Gaia Bottà

Gates, l'addio agli sviluppatori

Silverlight 2 e la seconda beta di Explorer 8 sono un modo di salutare i developer. Ma le folle si scatenano alla comparsa di un Ballmer robotico, che scaglia uova e canta peana

Roma - Una girandola di impegni coinvolge Bill Gates nell'ultimo mese da impiegato a tempo pieno presso l'azienda che ha fondato oltre trent'anni fa. Ogni discorso potrebbe essere l'ultimo in qualità di vertice tecnico, gli addii sono all'ordine del giorno, sono commistioni di saluti e di sortite goliardiche, di progetti per il futuro e di programmi a breve termine per l'azienda che ha fondato.

Bill al TechEdÈ l'ultimo keynote ufficiale nella sua agenda quello che Gates ha tenuto di fronte alla frotta dei 5mila sviluppatori riuniti al TechEd di Orlando: si è rivolto a loro ricordando che "ho iniziato come uno sviluppatore e sviluppatore rimango nel cuore" e li ha avvinti e salutati con annunci e anticipazioni.

Gates non ha ancora rinunciato ad abbandonare le vesti di icona di Microsoft: il suo discorso è stata l'occasione per mostrare i colpi in canna di Silverlight 2 e della seconda beta di Explorer 8. L'antagonista di Flash farà la propria comparsa entro la fine di questa settimana e sarà rilasciato sotto licenza Go Live, a disposizione degli sviluppatori che desiderino sperimentarlo in applicazioni reali, in attesa dell'impiego nelle trasmissioni delle Olimpiadi di Pechino.
Per IE 8 Beta 2 - "un nome davvero creativo", scherza Bill - ci sarà invece da pazientare qualche mese: annunciata per il terzo trimestre del 2008, Gates ha comunicato che sarà disponibile in agosto, in 20 lingue, per tutti gli utenti, netizen compresi. Integrerà, come già annunciato, elementi di novità quali la possibilità di raggruppare e accedere con facilità alle attività che si svolgono abitualmente sul web e quelle che Gates chiama "slice", porzioni costantemente aggiornate di pagine web smembrate da gestire nella barra di IE8.

Ma le notizie dedicate al pubblico di sviluppatori non sono finite: è stato dato l'annuncio di una nuova serie di estensioni di Visual Studio 2008 per Windows SharePoint Services 3.0 v1.2 e si è rinfocolata l'attenzione riguardo alla piattaforma unica di modellazione che prenderà vita nel quadro del progetto Oslo, del quale verranno svelati i dettagli nel corso dei prossimi mesi e che potrebbe contribuire a facilitare quella programmazione che, ha confessato Steve Ballmer di fronte ad una diversa platea, è ancora troppo complessa.

Gates ha parlato anche di servizi web e ha promesso grandi, enormi data center, "su una scala alla quale non si è mai pensato". Saranno "mega data center che avranno Microsoft e pochi altri", pochi eletti quali Amazon e Google, colossi che alcuni analisti prevedono saranno i due poli attorno al quale convergerà la rete del futuro.

Il chairman, prossimo al ridimensionamento dei propri impegni, non ha inoltre rinunciato a discettare della passione che lo infervora da anni: le interfacce naturali, di cui si sono mostrate le potenzialità nella recente anticipazione di Windows 7, pervaderanno il mondo dell'ICT, vaticina Gates. Esisteranno dispositivi da fornire in dotazione a tutti gli studenti capaci di sostituire quaderni e libri di testo, ci saranno telefoni comandati esclusivamente con la voce, mentre Surface sarà imprescindibile per ogni ufficio.

Grande assente dell'addio di Gates agli sviluppatori, Steve Ballmer: non è mancata però l'epifania di un simulacro della sua presenza scenica, un robot che, in equilibrio su due ruote, ha aizzato le folle in platea al grido di "developers, developers, developers". Sa agitare i due arti superiori e sa ingaggiare battaglie reali a colpi di uova, ma pare non abbia la possibilità di insidiare il ruolo di CEO detenuto dal Ballmer in carne, ossa e vestiti stropicciati dalla foga. Medita di presiedere Redmond per i prossimi 9 o dieci anni, una decade che "porterà con sé più innovazione, più esaltazione e più energia rispetto a quella appena trascorsa".



