Internet Explorer 8 corteggia gli IT manager

Con la prossima beta, Microsoft introdurrà una serie di strumenti e funzionalità destinati a semplificare la vita degli amministratori di sistema. Soprattutto per l'installazione del browser su più sistemi

Roma - La seconda versione beta di Internet Explorer 8, attesa per il prossimo agosto, conterrà un certo numero di funzionalità espressamente indirizzate agli IT manager. Lo ha rivelato Microsoft durante il recente Tech Ed IT Pro 2008 di Orlando, in Florida, dove ha spiegato di aver messo a frutto i suggerimenti raccolti presso 2000 professionisti del settore.

Tra le novità di IE8 Beta 2 rivolte alle aziende vi sarà il supporto alla modalità slipstream, che semplifica l'aggiunta di IE8 ad una immagine di Windows Vista e ne velocizza l'installazione su più sistemi. Per fare lo stesso con IE7, Microsoft ha spiegato che possono volerci anche due ore di lavoro per ogni signola immagine.

Il big di Redmond aggiungerà alla prossima versione di IE anche una serie di tool dedicati alla gestione e risoluzione dei problemi di compatibilità relativi ad IE8. Uno di questi aggiungerà al preesistente Application Compatibility Toolkit la capacità di loggare tutti gli eventi relativi ad eventuali problemi tra IE8 e i siti web o tra il nuovo browser e le applicazioni che fanno uso del suo motore. BigM fornirà anche criteri di gruppo per la configurazione dettagliata di tutte le impostazioni di IE che possono influire sulla compatibilità.
La Beta 2 porterà poi con sé anche una versione aggiornata dell'IE Administration Kit (IEAK), uno strumento che consente ai tecnici di personalizzare il browser in base alle esigenze della propria azienda. Il nuovo IEAK 8 correggerà un certo numero di bug e includerà diverse migliorie tese ad incrementare le performance, consentire la creazione di build personalizzate di IE8 per Vista e Windows Server 2008, e supportare alcune delle funzionalità peculiari del nuovo browser, come le Activities e le Web Slices.

Microsoft ha infine ricordato come IE8 introdurrà protezioni più efficaci contro attacchi di phishing, controlli ActiveX maligni e certificati digitali contraffatti: sistemi di difesa particolarmente importanti anche per le aziende, oltre che per gli utenti individuali, visto che spesso le normali policy di sicurezza aziendali non riescono a fermare tutte le minacce provenienti dal Web.

La prima beta di IE8 è stata rilasciata da Microsoft lo scorso marzo, introducendo come principale novità l'adozione di una modalità di rendering predefinita che rispetta in modo rigoroso gli standard del W3C. Questo cambiamento renderà necessaria la modifica di tutti quei siti web che sono stati ottimizzati per IE a scapito degli standard.
91 Commenti alla Notizia Internet Explorer 8 corteggia gli IT manager
Ordina
  • Sarà come al solito il maggior browser scaricato dagli utenti di tutto il mondo con oltre il 145% di installazioni... altro che i 10 milioncini di zizzfox.

    Gli standard li fa ms poi gli altri o si adeguano o spariscono dal mercato... Netscape dovrebbe avervi insegnato qualcosa.. ma si sa il mulo è difficile da convincere
    non+autenticato
  • Aggiungerei... per questo ci sono i manager che fanno business e non gli sviluppatori... se il mondo fosse al contrario stavamo ancora con il pallottoliere perché gli sviluppatori erano più veloci ad usarlo
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gaetano Portoni
    > Aggiungerei... per questo ci sono i manager che
    > fanno business e non gli sviluppatori...

    Gli sviluppatori creano e permettono ai manager di avere un lavoro.

