L'e-learning open source parla italiano

Arriva Spaghettilearning, una nuova piattaforma gratuita e italiana per la formazione a distanza. Secondo i suoi creatori gira su qualsiasi server e sistema operativo

Roma - Il panorama italiano del software libero sembra farsi sempre più attivo, tanto che negli ultimi tempi non è infrequente assistere alla nascita, entro i confini nazionali, di progetti open source di una certa portata. Uno di questi è Spaghettilearning, una nuova piattaforma distribuita di e-learning distribuita sotto licenza GPL e basata su PHP e MySQL: attraverso di essa è possibile creare e gestire servizi per la formazione a distanza.

Il progetto, tutto italiano, ha da poco partorito una versione quasi definitiva della piattaforma, la 0.9 beta, che secondo gli autori integra già tutte le funzionalità della versione 1.0. I suoi punti di forza, secondo Claudio Erba, ideatore del progetto e webmaster di Spaghettibrain.com, sono la leggerezza, la trasportabilità e la semplicità d'uso: il target degli utilizzatori di questo sistema è molto vasto e va dalle scuole alle università, dalle aziende agli enti pubblici.

Il sistema - ha spiegato Erba a Punto Informatico - funziona come fosse un'aula vera e propria: esiste una bacheca degli avvisi e un calendario delle lezioni (a breve consultabile anche via WAP attraverso un telefono cellulare) e un sistema di interscambio documenti all'interno della classe. Le lezioni sono archiviabili sotto forma di file (audio, video, testo, fogli di calcolo, presentazioni multimediali, animazioni, ecc.).
Per quanto riguarda le aree di test e interazione, gli alunni hanno la possibilità, prima di affrontare quelle ufficiali, di svolgere prove di autovalutazione, mentre ogni classe ha a disposizione strumenti quali chat e forum.

Il team di sviluppo di Spaghettilearning punta il dito soprattutto sulla leggerezza del programma: il file d'installazione, compresso, è poco più di 100 KB e, una volta installato, richiede pochi megabyte di hosting e un solo database. Questo, secondo Erba, potrebbe consentire anche alle scuole più piccole e con meno risorse a disposizione di attivare un server per l'e-learning, o affittare un semplice spazio in hosting, in breve tempo e con pochissimi skill tecnici.

"Un'altra speranza - ha detto Erba - è che Spaghettilearning possa essere integrato come modulo sui content management suite più diffusi quali PHPNuke, Envolution, EzPublish".

La piattaforma, che gira su tutti i sistemi operativi supportati da PHP e MySQL, è scaricabile dal sito Spaghettilearning.com: qui si trovano anche un forum di supporto gestito direttamente dagli sviluppatori e delle istruzioni su come installare e personalizzare la piattaforma.
31 Commenti alla Notizia L'e-learning open source parla italiano
Ordina
  • Sono interessato alla funzione di e-learning, con la possibilita' di implementare i contenuti base con desiderata specifiche.
    Grazie
    rV
    non+autenticato
  • Davvero grande iniziativa, e poi ci hai lavorato davvero tanto per avviarla !! la consiglierò a vari amici

    bella mister spaghetti-brain Occhiolino


    Scruch
    non+autenticato
  • e' incredibile in italia quando uno fa
    un prodotto GPL subito viene additato come
    il creatore di un giocattolino.
    io mi sento di fare i complimenti allo staff
    di spaghettilearn per aver fatto qualcosa
    di utile.
    bravi ragazzi continuate cosiA bocca aperta
    non+autenticato
  • E chi le sente le critiche? Sorride
    Il problema è che il movimento del Software Libero sta sollevando la testa e sta uscendo dal ghetto in cui lo vorrebbero relegato. In poche parole sta "Spaccando" (in senso positivo ovviamente) e fa paura a molti ...
    Cla

    Grazie dei complimenti
    non+autenticato
  • > e' incredibile in italia quando uno fa
    > un prodotto GPL subito viene additato come
    > il creatore di un giocattolino.

    Premetto che trovo il prodotto abbastanza interessante (contando che siamo di fronte ad una beta).
    Il mondo è bello perchè è vario. Non tutti la possono pensare come te, quindi inutile prendersela. Quello che mi fa veramente rabbia è sentire parole come queste sotto:

    "scusa non e' mica software professionale, e' solo il un programmino fatto in php (quindi utilizzabile solo per piccole cose)"

    Ma mi chiedo.....se uno è incompetente, che cavolo scrive a fare?