Gaia Bottà
126 Commenti alla Notizia Gates, l'addio agli sviluppatori
Ordina
  • >e quelle che Gates chiama "slice", porzioni costantemente aggiornate di pagine web smembrate da gestire nella barra di IE8.
    >


    = http://www.tech-recipes.com/rx/2642/leopard_web_cl...


    >http://www.apple.com/macosx/features/safari.html
    Clip it.
    Now you can turn any web page into a Dashboard widget. Click the Web Clip button next to the address field in Safari and select exactly what you want your new widget to display. Then click Add, and Safari sends your Web Clip widget to Dashboard, where you can view it alongside your other widgets. You can even customize its border using built-in styles on the back of the widget. Your Web Clip widget is “live” and will update as frequently as the page from which it came.
    >
    non+autenticato
  • uau...
    non+autenticato
  • quelle che Gates chiama "slice"Tutto in un clip". Sono state copiate da Mac OSX.

    dal sito di Apple:
    Ora potete trasformare qualunque pagina web in un widget per Dashboard. Fate clic sul pulsante Web Clip accanto al campo degli indirizzi in Safari e selezionate la porzione di pagina che volete visualizzare nel widget. Fate clic su Aggiungi e Safari invierà il clip a Dashboard, dove lo potrete visualizzare insieme agli altri widget. Potete persino personalizzarne il bordo utilizzando gli stili integrati sul retro del widget. I web clip sono “live”, pertanto si aggiorneranno di pari passo con la pagina da cui sono tratti.

    http://tinyurl.com/yuq3ol
    -----------------------------------------------------------
    e per cortesia, guardatevi il filmato che spiega alcune delle funzionalità del Mac OSX.
    Chiunque usi Windows penserà: "è troppo diverso" io vi garantisco che basta usarlo per tre giorni per imparare tutto quanto. Ho usato Windows per dieci anni e da due uso il Mac. Credevo di aver fatto una follia a fare l'acquisto, ora giuro che non comprerei mai più Windows. Ogni tanto ci metto le mani sopra per levare qualche virus dal computer di amici e basta.
    http://www.apple.com/it/macosx/guidedtour/

    qualsiasi programma che esiste per windows c'è anche per il Mac. In tutta onestà ciò che mancano sono i videogames per Mac, o quantomeno ce ne sono pochi a disposizione, ma tanto io non ho mai giocato manco quando usavo Windows!
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 06 giugno 2008 00.47
    -----------------------------------------------------------
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 06 giugno 2008 00.49
    -----------------------------------------------------------
  • unico nostro DIO.

    W Microsoft.
    non+autenticato
  • si vabeh ! hauahuha
    non+autenticato
  • Prima di aprire la bocca si prega di togliere i paraocchi... il mondo è molto più vasto di ciò che sembra.
    non+autenticato
  • Ma quando mai?
    Ha sempre preso e rivenduto idee altrui.
    non+autenticato
  • - Scritto da: l.b.
    > Ma quando mai?
    > Ha sempre preso e rivenduto idee altrui.
    Gates è l'uomo più ricco del mondo e può dire quello che vuole!

    ...poi uno pensa quello che vuole.
    non+autenticato
  • Ora può essere così, ma è partito DA NIENTE!

    Vorrei vedere quanti di quelli che lo criticano possono arrivare dove è arrivato lui PARTENDO DA NIENTE!
  • dal niente mica tanto visto che sua madre lavorava in ibm...
    Sgabbio
    26177
  • - Scritto da: Sgabbio
    > dal niente mica tanto visto che sua madre
    > lavorava in
    > ibm...

