Microsoft: adeguatevi a Internet Explorer 8

BigM raccomanda agli sviluppatori web di adeguare quanto prima i propri siti al nuovo motore di rendering di Internet Explorer 8, che rispetto alle precedenti release del browser implementa gli standard del W3C con maggior zelo e rigore

Redmond (USA) - "Microsoft IE 8 Beta 2 sta arrivando. Il vostro sito web è pronto?". Così titola il recente post di uno dei team manager di Internet Explorer 8, Nick MacKechnie, in cui si raccomanda agli sviluppatori del web di adeguare quanto prima i propri siti al nuovo browser. Ciò in previsione del rilascio di IE8 Beta 2, una versione prevista per il terzo trimestre dell'anno.

Come noto, la prossima major release di IE utilizzerà come modalità di visualizzazione predefinita delle pagine web quella più aderente agli standard del W3C. Questa modalità, chiamata super standard, riflette l'implementazione più aggiornata di specifiche standard come HTML e CSS, e si affianca ad altre due modalità opzionali: una che implementa gli standard del Web così com'erano al tempo del rilascio di IE7, ed una concepita per conservare la compatibilità con il codice HTML più vecchio, scritto per essere interpretato da IE6 e versioni precedenti

Prima del rilascio della Beta 1 di IE8, la modalità predefinita di questo browser era la seconda, ossia la stessa utilizzata dall'attuale versione di IE: ciò avrebbe costretto gli sviluppatori che desideravano avvalersi della modalità super standard ad inserire uno speciale meta tag all'interno delle proprie pagine Web. Una scelta, quella di Microsoft, che privilegiava la compatibilità verso il passato a scapito però della conformità agli standard.
Con il recente cambio di rotta, il motore di rendering di IE8 utilizzerà come modalità predefinita la super standard: le due modalità compatibili continueranno ad essere disponibili come opzione, e potranno essere attivate dagli sviluppatori per mezzo di speciali meta-tag.

Nel proprio post, MacKechnie incoraggia sviluppatori e web designer a verificare la compatibilità dei propri siti con IE8 e, nel caso vi fossero problemi, ad avvalersi dei succitati meta-tag per attivare una delle due modalità "compatibili" del nuovo browser. Questa possibilità, secondo Microsoft, dà tutto il tempo agli sviluppatori di adeguare i propri siti ad IE8 e ai nuovi standard del W3C.

Tra i link elencati nel post di MacKechnie vi è quello all'IE8 Readiness Toolkit, uno strumento che aiuta i webmaster a testare la compatibilità dei propri siti con il nuovo IE. A tale scopo può tornare utile anche IETester, un tool gratuito sviluppato da Core Services che include, in una singola applicazione, i motori di rendering e JavaScript di IE8 beta 1, IE7, IE6 e IE5.5. Si ponga attenzione al fatto che IEtester si trova attualmente ancora in stato di alpha, ed è quindi da considerarsi altamente instabile e immaturo.
193 Commenti alla Notizia Microsoft: adeguatevi a Internet Explorer 8
Ordina
  • Chi di voi ha provato ad aprire un Outlook Web Access aziendale con un browser non microsoft?
    Ne esce una schifezza di interfaccia peggio di SquirrelMail (personalmene preferisco i più moderni IMP, uebimiau, Roundcube ecc ecc)

    Sarei proprio curioso di sapere cosa ne esce con IE8 e quale soluzione inventerà M$ per visualizzare correttamente le webmail azientali....oppure se costringerà i clienti ad aggiornare anche il parco server ed exchange...

    E cosa ne sarà dei portali sviluppati con sharepoint che ti appestano il browser di dll?

    Di fatto interpreto che M$ dichiarato ActiveX un fallimento dal momento che non mi risulta che ActiveX sia standard W3C!!

    Bye
    non+autenticato
  • - Scritto da: Eddi
    > Chi di voi ha provato ad aprire un Outlook Web
    > Access aziendale con un browser non microsoft ?
    > Ne esce una schifezza di interfaccia peggio di
    > SquirrelMail (personalmene preferisco i più
    > moderni IMP, uebimiau, Roundcube ecc ecc)

    > Sarei proprio curioso di sapere cosa ne esce con
    > IE8 e quale soluzione inventerà M$ per
    > visualizzare correttamente le webmail
    > azientali....oppure se costringerà i clienti ad
    > aggiornare anche il parco server ed exchange...

    Gia' il passaggio dal 6 al 7 dava problemi: con il 7 qui non si riusciva ad aprire il form in cui scrivere il testo della mail ! ! !

    Dopo mesi e mesi e mesi e' uscita una patch a riguardo.

    > E cosa ne sarà dei portali sviluppati con
    > sharepoint che ti appestano il browser di dll?

    Spero veramente vadano a male...

