Gaia Bottà

Londra sterza: al via il Controllo Definitivo

Dai dettagli relativi alle email a quelli relativi alle telefonate: tutto in un database centralizzato. Una proposta per combattere il terrorismo. Tutti i dati di tutti al servizio delle forze dell'ordine

Roma - Dati relativi a email, conversazioni VoIP, sessioni di navigazione: il Regno Unito potrebbe farli convergere in un database centralizzato gestito dal corrispettivo locale del ministero degli Interni. Sarà una data retention aumentata quella dell'Isola, sarà un archivio nazionale della vita relazionale dei cittadini.

Is watching youIl Regno Unito, lo scorso ottobre, si era già reso protagonista di un parziale adeguamento alla discussa Direttiva europea sulla data retention: le compagnie telefoniche hanno iniziato a immagazzinare i dati relativi alle attività dei cittadini. Quello che appariva un provvedimento annacquato, rispetto a ciò che prevede la legge italiana in materia, assume ora i contorni di un'intercettazione massificata, di un piano per la sorveglianza delle comunicazioni dei cittadini.

Le sessioni di navigazione, gli indirizzi IP, i dettagli delle conversazioni VoIP, il flusso delle email che si scambiano nel Regno Unito si andranno ad aggiungere ai dettagli delle telefonate, di messaggini e MMS e verranno conservate per un anno. Tutte queste informazioni potrebbero però non restare confinate negli archivi gestiti da ciascun operatore, ma potrebbero convergere e rimpinguare un elefantiaco archivio statale. Al momento della presentazione di una bozza approssimativa della Data Communications Bill sono poche le anticipazioni trapelate: solo il Times è riuscito ad ottenere una conferma del dettaglio meno accennato ma più atterrente, quello relativo alla gestione centralizzata dei dati raccolti. L'Home Office, spiega infatti il quotidiano, non ha opposto alcuna smentita: avrebbe discusso con i provider locali dell'eventualità di istituire l'archivio statale.
Una gestione centralizzata delle informazioni consentirebbe di snellire le procedure di indagine a favore delle forze dell'ordine impegnate a tutelare il Regno Unito dalle minacce del terrorismo: basterà ottenere un mandato dai tribunali e potranno indagare sulla vita di relazione dei cittadini, potranno ricostruire le reti sociali che si addensano attorno a ciascuno, in maniera agile e tempestiva. Per sbirciare nella vita di un cittadino potrebbe non essere più necessario ripetere la trafila per ogni provider, per ogni operatore telefonico.

Si affollano le preoccupazioni e i dubbi fra i cittadini e fra le istituzioni: c'è chi si chiede se verranno previste delle adeguate regole per scoraggiare l'uso illecito e l'abuso dei dati, c'è chi si interroga sui mezzi che il governo del Regno Unito metterà in campo per tutelare le tonnellate immateriali di informazioni capaci di fornire un profilo nel quale inquadrare ciascun individuo.

A sollevare l'allarme è altresì l'ICO, l'autorità britannica incaricata di vigilare sulla riservatezza dei cittadini di Sua Maestà: "È un passo azzardato - spiega l'authority - abbiamo seri dubbi che una tale misura sia giustificabile, proporzionata e auspicabile". L'ICO aveva già tentato di scuotere le coscienze di cittadini e istituzioni, aveva raccomandato alle autorità di bilanciare la reazione tra il rischio degli attentati alla sicurezza nazionale e il diritto dei cittadini a non vivere in un panopticon, ma il monito sembra essere rimasto disatteso: l'idea di un database gestito dallo stato fa rabbrividire, alla luce delle recenti fughe di dati imputabili a negligenze da parte delle istituzioni incaricate di vigilare sulla inviolabilità degli archivi. Nel Regno Unito si inviano 57 miliardi di SMS e 3 miliardi di email quotidianamente: "Il governo dovrà provare di essere in grado di gestire il tutto" avvertono i rappresentanti delle aziende che si occupano di sicurezza degli archivi. Il governo dovrà gestire tutta questa mole di informazioni, dovrà tutelarle dai furti e dagli appetibili scambi con il mercato, delle eventualità che non possono non essere considerate una minaccia che pende sui cittadini.

