Intel vuole Linux sulle automobili

Insieme a Wind River, il chipmaker californiano svilupperà una piattaforma software Linux-based destinata ai computer di bordo e agli altri dispositivi di infotainment per le auto

Detroit (USA) - Con una mossa destinata a dare un'ulteriore spinta alla diffusione del Pinguino sul mercato embedded, Intel e Wind River hanno annunciato lo sviluppo congiunto di una piattaforma open source Linux-based per l'industria automobilistica.

La nuova piattaforma, il cui codice verrà condiviso all'interno della comunità Moblin.org, sarà ottimizzata per il giovane processore Atom di Intel e per i dispositivi di infotainment utilizzati nelle auto, come computer di bordo e navigatori satellitari.

Wind River afferma l'Open Infotainment Platforms (OIP), questo il nome del progetto, si baserà su componenti software/hardware standard e interoperabili, e potrà essere utilizzata in una vasta gamma di device per auto e altri veicoli per il trasporto. Secondo l'azienda, il modello di sviluppo collaborativo, insieme all'elevata modularità del kernel di Linux, consentiranno ai produttori di tagliare i costi di sviluppo e aggiornare i loro dispositivi in modo più semplice ed economico.
Il maggior vantaggio, per gli utenti finali, sarà dato dalla possibilità di far girare sui dispositivi di bordo Linux-based una vasta gamma di applicazioni di terze parti, inclusi eventuali programmi realizzati in proprio: qualcosa che le piattaforme proprietarie difficilmente offrono.

"Wind River, insieme ad Intel, sta sviluppando una piattaforma aperta ed estensibile attorno a cui nascerà un ricco ecosistema", ha dichiarato John Bruggeman, chief marketing officer di Wind River. "Questo non solo accelererà il ritmo con cui le nuove applicazioni automotive vengono sviluppate, ma permetterà anche l'emergere di un nuovo modello di business per il mercato dell'infotainment".

Ad appoggiare l'iniziativa vi sono anche BMW Group, Bosch, Delphi e l'italiana Magneti Marelli, tra i maggiori produttori al mondo di centraline e altri sistemi elettronici per le auto.

Wind River prevede di rilasciare il codice e le specifiche di OIP su Moblin-org il prossimo agosto.

Moblin è un progetto lanciato lo scorso anno da Intel con lo scopo di incentivare la nascita di una comunità di aziende e sviluppatori interessati alla creazione di un completo insieme di software open source per i dispositivi mobili. Questi software, tutti ottimizzati per le architetture x86 di Intel, fanno leva sulle tecnologie mobili di GNOME Foundation e il framework di sviluppo Hildon (basato sul toolkit GTK).

Quello mobile è il settore dove Linux sta registrando i maggiori ritmi di crescita, e questo grazie anche grazie all'appoggio di colossi come Motorola, NEC, NTT DoCoMo, Samsung e Nokia. Proprio quest'ultima ha ieri annunciato l'intenzione di ampliare la sua gamma di device Linux-based, lasciando intendere che il sistema operativo open source potrebbe salire a bordo anche degli smartphone, dove oggi il colosso utilizza esclusivamente la propria piattaforma S60 basata su Symbian OS.
163 Commenti alla Notizia Intel vuole Linux sulle automobili
Ordina
  • - scritto da MA CHE VISTA
    >Vista waoo Vista Waooo Vista waooo
    >
    >Fratello compra Vista Ultimate a soli 600euro, fai >beneficenza al povero zio Bill, che ne ha tanto bisogno, >dopo averti venduto il licenza il trattore chaimato vista >devi ringraziarlo.
    >
    >Ma questi trolloni winari non vogliono propio smetterla.
    ma PERCHE' ripeto PERCHE' devi farti queste uscite che NON sai nemmeno quello che può essere e che grandi soddisfazioni può dare Vista (se scelta la versione giusta,al prezzo giusto e montata sui pc giusti)...
    Sai che anche Ubuntu 8.04 (uno a caso di quelli + recenti) montato su un catafalco (p2 350 con 128mb di ram per esempio) è un trattore? esattamente come Vista sul tuo attuale pc...
    perchè sicuramente tu avrai un chiodo di PC che manco nel terzo mondo hanno...
    LROBY
    lroby
    5311
  • Ohhhh, finalemnte siamo arrivati al "famo a chi ce l'ha più grosso..." A bocca storta
  • - Scritto da: brusuillis
    > Ohhhh, finalemnte siamo arrivati al "famo a chi
    > ce l'ha più grosso..."
    >A bocca storta
    non è questione di chi ce l'ha più grosso,è solo questione di saper valutare correttamente la bontà o meno di un qualunque s.o. (in questo caso Vista) avendo cura di usare gli strumenti giusti (leggasi pc di un certo tipo) e magari anche non generalizzare alla prima 32bit che ci capita per le mani (visto che le 64bit sono diverse come funzionamento,sopratutto la ultimate)
    LROBY