    > se il mondo fosse al contrario stavamo ancora con il
    > pallottoliere perché gli sviluppatori erano più
    > veloci ad usarlo

    Quelli col pallottoliere sono i tizi che vendono. Informati, guarda il mondo ogni tanto.
  • - Scritto da: Gaetano Portoni
    > Sarà come al solito il maggior browser scaricato
    > dagli utenti di tutto il mondo con oltre il 145%
    > di installazioni... altro che i 10 milioncini di
    > zizzfox.
    >
    > Gli standard li fa ms poi gli altri o si adeguano
    > o spariscono dal mercato... Netscape dovrebbe
    > avervi insegnato qualcosa.. ma si sa il mulo è
    > difficile da convincere

    Del resto anche AlCapone era un poveraccio che ha crato tanti posti di lavoro.
    krane
    22544
  • - Scritto da: Gaetano Portoni
    > Sarà come al solito il maggior browser scaricato
    > dagli utenti di tutto il mondo con oltre il 145%
    > di installazioni...

    Non lo è mai stato. Il grosso delle installazioni sono eseguite prima che il PC sia acquistato.
    E poi: 145%? Hai bisogno di una ripetizione di matematica.

    > altro che i 10 milioncini di zizzfox.

    Volevi scrivere Firefox? In 4 anni da 0% a 30% del mercato (tutto sottratto a IE), in costante ascesa e senza poter contare sulla preinstallazione di Windows. Ti pare poco? Qualcosa vorrà pur dire, no?

    > Gli standard li fa ms poi gli altri o si adeguano
    > o spariscono dal mercato...

    Gli standard sono quelli che Microsoft non rispetta. Gli altri sottraggono quote di mercato: Firefox è là a dimostrarlo.

    > Netscape dovrebbe avervi insegnato qualcosa...

    Firefox ha dimostrato che ora è Microsoft a dover imparare.
  • da 0 a 30 sì.. d'accordo... buon prodotto FF. e sn d'accordo anke su questo... però almeno un 15% è dettato solo da "moda", questo sia chiaro
    non+autenticato
  • - Scritto da: di passaggio
    > da 0 a 30 sì.. d'accordo... buon prodotto FF. e
    > sn d'accordo anke su questo... però almeno un 15%
    > è dettato solo da "moda", questo sia
    > chiaro


    mi sai dire la quota di chi usa IE perchè se lo trova già pronto?? e che quota avrebbe se dovesse essere una scelta da installare?

    Non diamo agli altri del nostro dai
    non+autenticato
  • e' nella storia dell'informatica che l'espansione della quota di mercato di ie e' stata effetto diretto della presenza dello stesso nelle installazioni di default di windows...(seconda buona ragione gli activex e il codice nonb standard, ma quello e' una ltro discorso) a chi pensa che ie sia stato "scelto" farebbe bene chiedersi perche' nessun produttore di pc abbia mai messo firefox sui suoi pc come dotazione software? anche quando ie era un cesso inenarrabile e firefox era indicato come una migliore alternativa... pensare con la propria testa mai? lo dite costantemente ai macachi e ai cantinari, accecati da marketing e ideologie... ma alla fine quelli accecati nn son certo loro... "Gli standard li fa ms poi gli altri o si adeguano o spariscono" complimenti! parente di riina?
    non+autenticato
  • Il W3c è una vaccata, meglio se MS seguisse la sua strada, senza pensare alla concorrenza
    non+autenticato
  • Perche' questi devono sempre corteggiare i manager (classica categoria che di informatica capisce quanto una rapa lessa)?

    Perche' non vengono da noi sviluppatori ad illustrare tutte le potenzialita' concimanti e antistitichezza che possiede il loro browser?

    O hanno paura di essere accolti a colpi di mouse fatto roteare per il filo a mo' di bolas?
    non+autenticato
  • LOL Hai proprio ragione.