Gaia Bottà

(fonte immagine)
17 Commenti alla Notizia Londra sterza: al via il Controllo Definitivo
Ordina
  • ogni volta che si linka un'immagine bisogna mettere la fonte?
    non basterebbe mettere il link dentro l'immagine?
    anche questa cosa delle immagini sembra abbastanza assurda, se cerco su google immagini e la trovo perché non posso usarla liberamente?
    non è la stessa cosa della libertà di fotografare un panorama? è disponibile attraverso internet, tutti possono vederla e salvarla sul loro computer, se voglio modificarla o renderla con altri colori non posso farlo? o non posso farlo se tutti mi vedono ma sul mio computer faccio quello che voglio? che senso ha?
    non+autenticato
  • Lungi da me il voler difendere la politica britannica (pur abitando io a Londra), tuttavia urge una precisazione.

    Quanto descritto nell'articolo fa parte di una serie di misure, secondo molti liberticide, che comprendono anche l'introduzione della carta d'identita' elettronica (attualmente qui in UK NON esiste del tutto la carta d'identita') contenente i dati biometrici del portatore.

    Queste scelte sono state fatte dal governo Blair e portate avanti dal governo di Gordon Brown (che ha pure calcato la mano).

    Tutto il resto del parlamento (Conservatori e Liberal Democratici) sono fermamente contrari a queste misure, cosi' come la maggior parte della popolazione.

    Evidentemente la recente sonora trombatura (e sto usando un eufemismo) che i laburisti (sinistra) hanno avuto alle elezioni locali non ha messo loro una pulce nell'orecchio sul fatto che alle prossime elezioni politiche, se vanno avanti di questo passo, si ritroveranno con percentuali da prefisso telefonico per la prima volta in decenni.

    Ho una valanga di amici laburisti da sempre che all'ultima tornata elettorale hanno votato conservatori o LibDem e che non vedono l'ora di ri-votare allo stesso modo per le elezioni del primo ministro.

    Questo per dire che se chi e' al governo e' un cogl.... ehemm.. stupidotto non e' detto che lo siano tutti i britannici (anche se a volte ci si mettono d'impegno per sembrarlo).

    Giusto per la cronaca.

    Se poi vogliamo parlare di grandi fratelli apriamo una bella discussione su Veltrusconi e compagnia danzante...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 21 maggio 2008 15.15
    -----------------------------------------------------------
  • > Questo per dire che se chi e' al governo e' un
    > cogl.... ehemm.. stupidotto non e' detto che lo
    > siano tutti i britannici (anche se a volte ci si
    > mettono d'impegno per
    > sembrarlo).
    >
    > Giusto per la cronaca.
    >
    > Se poi vogliamo parlare di grandi fratelli
    > apriamo una bella discussione su Veltrusconi e
    > compagnia
    > danzante...
    Subito a calcare la manoOcchiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: The Punisher
    > Lungi da me il voler difendere la politica
    > britannica (pur abitando io a Londra), tuttavia
    > urge una
    > precisazione.
    >
    > Quanto descritto nell'articolo fa parte di una
    > serie di misure, secondo molti liberticide, che
    > comprendono anche l'introduzione della carta
    > d'identita' elettronica (attualmente qui in UK
    > NON esiste del tutto la carta d'identita')
    > contenente i dati biometrici del
    > portatore.
    >
    > Queste scelte sono state fatte dal governo Blair
    > e portate avanti dal governo di Gordon Brown (che
    > ha pure calcato la
    > mano).
    >
    > Tutto il resto del parlamento (Conservatori e
    > Liberal Democratici) sono fermamente contrari a
    > queste misure, cosi' come la maggior parte della
    > popolazione.
    >
    > Evidentemente la recente sonora trombatura (e sto
    > usando un eufemismo) che i laburisti (sinistra)
    > hanno avuto alle elezioni locali non ha messo
    > loro una pulce nell'orecchio sul fatto che alle
    > prossime elezioni politiche, se vanno avanti di
    > questo passo, si ritroveranno con percentuali da
    > prefisso telefonico per la prima volta in
    > decenni.
    >
    > Ho una valanga di amici laburisti da sempre che
    > all'ultima tornata elettorale hanno votato
    > conservatori o LibDem e che non vedono l'ora di
    > ri-votare allo stesso modo per le elezioni del
    > primo
    > ministro.
    >
    > Questo per dire che se chi e' al governo e' un
    > cogl.... ehemm.. stupidotto non e' detto che lo
    > siano tutti i britannici (anche se a volte ci si
    > mettono d'impegno per
    > sembrarlo).
    >
    > Giusto per la cronaca.
    >
    > Se poi vogliamo parlare di grandi fratelli
    > apriamo una bella discussione su Veltrusconi e
    > compagnia
    > danzante...