    edit : aggiungo anche che IMHO avrebbero potuto perfettamente evitare di fare la versione a 32bit di Vista ma solo le 64bit,così chi ha il pc di una certa età (leggasi NON compatibile con i s.o. 64bit di nessun tipo,compresi i linux) si limita a XP o a Linux32bit, ed evitiamo poi di fare o di dire fesserie (Vista32 l'ho messo sul un desktop di 5 anni per test e sinceramente XP era non una ma due spanne avanti come funzionamento..come velocità non cambiava poi TROPPO,un pochino si.. ma non troppo)
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 22 maggio 2008 11.59
    -----------------------------------------------------------
    lroby
    5311
  • anche nella lavatrice, nel tostapane, nel frullatore e... perchè no, nel tagliapelucchi del naso A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nerd
    > anche nella lavatrice, nel tostapane, nel
    > frullatore e... perchè no, nel tagliapelucchi del
    > naso
    >A bocca aperta
    io invece voglio direttamente Tux che venga a farmi i lavori domestici al posto mio (e di mia moglie), perchè io non ne ho mai voglia..

    e già che ci siamo voglio che mi vada a fare pure la spesa.. però open source perchè è gratis (come la birra:D)
    LROBY
    lroby
    5311
  • al posto di Tux per fare la spesa vorrei Steve Ballmer o meglio Bill Gates, perchè almeno potranno ripagarmi della sola chiamata Windows che mi hann rifilato comprando il pc.
    non+autenticato
  • speriamo, perchè se verrà imposto windows da usare nel tostapane nel frullatore nel tagliapelucchi del naso , siamo rovinati saremmo costretti ad acquistare antivirus per tutto ciò, immagini un virus che colpisce il tuo tagliapelucchi del naso, mamma mia, io già immagino la deframmentazione del tostapane, speriamo che scelgano linux, così non avremo problemi del genere.
    non+autenticato
  • Forse non avete notato che si tratta di Wind River o forse non sapete che è Wind River.

    I signori di Wind River sono i realizzatori di VxWork cioè di quel sistema operativo che insieme a QNX è stato maggiormente utilizzato sul mercato embedded.


    Caso vi interessasse, Wind River ha modificato in proprio Linux tempo fa creando il famoso Wind River Linux

    http://www.windriver.com/products/platforms/real-t.../

    e NON È GRATUITO ... l'ambiente di sviluppo costa migliaia di dollari ed è relegato all'ambiente professionale.

    Quindi ... signori non si parla di Ubuntu desktop o di SUSE ma di qualcosa che DA MOLTO è presente negli apparati di telecomunicazione, nei sistemi di controllo eccetera .

    Il fatto che ora lavorino ad una piattaforma open mi fa pensare che faranno comunque un buon lavoro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: il gelato che uccide
    > Forse non avete notato che si tratta di Wind
    > River o forse non sapete che è Wind
    > River.
    >
    > I signori di Wind River sono i realizzatori di
    > VxWork cioè di quel sistema operativo che insieme
    > a QNX è stato maggiormente utilizzato sul mercato
    > embedded.
    >
    >
    > Caso vi interessasse, Wind River ha modificato in
    > proprio Linux tempo fa creando il famoso Wind
    > River
    > Linux
    >
    > http://www.windriver.com/products/platforms/real-t
    >
    > e NON È GRATUITO ... l'ambiente di sviluppo costa
    > migliaia di dollari ed è relegato all'ambiente
    > professionale.
    >
    > Quindi ... signori non si parla di Ubuntu desktop
    > o di SUSE ma di qualcosa che DA MOLTO è presente
    > negli apparati di telecomunicazione, nei sistemi
    > di controllo eccetera
    > .
    >
    > Il fatto che ora lavorino ad una piattaforma open
    > mi fa pensare che faranno comunque un buon
    > lavoro.

    ti sei scordato di dire una cosa essenziale su Wind River e l'ottimo VxWorks:
    è l'OS delle gemelline Spirit ed Opportunity che ad oggi,
    dopo oltre 1500 giorni (4 anni) di attività a spasso per Marte, sono ancora attive e funzionanti
    http://en.wikipedia.org/wiki/Mars_Exploration_Rove...
    Innamorato
  • Non so come la metteranno adesso con il discorso della licenza GPL!
    Wind River si faceva pagare profumatamente i tools di sviluppo di VxWorks (leggi Tornado) con licenze di utilizzo la cui durata era limitata nel tempo. Penso che anche adesso sara' cosi'. Inoltre per ogni apparato prodotto e per ogni nuovo progetto doveva essere pagata una profumata royalty.