    Dubito che ci sia arrivato tramite lei.
    E poi che faceva la mamma di gates, le pulizie?
    non+autenticato
  • - Scritto da: next
    > - Scritto da: Sgabbio
    > > dal niente mica tanto visto che sua madre
    > > lavorava in
    > > ibm...

    > Dubito che ci sia arrivato tramite lei.
    > E poi che faceva la mamma di gates, le pulizie?

    Gates Mary, personaggio di spicco degli ambienti di Seattle, proprio nei giorni antecedenti all'accordo che avrebbe reso miliardario il suo figliolo, curava gli affari di famiglia in qualità di membro del consiglio di amministrazione di una impresa chiamata United Way. Un altro dei membri illustri di quel consiglio di amministrazione era il signor John Opel, un uomo d'affari che contemporaneamente rivestiva il ruolo di CEO (Chief Executive Officer) all'interno di IBM, praticamente la più alta carica direttiva dell'azienda. L'ossessione di Opel per la realizzazione di un nuovo prodotto IBM con cui raggiungere e sorpassare la Apple nel mercato dei personal potrebbe aver trovato uno sbocco naturale nelle prospettive di successo che Mary Gates era disposta a garantire a nome del suo geniale pargolo.
    krane
    22544
  • mamma Gates lavorava in ibm ed era l'amante del presidente, che per compiacerla assoldò il figlio per commissionargli il suo primo lavoro importante. Bravo si, raccomandato pure.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Sgabbio
    > dal niente mica tanto visto che sua madre
    > lavorava in
    > ibm...

    No. Sua mamma o suo padre conoscevano qualcuno nel board di IBM grazie al fatto che erano assieme in qualche altro board (banche?). Ma Microsoft non era una ditta qualsiasi: tutti i microcomputer del tempo usavano il BASIC di Microsoft (scritto anche da Bill).
    non+autenticato
  • e suo zio le banane.
    che discorsi da provinciali ormai ...
    non+autenticato
  • Cosa vuol dire?
    Mio padre è maestro di tennis, ma io non sono un campione!
  • - Scritto da: l.b.
    > Ma quando mai?
    > Ha sempre preso e rivenduto idee altrui.

    È vero, pensandoci bene di nuovo non mai fatto nulla.
    Il l'MS-DOS era la copia integrale dei sorgenti del CP/M-86, Windows di Mac OS, la Xbox di Playstation, lo Zune di iPpod, i vari servizi Web sono tutti copiati.

    Un venditore di patacche, ecco quello che è.
    ruppolo
    33146
  • Non so se è più invidia o accanimento quello che spinge sempre noi micro "developers" a dare contro a qualsiasi uscita del colosso di Redmond.

    Secondo me perdiamo di vista il fatto che per anni ogniuno di noi ha avuto installato almeno per mezz'ora un so di zio bill. Potevate odiarlo o amarlo...ma windows ha permesso l'informatizzazione della folla...

    Nessuno dice che i paesi europei che hanno addotato linux nei propri mainstream o negli applicativi delle amministrazioni pubbliche hanno subito un rallentamento della macchina statale organizzativa dovuta al fatto che non tutti sono pronti per adottare linux (intendo gli user) che sarà più sfavillante di windows ma meno intuitivo a detta dei comuni utenti....
  • - Scritto da: biXat
    > Non so se è più invidia o accanimento quello che
    > spinge sempre noi micro "developers" a dare
    > contro a qualsiasi uscita del colosso di
    > Redmond.
    >
    > Secondo me perdiamo di vista il fatto che per
    > anni ogniuno di noi ha avuto installato almeno
    > per mezz'ora un so di zio bill. Potevate odiarlo
    > o amarlo...ma windows ha permesso
    > l'informatizzazione della
    > folla...
    >

    Più o meno una sequenza di luoghi comuni.
    Windows ha permesso una informatizzazione della folla perchè di fatto è stato imposto alla folla, per incompetenza di altri (tipo commodore, Apple e IBM) e per pratiche scorrette di ms (vedi os/2 BeOS netscape etc etc) perchè non mi puoi venire a dire, che il dos e windows 3.1 fossero semplici da usare, e all'epoca c'erano sistemi nettamente superiori.