    E invece parlare del buon vecchio Echelon e di quanto e' stato usato anche dall'Inghilterra per fare spionaggio industriale in europa ?
    krane
    22544
  • Punto numero 1 - il quoting, questo sconosciuto.
    Punto numero 2 - Non stavamo parlando di Echelon o mi sono perso qualcosa?
    Punto numero 3 - Echelon, cosi' come le scie chimiche, ecc.. ecc.. fa parte di quelle cose che e' bello sapere che ci sono ma per le quali non mi pare ci sia una prova definitiva del loro uso.

    In ogni caso se vuoi continuare a fare il bastian contrario a priori perche' devi sfogare qualche tua frustrazione privata fai pure.
  • - Scritto da: The Punisher
    > Punto numero 1 - il quoting, questo sconosciuto.

    E fin qui... E' vero : non mi sono impegnato Imbarazzato

    > Punto numero 2 - Non stavamo parlando di Echelon
    > o mi sono perso qualcosa?

    Stavamo parlando dell'inghilterra, e' uno dei paesi fondatori del progetto Echelon.
    Stavamo parlando di misure liberticide, lo spionaggio lo e'.

    > Punto numero 3 - Echelon, cosi' come le scie
    > chimiche, ecc.. ecc.. fa parte di quelle cose che
    > e' bello sapere che ci sono ma per le quali non
    > mi pare ci sia una prova definitiva del loro
    > uso.

    EUROPEAN PARLIAMENT
    REPORT
    on the existence of a global system for the interception of private and commercial communications (ECHELON interception system)

    http://cryptome.org/echelon-ep-fin.htm

    > In ogni caso se vuoi continuare a fare il bastian
    > contrario a priori perche' devi sfogare qualche
    > tua frustrazione privata fai pure.

    Mi sembri colto sul vivo... Ma non dicevi : "Lungi da me il voler difendere la politica britannica (pur abitando io a Londra)"
    krane
    22544
  • - Scritto da: The Punisher
    > Lungi da me il voler difendere la politica
    > britannica (pur abitando io a Londra), tuttavia
    > urge una
    > precisazione.
    >
    > Quanto descritto nell'articolo fa parte di una
    > serie di misure, secondo molti liberticide, che
    > comprendono anche l'introduzione della carta
    > d'identita' elettronica (attualmente qui in UK
    > NON esiste del tutto la carta d'identita')
    > contenente i dati biometrici del
    > portatore.
    >
    > Queste scelte sono state fatte dal governo Blair
    > e portate avanti dal governo di Gordon Brown (che
    > ha pure calcato la
    > mano).
    >
    > Tutto il resto del parlamento (Conservatori e
    > Liberal Democratici) sono fermamente contrari a
    > queste misure, cosi' come la maggior parte della
    > popolazione.
    >
    > Evidentemente la recente sonora trombatura (e sto
    > usando un eufemismo) che i laburisti (sinistra)
    > hanno avuto alle elezioni locali non ha messo
    > loro una pulce nell'orecchio sul fatto che alle
    > prossime elezioni politiche, se vanno avanti di
    > questo passo, si ritroveranno con percentuali da
    > prefisso telefonico per la prima volta in
    > decenni.
    >
    > Ho una valanga di amici laburisti da sempre che
    > all'ultima tornata elettorale hanno votato
    > conservatori o LibDem e che non vedono l'ora di
    > ri-votare allo stesso modo per le elezioni del
    > primo
    > ministro.
    >
    > Questo per dire che se chi e' al governo e' un
    > cogl.... ehemm.. stupidotto non e' detto che lo
    > siano tutti i britannici (anche se a volte ci si
    > mettono d'impegno per
    > sembrarlo).
    >
    > Giusto per la cronaca.
    >
    > Se poi vogliamo parlare di grandi fratelli
    > apriamo una bella discussione su Veltrusconi e
    > compagnia
    > danzante...
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 21 maggio 2008 15.15
    > --------------------------------------------------