    > Di fatto interpreto che M$ dichiarato ActiveX un
    > fallimento dal momento che non mi risulta che
    > ActiveX sia standard W3C!!
    > Bye
    krane
    22544
  • Io accedo tranquillamente alla mia mail aziendale Outlook Web Access. Lo faccio da casa tramite Linux e FireFox e non ci sono problemi di visualizzazione!
  • inizierà a essere pignolo e rompiballe...
    non+autenticato
  • faccio presentazioni in cd-rom per editoriali
    scientifici, io scrivo direttamente sulla copertina "necessario firefox 2.0.0.14" cosi mi uso tranquillamente i .png con canale alpha anziche il gif (orribile)allego firefox al cdrom e me ne frego , vuoi vederlo ? installa mozilla firefox!!! fino ad ora nessuno si è mai lamentato anzi!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: tux
    > faccio presentazioni in cd-rom per editoriali
    > scientifici, io scrivo direttamente sulla
    > copertina "necessario firefox 2.0.0.14" cosi mi
    > uso tranquillamente i .png con canale alpha
    > anziche il gif (orribile)allego firefox al cdrom
    > e me ne frego , vuoi vederlo ? installa mozilla
    > firefox!!! fino ad ora nessuno si è mai lamentato
    > anzi!!

    Bravo!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: tux
    > faccio presentazioni in cd-rom per editoriali
    > scientifici, io scrivo direttamente sulla
    > copertina "necessario firefox 2.0.0.14" cosi mi
    > uso tranquillamente i .png con canale alpha
    > anziche il gif (orribile)allego firefox al cdrom
    > e me ne frego , vuoi vederlo ? installa mozilla
    > firefox!!! fino ad ora nessuno si è mai lamentato
    > anzi!!

    Il numero di utenti dei tuoi cd-rom è 1 milionesimo rispetto a quello di un qualsiasi sito web. Semplicemente non fai testoCon la lingua fuori
    non+autenticato
  • forse anche meno,pero dopo usano firefox per navigare chissa come mai Fan Commodore64lol
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • wow ci sono voluti solo 8 versioni, alla fine ci sono arrivati.
    non+autenticato
  • - Scritto da: freeeak
    > wow ci sono voluti solo 8 versioni, alla fine ci
    > sono
    > arrivati.

    dici che per windows 8 allora c'è speranza? A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: freeeak

    > wow ci sono voluti solo 8 versioni, alla fine ci
    > sono arrivati.

    Piano con le caxxate. Gli standard sono apparsi più tardi. La memoria non è il mio forte, ma credo si possa dire che ci saremmo dovuti lamentare a partire dalla versione 6, che comunque vuol dire a partire dal 2001, cioè da 7 anni.
    FDG
    10946
  • - Scritto da: FDG
    > - Scritto da: freeeak
    >
    > > wow ci sono voluti solo 8 versioni, alla fine ci
    > > sono arrivati.
    >
    > Piano con le caxxate. Gli standard sono apparsi
    > più tardi. La memoria non è il mio forte, ma
    > credo si possa dire che ci saremmo dovuti
    > lamentare a partire dalla versione 6, che
    > comunque vuol dire a partire dal 2001, cioè da 7
    > anni.


    Si, infatti la memoria non è il tuo forte, se ti fai un giro su wikipedia puoi vedere che il W3C è stato fondato nel 1994 da tal Tim Berners Lee, se poi cerchi anche qualcosina su internet explorer puoi anche vedere che la versione 1 di IE è stata rilasciata il 24 agosto del 95.

    Ergo: semmai avremmo dovuto iniziare a lamentarci gia dalla versione 1 del programma (i pochi che l'hanno utilizzata), ma la cosa fondamentale è che a differenza di quanto la gente creda o possa dire di ricordare, l'HTML non è stato inventato da MicrosoftSorride


    Cordialmente.
    non+autenticato
  • Ok, Microsoft ha sempre fatto i suoi sporchi affari, sbattendosi degli standard e cercando di imporsi. Ora che sta implementando seriamente gli standard W3C viene a dire a noi che dobbiamo controllare la compatibilità con il suo browser...
    Certo che sono comici...ma non tutti gli utenti lo sanno, e quindi rischia di passare Microsoft per benefattrice (come al solito poi...).

    Vabbe, alla fine è sempre così. Quello che interessa a me è che sia veramente super standard, in modo che non debba riscrivere 700mila volte la stessa pagina per poterla vedere decentemente con tutti i browser esistenti. Perchè poi se modifico per IE, devo ricontrollare che si veda decentemente anche con FF e Opera, e se poi le modifiche non vanno bene devo rimodificare e ricontrollare se a IE piacciono e così via...

    Insomma, sarebbe bello poter scrivere una pagina che si veda al primo colpo sulla maggior parte dei browser, allo stesso modo...
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Successiva
(pagina 1/6 - 26 discussioni)