    > Nessuno dice che i paesi europei che hanno
    > addotato linux nei propri mainstream o negli
    > applicativi delle amministrazioni pubbliche hanno
    > subito un rallentamento della macchina statale
    > organizzativa dovuta al fatto che non tutti sono
    > pronti per adottare linux (intendo gli user) che
    > sarà più sfavillante di windows ma meno intuitivo
    > a detta dei comuni
    > utenti....

    A detta del comune utente anche office 2007 è meno intuitivo.
    I rallentamenti ci sono e ci saranno sempre dove ci sono persone che non sono abituate/non vogliono subire cambiamenti, linux è in grado di far lavorare esattamente al pari di windows, non penso che i bottoni di un colore diverso siano un vero ostacolo all'utilizzo di un sistema.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dr. House
    > A detta del comune utente anche office 2007 è
    > meno
    > intuitivo.
    > I rallentamenti ci sono e ci saranno sempre dove
    > ci sono persone che non sono abituate/non
    > vogliono subire cambiamenti, linux è in grado di
    > far lavorare esattamente al pari di windows, non
    > penso che i bottoni di un colore diverso siano un
    > vero ostacolo all'utilizzo di un
    > sistema.

    L'interfaccia di office 2007 non è nata da un pazzo che voleva colorare tutta l'interfaccia stile qualche media player discutibile... è frutto di studi e ricerce.
    Che segni una rottura con il passato è indubbio, ma siccome all'uomo le novità spaventano, vengono prese con diffidenza, si giudicano superficialmente etc non mi stupisco del commento dell'utente medio che non prova, non giudica razionalmente.
    La nuova interfaccia un un passo avanti nel settore che non si vedeva da 10 anni... chi la usa lo può confermare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Alex
    > - Scritto da: Dr. House
    > > A detta del comune utente anche office 2007 è
    > > meno
    > > intuitivo.
    > > I rallentamenti ci sono e ci saranno sempre dove
    > > ci sono persone che non sono abituate/non
    > > vogliono subire cambiamenti, linux è in grado di
    > > far lavorare esattamente al pari di windows, non
    > > penso che i bottoni di un colore diverso siano
    > un
    > > vero ostacolo all'utilizzo di un
    > > sistema.
    >
    > L'interfaccia di office 2007 non è nata da un
    > pazzo che voleva colorare tutta l'interfaccia
    > stile qualche media player discutibile... è
    > frutto di studi e
    > ricerce.
    > Che segni una rottura con il passato è indubbio,
    > ma siccome all'uomo le novità spaventano, vengono
    > prese con diffidenza, si giudicano
    > superficialmente etc non mi stupisco del commento
    > dell'utente medio che non prova, non giudica
    > razionalmente.
    > La nuova interfaccia un un passo avanti nel
    > settore che non si vedeva da 10 anni... chi la
    > usa lo può
    > confermare.

    Io non giudico la bontà dell'interfaccia, non avendo modo di usarla quotidianamente semplicemente non mi esprimo, però ha gettato nel panico tantissimi utenti, abituati all'interfaccia dei precedenti office.
    E questo è lo stesso problema che si presenta nel migrare a linux, o ad esempio, a osx.
    non+autenticato
  • > E questo è lo stesso problema che si presenta nel
    > migrare a linux, o ad esempio, a
    > osx.

    Il problema è che non ne vale la pena.
    non+autenticato
  • winzozz ha permesso l'informatizzazione della folla? folle.

    dove metti lo zx-spectrum o il vic 20? financo il c-64? per non parlare soprattutto del Computer: l'Amiga.

    quelli qui sopra restano le uniche macchine che possono fregiarsi di aver portato l'informatica per le classi.

    altrochè le brutte copie venute dopo e mal raffazzonate come winzozz.

    per quanto riguarda la tua osservazione su linux, sono tutte minchiate. la verità è che la maggior parte degli statali usa la scusa dell'interfaccia un po' diversa per giustificare l'ennesimo rilassamento.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fra Martino
    > winzozz ha permesso l'informatizzazione della
    > folla? folle.

