Acrobat 9 sposa Flash e le web application

La nuova major release del software Adobe consente di inserire video e contenuti interattivi nei PDF. Al debutto anche uno spazio online per la condivisione e la gestione dei propri documenti

Santa Clara (USA) - Lo scorso fine settimana Adobe ha rilasciato la nuova versione 9 di Acrobat, la famosa suite di applicativi per la creazione, modifica e distribuzione di documenti in formato PDF. Con l'occasione, la società ha aggiornato il suo viewer gratuito, Acrobat Reader, ed ha inaugurato la community online acrobat.com, pensata per competere con i servizi per la collaborazione online di Google e Microsoft.

Tra le novità di Adobe 9 c'è l'inclusione della tecnologia Flash, che consente agli utenti di integrare video e animazioni all'interno di documenti visualizzabili su più piattaforme. Il supporto a Flash è disponibile anche in Adobe Reader 9: questo permette anche agli utenti che non dispongono di Acrobat 9 di riprodurre i contenuti Flash, inclusi i video, integrati nei file PDF.

Grazie alla funzionalità Portfolio, che in Adobe 9 è ulteriormente evoluta, un singolo documento PDF può oggi incorporare disegni, modelli grafici 3D, fogli di calcolo e file multimediali (audio e video) in un singolo file compresso.
Con Acrobat 9, Adobe sposa la tecnologia Flash ereditata da Macromedia con il suo storico formato documentale. La società californiana spera che questa integrazione possa rendere PDF un formato ancor più completo, in grado di tener fronte al neonato XPS (XML Paper Specification) di Microsoft.

Adobe 9 introduce poi il supporto alla cifratura a 256 bit, migliora il riconoscimento ottico dei caratteri, può acquisire le pagine web conservandone la navigabilità e i contenuti dinamici in Flash, può confrontare ed evidenziare le differenze tra due versioni di un documento PDF, può salvare i documenti PDF in formato Word, migliora il supporto ai moduli e alla firma digitale, ed estende gli strumenti dedicati alla collaborazione. Di questi ultimi fa parte anche il nuovo acrobat.com, un servizio in versione beta che offre un word processor online, uno spazio di storage e alcuni servizi di condivisione dei documenti integrati con Acrobat 9.

L'editor di documenti al centro di acrobat.com non è altri che Buzzword, una web application che Adobe ha acquisito lo scorso anno da Virtual Ubiquity. Il software si basa sulle tecnologie Flex e Flash, e fornisce funzionalità piuttosto evolute per il controllo del layout, l'inclusione di immagini all'interno di un documento e la creazione di tabelle.

Le funzionalità di condivisione offerte da acrobat.com, riunite sotto la voce Share, sperano di rivaleggiare direttamente con il servizio Office Live Workspace di Microsoft, e come quest'ultimo permettono di condividere i propri documenti online, eventualmente inglobandoli all'interno di una pagina web, e consentire ad altri di leggerli e commentarli.

Il terzo componente alla base di acrobat.com è ConnectNow, un sistema di videoconferenza che permette agli utenti di condividere il proprio desktop.

Acrobat 9 sarà commercializzato tra poche settimane in tre edizioni: Standard (299 dollari), Pro (449 dollari) e Pro Extended (699 dollari). Le ultime due includono anche Adobe Presenter, un tool che si interfaccia a PowerPoint 2007 e consente di aggiungere alle presentazioni create con la suite per l'ufficio di Microsoft contenuti interattivi in Flash.
8 Commenti alla Notizia Acrobat 9 sposa Flash e le web application
Ordina
  • Adobe ha annunciato la release, ma non è disponibile.
    non+autenticato
  • this gonna make me puke...A bocca aperta

    Comincio ad avere qualche ripensamento, sull'usare .pdf come formato documento da inviare fuori quando il ricevente non ha necessita' di modificarlo...

    Mo' mi metto a cercare alternative, ma ci spero poco: quale altro formato "solalettura" e' cosi' diffusamente disponibile?

    CYA
    non+autenticato
  • odf, con allegato il link per scaricarsi Openoffice.orgCon la lingua fuori

    Altrimenti: jpeg, tiff, gif, png. Prova pdfcreator, che a dispetto del nome permette di salvare in un sacco di formati diversi. Tra l'altro così sei pure sicuro che non potranno fare copincolla, a meno che non sappiano usare l'OCR.
    Funz
    13000
  • - Scritto da: Funz
    > odf, con allegato il link per scaricarsi
    > Openoffice.org
    >Con la lingua fuori

    Hehe

    > Altrimenti: jpeg, tiff, gif, png. Prova

    Ci avevo pensato, ma non credo rispondano bene alla varieta' di risoluzioni.

    > pdfcreator, che a dispetto del nome permette di
    > salvare in un sacco di formati diversi. Tra
    > l'altro così sei pure sicuro che non potranno
    > fare copincolla, a meno che non sappiano usare
    > l'OCR.

    Il mio problema principale e' poter distribuire documenti leggibili ovunque. Non ha importanza se se li copiano.
    Il destinatario probabilmente ha una qualche versione di MSO, ma queste sono tra di loro incompatibili quanto basta, per cui ho scartato il .doc; se inviavo .odt mi scontravo con la scarsa diffusione di OOo. Per cui ho optato per il .pdf, tanto piu' che OOo lo esporta.

    Ma ora pdf sta diventando sempre piu' incasinato e temo che cio' comportera' problemi, a lungo andare. Tanto per dire, il vicecapo l'altro giorno mi porta dei pdf (circolari ministeriali) che un collega remoto gli aveva passato ma non riusciva a leggerli: erano protetti da pwd.
    Che cavolo glieli dai a fare se poi non potra' aprirli?!? Ovviamente il collega non aveva il benche' minimo sospetto della cosa: lui li apriva e basta.
    Non e' stato un buon segnale per il futuro e mo' vengono a dirmi che tra un po' ricevero' pdf che conterranno il filmato del tizio che legge la lettera, con incluse le jpg delle scansioni delle pagine in altissima risoluzione...

    CYA
    non+autenticato
  • Penso ti convenga continuare a creare pdf vecchia versione, almeno finché i nuovi reader continueranno a leggerli.

    Se ti arriva un pdf con troiate embeddate puoi sempre rispedirli al mittente. Tieni conto però che tanta gente, per spedirti una foto, è capace di infilartela in un .doc...
    Funz
    13000
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: z f k
    > this gonna make me puke...A bocca aperta
    >
    > Comincio ad avere qualche ripensamento,
    > sull'usare .pdf come formato documento da inviare
    > fuori quando il ricevente non ha necessita' di
    > modificarlo...
    >
    > Mo' mi metto a cercare alternative, ma ci spero
    > poco: quale altro formato "solalettura" e' cosi'
    > diffusamente
    > disponibile?
    >
    > CYA


    le immagini.
    non+autenticato