenza alcuna, scene con ragazzini e ragazzi anche belli maturi e perfettamente consenzienti.

    Quello che tuttavia la "persona comune" immagina quando sente alla radio/tv/giornale/web la parola "pedoporno" è quindi qualcosa di sostanzialmente diverso da quello che la legge intende per "pedoporno"... e infatti, diverse persone finiscono nei guai senza nemmeno sapere di fare qualcosa di illegale... proprio perché il senso comune ha una definizione di "pedoporno" che è anche molto diversa da ciò che dice la legge.

    Pertanto, una persona che si senta attratta... chessò... da delle/dei 15enni (che, per inciso, potrebbe tranquillamente portarsi anche a letto senza violare legge alcuna), potrebbe finire alla berlina allo stesso modo di qualcuno che invece abusa davvero di bambini di 2 anni.

    Purtroppo l'attuale e sciocca legge sul pedoporno deriva da una cultura sessuofoba che NON ci appartiene (quella anglosassone)... tant'è vero che l'AOC in Italia è di 14 anni, e arriva addirittura a 13 in Spagna.
    Chitto
    2280
  • ok, ma il sesso tra adulti è una cosa, e il sesso tra un adulto ed un bambino, che presumo non possa capire più di tanto cosa gli accada, non è tollerabile.
    ok in greca i vecchi andavano a astrusciarsi con i giovini maschi perchè li inisìziavano alla vita adulta ecc ed era tollerato, ma avere a che fare con bambini di 5 anni penso che non sia accettabile.
    estendo il discorso agli animali, c'è gente che lo fa ed è convinta che alla cavalla di turno piaccia, come è possibile pure questo comportamento?
    comunque fin che sono adulti e si frequentano fra di loro, non ci sono problemi; di certo se incontro un omosessuale non mi permetto di dirgli nulla sono fatti suoi e se li gestisce, se incontro un pedofilo, credo proprio di essere in pieno disagio e pronto allo sterminio...
    magari sono parole pesanti, ma questi tizi devono avere paura e non essere liberi di fare quello che vogliono.
    a ecco, e quallo che si è divertito con la figlia per anni in austria? come si fa a tollerare questi eventi? tanto oltre alla prigione cosa gli fanno?
    chi commete questo tipo di crudeltà cosa subisce? il carcere e basta... altro che castrazione chimica, decapitazione.
    IMHO
  • - Scritto da: lellykelly
    > ok, ma il sesso tra adulti è una cosa, e il sesso
    > tra un adulto ed un bambino, che presumo non
    > possa capire più di tanto cosa gli accada, non è
    > tollerabile.
    >
    > IMHO
    So d'accordo , mi sembra inaccettabile fare una cosa del genere ad un bambino che non sa assolutamente cosa sta facendo!! Cmq quel tizio si e' dovuto iscrivere ad un sito , ha dovuto scaricare le immagini ( che non erano 2 !!! ) e le ha tenute sul computer... non e' che sia innocente ...
    Cmq su una cosa sono d'accordo .. la punizione esemplare la devono dare a chi ha condiviso quelle immagini!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: N.C.
    > So d'accordo , mi sembra inaccettabile fare una
    > cosa del genere ad un bambino che non sa
    > assolutamente cosa sta facendo!!

    Se è per questo un bambino non sa nemmeno cosa sta facendo neanche quando è battezzato, o quando è costretto a mangiare la minestra che ha nel piatto, o quando impara a guidare una bicicletta.
    Se vogliamo considerare gli incidenti anche mortali che capitano ai bambini guidando una bicicletta penso che probabilmente sorpasserebbero di diverse leghe incidenti di gravità comparabile avvenuti giocando con il proprio corpo.

    > Cmq quel tizio
    > si e' dovuto iscrivere ad un sito , ha dovuto
    > scaricare le immagini ( che non erano 2 !!! ) e
    > le ha tenute sul computer... non e' che sia
    > innocente ...