    Windows/MS ha permesso la stabilizzazione economica di un settore che ai tempi era traballante (ad esempio il meccanismo delle licenze tra produttori hw e sw, la strutturazione delle EULA, etc. etc.)

    secondo me lo possiamo paragonare all'industria aerospaziale privata, tutti quanti la conoscono tutti quanti ci credono e sanno che è il futuro ma non c'è nessuno che la stia facendo da padrone nonostante esistano millemila (negli states ed in asia) start-up molto più che promettenti(ad esempio cercate X-Prize) e tutti i grandi nomi della industria aerea (dalla boeing in giù) stiano investendo tantissimo.


    > dove metti lo zx-spectrum o il vic 20? financo il
    > c-64? per non parlare soprattutto del Computer:
    > l'Amiga.
    > quelli qui sopra restano le uniche macchine che
    > possono fregiarsi di aver portato l'informatica
    > per le classi.

    HAAA
    l'informatica di classe


    > altrochè le brutte copie venute dopo e mal
    > raffazzonate come
    > winzozz.
    >
    > per quanto riguarda la tua osservazione su linux,
    > sono tutte minchiate. la verità è che la maggior
    > parte degli statali usa la scusa dell'interfaccia
    > un po' diversa per giustificare l'ennesimo
    > rilassamento.

    BLA BLA BLA, hai ragione per quanto riguarda gli statali ma usi toni da talebano quindi fai la figura dell'esaltato
    non+autenticato
  • - Scritto da: didio

    > BLA BLA BLA, hai ragione per quanto riguarda gli
    > statali ma usi toni da talebano quindi fai la
    > figura
    > dell'esaltato

    che è sempre meglio che fare la figura del servo.
  • - Scritto da: dont feed the troll
    > - Scritto da: didio

    > > BLA BLA BLA, hai ragione per quanto riguarda gli
    > > statali ma usi toni da talebano quindi fai la
    > > figura dell'esaltato

    > che è sempre meglio che fare la figura del servo.

    O dello smemorato...
    krane
    22544
  • > per quanto riguarda la tua osservazione su linux,
    > sono tutte minchiate. la verità è che la maggior
    > parte degli statali usa la scusa dell'interfaccia
    > un po' diversa per giustificare l'ennesimo
    > rilassamento.

    Perchè nelle aziende private c'è linux ovunque,vero?
    non+autenticato
  • Sì sì certo... potevano permetterselo tutti un Amiga o lo Spectrum all'epoca...
    Non varrebbero così tanto ora, se fossero stati computer per le folle...
    non+autenticato
  • La comunity stà aspettando silverlight beta 2 da ormai quaasi un mese.
    La beta 2 è equiparabile alla versione definitiva in più è in licenza Go Live.
    www.silverlight.net
    Oggi scopro che oltre alle olimpiadi di Pechino, Radio DeeJay si è affidata a silverlight per trasmettere in high definition i video.
    C'è da dire che Silverlight sposterà l'interesse degli sviluppatori microsoft verso il nondo SOA. In quanto il "dato" può arrivare SOLO da web-service (quindi basta aprile connessioni al db da code-behind). Costringendo cosi finalmente a "layerizzare" le applicazioni.
    A mio parere nei prossimi anni le architetture soa faranno da padrone per i grandi vantaggi di interoperabilità tra mondi diversi. Immagino anche fornitori che venderanno solo SERVIZI...
    Che ne pensate?
  • continuo a preferire Flash-Flex-Air
    non+autenticato
  • Ovviamente Flash ha un gap grande rispetto a silverlight sopratutto dato dall'esperienza di anni e anni..
    Però Microsoft ha investito davvero tanto su questa tecnologia e secondo me tra un anno diventerà un ottimo competitor di flash.
  • > Però Microsoft ha investito davvero tanto su
    > questa tecnologia e secondo me tra un anno
    > diventerà un ottimo competitor di
    > flash.