    Aderendo Linux alla GPL, spero che non facciano giochetti strani per mantenere comunque il diritto a riscuotere soldi da ogni apparato prodotto.
  • Sono proprio curioso di sapere cosa ve ne viene in tasca se nel sistema di navigazione e controllo della vostra auto c'è Linux... in ogni caso non avrete mai l'accesso ai sorgenti delle applicazioni sviluppate dalle case (che di certo non le rilasciano in GPL!!!) e non potrete caricare codice aggiuntivo... quindi, cosa vi cambia che sia Linux, Windows CE o un sistema operativo custom?
    non+autenticato
  • Tutte le sempre più' frequenti notizie (quasi quotidiane) che vedono linux protagonista e ne sanciscono la sua crescente e indiscutibile diffusione (anche nei sistemi embedded) accendono l'entusiasmo di chi vede nell'alternativa open una riposta al solito stantio monopolio.

    Tutto qui, io ci vedo solo entusiasmo, anche se in effetti vedo commenti di persone che parrebbero farne una questione di vita o di morte... ma anche questo aspetto della libertà di parola garantita nella nostra nazione ne fa un aspetto positivo.

    Spero risponda alla tua domanda

    ciauu
    non+autenticato
  • Che almeno funziona senza dover riavviare Rotola dal ridere
  • - Scritto da: Linaro
    > Sono proprio curioso di sapere cosa ve ne viene
    > in tasca se nel sistema di navigazione e
    > controllo della vostra auto c'è Linux... in ogni
    > caso non avrete mai l'accesso ai sorgenti delle
    > applicazioni sviluppate dalle case (che di certo
    > non le rilasciano in GPL!!!) e non potrete
    > caricare codice aggiuntivo...

    Scusa, io non ne so niente di queste cose, ma non si mette gia' adesso software alternativo nelle centraline ?


    > quindi, cosa vi cambia che sia Linux, Windows
    > CE o un sistema operativo custom?
    krane
    22544
  • - Scritto da: Linaro
    > Sono proprio curioso di sapere cosa ve ne viene
    > in tasca se nel sistema di navigazione e
    > controllo della vostra auto c'è Linux... in ogni
    > caso non avrete mai l'accesso ai sorgenti delle
    > applicazioni sviluppate dalle case (che di certo
    > non le rilasciano in GPL!!!) e non potrete
    > caricare codice aggiuntivo... quindi, cosa vi
    > cambia che sia Linux, Windows CE o un sistema
    > operativo
    > custom?

    stabilità, affidabilità, efficienza
    non+autenticato
  • - Scritto da: Linaro
    > Sono proprio curioso di sapere cosa ve ne viene
    > in tasca se nel sistema di navigazione e
    > controllo della vostra auto c'è Linux... in ogni
    > caso non avrete mai l'accesso ai sorgenti delle
    > applicazioni sviluppate dalle case (che di certo
    > non le rilasciano in GPL!!!) e non potrete
    > caricare codice aggiuntivo... quindi, cosa vi
    > cambia che sia Linux, Windows CE o un sistema
    > operativo
    > custom?

    stabilità, affidabilità, efficienza
    non+autenticato
  • > ... in ogni
    > caso non avrete mai l'accesso ai sorgenti delle
    > applicazioni sviluppate dalle case (che di certo
    > non le rilasciano in GPL!!!)

    errato, dai un'occhiata a http://gpl-violations.org/

    > e non potrete
    > caricare codice aggiuntivo...

    Possibile, ma non 'e assolutamente certo, anzi 'e probabile che restino aperte delle porte per modificare gli eseguibili
  • - Scritto da: Linaro
    > non potrete caricare codice aggiuntivo... quindi, cosa vi
    > cambia che sia Linux, Windows CE o un sistema
    > operativo custom?