    Nessun commento all'ultima frase

    "Questo cambiamento renderà necessaria la modifica di tutti quei siti web che sono stati ottimizzati per IE a scapito degli standard"

    E vai, grazie Microsoft per farmi lavorare il doppio per la tua incapacità!
    non+autenticato
  • Sempicemente perché non è lo sviluppatore a decidere, ma il manager, quindi si preoccupano di fare bella figura solo con loro. Quante volte consigli ad un cliente di usare un browser diverso da IE per migliorare le prestazioni e quello, che non ci capisce un tubo, ti guarda con un'aria diffidente che sembra che lo vuoi fregare?
  • Beh il più delle volte è così... sai quanta gente incapace si difende dietro al "è colpa di Microsoft" ??
    - Scritto da: Severissimus
    > Sempicemente perché non è lo sviluppatore a
    > decidere, ma il manager, quindi si preoccupano di
    > fare bella figura solo con loro. Quante volte
    > consigli ad un cliente di usare un browser
    > diverso da IE per migliorare le prestazioni e
    > quello, che non ci capisce un tubo, ti guarda con
    > un'aria diffidente che sembra che lo vuoi
    > fregare?
  • Se io sviluppo un'applicazione web-oriented, lavoro il doppio, perché devo fare in modo che funzioni su tutti i browser eccetto IE e poi devo fare in modo che funzioni anche con quest'ultimo, alla fine riesco a farla funzionare correttamente su tutti i browser, ma testandolo mi accorgo che con Firefox 3 va molto più veloceche con IE, non sto fregando nessuno e tanto meno mi sento incapace. Reputo solo più capaci i programmatori di Firefox rispetto a quelli di IE.
  • se peró sviluppi un'applicazione web che sai che al 90% sará usata da utenti windows perché non parti direttamente a farla compatibile e performante con IE?
    MeX
    16897
  • I motivi sono semplici:
    1) Se l'engine Javascript di Firefox è più efficiente di quello di IE, io non ci posso fare nulla.
    2) Io non so se al 90% sarà utilizzata da utenti IE. Io sviluppo applicazioni industriali per ditte che di solito hanno un livello IT elevato e non mi è capitato di rado di trovarne che avessero policy che indicavano anche quale browser utilizzare e non sempre era IE.
    3) Se anche in una ditta c'è un solo utente che non usa IE, io come sviluppatore faccio davvero la figura dell'incompetente se gli presento un'applicazione che sul suo PC non funziona.
    4) LINUX! Le ditte per la quale lavoro lo usano e lo uso abitualmente anche io, anche a casa. Non posso fare un'applicazione che non potrà essere utilizzata al meglio su Linux.
    5) Io non sono un dipendente Microsoft e non sto qui a fare il loro gioco. Sarebbe ora che tutti prendessero coscienza che l'organismo deputato agli standard per il web(-oriented) è il W3C non la Microsoft.
  • - Scritto da: Severissimus
    > I motivi sono semplici:
    > 1) Se l'engine Javascript di Firefox è più
    > efficiente di quello di IE, io non ci posso fare
    > nulla.

    anche se la policy dell'azienda é che si usa IE 6.x non puoi farci nulla...

    > 2) Io non so se al 90% sarà utilizzata da utenti
    > IE. Io sviluppo applicazioni industriali per
    > ditte che di solito hanno un livello IT elevato e
    > non mi è capitato di rado di trovarne che
    > avessero policy che indicavano anche quale
    > browser utilizzare e non sempre era
    > IE.

    non capisco, parli di grandi aziende, con policy e procedure e non sai per che browser sviluppare?

    > 3) Se anche in una ditta c'è un solo utente che
    > non usa IE, io come sviluppatore faccio davvero
    > la figura dell'incompetente se gli presento
    > un'applicazione che sul suo PC non funziona.

    se la policy dell'azienda é IE 6.x non ci fai nessuna figura...

    > 4) LINUX! Le ditte per la quale lavoro lo usano e
    > lo uso abitualmente anche io, anche a casa. Non
    > posso fare un'applicazione che non potrà essere
    > utilizzata al meglio su
    > Linux.

    ma ovvio che se lavori per un'azienda che usa linux scegliere IE é improponibile, mi chiedevo perché non ti concentri esclusivamente su IE se sai che l'applicazione sará usata con IE...

    > 5) Io non sono un dipendente Microsoft e non sto
    > qui a fare il loro gioco. Sarebbe ora che tutti
    > prendessero coscienza che l'organismo deputato
    > agli standard per il web(-oriented) è il W3C non
    > la
    > Microsoft.