    > io mi sento di fare i complimenti allo staff
    > di spaghettilearn per aver fatto qualcosa
    > di utile.

    Mi associo....

    Ciao
    Gianni
    non+autenticato
  • ma perchè produrre un qualcosa di furbo e utile, per poi dargli un nome così idiota.
    So benissimo da cosa deriva...ma non è una scusa!
    Non posso andare dal cliente e dirgli di usare gli spaghetti per fare e-learning
    non+autenticato
  • Puoi rinominarlo come ti pare, questo è il nome del progetto ... trasuda italianità ed è per quello che è stato chiamato così.

    La GPL ti consente di dargli nomi più Pomposi, Orientati al Marketing e alla filosofia tutta immagine della Giacca e Cravatta.

    Ciao Ciao
    Cla
    non+autenticato
  • - Scritto da: enlight
    > ma perchè produrre un qualcosa di furbo e
    > utile, per poi dargli un nome così idiota.
    > So benissimo da cosa deriva...ma non è una
    > scusa!
    > Non posso andare dal cliente e dirgli di
    > usare gli spaghetti per fare e-learning

    Perché non puoi? Io ho un cliente che pensa che la Suse si chiami Susan eppure sembra contento lo stesso.

    Chiamalo come ti pare il progetto basta che dentro il codice poi mantieni i crediti e la licenza gpl e nessuno ti potrà dire niente.
    non+autenticato


  • - Scritto da: enlight
    > ma perchè produrre un qualcosa di furbo e
    > utile, per poi dargli un nome così idiota.
    > Non posso andare dal cliente e dirgli di
    > usare gli spaghetti per fare e-learning

    scusa non e' mica software professionale, e' solo il un programmino fatto in php (quindi utilizzabile solo per piccole cose) che si appoggia al solito mysql, un piccolo database (molto limitato), il fatto poi che possa (o potra') girare come modulo per il phpnuke la dice lunga.. il nome mi pare piu' che appropriato.
    non+autenticato
  • A parte le tue considerazioni vorrei solo dirti che il PHP non è fatto per piccole cose. Giusto per darti un piccolo esempio yahoo.com sta riscrivendo tutta la sua struttura, e indovina in che linguaggio?

    PHP

    http://public.yahoo.com/~radwin/talks/yahoo-phpcon...

    E su che database si sta spostando?

    Mysql

    Ciao Ciao
    non+autenticato
  • hihihihi grande!
    non+autenticato
  • Facendo parte del team ti posso assicurare, caro Mela Marcia, che non è un primo programmino da 4 soldi.

    Certo, il caffè non lo fa ancora, ma non mi sembra il caso di smontare il lavoro degli altri... è talmente poco serio che lo utilizza anche L'istituto di Grafica Moda e Design di Lecco.

    E poi è sotto GPL. Non ti si chiede una lira (o un centesimo). Vuoi cambiargli il nome? Vuoi "professionalizzarlo"? Fai pure, buon per te e per tutti! Intanto c'è, e gira anche molto bene.

    Cordialmente
    Andrea
    non+autenticato


  • - Scritto da: Andrea
    > Facendo parte del team ti posso assicurare,
    > caro Mela Marcia, che non è un primo
    > programmino da 4 soldi.
    >
    > Certo, il caffè non lo fa ancora, ma non mi
    > sembra il caso di smontare il lavoro degli
    > altri... è talmente poco serio che lo
    > utilizza anche L'istituto di Grafica Moda e
    > Design di Lecco.

    non ho detto che e' un programmino da 4 soldi, ho solo detto che il nome mi sembra adatto per un programma Open source che usa quella particolare tecnologia, come i vari PHPNuke ecc..   