    Se rileggi l'articolo scopri ti sbagli.
  • in generale, maggiore diffusione di linux, maggiore consapevolezza dell'esistenza di SO alternativi, maggiore concorrenza, più persone che si interessano dello sviluppo del kernel.

    poi magari a forza di vedere linux un po' ovunque alcuni la smetteranno di sostenere che linux è un sistema per hobbisti sviluppato in cantine, inneggiante al comunismo, e inadatto ad applicazioni "serie" (cosa che dovrebbe già essere chiara, ma che ad alcuni continua a sfuggireSorride )
  • Cioe' tipo vuoi mettere ? cioe vado in giro libero con il navigatore che gira su una piattaforma libera.

    Cioe' e' una questione di principio di liberta' di scelta. Fratello apri gli occhi e fatti crescere la barba anche tu come Stallman.

    Ma dio bono ma perche' non vanno a cagare sti lameoroni di cantinari
    non+autenticato
  • Vista waoo Vista Waooo Vista waooo

    Fratello compra Vista Ultimate a soli 600euro, fai beneficenza al povero zio Bill, che ne ha tanto bisogno, dopo averti venduto il licenza il trattore chaimato vista devi ringraziarlo.

    Ma questi trolloni winari non vogliono propio smetterla.
    non+autenticato
  • Penso che M$ come la conosciamo noi (monopolio dei SO) abbia gli anni contati.
    Non si capisce infatti perche' continuare ad usare sistemi proprietari solo per il SO dei PC quando in tutti gli altri campi si preferiscono invece soluzioni open.
    Vedrete come in modo strisciante anche i PC vedranno avverarsi la rivoluzione open. Intanto stanno diffondendosi motherboards dotate di un Linux ridotto all'osso per offrire funzionalita' base senza avviare il SO principale, quanto scommettete che queste funzionalita' di base, che gia' adesso sono aggiornabili dall'utente, in un prossimo futuro saranno tanto estese da sostituire completamente la necessita' di un ulteriore SO!
  • Questa parole le sento da più di 10 anni. A me fa piacere che vi illudete!
    non+autenticato
  • - Scritto da: .net
    > Questa parole le sento da più di 10 anni. A me fa
    > piacere che vi
    > illudete!

    Lo si e' detto per anni anche della Enron del resto...
    krane
    22544
  • - Scritto da: .net
    > Questa parole le sento da più di 10 anni. A me fa
    > piacere che vi
    > illudete!

    certo che se in 10 anni ti sei limitato a "sentire" senza mai accorgerti che effettivamente le cose stanno cambiando ... inzomma... vedi tu Occhiolino
    non+autenticato
  • quoto, però secondo me la migrazione verso sistemi Open è tardiva solo a causa del Monopolio Microsoft, sono solo loro a non volerla, adesso con la diffusione d'uso di Internet e la relativa informazione, termine come Open Source & Linux stann arrivando all'orrecchio di tutti, molti non usano sistemi Open come Ubuntu solo perchè non conosco, non perchè non vogliano, ma quando ne vengono a conoscenza, le cose cambiano.
  • Come no... intanto Magneti Marelli, fra le aziende citate, ha basato tutta la sua linea di prodotti (piattaforma Blue & Me) su Windows CE... e quando a suo tempo scelsero la piattaforma Microsoft fu dopo un'attenta valutazione e confronto con Linux.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Linaro
    > Come no... intanto Magneti Marelli, fra le
    > aziende citate, ha basato tutta la sua linea di
    > prodotti (piattaforma Blue & Me) su Windows CE...
    > e quando a suo tempo scelsero la piattaforma
    > Microsoft fu dopo un'attenta valutazione e
    > confronto con Linux.

    E adesso per interfacciarsi con le apparecchiature con ME si trovano a dover prendere i portatili con linux perche' Vista non vede bene i convertitori porta parallela / USB... Che ironia Rotola dal ridereRotola dal ridere
    krane
    22544
  • puoi postare qualche link, che confermi ciò che hai scritto?
    Sopratutto che confermi che abbiano scelto Windows dopo un attenta valutazione e confronto con Linux?
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 21 maggio 2008 17.07
    -----------------------------------------------------------
  • Sempre le stesse cose, ma non mollate mai ?
    MS e' li ed e' li per restare e per conquistare nuovi mercati che vi piaccia o no.

    Fateve una ragione invece di stare sempre a rosicare e gongolarvi appena vedete uno spiraglio di luce
    non+autenticato
  • quale spiraglio di luce ?
    non+autenticato
  • parlava del nuovo virus per windows il famoso winn32spiragliodiluce.exe, che attenaglia tutti i sistemi windows, attualmente la soluzione consigliata dagli esperti e di passare a linux.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)