    Si ma se il tuo lavoro é fare applicazioni intranet beh allora devi adeguarti allo standard dell'azienda, non allo standard del W3C

    Poi per intenderci, se IE avesse fin dall'inizio supportato gli standard sarebbe un mondo migliore!
    MeX
    16897
  • - Scritto da: MeX
    > mi chiedevo perché non ti concentri esclusivamente su
    > IE se sai che l'applicazione sará usata con IE...

    Nello sviluppo del software, di rado si parte da zero. Normalmente in azienda si utilizzano parti di codice o, meglio, interi framework interni già pronti e sviluppati negli anni. Su tali basi già funzionanti e testate, si costruisce la personalizzazione per il cliente.

    Va da sé che il framework debba essere necessariamente compatibile con ogni possibile richiesta di un cliente.

    Nel caso di web application, dunque, è fondamentale che sia sviluppato in modo da rispettare gli standard W3C, piuttosto che le arbitrarie interpretazioni di IE, nelle sue varie declinazioni.

    Questa la risposta, in base alle mie esperienze.
  • nella mia esperienza, le realtà aziendali (purtroppo) soprattutto a livello di ufficio sono basate su:
    Office
    IE 6.x (al massimo 7.x)
    Windows XP o 2000
    Exchange server e Active Direcotry
    MeX
    16897
  • Io credo che tu non abbia nemmeno idea della realtà di cui stiamo parlando. Le aziende in questione sono abituate a contarti le pulci, a richiederti decine di pagine di documenti sul prodotto, le procedure, i curricula dei dipendenti, ecc. Se scrivi su un documento del genere che funziona solo su IE il responsabile IT ti ride in faccia, se non ce lo scrivi e se ne accorgono, ti fanno un c..o come un secchio! Quindi, sorvolando sul fatto che dire "Fallo solo per IE" è molto facile, ma farlo è estremamente difficile, visto che IE 6, IE 7 ed IE 8 si comportano in modo diverso, proviamo a ipotizzae qualche scenario:
    Scenario 1:
    Vai dal responsabile IT della ditta a proporre il tuo software, vede che non supporta Firefox, Safari, Opera, ecc., mentre i prodotti del tuo concorrente lo fanno: hai perso punti! Oggi tutti gli applicativi supportano almeno IE e Firefox e fai veramente un figura da idiota a non fare altrettanto, a prescindere dai calci che ti dà il commerciale se non riesce a vender eil prodotto per un motivo del genere.
    Scenario 2:
    Hai sviluppato la tua bella applicazione ottimizzata per IE 6, hai realizzato un rpogetto che alla tua ditta è costato 100.000 € (e guarda che non è una cifra esagerata!) e venduto il software per 35.000, perché conti di venderlo ad altre aziende e di rientrare ampiamente nell'investimento (ovviamente sto parlando di marketing strategico, non di cartomanzia), ma quando vai a proporlo ad altre ditte, queste vogliono il supporto er Firefox. Ci vai tu a dire al capo che servono altri due mesi di lavoro, quindi un investimento di chissà quante altre migliaia di euro?
    Scenario 3:
    La ditta assume un non vedente che utilizza un browser ad hoc che "legge" la pagina web. Questi browser hanno bisogno di assoluta conformità agli standard, altrimenti non funzionano. E supure è un'ipotesi remota, la devi prevedere! Perché, a parte che si fa tanto per abbattere le barriere per i disabili e non voglio certo essere io a creare problemi, se anche cinicamente vogliamo pensare solo al profitto, un problema del genere ti mette in cattiva luce col cliente.
  • Ancora con questi maledetti active x, che sono une delle cause dell'insicurezze di Internet Explorer, comincio a credere anche io che Microsoft rende i propi prodotti vulnerabili, per favorire l'esposizione ai virus, meno male che parlavano di toglierli dalle future versione di IE, siamo alle solite.
    non+autenticato
  • - Scritto da: gion
    > Ancora con questi maledetti active x, che sono
    > une delle cause dell'insicurezze di Internet
    > Explorer, comincio a credere anche io che
    > Microsoft rende i propi prodotti vulnerabili, per
    > favorire l'esposizione ai virus, meno male che
    > parlavano di toglierli dalle future versione di
    > IE, siamo alle
    > solite.