    Sopratutto perchè hanno deciso di inserire l'installazione della VM di Silverlight in tutti i PC del mondo usando Windows Update. La vera forza del flash player e, se vogliamo anche della JVM, sono la penetrazione di mercato, che sfiora il 100% in seguito ad una ultradecennale presenza. Ora M$ sforna il suo clone di flash e grazie alla sua posizione dominante in un istante azzera il vantaggio che flash ha acquisito in 10 anni. Comoda la vita vero zio Bill?
    non+autenticato
  • Non sono daccordo con te..
    un prodotto penetra il mercato sopratutto se è efficace e reca benefici a chi investe su di esso.
    Il windows update è una facility sicuramente.. ma nessuno obbliga le aziende, vedi CNN per lo streaming delle olimpiadi, o Radio Deejay, ad usare Silverlight se non reca chiari e precisi vantaggi.
    Una cosa è il pubblicizzare..ma poi la tecnologia deve passare l'esame degli user e di chi ci investe sopra.. e non c'è windows update che tenga.
    E cmq il vantaggio di flash è ancora abissale, anche se.. tra un anno se la giocheranno. Finalmente Flash che agiva in monopolio completo sulle RIA avrà un competitor di livello!
    Vedremo
  • - Scritto da: davidsual

    > un prodotto penetra il mercato sopratutto se è
    > efficace e reca benefici a chi investe su di
    > esso.
    > Il windows update è una facility sicuramente.. ma
    > nessuno obbliga le aziende, vedi CNN per lo
    > streaming delle olimpiadi, o Radio Deejay, ad
    > usare Silverlight se non reca chiari e precisi
    > vantaggi.

    Quelli della CNN e di Radio Deejay sono mosse commerciali MS, ci scommetto quello che vuoi, per spingere silverlight sul mercato.
    Niente di male, naturalmente, e` marketing.

    Quello di rendere "obbligatorio" il download tramite windows update, invece, e` al limite dell'abuso di posizione dominante, e qui di male ce n'è abbastanza.

    Se lo mettessero scaricabile dal loro sito e basta, allora si vedrebbe veramente la penetrazione sul mercato di questa tecnologia.

    Adobe sta correndo ai ripari come puo` (spingendo le versioni Linux e Mac di flash, ma spingendo anche sul mobile), ma sui PC non può nulla contro MS. Se non sta attenta potrebbe fare la stessa fine di Netscape nel giro di 2-3 anni, e ci ritroveremmo nella stessa (pessima) situazione di ora, con un monopolista che cambia le specifiche quando gli fa comodo e tutti gli altri ad inseguire.

    Bye.
    Shu
    1232
  • Inutile dire che accusare microsoft di posizione dominante perchè usa windows update è proprio una fesseria..
    stoppiamo tutti gli update degli antivirus, di firefox etc etc..
    Nel IT vanno avanti i prodotti che valgono..
  • d'accordo su SOAP
  • - Scritto da: davidsual
    > La comunity stà aspettando silverlight beta 2 da
    > ormai quaasi un
    > mese.

    vien da chiedersi che fina abbia fatto silverlight 1 A bocca aperta

    Cmq quella roba è immondizia, ma voi sviluppateci pure sopra se vi diverte Sorride
    non+autenticato
  • Inutile dire che ci sono delle differenze tra silverlight 1.0 e 2.0
    1.0 si basa completamente su javascript.
    2.0 si basa su managed-code supportato dalla piattaforma net

    Cmq se è immondizia sarà il mercato e gli SPECIALISTI IT a deciderlo.
  • - Scritto da: davidsual
    > Inutile dire che ci sono delle differenze tra
    > silverlight 1.0 e
    > 2.0
    > 1.0 si basa completamente su javascript.
    > 2.0 si basa su managed-code supportato dalla
    > piattaforma
    > net
    >
    > Cmq se è immondizia sarà il mercato e gli
    > SPECIALISTI IT a
    > deciderlo.

    Ok,
    allora è immondizia. Sorride
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)