    > E poi è sotto GPL. Non ti si chiede una lira
    > (o un centesimo). Vuoi cambiargli il nome?

    il contrario.. a me piaceOcchiolino

    > Vuoi "professionalizzarlo"?

    no, mi piace proprio perche' non si definisce professionale

    Fai pure, buon
    > per te e per tutti! Intanto c'è, e gira
    > anche molto bene.

    lo scarico

    >
    > Cordialmente
    > Andrea

    ciao
    non+autenticato


  • - Scritto da: Cla
    Giusto per darti un piccolo esempio
    > yahoo.com sta riscrivendo tutta la sua
    > struttura, e indovina in che linguaggio?
    >
    > PHP
    > http://public.yahoo.com/~radwin/talks/yahoo-p

    secondo me tu non hai letto bene l'articolo.. la' c'e' scritto che yahoo sta usando un'architettura proprietaria (perl, c e un linguaggio proprietario) e ha deciso di passare all'open source, ha scelto il PHP per motivi secondo me errati e dopo 4 mesi ha riscontrato che

    very easy to get some pages up quickly
    But mixed app/presentation problematic
    PHP code and HTML forever intertwined
    coding conventions help
    *.inc for function and class libraries
    *.php for web pages (call functions, echo $vars)
    use Smarty to enforce separation?

    che tradotto significa che nonostante usino il codice C e perl sul server (ovviamente non solo il php) hanno problemi a mantenere le pagine perche' dopo un po' diventano incompresibili per mancanza di separazione tra business logic e presentazione, che e' poi quel che poi rende il php, asp ecc.. linguaggi non adatti per lo sviluppo di siti di medie dimensioni (figuriamoci siti enormi)

    Sara' per questo che pur girando in lungo e in largo yahoo non si trova una sola riga di codice php


    > E su che database si sta spostando?
    > Mysql

    nei tuoi sogni, voglio vedere come fai a gestire qualunque cosa che non sia una tabellina idiota senza trigger, cursori, integrita' referenziale, transazioni ecc...ecc.. nell'articolo non si fa alcun riferimento al db tranne che

    Improving our relationship with OS community
    FreeBSD (Peter Wemm)
    Apache (Sander van Zoest)
    PHP (Rasmus Lerdorf)
    MySQL (Jeremy Zawod)

    dove si dice che cercano di migliorare i rapporti con l'open source

    come vedi hai detto una manica di cazzate
    non+autenticato
  • So che spesso comprendere l'inglese non è facile, non è la tua lingua madre ma:

    [SLIDE 18]
    Moving to Open Source
    ? Open Source tech eventually matures
    ? Y! replaced Filo server with Apache in 1996
    ? replacing some DBM and Oracle with MySQL

    [slide 36]
    4 months after we started using PHP

    PHP for new properties
    ? remember.yahoo.com for Sep 11 2002
    ? Internal tools
    ? content mgmt, package repository, aclviewer
    ? Most Y! properties integrating slowly
    ? no plans to rewrite entire site
    ? mix PHP, Apache DSOs, yScript1 & yScript2
    pages
    Come vedi **io** non dico cazzate.
    Cla

    non+autenticato


  • - Scritto da: Cla
    > So che spesso comprendere l'inglese non è
    > facile
    io lo parlo perfettamente e tu?

    >
    > [SLIDE 18]
    > Moving to Open Source
    > ? Open Source tech eventually matures
    > ? Y! replaced Filo server with Apache in 1996
    > ? replacing some DBM and Oracle with MySQL

    cioe' rimpiazzeremo un po' di dbm e Oracle con mysql.. questo non significa "passare a MYSQL" significa che siccome il 100% dei programmini php usa mysql, quando il codice php open source verra' usato non faranno il porting del codice a oracle (perche' un altro dei tanti difetti di PHP e' che non usa astrazioni per la persistenza, e se uno vuole cambiare db deve riscriversi tutto) ma useranno mysql


    >
    > [slide 36]
    > 4 months after we started using PHP
    >
    >   PHP for new properties
    > ? Internal tools
    ^^^^^
    > ? content mgmt, package repository, aclviewer
    > ? Most Y! properties integrating slowly
    ^^^^^^^^
    > ? no plans to rewrite entire site
    ^^^^^^^
    > ? mix PHP, Apache DSOs, yScript1 & yScript2
    > pages
    ^^^^^^^^

    appunto.. e se in questo tu ci leggi che tutto Yahoo sta passando a PHP + MySQL vuol dire che sei da ricovero

    > Cla
    >
    non+autenticato