    Ma se fireshit li ha copiati con xul e xpcom (con gli stessi risultati) microsoft dovrebbe toglierli?
    non+autenticato
  • d'altronde anche le software-house d'antivirus in qualche modo devono sopravvivere ! A bocca apertaA bocca aperta
    non+autenticato
  • Non capisco davvero cosa stia succedendo, a quelli della Microsoft, mentre Firefox-Safari-Opera si stann sfidano a migliorarsi, Microsoft, pensa a se stessa, leggo tool per la compatibilità, non sarebbe meglio che IE8 sia più aderente agli standard???Poi questa funzione slepstream che semplifica l'aggiunta di IE8 un immagine di Windows Vista per velocizzare l'installazione su più sistemi, propio ieri è uscito un articolo che parla propio delle difficolta di Windows Vista ad imporsi, sopratutto nel settore aziendale, quindi non so quanto sarà utile, poi i controllo Active X che sono una piega per la sicurezza di IE, non potevano toglierli, come dicevano prima.
    Sarebbe ora di rimboccarsi le maniche e di lavorare sul serio, non di escogitare sistemi, per favorire i loro prodotti. Già il mio uso di Windows è limitato ma se questa e la direzioe che loro continuano a percorrere mi sa che presto non usero Windows per nulla.
    non+autenticato
  • - Scritto da: pippopazzo
    > Non capisco davvero cosa stia succedendo, a
    > quelli della Microsoft, mentre
    > Firefox-Safari-Opera si stann sfidano a
    > migliorarsi, Microsoft, pensa a se stessa, leggo
    > tool per la compatibilità, non sarebbe meglio che
    > IE8 sia più aderente agli standard???

    Non sarebbe meglio imparare un po' l'italiano?A bocca aperta

    IE8 avrà supporto completo a CSS 2.1 e parziale a CSS 3.
    IE8 userà di default il rendering aderente agli standard.
    IE8 potrà essere utilizzato per visualizzare anche le vecchie pagine adattate alle versioni precedenti di IE, se agli sviluppatori tira il sedere aggiornarle agli standard W3C.
    Di cosa ci si lamenta quindi?


    > funzione slepstream che semplifica l'aggiunta di
    > IE8 un immagine di Windows Vista per velocizzare
    > l'installazione su più sistemi, propio ieri è
    > uscito un articolo che parla propio delle
    > difficolta di Windows Vista ad imporsi,
    > sopratutto nel settore aziendale, quindi non so
    > quanto sarà utile,

    A qualcuno sarà utile, o tu, singolo individuo, ti ritieni la maggioranza?


    > poi i controllo Active X che
    > sono una piega per la sicurezza di IE, non
    > potevano toglierli, come dicevano prima.

    Ehm, si dice PIAGA...

    Togliere gli ActiveX?
    Sai che rivoluzione dei ranocchi dopo 10 minuti da un simile annuncio?
    Ma stiamo coi piedi per terra perdio!


    > Sarebbe ora di rimboccarsi le maniche e di
    > lavorare sul serio, non di escogitare sistemi,
    > per favorire i loro prodotti.

    Ottimo proposito, seguilo!A bocca aperta


    > Già il mio uso di
    > Windows è limitato ma se questa e la direzioe che
    > loro continuano a percorrere mi sa che presto non
    > usero Windows per nulla.

    Ma il bello è proprio questo: ognuno può fare quel che più gli aggrada.A bocca aperta
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 13 giugno 2008 15.45
    -----------------------------------------------------------
    1303
  • - Scritto da: Zeross
    > IE8 avrà supporto completo a CSS 2.1 e parziale a
    > CSS
    > 3.
    > IE8 userà di default il rendering aderente agli
    > standard.
    > IE8 potrà essere utilizzato per visualizzare
    > anche le vecchie pagine adattate alle versioni
    > precedenti di IE, se agli sviluppatori tira il
    > sedere aggiornarle agli standard
    > W3C.