    UK, ITALIA...
    storie moooolto simili...
    tutto il mondo è paese...
    non+autenticato
  • Gli inglesi sono gli stessi che quando c'erano gli scioperi dei lavoratori delle miniere di carbone hanno promulgato una legge che impediva le riunioni di + di 10 persone senza autorizzazione della polizia, erano i tempi della tutcher (si scrive così?)

    ma sono anche il popolo che ha scritto la magna charta (anche se ormai è pasasto un po tanto tempo)

    tutto questo per dire che ce l'hanno nel sangue; ho vissuto a londra 10 anni quindi quindi non sto basando la mia opinione sul sentito dire ma su esperienza diretta
    non+autenticato
  • Ma scusate, questa situazione sembra che l'abbiano voluta gli occidentali. Ricordiamoci che il tutto è una reazione alla " guerra santa " dichiarataci dai terroristi mussulmani che vogliono distruggere le nostre città amenocchè non ci convertiamo tutti alla loro religione. Cosa dovremmo fare? Aspettare tranquillamente la loro azione distruttiva o cercare in tutti i modi di difenderci? Visto che ci sono qui delle menti eccelse che scrivono, aspettiamo con ansia da loro una soluzione alternativa ma valida, che non sia però la conversione in massa all'Islam.
    non+autenticato
  • Tralasciando l'aspetto della privacy, che definire cancellata e' poco, non e' fisicamente possibile memorizzare in unico database tutti i dati di cui parlano.

    Comunque e' una cosa da pazzi, spero che non passi mai una cosa del genere.Deluso

    ciao
    P.S. Ovvieta':
    Orwell era un profeta.
    non+autenticato
  • Un uomo in mascherà farà saltare in aria il Parlamento...

    Occhiolino
    non+autenticato
  • Speriamo...
    Ma non solo quello inglese...
    Pirata
    non+autenticato
  • Bisogna smettere di sognare troppo.

    La notizia sarà: "La Polizia ha abbattuto un pericoloso squilibrato mascherato dopo un inseguimento per le strade di Londra. Il computer e i supporti informatici del terrorista sono stati confiscati e le analisi hanno portato a decine di arresti in tutto il Paese. L'Interpol sta seguendo le tracce dei suoi contatti in internet, e si prevede un'ondata di arresti nel continente."

    Ecco. Questo è quello che succederebbe nella realtà.
    non+autenticato
  • big brother is watching you - 1984 : niente di più azzeccato ! D'altronde gli inglesi insegnano in fatto di "democrazia" !
    non+autenticato
  • Infatti gli italiani ne sanno "molto" di piu' e hanno pensato che e' meglio vivere in un regime votando Berlusconi..
    non+autenticato
  • Siii, è molto meglio vivere sotto un regime comunista con il KGB che amorevolmente ti assiste o come quello cubano che gentilmente ti suggerisce quello che devi pensare.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)