    Io sto contestando l'esistenza della legge così com'è, non ho mai detto che sia innocente. D'altra parte se creassimo una legge che rende criminale chiunque respira sarebbero tutti criminali.
    Quello che sto dicendo io è che la legge attuale è sciocca e non è affatto indice della pericolosità di una persona e tende anzi a punire una persona per quello che è piuttosto che per quello che fa.

    > Cmq su una cosa sono d'accordo .. la punizione
    > esemplare la devono dare a chi ha condiviso
    > quelle
    > immagini!!!

    Anche qui non posso essere completamente d'accordo. Dipende da che tipo di immagini sono e da come sono state recuperate. Ad esempio... foto di nudi presi al mare concorderai con me che sono molto diversi da foto di un 50enne che si sta inchiappettando un 2enne.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 19 maggio 2008 15.15
    -----------------------------------------------------------
    Chitto
    2280
  • - Scritto da: Chitto
    [CUT]
    >
    > Anche qui non posso essere completamente
    > d'accordo. Dipende da che tipo di immagini sono e
    > da come sono state recuperate. Ad esempio... foto
    > di nudi presi al mare concorderai con me che sono
    > molto diversi da foto di un 50enne che si sta
    > inchiappettando un
    > 2enne.

    Ovvio che sono diverse, così come dovrebbe esser ovvio che sono entrambi dei comportamenti da malati di mente !
    Se ti becco a fare le foto al mare a mia figlia (con fare sospetto), vedi come ti inchiappetto io, con l'ombrellone però!

    Tornando alla domanda iniziale del thread, il reato va punito perché non c'entra una mazza se le foto erano gratis, private o in condivisione. L'importante è che essersi iscritto ad un sito, dopo aver cercare foto di quel genere, alimenta comunque dei comportamenti criminali. Punto.
    E' vero che la legge in Italia è scritta male, ma direi che questo caso sia emblematico e dare la colpa a Google fa pena.

    G.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gabriele
    > Ovvio che sono diverse, così come dovrebbe esser
    > ovvio che sono entrambi dei comportamenti da
    > malati di mente!

    Non credo. Fino a 20 anni fa essere omosessuale era considerato "comportamento da malati di mente".
    Poi improvvisamente gli omosessuali sono rinsaviti.
    Bisognerebbe imparare dalla propria storia che il semplice considerare sbagliato qualcosa non significa che quella cosa sia da "malati di mente".

    > Se ti becco a fare le foto al mare a mia figlia
    > (con fare sospetto), vedi come ti inchiappetto
    > io, con l'ombrellone
    > però!

    ╚ più o meno quello che farei io se ti vedo picchiare tua figlia. Ficoso

    > Tornando alla domanda iniziale del thread, il
    > reato va punito perché non c'entra una mazza se
    > le foto erano gratis, private o in condivisione.

    Non sono d'accordo.

    > L'importante è che essersi iscritto ad un sito,
    > dopo aver cercare foto di quel genere, alimenta
    > comunque dei comportamenti criminali.
    > Punto.

    Un comportamento è criminale fintanto che esiste una legge che lo definisce come tale. Ciò non implica in alcun modo che la legge sia perfetta.

    > E' vero che la legge in Italia è scritta male, ma

    Ottimo.

    > direi che questo caso sia emblematico e dare la
    > colpa a Google fa pena.

    Non mi sono pronunciato sul caso specifico ma si, penso che sia piuttosto sciocco dare la colpa a Google.
    Chitto
    2280
  • ...ora è colpa di Google se si è salvato sedicimila immagini pedopornografiche

    come tutti sanno infatti, quando ti connetti a Google per fare una ricerca, non solo trovi il 99% di contenuto pedopornografico, ma ti si connette pure automaticamente un HDD esterno e viene salvato tutto li dentro
  • come quelli che dicono
    "è il computer che ha sbagliato, io ho fatto giusto"

    è un complotto bittoso, si stanno gia rivoltando contro di noi, e non possiamo farci nulla.

    w la superbia
  • LoLA bocca apertaDD
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)