    Alleluja!!
    Non vedo l'ora, nella speranza che rispetti veramente queste promesse.
    E, se lo fa, spero che lo mettano come aggiornamento critico di sicurezza per tutte le versioni di Windows.

    > Togliere gli ActiveX?
    > Sai che rivoluzione dei ranocchi dopo 10 minuti
    > da un simile
    > annuncio?

    Basterebbe disabilitarli di default e farli abilitare solo da parte di un utente amministratore e solo per alcuni IP, in modo da poterli usare solo in LAN per applicazioni intranet e simili.

    Il problema è che, se non ricordo male, IE implementa anche "AJAX" e i plugin (Flash, Java, ecc.) come ActiveX.
    Se mi sbaglio, correggetemi.

    Bye.
    Shu
    1232
  • Si andiamo avanti con le promosse Microsoft, dicevano le stesse cose anche per Ie7, e tu usi i loro stessi temini: avrà,potrà,userà, il termino giusto speriamo. Per gli ActiveX, che sono un male, visto il proliferarsi di virus, che sfruttano codesta tecnlogia, su altri browser, non sente nessuno la mancanza di ActiveX anzi. La pensi troppo positiva, eppure ho la vaga impressione, che tu difenda Microsoft.
    non+autenticato
  • Zeross Zeross Zeross non sarebbe ora che tu diventassi meno a favore di Microsoft, dovresti diventare più imparziale sai, trovo tanti tuoi commenti sempre, a leccare in culo a Microsoft, ma ti pagano almeno? Facendo finta che Microsoft faccia tutto perbene, prendi per i fondelli anche te stesso, una sana critica non fa male, forse hai i prosciutti d'avanti gli occhi?
    non+autenticato
  • Potremmo dire lo stresso di tanti utenti che leccano le palle al pinguino . Solo che la non ti pagano mica, anzi, ti lubrificano solo un tantinello
    non+autenticato
  • - Scritto da: amorino
    > Zeross Zeross Zeross non sarebbe ora che tu
    > diventassi meno a favore di Microsoft, dovresti
    > diventare più imparziale sai, trovo tanti tuoi
    > commenti sempre, a leccare in culo a Microsoft,
    > ma ti pagano almeno? Facendo finta che Microsoft
    > faccia tutto perbene, prendi per i fondelli anche
    > te stesso, una sana critica non fa male, forse
    > hai i prosciutti d'avanti gli
    > occhi?

    E tu non faresti meglio ad imparare un po' l'italiano, invece di interessarti della mia imparzialità (che è già assodata, dato che quanto ho esposto sono i nudi fatti)?

    Punteggiatura completamente sballata e un "d'avanti" che ha fatto tremare il tempietto che conserva i resti mortali di Dante Alighieri a Ravenna... c'è da rifletterci...
    1303
  • - Scritto da: pippopazzo
    > Non capisco davvero cosa stia succedendo, a
    > quelli della Microsoft, mentre
    > Firefox-Safari-Opera si stann sfidano a
    > migliorarsi, Microsoft, pensa a se stessa,
    pensa a se stessa solo nel corto periodo, visto che e' l'unico che le rimane. Nel lungo periodo si affossa con le proprie manine.
    E' infatti molto stupido per un'azienda moderna non aver capito che la filosofia aziendale vincente e' ben diversa di quella degli anni 80 e che deve considerare una visione di piu' lungo respiro.
    Ma purtroppo la MS e' un dinosauro che non puo' fare altro che qeullo che fa, ed andra sempre peggio, non potra essere altrimenti.
    Alla fine, tra qualche annetto, vedrete che finira' con un bel botto e addirittura con un bel po' di dirigenti in manette.
    non+autenticato
  • - Scritto da: gattoh

    > Alla fine, tra qualche annetto, vedrete che
    > finira' con un bel botto

    Sono anni che sento questa solfa. Chissà, prima o poi magari qualcuno ci prende. D'altronde anche un orologio rotto ha ragione due volte al giorno.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)